Jump to content
  • Gianni
    Gianni

    Pelagic Trip

    Lo scorso mese di marzo ho partecipato ad un Pelagic Trip in quel di Viareggio. Partenza con mia Moglie da casa alle 04:00 per essere intorno alle 08:00 al porto davanti alla piccola barca, la Evolution, che ci avrebbe scarrozzato per 4 ore davanti alle coste Toscane. Eravamo una decina più l'organizzatore, il "comandante" della Barca e la moglie di costui addetta a gettare il pesce in acqua.....

    Foto1.thumb.JPG.3db8cf405c14eb4e994b7ae5e822d704.JPG


    Molti sapranno cosa è un Pelagic Trip, ma per quelli che non hanno idea di cosa sia mi limiterò a dire che è un giro in Barca dove si va alla ricerca di Uccelli Marini, ma in alcuni casi anche di Cetacei, (per chi fosse interessato partono da Genova in alcuni periodi bellissimi Pelagic verso il Santuario delle Balene presente nel mar Ligure) che vengono attirati rilasciando nella scia della barca pesci, pezzi di pesce e frattaglie di pesce. Ne arrivano a centinaia soprattutto specie comuni come il Gabbiano reale il “solito” grande gabbiano, vorace e onnipresente e ormai anche nidificante sui tetti di molte città.
    Logicamente però tutti sperano nelle specie rare, da poter “scrocettare”, i Birders o fotografare al meglio i Fotografi, che credo siano in genere la maggioranza dei partecipanti.

    Foto2.thumb.JPG.4ed1867d130046c9bab6874bdc7f22ce.JPG


    L’organizzatore di quello a cui ho partecipato consigliava di portare ottiche corte, meglio fino al 300mm, meglio se zoom, perchè gli uccelli vengono davvero vicinissimi tanto da poterli toccare.

    Foto3.thumb.JPG.bf4314e2cf668cb9381fed99a2d96657.JPG


    Io avevo portato il 100-400 ed il 24-200 rispettivamente con Z6II e Z50 e devo dire che sono rimasto estremamente colpito dalla qualità delle foto ottenute con il 100-400mm, come ripetutamente affermato da tutti su Nikonland.

    Foto4.thumb.JPG.700a88dc30d7316ebec3a57da8e70723.JPG


    Va detto che gli uccelli erano particolarmente vicini e con movimenti non velocissimi, a parte le Berte che oltretutto volando a pelo d’acqua e veloci erano le più difficili da “Fermare”.

    Foto5.thumb.JPG.66fac6883b213b542b9d3d7f964a38d5.JPG


    I desiderata per me e mia moglie erano però le Sule e le varie specie di Stercorario (o Skua) che si possono osservare nei nostri mari, ma per questa volta niente Sule ed un solo Labbo che si è fatto osservare lontanissimo.

    Foto6.thumb.JPG.a532d263655bf6a4b0e7d0ab9f9e93fe.JPG


    Comunque mi sono divertito tantissimo ho fatto circa 4000 mila foto, certo come si può immaginare tutte molto simili, quindi con molti scarti e nelle quali è difficile trovare uccelli isolati nel fotogramma.

    Foto7.thumb.JPG.d7896b103ae44c690494bd4460cc4350.JPG


    Molte delle foto che vedrete qui sotto sono ritagli più o meno spinti per evidenziare quella situazione o quell’uccello .

    Foto8.thumb.JPG.a9359256b64d4254a108890e433066aa.JPG


    Ho cercato in quelle di gruppo di dare il senso di assembramento e della aggressività dei Gabbiani reali verso le altre specie ma anche tra loro.
    Insomma, per noi, una “levataccia” spesa bene anche perché nel primo pomeriggio siamo poi andati nelle colline dietro Viareggio, Hot spot famoso, per osservare la Migrazione dei Bianconi, ma questa è un’altra storia.

     


     

    Foto 9.JPG

    Foto 10.JPG

    Foto 11.JPG

    Foto 12.JPG

    Foto 13.JPG

    Foto 14.JPG

    Foto 15.JPG

    Foto 16.JPG

    Foto 17.JPG

    Foto 18.JPG

    Foto 19.JPG

    Foto 20.JPG

    Foto 21.JPG

    Foto 22.JPG

    Foto 23.JPG

    Foto 24.JPG

    Foto 25.JPG

    Foto 26.JPG

    Foto 27.JPG

    Foto 28.JPG

    Foto 29.JPG

    Legenda delle immagini :

    1)   Ad. di Gabbiano reale 
    2) Gabbiano reale  
    3) Uno gabbiano corallino ancora non in piumaggio da Ad. la testa deve essere completamente nera. Uno dei più belli dei Nostri gabbiani.  
    4) In primo piano sulla Dx uno splendido Ad. di Gabbiano tridattilo....
    5)  Berta maggiore in atterraggio
    6)  Berta maggiore in partenza, come si vede a differenza per esempio dai gabbiani le berte devono prendere la rincorsa.....
    7)  Immaturo di Gabbiano tridattilo
    8)  Gavina 2 cy (con dietro un Gabbiano corallino) qualche gabbianofilo ha sollevato il dubbio che sia una Gavina siberiana 2 cy 1° inv., cioè nata la primavera scorsa da qualche parte in Siberia.... 
    9)  Berta minore....
    10) Berta minore in decollo....
    11) Gabbiano corallino Ad.
    12) Gabbiano tridattilo imm.
    13) Misto di Gabbiani reali, il primo a becco aperto un 2cy nato l'anno scorso, già aggressivo e vociante....
    14)  Gabbiano tridattilo imm.
    15) Berta minore
    16)  Berta maggiore
    17)  Gabbiamo reale,  3cy 
    18) Gabbiani reali
    19) Berta minore
    20)  Gabbiano tridattilo
    21)  Gabbiano tridattilo 
    22)  Gabbiani corallini in primo piano
    23) Gabbiano corallino Ad. sopra e Gabbiano tridattilo sotto.
    24)  Berta maggiore a dx e 3cy di gabbiano reale
    25)  Gabbiano tridattilo si intravede il caratteristico disegno nero a V rovesciata
    26)   Gabbiano reale con alle spalle le Apuane
    27)    Gabbiani reali
    28)  Gabbiano tridattilo "importunato" da un Gabbiano reale... 
    29)   Gabbiano tridattilo con un pezzo troppo grosso (infatti poche foto dopo lo lascerà cadere) nonostante le ridotte dimensioni rispetto ai più grossi Reali anche i Piccoli gabbiani delle altre specie, riescono a conquistare qualcosa......

     

    User Feedback

    Recommended Comments

    Complimenti, veramente delle belle foto !!

    Io gioco in casa, e con Alessio faccio almeno una escursione, di questo tipo, tutti gli anni.

    Mi spiace che non abbiate avuto Sule ad accompagnarvi, purtroppo negli ultimi anni ne sono arrivate sempre meno.

    Con le Berte però vi sarete divertiti, con il loro volo velocissimo e radente alle onde mettono a dura prova gli AF delle macchine.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    Il 19/12/2023 at 12:38, MARIO ASSUERO ha scritto:

    Prima di tutto complimenti.

    Alcune immagini sono entusiamanti.

    Poi domando:

    Come possiamo organizzare l'escursione e chi dobbiamo contattare ?

    Grazie

    Buonasera, mi permetto di risponderti io:

    Queste escursioni sono organizzate da Alessio Quaglierini, una guida naturalistica e birdwatcher veramente esperto.

    Ne organizza 6/8 nella stagione invernale e altrettante in quella estiva, con partenza dal porto di Viareggio generalmente il sabato mattina alle 8 e rientro per le 12-12,30.

    Di solito i posti disponibili ( 8 x ogni uscita ) vanno esauriti poco dopo la pubblicazione del calendario.

    Puoi trovare tutte le informazioni sulla sua pagina Fbook:

    Alessio Quaglierini - Vecchiano ( Pisa )

    Link to comment
    Share on other sites

    • Nikonlander Veterano

     

    Il 19/12/2023 at 12:38, MARIO ASSUERO ha scritto:

    Come possiamo organizzare l'escursione e chi dobbiamo contattare ?

    Grazie e Scusami non mi ero accorto della domanda nei commenti....
     E' perfetto quello che ha scritto rispondendo al posto mio :frigno: Gino....

    15 ore fa, Gino ha scritto:

    mi permetto di risponderti io

    Grazie mille...come scrivevo sopra non mi ero accorto delle domande....

    Link to comment
    Share on other sites



    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...