Jump to content

seymourglass

Iscritto
  • Content Count

    40
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

seymourglass last won the day on May 10

seymourglass had the most liked content!

Community Reputation

33 Excellent

About seymourglass

  • Rank
    Member

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ottimo lavoro, prof. È vero, siamo appassionati di fotografia e di strumenti fotografici, ma ci interessano anche altri argomenti che possono essere non solo di svago o piacere estetico, ma anche etico. La scienza non è solo sapere, ma anche modo di orientare il nostro comportamento: nel bene o nel male
  2. le siluette sono sempre suggestive e la tua foto è molto piacevole certo che fa rabbia avere dei soggetti cosi interessanti e una luce schifosa, ma,,,,così è. io, poi, non sono mai riuscito a fotografarli
  3. non avevo ancora visto questa foto. molto piacevole e interessante: mai visti due tarabusini insieme. bravo
  4. Foto molto piacevole anche per il taglio obliquo.del terreno forse aprirei un pò le ombre
  5. grazie dei commenti fatti Altri due campioni nel nascondersi nel loro ambiente. le zone umide della bassa padana un airone rosso, tra le canne un voltolino. su Nikonland c'è chi se lo ha trovato nel giardino di casa, io ho impiegato due anni per trovare un posto dove poterlo fotografare (ora quel posto è stato prosciugato, è un terreno abbandonato
  6. "Non posso uscire, guardo fuori se il cielo è blu e piango ramingo e solo. Ma Nikonland è sempre qua corona reale o imperiale" da dove viene questa citazione adattata? un libretto d'opera?
  7. Sono molto interessato alla tua Z7, se non è già prenotata da altri. Come posso contattarti? non ho trovato indicazioni per messaggi personali su "come funzione NL", per altro utilissimo
  8. a seguito di un invito rimproverante (o forse da un rimprovero invitante) di M&M, pubblico due altre foto di uccelli, che non hanno nulla in comune se non la loro abilità di confondersi con l'ambiente dove vivono, due campioni di mimetismo. la prima è una Otarda di Kori, in Namibia, abbastanza comune ma difficile a vedersi in mezzo ai cespugli secchi del bush la seconda un Tarabuso, ripreso nella bassa padana, abilissimo nel nascondersi, immobile e ritto tra le canne
  9. bellissime foto, per il paesaggio e per l'ora magica che hai colto. la prima è quella che mi piace di più, anche se i rossi della seconda e dell'ultima hanno uno straordinario impatto emotivo; e fanno sperare tempi migliori, per te e per tutti. ciao
  10. non potendo uscire (come quasi tutti) sono andato …nel passato. questa è una foto del novembre 2007 (13 anni fa!) scattata con la D200, a 1/250 e 200 ISO, con un obiettivo che non ricordo, forse un 200 f5,6. è nei dintorni della "Madonna dell'Acero" sull'Appennino tosco-emiliano; un luogo in cui non sono più ritornato, ed ora me ne pento. Prometto che quando sarà di nuovo permesso circolare liberamente, ci ritornerò.
  11. Una serie di foto veramente affascinanti: non posso che ammirare la tua passione per la montagna e le tue capacità. la tua sensibilità nel tradurre in immagini le sensazioni che che provi in quei momenti. Qui il soggetto (nella maggior parte delle foto) sono i monti e le vallate, e gli stambecchi ne sono il giusto complemento. Tra tutte la mia preferita è la nona, con gli stambecchi che si riposano: mi trasmette un senso di vasta quiete, di silenzio calmo e capisco perché lo chiamano Gran Paradiso.. Sugli aspetti tecnici della post-produzione non posso pronunciarmi per la mia prof
  12. Veramente belle, molto suggestive, e per me estremamente utili. Prima gli stambecchi, poi i caprioli ed ora i daini: una serie di foto che mi hanno fatto capire una cosa importante: la necessità di inserire i soggetti nel contesto ambientale. I "ritrattoni" degli animali, come di solito faccio, descrivono il soggetto; messi in relazione al loro habitat sono raccontati. E' come se queste foto contenessero non solo informazioni. ma anche emozioni. Nel tuo caso spesso anche della poesia. provo a mettere una mia foto, di diversi anni fa (quest'anno, per vari motivi, non ho ancora fatto ness
  13. Io ho avuto l'occasione di provarla qualche tempo fa, per pochi minuti. Credo che sia un piccolo capolavoro: leggerissima, movimenti morbidi, fluidi come nessuna altra testa basculante provata, manopole che bloccano senza dover stringere, nessuna vibrazione anche con carichi pesanti (nikon D819 e 500/f4 G). La mia Photoseki - che comunque resta un ottimo strumento - non arriva a quella perfezione. Forse chi compie safari con portatori e aiutantii, o affronta viaggi pesanti e difficoltosi preferisce attrezzature come la RRS, ma per persone comuni sarebbe l'ideale. ma il costo,,,
  14. Dipende… dipende da cosa vuoi comunicare con la foto. Se vuoi ricordare a tutti quanto sia difficile riprendere al volo un Pellegrino, nonostante l'esperienza e l'abilità del fotografo, allora lasci la foto originale (nell'esempio la prima); se vuoi far risaltare l'eleganza del volo d'un rapace, allora "lavori" al meglio la foto, in modo che tutti quelli che la vedono ne traggono un piacere. Ogni foto è manipolata, essendo un particolare della scena deciso dal fotografo: a volte le manipolazioni sono creative, addirittura artistiche e piaccio, altre volte sono un flop, e diventano errori da cu
×
×
  • Create New...