Jump to content

Giannantonio

Nikonlander Veterano
  • Posts

    1,184
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Everything posted by Giannantonio

  1. Mi piace, ma proverei un po' meno luce su testa e collo e un poco di più sul piumaggio verde. Come se la luce sul soggetto avesse una inclinazione più bassa. A mio gusto ovviamente.
  2. Ma no dai oggi si combatte a suon di ESG ed RSI, non convenite?
  3. Ho anche io questo tele ma non mi sono mai posto il problema della staffa, peraltro corta e buona solo per utilizzo con monopiede. Se non ti da fastidio lasciala e girala, diversamente provi senza e vedi come ti trovi. Nell'uso a mano libera risparmi peso, non ho mai pesato la staffa ma ad occhio almeno 100 gr sarà. Quando togli la staffa puoi utilizzare la protezione in gomma a corredo.
  4. Della prima serie le mie preferite sono la 4 e la 5 Della seconda serie mi piace il senso di dissolvenza che hai dato fino allo stecco secco vuoto Curiosità, a quanti ISO in media ti sei ritrovato?
  5. Giannantonio

    Farfalle

    Grazie per il commento Silvio. Si l'ultima della serie oltre ad essere quella venuta meglio è quella che finirà su carta. Quella dell'accoppiamento, fa parte di una serie dove questa presentata è quella più a fuoco, non so dirti se la causa sia imputabile ad un mio cambio di parallelismo mentre scattavo o movimento della foglia a cui sono appoggiate. Quello che aggiungo qui è che sono tutte foto realizzate a mano libera e ti confermo con le farfalle in attività.
  6. Giannantonio

    Farfalle

    Questa è la prima volta che mi cimento nella fotografia a questi coloratissimi soggetti. Galeotta l'occasione di un impegno ad Abano Terme, che mi ha dato la possibilità di visitare il Parco Casa delle Farfalle, realizzata come prima in Italia e una delle prime al mondo. Si tratta di un percorso realizzato simulando un habitat tipo foreste pluviali dell' Amazzonia, Africa ed Asia, dove le farfalle sono libere di volare e posarsi sui fiori e le piante presenti. Le foto sono tutte realizzate con la Nikon D850 ed il Nikkor 70-200/4 prevalentemente a 200mm e alla minima distanza di maf. Riguardo ai parametri di scatto: apertura compresa tra f:5,6 e f:8 - t:1/1000 - ISO il più delle volte a 12800 C'era un caldo umido pazzesco, ma mi sono comunque divertito e sono stato bene. Devo dirvi che non conosco i nomi delle farfalle che ho fotografato, ma è stato un bell'esercizio cercare di creare immagini piacevoli sfruttando i colori dei soggetti e uno sfondo quanto più possibile sfuocato e a tono. Voi che dite?
  7. Non so se era possibile farlo in ripresa, ma per esempio avrei incluso , allargando l'inquadratura a dx, più roccia con vegetazione, come a chiudere un cerchio. Quel verde attira come una calamita il resto dei colori la completa. Resta una bella foto.
  8. Giannantonio

    Svassi

    Ciao Antonio, lieto ti piaccia di più la terza per la particolare luce. Il decentramento, questione di gusti. Grazie per il passaggio.
  9. Giannantonio

    Svassi

    Grazie Mauro. L'ho preso perchè mi serviva una focale più lunga attacco F, in attesa di passare a ML senza spendere molto. Così faccio esperienza con gli angoli di campo ridotti. Poi si vedrà Per ora riesco ad utilizzarlo con la D850 a mano libera.
  10. La basetta l'ho presa insieme al Sigma 18-35/1.8 Art che ho usato con la D7100 e mi è servito oltre che per fare esperienza nella personalizzazione, per migliorare la precisione della messa a fuoco con questa. Con la D850 ho tarato l'af con l'apposita funzione in macchina visto che ho solo questa. L'unico fw che ho aggiornato è stato quello del Sigma Art 50 f1.4. Aggiornamento fw uscito proprio per l'uso con ML Nikon. Sul Sigma 150-600 Contemporary confermo la versione del fw e non mi sembra al momento sia necessario utilizzare la basetta , più avanti vedremo. Con la Z6 non penso avrai problemi.
  11. Giannantonio

    Svassi

    Animale timido, pronto ad allontanarsi al minimo segnale, mantiene sempre una distanza di sicurezza che obbliga a focali lunghe. Non bastano tele zoom anche buoni moltiplicati e poi occorrono condizioni di luce buona per far risaltare soggetto e colori del piumaggio. Ne propongo tre con il Nikkor 70-200/4 moltiplicato con il TC 1.4 EIII tutte in luce differente. 1) coppia in controluce , qui nonostante i 280mm non si è dissolto il filo di vegetazione davanti, crop necessario, pp laboriosa 2) qui la luce è bella ed il soggetto alla giusta distanza 3) Luce molto particolare , poco prima di scomparire dietro la vegetazione, soggetto un po' lungo, crop necessario, pp leggera 4) e questa questa invece con i 900 equivalenti del Sigma 150-600 Contemporary . Luce laterale forte con soggetto oltre i 40 mt. (la finestrella di distanza del fuoco segnava infinito) pp leggera Che dite, meglio? Spero vi piacciano.
  12. Stavo fotografando altro e ad un tratto si è presentata questa libellula, pensare e scattare e stato un attimo. Non essendo foto pensata è venuta così una foto insomma anche un po' confusa quasi monocromatica, quindi? Proviamo con un predefinito BW di LR Un po' meglio, almeno così la libellula è più il soggetto, non ci sono le distrazioni presenti nella versione a colori. Poi ci si accorge della posizione che ha, sembra pronta a partire in volo. Niente di artistico, forse più piacevole.
  13. Domenica 22 maggio '22 Autodromo Nazionale Monza Campionato Italiano Drifting NIkon D850@600 1/2500 f/8 Auto ISO 640
  14. Ecco qua, finalmente anche io in autodromo a Monza a fotografare post pandemia dove ho incontrato casualmente e rivisto con piacere Francesco Contu. L'occasione è stata questa gara valida per il Campionato Italiano Drifting che si é svolta nella porzione di circuito compresa tra l' ingresso e l' uscita della variante Ascari. Pubblico presente e distribuito lungo il perimetro della rete di protezione perché le tribune non sono ancora presenti, le foto sono prese tra le 9:30 e le 11:00 di domenica 22 maggio '22, in condizioni di luce variabile, comunque meglio che in pieno sole, e con aria a momenti sporcata dalle fumate prodotte dal Drifting delle vetture. Tutte le foto sono con Nikon D850 e Sigma 150-600 Contemporary attraverso la reti di recinzione in uscita dalla variante ascari per avere la ripresa frontale tra i 500 e 600mm. Direi che possono bastare, ingranditele. Commenti ovviamente graditi.
  15. Belle! e davvero ottimo, se fosse ancora necessario dirlo, il nuovo 105Z. Non ho mai provato con le libellule, ma immagino che lavorare a brevi distanze non deve essere facile con un 105, vista la natura del soggetto. Secondo me irrinunciabile in un corredo Z anche se non si fotografano libellule.
  16. Ciao Massimo, secondo me la luce non è delle migliori. A colori sparano troppo i bianchi e non c'è dettaglio sul corpo dei soggetti, non mi piace lo sfocato davanti di quel colore, e lo specchio d'acqua e troppo infestato dai piumini dei pioppi. Il 500/4 moltiplicato non sembra dare il meglio di se con quella distanza soggetti canneto. In B/N si risolvono un po' di cose, ed è sulle teste degli degli svassi che va subito l'occhio. Penso sia perché è dove hai messo a fuoco e li risultano un po' più contrastate. Provato a scurire e sfocare di più lo sfondo e a lavorare meglio le luci sugli svassi ?
  17. Foto di domenica 15 maggio 22 Uno spazio libero in questa calda domenica di metà maggio per provare a comprendere meglio questo nuovo ingresso nel mio corredo. Mi serviva fare esperienza con le focali offerte dal Sigma 150-600 Contemporary in condizione di forte luce e non in ombra come in questo caso Soggetti le, al momento piccole, ninfee presenti nella vasca nei giardini del BAM Usato anche in questa occasione a mano libera, ma alla massima apertura consentita dalla focale ed alla minima distanza di messa a fuoco intorno ai 2,8 mt. Ve ne propongo tre in condizione di luce diversa. Questa prima in condizione di luce favorevole di fronte al soggetto - Nikon D850@600 1/500 f/6.3 AutoISO-160 questa seconda con luce di lato al soggetto - Nikon D850@300 1/500 f/6.3 AutoISO-80 per ultima questa terza in controluce pieno - Nikon D850@600 1/500 f/6.3 AutoISO-100 Tre atmosfere diverse, con formato immagine a piacere, l'ultima è quella forse meno convenzionale che preferisco. Qui forse era meglio chiudere un po' il diaframma, ma il risultato non è male. Nel fare queste foto, mi sono sentito un po' osservato e fuori dal coro, visto l'obice che tenevo in mano, chissà cosa pensavano tutti quelli che facevano le foto con i loro smartphone. Nessuno mi ha rivolto la parola, però poi tutti cercavano di fare la foto dalla posizione che avevo scelto per fare le mie. Lasciate un commento se vi va'. Ciao
  18. Ho votato no. Ho già usato APSC Nikon per tanto tempo e per ottenerne il meglio occorrevano ottiche molto buone. Il Full Frame è superiore in tutto, all'occorrenza e senza duplicatori aggiunti si può riquadrare in camera, ma è sempre meglio avere la focale lunga quando occorre, per esperienza fatta. Il discorso oggi è sui sensori, il rolling shutter, l'EVF, l'abbandono dell'otturatore meccanico, l'attacco Z e tutto ciò che si porta appresso la nuova tecnologia lato autofocus. Che si chiami Z8 o Z? è relativo. Chi si avvicina oggi alla fotografia dovrebbe poter contare ancora su offerte entry ad un costo purtroppo diverso da prima, questo è credo l'andazzo.
  19. Ma quale anZia da prestaZione, secondo me la guiderai ad occhi chiuZi !!!
×
×
  • Create New...