Jump to content

francomanuti

Nikonlander
  • Posts

    234
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by francomanuti

  1. Premesso che per me avete ragione entrambi in quanto è la prima volta che mi cimento in un ambito fotografico a me nuovo , provo a sentire se nel gruppo del circolo che frequento , c'è qualcuno che ha qualcosa da farmi provare ,altrimenti provo ad acquistare la lente Hoya e vedo come va , anzi comunque vada ,sarà un successo ,perchè è un percorso nuovo che mai avrei pensato di intraprendere. Poi per investire in qualcosa di più performante ,tipo obiettivi dedicati faccio sempre in tempo, ( venduto il 300 f4 e ben due volte il 70-200 f2,8)
  2. Nel tuo articolo "Crimini e misfatti" definisci la lente Hoya (Queste lenti utilizzate, tra le quali la Hoya costa quanto due pizze ed una birra a casa, invece sono facili, veloci, quasi del tutto esenti da aberrazione sferica e da slittamenti cromatici consistenti.) Comincerei da quello o in alternativa una dhg macro 3 e poi se son rose..... Per le farfalle proverò ad usare il 200-500. Grazie ad entrambi per le dritte
  3. Si , stiamo parlando di quello ,secondo te essendo un neofita che non sa se poi perseguo quella strada (farfalle ,libellule ecc.. ), cosa dovrei fare ? L'alternativa sarebbe usare il 200-500
  4. Infatti se ricordi anch'io l'anno scorso ho pubblicato foto fatte in giardino a farfalle , e devo dire che il risultato non è stato deludente. Voglio approfondire e vedere cosa riesco a tirare fuori
  5. Ciao Silvio, il tuo articolo sul 200-500 lo avevo letto , ma non facendo macro è rimasto un articolo solo letto, mentre adesso vorrei approfondire un pò e pertanto andrò a rileggerlo con più attenzione. Pensavo più al 18/200 in funzione della leggerezza nel doverlo portare in giro , si con il cavalletto ma sempre di un altro peso parliamo. Comunque grazie
  6. Se la spesa della lente dovesse essere pari o quasi all'acquisto del 50/1,8 andrei sicuro sulla seconda opzione . Mi documento un pò con i vs articoli e poi vedo cosa fare Grazie
  7. Hai ragione Max , ma pensavo che fosse fuori contesto , se vuoi puoi spostarla nella sezione idonea Grazie
  8. Su suggerimento di Silvio in un'altra discussione , vorrei che mi consigliaste quale lente addizionale e su quale obiettivo eventualmente montarla ,visto che sono di vario diametro . In sostanza , volendo fare della macro e disponendo di: Sigma 10-20 f3,5 - AF-S 16-86 VR f3,5 -5,6 --- e 18-200 f3,5-5,6 VR II , quale lente dovrei scegliere? Il 200-500 non lo prendo in considerazione. Per logica mi viene da dire 18-200 ,ma........ sarà giusto ? E come vanno usati ? Perdono la distanza minima di maf ? Grazie per i suggerimenti che mi darete
  9. Ciao Silvio, quando vuoi ,compatibilmente con i nostri impegni ci andiamo ,posso dirti che intorno da me c'è davvero poco , sono in ritardo con tutto, non hanno allagato le risaie e quindi cavalieri niente, salvo il culbianco che ho postato tempo fa nulla ,solite garzette e aironi vari. Prossima volta mi porto il 200-500 ed il cavalletto , dovrei fare di più , oppure potrei seguire il tuo consiglio Ai gruccioni ci ho fatto un giro una settimana fa ,ma non sono ancora arrivati , aspetto un pò e poi ci ritorno. Libellule e damigelle niente . Se riesco ,vorrei fare un giro in un altro sito che mi hanno indicato e vedere cosa c'è ,poi ti aggiorno. Ti saluto
  10. A pochi km da Zavattarello ,uno dei borghi più belli dell'Oltrepò pavese, ho scoperto questo posto, nel comune di Valverde, dove pare ci siano una nutrita varietà di farfalle, dalle comuni alle più rare. Ho deciso di andarci , senza pretese peraltro , armato di D7200 e 18-200 vr II, giusto per curiosità. Arrivati a Valverde ci trovate l'indicazione per il castello di Verde e fatto un tratto di sterrato si arriva al parcheggio e quello che ho trovato non mi ha molto convinto ,in quanto è poco curato ,tanta erba , abbandonato a quanti decidono di andarci senza poi portarsi via la loro spazzatura. E' un posto che secondo me potrebbe essere valorizzato e sfruttato al meglio , perchè provvisto di area attrezzata con panche e tavoli per sostare, un barbecue dove farci di tutto , e dei sentieri nel bosco bellissimi, anche per attività didattiche , invece la fa da padrona l'incuria. Farfalle poche ,pare non sia ancora il periodo, un belvedere da paura sulla Val Tidone e il Lago di Trebecco con la sua diga ,insomma si potrebbe fare di più. Le foto sono postate così come fatte senza pp ma solo ridimensionate , salvo la panoramica , tutte a mano libera compresa la pano ,unita con ICE
  11. Questo esemplare è il forapaglie su suggerimento di Gianni 54 ,scattate ad agosto del 2020 nelle campagne vicino casa. Non mi è più capitato di vederne uno . L'occhiocotto non l'ho mai visto . Ciao
  12. Ciao ti mando una sequenza di foto di una poiana che scaccia un'altra poiana per accaparrarsi quel ramo. Ho avuto la fortuna di essere pronto per scattare quando è successo quello che vedi in foto. Scatti del 2012
  13. Ciao Max , è esatto in parte ,metà svevo e metà aragonese quello di Otranto ,svevo l'altro , Il castello di Barletta ha gli angoli mentre quello di Otranto ha forma cilindrica agli angoli il corpo centrale ha forma quadrangolare per entrambi Da fonte Wikipedia L'assedio subito dalla città nel 1067 danneggiò gravemente il fortilizio che fu riparato e potenziato qualche anno più tardi per volere di Roberto il Guiscardo. Della ricostruzione promossa nel 1228 da Federico II di Svevia rimangono invece tracce evidenti della torre del corpo mediano cilindrico, inglobata nel bastione a punta di lancia, e nella cortina muraria di nord-est. Un'analisi dei sotterranei lascia supporre che il Castello fosse impostato su una pianta con nucleo centrale quadrangolare, scandita agli angoli da torri cilindriche.Dopo il Sacco di Otranto del 1480, anno in cui tutto il Meridione d'Italia fu oggetto dell'attacco turco, il Castello dovette essere ricostruito, cosa che fece Alfonso d'Aragona Duca di Calabria. Alla fine del secolo, quando la città fu data in pegno ai veneziani, la struttura fu ulteriormente potenziata con l'aggiunta di artiglierie e bombarde. Della fase aragonese rimangono solo un torrione e parte delle mura.
  14. Poiana inseguita da una cornacchia domenica mattina, sempre nelle campagne intorno casa, probabilmente l'ha vinta la cornacchia perchè poi sono spariti.
  15. Sono assolutamente d'accordo con te, e a dirla tutta , l'ITALIA è bella tutta, cecchè.......
  16. Non disdegneremmo se tu facessi un giro nella mia Barletta ,dove sicuramente avresti altrettanti spunti fotografici, vedi la piazza della Disfida ,il Colosso, il trabucco restaurato ecc.... ,mettendo da parte il campanilismo
  17. Bella serie ,tutte interessanti, ma dovendo scegliere: 1) la n. 11 di Andrea , molto ben riuscita , dove lo sguardo segue l'impronta che va verso l'infinito dell'orizzonte 2) la n. 8 di Gianni, classico scatto del paesaggio senese ben composto e valorizzato dal b/n 3) la n. 19 di Gabriele , insolito giocatore di carte , molto sofisticato nel suo insieme, più da casinò che da bar
  18. Mi hai fatto venire voglia di ritornare a casa ,manco da circa due anni. Alle Saline sono riuscito ad entrarci una volta grazie a mio cognato che aveva un'attività lì , ma che fatica avere l'autorizzazione. I fenicotteri a distanza abissale. La torre in questione ,parli di Torre Pietra? Ciao
  19. Tanti auguri Vinci. 18 anni , che bella età........
  20. Preferisco la prima, sguardo più sognante. Tutte molto belle ,ma chettelodicoafare.
  21. Credo che cronologicamente la fotografia sia stato l'ultimo mio hobby/passione. In ordine, partendo dalla gioventù c'era il calcio giocato e visto ,seguivo in casa e fuori la squadra della mia città quando potevo. La musica assolutamente , non riesco a farne a meno neanche in bagno, rock e progressiv italiano (PFM,BMS , Le orme ecc.) e musica in generale. Immersioni e pesca subacquea finchè il fisico me lo ha permesso. Ho praticato arti marziali con mia figlia , deludenti i miei risultati , a lei molto meglio. Serie tv e film d'azione i miei preferiti (NCIS , Mentalist e cose simili). Leggo a periodi altalenanti e poi tanto tempo dedicato alla famiglia e al mio giardino e l'orto
  22. Ieri mattina, approfittando della discreta giornata, ho fatto una passeggiata nella campagna attorno casa, sperando avessero allagato le risaie, con la speranza di trovare dei cavalieri o altro invece nulla, tutto secco. Avevo perso le speranze quando vedo qualcosa che si muove sulla terra rimossa, lontano una decina di metri, poi d'un tratto me lo ritrovo a circa tre metri, scatto una raffica e poi ciaoooooooo, non lo vedo più. Sovresposta p
  23. Una bella serie, la scelta del monocromatico quasi obbligata. Per me la uno, la cinque e la sette su tutte. Ciao
  24. Gran bel lavoro , Silvio. No , non ho Photoshop ,ho usato Lightroom Classic ed ho provato con Captur NX che tanto mi piaceva senza peraltro riuscirvi . Comunque grazie ,hai realizzato quello che avrei voluto-dovuto fare io.
×
×
  • Create New...