Jump to content

Pedrito

Nikonlander Veterano
  • Posts

    1,817
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Everything posted by Pedrito

  1. Non trovi sia straordinario come in ogni immagine ciascuno vede qualcosa di diverso da ogni altro, evidentemente filtrato dalla propria sensibilità, stato d'animo del momento, cultura visiva, esperienze, ecc.? Senza dimenticare che le sensazioni che il fotografo aveva quando ha scattato la foto influiscono senza dubbio sulla sua lettura della stessa, sensazioni necessariamente diverse da tutti gli altri che osservano l'immagine senza quei filtri ...
  2. Nella confezione delle spatoline c'è anche un detergente. Usi Eclipse perché lo ritieni migliore, oppure per abitudine? Eventualmente sconsigli il detergente della confezione?
  3. Pedrito

    Nuvole

    Un'originale e bella serie di immagini. Forse toglierei quelle dove appaiono anche case, alberi e terreni che disturbano un po' la visione del soggetto. Comunque è un'idea interessante da arricchire e sviluppare.
  4. Belle foto. Bravi tutti!
  5. Scatti interessanti dove questo vecchio AIS si comporta ancora molto bene, a quanto vedo. Mi piacciono i primi due e il settimo.
  6. Scatto interessante. Avrei però clonato quanto intorno allo stelo e raddrizzato un po' l'immagine.
  7. Anch'io vedo più una foto con uno scorcio particolare di un soggetto generalmente rappresentato diversamente, piuttosto che uno scatto che suggerisce tranquillità e rilassatezza.
  8. Hai ben colto una manifestazione che si presta assai a delle interessanti fotografie, aiutato anche dalla bella giornata di sole che hai trovato. Ma se avessi pubblicato io questo bel reportage mi sarei disinteressato di tutti gli scatti agli sbandieratori e alla varia umanità presente alla manifestazione, e non mi sarei lasciato sfuggire lo straordinario accostamento fra le mongolfiere e il caciocavallo impiccato. Quanto ci avrei giocato!
  9. Interessante, come tutti i tuoi interventi. Queste discipline orientali mi hanno sempre affascinato, più per la curiosità riguardo i loro benefici per corpo e mente che per gli aspetti legati al combattimento puro e semplice. Sono certo del benessere che deriva dalla loro pratica, anche se, immagino, sia necessario un lungo apprendistato per poterne "penetrare" la conoscenza.
  10. I moderni obiettivi per ML mancano generalmente della ghiera dei diaframmi e della scala delle distanze che, quando erano ben serigrafate, nelle vecchie lenti contribuivano a renderle esteticamente più interessanti. Così oggi attacchiamo alle nostre macchine degli oggetti più o meno "semplici" che per questo, secondo me, ci sembrano un po' anonimi e tristi. Forse è per tale motivo che spesso ci emozioniamo ancora quando prendiamo in mano un obiettivo di qualche anno fa, magari in metallo e non in materiale plastico e con le caratterizzazioni proprie della sua casa produttrice che lo faceva subito riconoscere fra tanti.
  11. Prova a contattare un negozio fisico "ufficiale" Nikon, forse possono bloccare per te obiettivo e prezzo.
  12. Anche il mio è in viaggio! Una piacevole sorpresa la spedizione effettuata nella stessa giornata dell'ordine. Brava Nital ! Vediamo a chi arriva prima (BRT permettendo... )
  13. Grazie a tutti per il passaggio.
  14. Sì, appunto: da usare per l'uso per il quale è stato pensato, consapevoli dei suoi limiti ma anche dei suoi vantaggi. Tra l'altro, per me i 200mm di focale massima sono più che sufficienti: LR mi dice che gli scatti che ho effettuato con il 70-300 G VR a focali superiori sono davvero pochissimi.
  15. Appassionato di fotografia di strada ma non volendo fotografare gente che va in giro con la mascherina sul viso, ormai da un po' ho provato a spostare la mia attenzione su paesaggi e natura. Questo 24-200mm, come già facevo con il 70-300mm G VR, lo utilizzerò per panorami chiuso almeno a f/8, e con un peso di soli 570 grammi sarà il compagno ideale per le mie escursioni. E se è vero - ma non dubito - che abbia le qualità che anche qui sono state testate ed illustrate, a questo prezzo non era possibile farselo scappare. Sperando che le escursioni me le facciano fare...
  16. 28 pezzi rimasti: acquistato proprio adesso! (A questo prezzo non c'è davvero da pensarci neanche un po')
  17. Non ho mai sentito il bisogno di lasciare Nikon per passare ad altri marchi ma, ahò, lo sapete che a forza di leggere questa discussione mi è proprio venuta voglia di provare una Canon? Ok "Spazio aperto per le polemiche!", e ok anche che ogni tanto alzare la voce può dare una bella svegliata a chi sembra sonnecchiare, ma forse questo thread doveva essere aperto in "Due chiacchiere in compagnia"... E riguardo alla nuova ammiraglia che, se ho capito bene, per qualcuno sarebbe meglio avesse le forme di un "oggetto di tendenza" piuttosto che ricalcare linee più gradite agli ultracinquantenni, credo invece che essendo proprio questo il suo target - essendo i giovani ben poco interessati alla macchinafotograficachefasolofotografie - una carrozzeria ergonomica ed efficiente sia alla fine la cosa più importante. Perché mi pare che qui la discussione verta sulle sue annunciate ed auspicate alte prestazioni più che alle sue linee estetiche, o no?
  18. Io delle necessità molto più basiche rispetto a quelle di Massimo o di altri, nel senso che con 2 o 3 lenti di medio costo (non ho bisogno di lunghi tele né di lenti luminosissime) sono più che a posto per quelle che sono le mie esigenze di ripresa. Anzi, il 24-70/4 S di kit che uso al momento sulla Z6 ha una tale qualità rispetto ai fissi che utilizzavo sulla reflex che potrei impiegare quasi esclusivamente questo zoom per il 90% delle mie fotografie e ritenermi più che soddisfatto del suo servizio. Tuttavia se dovessi cambiare marchio per dotarmi di lenti e prestazioni che Nikon ancora non consentono mi troverei anch'io un po' in difficoltà, perché le foto non le fa la macchina ma il fotografo con le proprie capacità di operare sullo strumento, con la velocità nel farlo per fissare lo scatto visto nel mirino (o meglio, nell'EVF), con la consapevolezza che la macchina settata ed utilizzata in quel modo restituisce esattamente l'immagine che vuole portare a casa. Tutti aspetti che con una fotocamera di concezione e sviluppo diverso (per sensore, sw, comandi, ecc.) non sono affatto scontati se non con una lunga pratica sia sul campo che davanti al pc per sviluppare i file. Ed io, che amo più fotografare che impiegare tempo a studiare libretti di istruzione e vedere tutorial su youtube per imparare ad usare (bene) un prodotto nuovo che comunque non migliorerebbe molto la mia fotografia, francamente preferisco la prima opzione e non perdere occasioni di svago e divertimento.
  19. Mi sorprende un po' che chi ha un'auto ibrida plugin non sfrutti appieno la possibilità di andare in elettrico, soprattutto se si muove in città dove le restrizioni anti inquinamento obblighino ad utilizzare questa modalità, così come anche per la possibilità di risparmiare (un po') sul carburante. Non mi sorprende invece che non sia effettivamente così ecologica come pubblicizzato dalle Case automobilistiche. In ogni caso a me non convincono questi tipi di auto: se dovessi (per forza) scegliere opterei per una full electric, la quale sarebbe effettivamente un'auto ecologica (riguardo le emissioni zero) e consentirebbe per il suo piccolo di abbattere le polveri sottili. Inoltre leggo che sia anche divertente da guidare per lo spunto che consente il motore in accelerazione e ripresa e confort di marcia. Tuttavia per chi fa (in questo periodo pandemico, farebbe) tanti chilometri come me, la mancanza di colonnine di ricarica lungo i percorsi e la durata dei rifornimenti, la tecnologia ancora acerba, gli alti costi di acquisto/noleggio e, non ultima, l'incertezza sugli effettivi benefici ecologici che consentirebbe (per i materiali delle batterie, le modalità di smaltimento, ecc.), mi farebbe propendere per attendere gli sviluppi di simili auto ancora poco efficienti per un uso "normale". Per cui mi tengo la mia diesel che, per i percorsi che faccio essenzialmente su superstrade e strade extraurbane, è ancora la migliore soluzione per costo di acquisto, consumo (facilmente riesco a percorrere 18/19 chilometri/litro), facilità di gestione e valore dell'usato alla rivendita. Almeno per me che non vivo e lavoro in città dove le diesel sono ghettizzate.
  20. Mi era sfuggito questo tuo blog sul confinamento 2020. Hai raccontato con grande sensibilità come hai vissuto quel periodo, e leggendolo oggi ad un anno di distanza ho ripercorso con la memoria quelle tristi settimane (forse non più difficili di quelle che stiamo vivendo oggi) rivivendo sensazioni, paure e speranze che quella straordinario strumento che è il cervello mi aveva fatto quasi dimenticare per proteggermi dall'avvilimento e dalla depressione, lasciandomi ricordare solo gli eventi più gradevoli e piacevoli. Ma lo sai che sei quasi più bravo nella narrazione che nella fotografia? Scherzi a parte, ti inviterei ad insistere raccontandoti (e raccontandoci) ancora con testi ed immagini altri temi, magari un po' più ameni di questi.
  21. Mi piacciono molto i colori di questa composizione a cui ben si abbinano le cromie dello sfondo. Bravo!
  22. Mecap, le mie primissime scarpe per fare sport , grazie alle quali negli anni 70 potei finalmente fare a meno delle più note e pubblicizzate Superga, ma le cui suole dure e basse mi provocavano fastidiose tendiniti! Ok, non erano bellissime (le mie erano blu con le strisce gialle) ma quanto erano comode, e poi ci correvo come il vento... Non ricordavo che sponsorizzavano il grande Gilles.
×
×
  • Create New...