Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation since 03/06/2020 in Article Comments

  1. La Redazione tutta di Nikonland vuole augurarvi una serena Pasqua con i vostri cari con questo test di lungo termine scritto a otto mani sulle Nikon Z. Spero che lo apprezzerete e che vorrete ricambiare con i vostri stimati commenti.
    8 points
  2. Buongiorno amici Nikonlanders. Seguo l' evolversi della situazione in Italia e sono triste e preoccupato. Avete tutta la mia solidarieta'. Ci sara' tempo per fotografare piu' avanti. Per il momento restate a casa, importante uscirne fuori sani da questa brutta situazione. Qui in Grecia la situazione e' un po' meglio, ma anche qui hanno cominciato le restrizioni. I miei migliori auguri a tutti voi. Forza Italia. Forza Nikonland.
    7 points
  3. Mi spiace riportare in evidenza questo avviso ma i numeri sono chiari. Abbiamo la stessa situazione di un anno fa, con la differenza che nel novembre del 2019 il virus circolava già da mesi ma non lo sapevamo per niente. Adesso sappiamo cosa sta succedendo ma c'è una quantità di virus incubato dentro ... di noi estremamente più elevata. Ancora non ci sono misure restrittive in atto come quelle che abbiamo vissuto tra marzo e maggio ma prepariamoci ad ogni cosa se il comportamento di ognuno non sarà quello più saggio. E' del tutto inutile evocare diritti privati o i principi di
    6 points
  4. Mauro, io ti porto la mia esperienza personale - Epson 3880 che stampa l’A2. Che ho scelto perché: - ha un costo per stampa, sugli inchiostri, che é circa la metà di quelli della corrispondente A3+ (legato alla maggior dimensione delle cartucce ed al minor costo per ml). - mentre la stampa A3+ è l’ideale per la condivisione (e per me il limite minimo per apprezzare una stampa, e, nella stampa, gli sforzi fatti per fotografare con alta qualità), la dimensione che appendo è A2 (o superiore). - Inchiostro a pigmenti, per le stampe da appendere dovrebbe garantire durate ben più lunghe.
    6 points
  5. Questa fantastica macchina a me suscita sensazioni diverse. Innanzi tutto enorme rispetto a Nikon, nel collettivo costituito da tutti quelli che hanno avuto un ruolo nel farla, per aver avuto la capacità e l'orgoglio di produrla: È veramente l'apice della tecnologia. E rispetto anche per avere avuto il coraggio di produrre il proprio meglio, anche se in qualche modo questo finisce per alzare ulteriormente l' asticella che la Z professionale dovrà superare per ricevere il testimone dalle D professionali. Commercialmente avrebbero avuto più vantaggi a non farla, semplificandosi il compito
    6 points
  6. Siete stati bravissimi a realizzare questo compendio, una sorta di riassunto delle vostre impressioni di utilizzo dopo che largamente, tutti, avete pubblicato separatamente i vostri test, le vostre prove sul campo, gli elogi, le critiche e i dubbi. E più vi leggo, più guardo le vostre foto e più mi convinco che il mio futuro sarà Z. Una svolta epocale per Nikon, non solo perchè traccia un confine netto fra ciò che era e ciò che da questo momento sarà, ma anche e soprattutto per il concept espresso nella progettazione di questa nuova genia di fotocamere. Un taglio netto con il passato, strume
    6 points
  7. Grazie Max, questa credo sia una prima mondiale, al solito. In estrema sintesi e in via generale. Nikon con questi obiettivi vuole offrire qualità elevata a tutti, facendo una distinzione che più che mercantile è di destinazione. Gli obiettivi di fascia alta come gli f/2.8, caratterizzati da costruzione di più alto livello, ghiere supplementari e pannello Oled non sono necessariamente da considerare superiori in assoluto ai più economici ma non meno prestazionali zoom f/4, più compatti e leggeri ma di buone qualità generali, come il 14-30/4 e il 24-70/4 cui aggiungere anche il
    5 points
  8. Sottolineerei questa osservazione, saggia e da rimarcare sempre, anche se ripetuta alla noia ma altrettanto spesso trascurata dalla brama di avere un 14, un 12, un 10, un 9mm. Un superwide già da 20mm, a maggior ragione sotto, oggi focali assolutamente comuni e alla portata di tutte le tasche (provate a chiedere quanto costava un 13mm Nikkor ai tempi del lancio ... o adesso su Ebay. Penserete di acquistare una nuova Alfa Romeo Giulia con quei soldi !) non è un obiettivo per tutti e per tutto. Bisogna sapere che farsene ed avere l'esperienza per servirsene al meglio. Altrimenti s
    5 points
  9. @89mm, su Z6, 1/250'', f/2.8, ISO 250. Modalità M, spot. Variazione manuale della sensibilità con la ghiera interna dell'obiettivo e previsualizzazione a mirino, già impostato in B&N. Sviluppo con PC Nikon e applicazione di una sfumatura nera di contrasto.
    5 points
  10. Oggi è una giornata fantastica, difficile da vedere anche da queste parti: temperatura elevata (20° alle 7,50), sole, visibilià oltre i 40 km. Che dire... dal Golfo riuscirei a vedere chiara la Corsica. E io sono autoconfinato, a casa. Non è un obbligo, piuttosto un sacrificio e per niente piccolo. E' un segmento della mia vita che sto ibernando volontariamente e definitivamente. E il termine volontariamente evidenzia la forzatura alla quale ci stiamo sottoponendo tutti. Restare a casa è un dovere. Non un obbligo, non un suggerimento. Solo ed esclusivamente un dovere. Ne usciremo tutti da qu
    5 points
  11. Intervista di oggi : Quanto dista una mirrorless equivalente alla D6? Una fotocamera mirrorless Nikon serie Z di punta è prevista entro l'anno, ed è in fase di sviluppo con l'obiettivo di superare la D6. Risponderà alle esigenze avanzate dei professionisti. Il modello in arrivo farà il suo debutto con un sensore CMOS a stacked ad alta risoluzione di nuova concezione. Sebbene questa fotocamera rappresenterà un importante balzo tecnologico per i fotografi di un'ampia varietà di generi, i nostri ingegneri stanno prendendo in considerazione potenti funzionalità video come l'8K che ri
    4 points
  12. 4 points
  13. Z7 II, Nikkor Z 50/1.2, luce naturale al Cross+Studio, f/1.2, messa a fuoco automatica con riconoscimento dell'occhio, raffica, NEF 12 bit, ISO 100-125 (FUORICERALANEBBIA), Profilo Ritratto, NO_PP_AT_ALL.
    4 points
  14. Quando ci fossero nella scatola. Oggi, come al solito, si ragiona in funzione di chi non sa cosa farsene di quella che invece è una risorsa in alcuni casi preziosa. Se non altro per i parametri di targa. Avessi avuto quello della Z5, anche solo scaricabile, mi sarei tolto dei dubbi che invece mi sono rimasti. Oltre a fotografare infatti io...leggo.
    4 points
  15. Luce del sole diretta, chiaroscuro ottenuto esponendo per le luci
    4 points
  16. Io ho attraversato fasi differenti in epoca digitale, dal possesso di una terrificante Epson A3 pagata carissima alla metà dei Novanta, con la quale la difficoltà di allineamento ai file dell'epoca, mi portava a buttare più della metà delle stampe prodotte e con uno spreco di inchiostro per la pulizia degli ugelli davvero micidiale. Poi mi sono affidato ai laboratori. Un calvario nelle prime fasi, scattando in Adobe RGB, per ottenere stampe senza la micidiale compressione in sRGB con cui stampavano il 99,99% dei professionisti scarpari dell'epoca. Su Nikonland abbiamo dopo la
    4 points
  17. Io sono stato obbligato a stampare in casa, perché tra una galleria e l'altra cominciava a diventare in spesa la produzione di stampe di qualità, certo perché esistono anche stampatori fine art industriali, che ho provato ma che non è capitato di radio di dover rimandare in stampa la foto, alla fine per un A2 di qualità su carta di pregio 50€ ci vogliono tutte. Se fai da te invece, c'è un risparmio, non iniziale perché bisogna informarsi, studiare e sperimentare, quindi all'inizio si buttano inchiostri e carte, solo con l'esperienza ed il tempo si capisce quale carta fa al caso di una spe
    4 points
  18. Il mio è arrivato ieri e per oggi aspetto i filtri Nisi. Se va tutto bene lo provo nel we, ma credo proprio che sarà la star dell'estate. La prima sensazione è estremamente positiva: ben costruito, leggero, AF brillante, luminoso, bello bello nitido e con uno sfocato cremoso ed una bella tridimensionalità (ovviamente per essere un 20mm). Sinceramente qualche cm in più in borsa per queste caratteristiche è una cosa che accetto senza nessuna difficoltà.
    4 points
  19. Grazie a tutti. Intendiamoci, non ho scritto nulla di originale, solo riassunto in un unico articolo, argomenti che abbiamo affrontato più volte in questi 15 anni, a beneficio di chi non si è mai domandato chi sia quel marchio a cui ha dato decine di migliaia di euro negli ultimi decenni. Vorrei ricordare che una volta Nikon produceva per la vendita al dettaglio solo binocoli, microscopi e telescopi amatoriali. Tutto il resto era per l'industria bellica. La conversione ad industria civile è avvenuta - giocoforza - nel 1946 ma la vocazione di fornitore industriale è rimasta intatta. Pe
    3 points
  20. ho capito il senso della tua domanda e ti rispondo: nel bilancio di peso fotocamera / teleobiettivo, la fotocamera gioca un ruolo fondamentale in funzione dell'ergonomia e non deve per nulla esser più piccola o più leggera. Anzi ! Qua su Nikonland, io e Mauro auspichiamo che si laurei in Nikon un ingegnere che progetti una D5 senza specchio da adattare alle ottiche x mirrorless.
    3 points
  21. Grazie a Nikonland per la sua "presenza" costante sui nostri pc e smartphone, per informarci, per rispondere ai nostri dubbi e quesiti, per farci discutere e, in questi mesi chiusi in casa - perché no? - per farci compagnia parlando dell'hobby che a molti di noi sta più a cuore. Facendo i migliori auguri agli iscritti e ai (tanti) lettori di queste pagine, auspico per tutti un Nuovo Anno sereno e ricco delle soddisfazioni che desideriamo.
    3 points
  22. Se la media comprerà un obiettivo come questo per usarlo su una 24 megapixel a seimiliardi di ISO e/o per farci stampe in A4 o in A3, avrà buttato via i suoi soldi. Liberissimi di farlo ma lo Z 50/1.8 S è sempre li a disposizione ... della media
    3 points
  23. Chi ha voglia di informarsi qui potrà trovare tutto il necessario per orientare le proprie decisioni. E ti dico, a sostegno delle tue tesi che personalmente condivido in pieno, che sono esattamente gli stessi ragionamenti che ha fatto il mio amico Marco, ed io con lui, che è felice possessore del 14-30, comprato non per vincoli economici ma per chiara visione della destinazione d'uso che avrebbe avuto (viaggi e occasionali paesaggi). Non esiste lo strumento migliore in assoluto, esiste quello che è tale per specifiche ed identificate esigenze. Ed il prezzo o il "rango" di un oggetto non
    3 points
  24. O.T. : a meno di un giorno dalla pubblicazione di questa notizia, su google, il nostro sito sta avanti di tre posti pure ad amazon che queste schede le vende. Noi no, e ne parliamo pure in modo critico... Nikonland...
    3 points
  25. 5 gradi, fa freddo, e sono pure fuori comune e dal coprifuoco... Ma stanotte era Luna Nuova Z6ii, 14-28/2,8 @14mm f/4 15 secondi ISO 1600
    3 points
  26. Concordo sia con la tua affermazione virgolettata che con il resto. Rimanendo nel caso presente, far capire ad esempio quali siano le effettive differenze di prestazioni a 360° fra i corpi I e II, può aiutare a riflettere chi possiede una Z x I se gli è davvero utile l'upgrade alal Z X II, o se può magari invece investire nel completare il parco ottiche o aspettare un "salto di generazione". E' un contributo importante ed è cosa da apprezzare.
    3 points
  27. Se fosse vero quel ragionamento - su cui concordo al 10000% - allora varrebbe pure per il Nikon 105/1.4E e per il Sigma 135/1.8 Art : un Nikkor Z 85/1.8 S basta e soverchia le esigenze del 97.5% della popolazione dei nikonisti. Per il restante 2.5% ci sono, per l'appunto, questo 50/1.2, i summenzionati medio-tele e i futuri Z che li sostituiranno
    3 points
  28. Niente da aggiungere. Se ci sono stati o ci sono fotografi che hanno dovuto cambiare sistema perchè realmente Nikon non gli offriva/offre ciò di cui avevano/hanno bisogno è logicamente un peccato averli persi ma, per tutti gli altri (l'enorme maggioranza) è soltanto questione di avere pazienza e Nikon ci fornirà tutto quello che desideriamo ed anche di più, oltre a ciò che già ha prodotto. E' normale poi volere ancora di più se si intravedono margini di miglioramento ma a volte ci dimentichiamo che questi margini li vediamo perchè è stata alzata l'asticella dallo stesso produttore e,
    3 points
  29. Mentre IO non sono più minimamente interessato a fotografare con le reflex (D6 esclusa e solo nello sport d'azione più estrema in puro jpg a raffica) concordo al 1000x1000 sul resto. Nikon é al momento in difesa ed ha scelto di aggiornare i due modelli di mirrorless in catalogo perchè la pressione di vendita stava andando a zero e doveva essere sostenuta solo con scontistica. Ma Z6 II e Z7 II sono strumenti di retroguardia, aggiornati al risparmio impiegando tecnologia del 2017. Come se Apple proponesse il nuovo iMac o il nuovo iBook anzichè con l'i9 di 10a generazione, mettendo 2x i3 d
    3 points
  30. e chi lo cambia il marchio !?! Semplicemente avessero iniziato nella fase progettuale ad ascoltarci adesso non dovrebbero fare le versioni II di due macchine che zoppicavano per gli aspetti che solo oggi, a più di due anni di distanza (per la Z7), vengono corretti... Ma nel frattempo abbiamo avallato, acquistato e fotografato: tanto quanto mai avevamo scattato nei due anni precedenti: tanto da intasare hard disk e computer (devo assolutamente sostituire il mio, prima di ogni altro acquisto fotografico) Ieri ho scritto un pezzo sulle batterie della Z5 e delle prossime Nikon:
    3 points
  31. Il punto, sull'ammiraglia - che storicamente è sempre stata costruita intorno a sensori di risoluzione moderata - non è prevalentemente se il processore riesce a garantire una raffica adeguata o se riesce a mettere a fuoco abbastanza rapidamente. E', il fatto che deve garantire il risultato. E quindi non stressare in maniera inutile la precisione di fuoco, non essere troppo incline al micromosso ed avere pixel puliti. La differenza, per parlare della generazione corrente, tra D5 e D850 è questa. Perché quando il sensore da 21 mpix della D5 per fermare un movimento ha bisogno, diciamo per esemp
    3 points
  32. Gia' prenotabili da Mr Wata : NIKON DIGITALE Z14-24/2.8 S NIKKOR "PRE-ORDER" Prodotto nuovo A € 2630 NIKON DIGITALE Z50/1.2 S NIKKOR "PRE-ORDER" Prodotto nuovo A € 2420
    3 points
  33. Pare che senza filtri non possono più utilizzare i grandangoli...
    3 points
  34. Io seppur non siano paragonabili per via della lunghezza e del sistema diverso, ci voglio mettere anche gli mtf del 105 dei quali conosciamo le qualità di bokeh per esperienza diretta, sappiamo che più sono vicine le linee sagittali a quelle meridionali, più il bokeh è piacevole. Quando però la linea meridionale di trova sopra a quella sagittale, allora succede qualcosa di magico, il noct pare che questa magia la faccia ai bordi che sono praticamente quelli dove c'è sempre dello sfuocato, l'1.2 lo fa da metà in avanti che è una posizione ottima per apprezzare il bokeh, l'1.8 è quasi sempre sot
    3 points
  35. Intervista ai vertici di JIP sul futuro di Olympus. - su trenta acquisizioni fatte sinora, nessuna è andata ... a catafascio - a differenza di Sony Vaio, Olympus resterà un marchio globale e non relegato al solo Giappone - il mercato principale di Olympus è l'Europa (non ci avrei mai creduto, sinceramente) - non hanno alcuna intenzione di rivenderla - l'obiettivo è di riportare Olympus - che manterrà marchio e nome - in utile entro uno o due anni - per farlo si concentreranno sul video e sulla parte high-end della fotografia - stanno cercando di negoziare con Olympus (quella o
    3 points
  36. Sono alcuni anni che su Nikonland parliamo di resa dei mediotele in funzione del soggetto e/o del rapporto soggetto-sfondo. Parallelamente a ciò, abbiamo anche maturato una certa esperienza in termini di apparecchiature: non è certo per moda che anni fa abbiamo abbandonato le ottiche Nikon di questo segmento in favore di Sigma Art, dell'uso delle quali, diciamo, siamo stati anche un po' precursori. Tornando a Nikon quando in tempi recenti il 105/1,4 su F-mount ed l' 85/1,8 su Z, ci hanno fatto ricredere . Utilizzandoli. È a questo riguardo che richiamo tutti al rispetto del
    3 points
  37. Parafrasando Serena Grandi, sotto ai 500 punti AF, tutti efficienti e con un tracking flessibile non come quello attuale, è solo un fastidio. Ma si comincia veramente a ... godere, verso i 950-1000 punti con copertura del frame al 100%. Idealmente ci vorrebbe un AF come quello della D6 adattato alle modalità visuali Z, a tutto frame, ovviamente. In un confronto insieme in condizioni di scarsa luce in interni, la Z6 rispetto alla D6, fa semplicemente scena muta. Solo che la D6 - al netto di un costo che consente di acquistare 3 kit Z6 - è troppo centrata in mezzo e fa un casino be
    3 points
  38. E' bastato un reTweet di Nikon Rumors, perchè lo stesso articolo in inglese abbia subito un'impennata di letture rispetto alla versione italiana segno inconfondibile che i nostri contenuti facciano breccia anche al di là delle Alpi, dove evidentemente a fronte di tanti articoli copia e incolla dalle brochure delle presentazioni ufficiali, pochi sono i fotografi che si occupino di fotografia utilizzando ...fotografie realizzate con le ottiche di cui parlano...per sentito dire.
    3 points
  39. Concordo e citando Disney: La differenza tra un sogno e un "obiettivo" è una data.
    3 points
  40. Per non deludere Alberto jpg OOC della D6 con il Nikkor 70-200/2.8E FL, modalità S, ISO 1600, WB su auto, ADL su auto, PC su Auto. Tutta la muta Ricordo che i cani da caccia non stanno fermi nemmeno quando dormono SEMPRE AUTOFOCUS SU AUTO, AREA WIDE, RICONOSCIMENTO DEL VOLTO. I (pochi) fuori fuoco dipendono dai soggetti La macchina aggancia immediatamente il volto nonostante l'area a 105 punti sia proprio grande e ci sia una quantità di elementi di disturbo davanti, dietro, di fianc
    3 points
  41. Per prima cosa vorrei fare i complimenti a Massimo per le immagini bellissime e coinvolgenti. Con articoli come questo, ma anche altri che ho letto ultimamente, Nikonland sta realmente facendo un notevole salto qualitativo. Oltre alle immagini non è da meno la parte scritta che mi trova completamente d'accordo, sono temi questi che sono toccati pochissimo da altri forum ma secondo me particolarmente interessanti e costruttivi, quindi doppi complimenti. Tra i punti toccati, particolarmente importante trovo sia il concetto che il fotografo possa e debba cercare di trasmettere un concetto e un'em
    3 points
  42. Mauro secondo me è conservativo: il 90% in realtà potrebbe essere anche un 98%, solo bisogna intendersi su quali sono i fotografi, e quindi gli ambiti fotografici, di cui parliamo. Per me, ad oggi, ci sono 2 macchine fotografiche che non sono superate dalla Z6, e sono la D5 e la D500, ed è così solo se fotografi azione rapida. Ma la D500 è ostacolata dal sensore piccolo, sugli alti ISO, per cui difficile considerarla in realtà una macchina da azione nel senso stretto del termine, visto che molte volte questa avviene con poca luce, nello sport e nel wildlife. La D850, la usa in parte chi
    3 points
  43. La citazione di Massimo, da Erich Fromm, il punto cardine è lì. Valerio, il tuo articolo, da me lungamente atteso , non è un articolo, ma di più: contiene tantissimi spunti di discussione che ciascuno da solo potrebbe riempire un articolo o almeno avviare una discussione. Ma qui ci sono pochi fotografi naturalisti e come scrivi tu spesso i fotografi naturalisti non sono troppo comunicativi. Per riallacciarmi anche a Pedrito, vado sull'ovvio. La differenza è nel movente, proprio nel senso di ciò che ti muove, di fa agire. C'è chi gli basta avere un' acclamazione, non gli importa di
    3 points
  44. Si, ma la parola arte è normalmente associata all'inventiva, alla creatività ed all'unicità di un opera. Mentre ad un artigiano, qualora realizzi prodotti ben fatti, si riconosce maestria e capacità tecnica. Questo il senso delle due parole nel mio scritto. E si, penso anche io che una "foto ricordo" di un qualsiasi momento vissuto può essere arte, e lo è tanto più quanto riesce ad andare almeno un passo oltre la semplice applicazione di qualcuna delle "regole di composizione", o della "perfetta esposizione" o di tutti i requisiti tecnici da manuale della perfetta fotografia, suscitando e
    3 points
  45. Grande Mauro, ci lamentiamo sempre di non avere tempo, ora che lo abbiamo... che farne? Io non sono appassionato di fotografie fatte in casa, ma sto lavorando con sistematicità su quattro filoni: - Mio sviluppo personale: ho appena finito una lezione di inglese - 8:00 del sabato mattina per studiare inglese non è male . - Riordino archivio fotografico e selezione fotografie, ci sono sessioni di scatto dello scorso anno sulle quali ho lavorato pochissimo. - Ricerca spunti per viaggi fotografici. - Fotografia notturna, Via Lattea, stelle e non solo. E tra l'altro vorrei so
    3 points
  46. La "leggenda" sulle Nikon Z va a nozze, con il riconoscimento dell'occhio e il firmware 3.0, f/1.4 è fin troppo ! su Z6 (foto realizzate nel dicembre 2019)
    3 points
  47. Disapprovo !! Questa tua bravata ... non volevo dire niente, ma poi, alle 5,20 di mattina mi sono svegliato per dirtelo ... io se uno gira al semaforo a sinistra e non può , gli suono ... le regole sono regole ... e si rispettano anche se non si creano danni ad altri trasgredendole.... vedi... si rispettano per dare esempio agli altri , per il “rispetto” degli altri... per i figli di quelli che stanno morendo ...e moriranno, in solitudine senza poter vedere i propri cari .. altro che bici e zaino e buon Milanese ... mi spiace non hai capito nulla delle priorità e conseguen
    3 points
×
×
  • Create New...