Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation since 03/18/2021 in Blog Entries

  1. Sull'onda del bellissimo articolo di Silvio e il suo Cherry Picking, presento anche io qualche immagine di fotografia wildlife. Le foto sono tra quelle a cui, per un motivo o per un altro, sono più affezionato. Tutte riprese in natura e tutte con macchine fotografiche e obbiettivi rigorosamente e orgogliosamente Nikon. Per incominciare qualche ungulato: Qualche animale di più piccole dimensioni: Il B-52 delle nostre alpi, il gipeto: Sua maestà l'aquila reale: Il gallo forcello per cui ho dovuto att
    13 points
  2. Questo blog nasce dal fatto che per me fare divulgazione non è solo un lavoro, spesso (ma non sempre) è anche un divertimento, lavoro e hobby insieme. Infatti al momento sto rovistando nei miei hard disk, in cerca di illustrazioni interessanti per la conferenza sull'evoluzione dell'uomo che devo fare a fine Aprile. Come sempre quando mi vengono sott'occhio le immagini dell'Uomo di Neandertal, mi ricordo di essere proprio affezionato a questo nostro cugino nemmeno troppo lontano... mi scuserete, ma non posso lasciarlo andare via senza farci quattro chiacchiere. Perdona la curiosità,
    11 points
  3. Cherry picking (scegliere le ciliegie) è un modo di dire inglese che significa scegliere accuratamente i pezzi migliori, come si cercano le ciliegie senza bachi. In attesa di tornare a fotografare quel che mi interessa, ho pensato di riproporre qualcuna delle foto a cui sono più affezionato, anche se non tutte al top della qualità possibile, accompagnate da un piccolo commento e dove esista il link al mio precedente blog sullo stesso soggetto. LIBELLULE ESCLUSE, gli ho già dedicato il diario e niente ragni così anche gli aracnofobi possono dare un'occhiata. Gufo d
    11 points
  4. Ci sono pomeriggi in cui il lago è così placido, immobile, silenzioso che sembra incantato. 1. Il sole al tramonto colora tutto di arancio, totale assenza di vento, neanche un'onda che increspa l'acqua, nessun rumore che possa turbare quello che sembra un mondo sospeso, un paesaggio irreale, quasi fiabesco. 2. 3. Nell'aria solo qualche lontano starnazzare di anatre, il garrito di un gabbiano che vola solitario e poi di nuovo il silenzio, mentre il sole si corica sull'orizzonte e la luce si fa via via più tenue. 4. 5. Due pescatori gett
    10 points
  5. Lo scorso 25 marzo, pochi giorni prima dell’ultima chiusura, che se tutto fila liscio si concluderà il 20 c.m., l’amico “sonista” mi chiama per andare a fare delle foto a tre puledri nati da un paio di giorni nell’allevamento di suo genero. Nell’occasione mi riprometto di uscire dalla mia “confort zone” per quanto riguarda la messa a fuoco. Con la mia Z 7 prima versione uso quasi sempre AFC punto singolo o area dinamica e solo quando riprendo le nonnette della Mille Miglia e i treni a vapore adopero l’area estesa (grande o piccola). Quindi, mi prometto di usare l’AF auto con il riconosciment
    7 points
  6. Se vi trovate in provincia di Treviso dalle parti di Refrontolo, non potete non visitare uno dei luoghi più suggestivi della Marca Trevigiana: il Molinetto della Croda. Si tratta di un antico mulino, risalente al 1630 ubicato nella valle del Lierza. Stiamo parlando di un edificio rurale in mattoni e legno, addossato alla roccia ai piedi di una cascata alta 12 metri le cui acque permettevano il movimento della ruota di legno collegata alla macina. Proprio alle acque del Lierza sono legate alcune delle difficoltà della vita in questo luogo: spesso erano insufficienti pe
    6 points
  7. non sono mai stato un amante delle elaborazioni eccessive ne delle foto digitali con filtro infrarosso con lo scambio dei canali per emulare la vecchia Kodak color infrared Aerochrome con alberi rossi + modelle lattiginose però m'hanno sempre affascinato le foto in pellicola bianco nero con il filtro rosso per aumentare il contrasto e la tridimensionalità dei cieli ... e le foto bianco nero ortocromatiche ... e quelle con pellicola bianco nero I.R. ... la Leica Monochrome ... e la D850 full spectrum Monochrome del signor JMC Scientific Consulting Ltd La cenerentola delle lu
    5 points
  8. E' un argomento a cui sono sensibile. Ed ammetto che mi è capitato di accapigliarmi più di una volta per questo. Un vero campo minato in cui è facile pestare una merda e sporcarsi fino al ginocchio che forse non dovrei trattare. Ma quando leggo certe posizioni o sento certi discorsi, mi si alza la pressione e rischio di scoppiare. il paginone doppio di una rivista di fotografia (non è una rivista per soli uomini, pur essendo chiaramente orientata. E' tale e quale, negli scopi, ad una rivista di wildlife fotografico, solo che per lo più è ambientata in ambienti domestici, indoor e out
    5 points
  9. Per anni ci hanno scassato la m...a con l'ibrido a benzina (e in alcuni casi a gasolio) come l'arma finale per la mobilità di ieri, oggi e domani. L'uovo di colombo (o di tortora) in grado di permettere di andare in elettrico in città per fottere il parcheggio agli altri o non pagare il pedaggio in ZTL (o attraversare la ZTL nelle città che ne vietano la circolazione alle auto a motore a combustibile fossile). https://www.formulapassion.it/automoto/mondoauto/plug-in-hybrid-non-e-piu-green-il-phev-inquina-troppo-559747.html Hanno profuso incentivi "ecologici" per spingerne la ven
    3 points
  10. Momento emozionante, perchè sono decenni che vorrei costruire un Super Sabre ma la passione che nutro per questo aereo è tale che ho sempre esitato. ma adesso ne ho qui una scatola che mi guarda da qualche mese e uno dei miei piccoli l'ha già battezzata in un momento che vedendomi intento a pastrugnare con i modelli si è sentito trascurato. Quindi mentre i due F/A 18 Super Hornet sono in fase di rifinitura, comincio a dedicarmi a questa bellezza. Il modello Trumpeter sembrerebbe sul piano delle plastiche una passeggiata di salute. Mentre per la finitura ... vedremo.
    2 points
  11. Ha preso vigore il giorno in cui ho compiuto 56 anni il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n.62 con il quale l'intero territorio nazionale è stato considerato zona di pericolo epidemiologico e i suoi abitanti invitati a mantenere misure di distanziamento sociale inaudite, anche in periodi di conflitto bellico. Di guerra batteriologica infatti si tratta e del nemico invisibile, nell'aria, dobbiamo contribuire a non farci veicolo di infezione altrui. Tutti a casa e se proprio si debba uscire, per fare la spesa, per andare dal medico o in farmacia (o per le deiezioni degl
    2 points
  12. (originale del 2012) Ad Arles, in Provenza, si pratica una corrida incruenta. Due squadre fanno a gara chi riesce a togliere pi? coccarde colorate dalle corna di vacche piuttosto aggressive. E' un evento divertente ed abbastanza spettacolare per l'agilit? e velocit? dei contendenti (vacche comprese). Gli "anziani" della squadra , ossia i meno agili, distraggono le vacche, mentre i giovani aspettano l'occasione giusta per scattare tentare di afferrare la coccarda e sfuggire alla vacca infuriata saltando al di l? dei ripari. Mini reportage eseguito con D200 e 80-400VR. L'
    2 points
  13. Abbiamo visto nelle puntate precedenti già pubblicate in questo stesso blog l'evoluzione dei "deludenti" carri armati tedeschi. Anche nella versione più avanzata, il Panzer IV si rivelò sin da subito inadeguato alle necessità della guerra corazzata, concepito secondo criteri del passato. Quei carri erano leggeri, con sistemi di sospensioni spesso deficitari, poco potenti e quindi lenti sia su strada che fuori, consumavano però molto ma soprattutto erano poco protetti, inadatti alla guerra nell'inverno russo, ed armati spesso in modo insufficiente a perforare le corazze avversarie se non a
    2 points
  14. Oramai qualche mese fa ho cominciato questa disamina dei carri tedeschi (del resto questo Blog si chiama Achtung Panzer ! dopo tutto !). La prima puntata cui rimando gli interessati è stata dedicata ai carri leggeri : ovvero quei carri progettati durante le limitazioni imposte alla Germania dai trattati di pace della oramai lontana Prima Guerra Mondiale, vinta dagli alleato ... con i carri armati contro trincee e reticolati. La nuova dottrina di impiego dei panzer da parte dei nuovi quadri dell'esercito tedesco in riarmo si riappropriava liberamente di quelle tattiche c
    2 points
  15. La quinta tappa di questa serie di articoli sul Giappone (continuo a non seguire l’ordine cronologico) ci porta ad Akita per un altro matsuri, completamente diverso da quelli di Susukino ed Aomori, ovvero il Kanto Matsuri. Il Kanto Matsuri, detto anche Akita Kanto Festival, è uno dei principali matsuri del Tohoku e si tiene ogni anno agli inizi di agosto, dal 3 al 7 per la precisione, nella città di Akita. Il Kantō (il termine significa letteralmente "un palo con lanterne") è composto da un palo di bambù a cui sono appese, a delle barre orizzontali, delle lanterne di carta
    2 points
  16. La vedrei al contrario, francamente. Avete voluto uscire dal mercato comune, cari inglesi, bene. Richiamando la canzonetta del 1934 a seguito delle famose sanzioni : Tutto quel che failo fai per gelosia,ex amica mia...Perché vorresti vivere anche tuquest'ora di eroismi e di virtù...Ma non lo puoi ed io lo soperciò mia cara canterò:Sanzionami questoamica tenacelo so che ti piacema non te ne do! ma con davanti agli occhi l'atteggiamento sprezzante, egoista e sinceramente ... autarchico a discapito di tutto il resto del continente di cui volenti o nolenti fanno parte anche loro,
    1 point
  17. una piccola dimostrazione di quanto sia possibile giuocare con un MTZ-11 sulle Nikon Z Basta un anello di adattamento al suo standard LeicaM, per consentire ogni fantasia di sviluppo su qualsiasi baionetta reputiamo utile allo scopo, tenendo come presupposto che: il Megadap svolge solo due compiti: si sposta avanti/indietro di 6,5mm determinando così il fuoco sulla base della preimpostazione della ghiera di maf dell'obiettivo, o del suo spostamento assistito (manualmente, dal fotografo) il Megadap trasmette alla fotocamera i dati di diaframma e della focale imposta
    1 point
  18. Nel senso che si tratta sempre di riduzioni in scala. Esistono, è vero, anche modelli di dimensioni reali che generalmente vengono definiti "mockup" in quanto confrontabili con la cosa vera ma in generale i modelli sono una riduzione scalata dell'originale. Esistono molti formati "standard" di scale, più che altro per tradizione anglosassone. Le più comuni sono la 1/76 e la 1/32. Poi c'è la 1/87 per il fermodellismo, la 1/35 per i veicoli militari. Quelle per le automobili : 1/43, 1/24, 1/18 Ma anche meno comuni come 1/160, 1/144, 1/100. E per le navi : 1/700, 1/350, 1/1200
    1 point
  19. Stavo cancellando delle foto su Flickr e mi capitato di rivederne alcune veramente antiche, mi sono documentato sulla mia prima seconda macchina digitale del 1996, una Kodak Digital Science DC20 Camera WOW acquistata con un offerta imperdibile insieme a masterizzatore CD + 25 CD GOLD Kodak a un prezzo esorbitante. Aveva solo una memoria interna, niente schede estraibili, niente monitor, poteva memorizzare 8 foto in alta risoluzione 493x373 = 0,18Mpx ... o 16 foto 320x240 poi quando si tornava a casa invece di sviluppare il rullino si collegava la macchinetta al PC ... e magia le foto era
    1 point
  20. Il Sabre procede nelle fasi di verniciatura con un feeling mixed. Vi farò sapere come procedo ma non sono troppo soddisfatto. Intanto mi dedico a questo kit Italeri che ho preso un Ebay in quanto, come al solito, esaurito sebbene abbastanza recente. Il Super Hornet è entrato in servizio nel 1999 ed è tutt'ora il più recente caccia dell'US Navy. Il modello in oggetto è un addestratore di stanza nella stazione navale di Leemore (Ca) impegnato a formare piloti e addetti agli armamenti per gli squadron imbarcati presso il VFA-122. due F/A 18 del VFA-122 Flying Eagls,
    1 point
  21. Semplicemente, da una serie di ritratti casalinghi in window light.
    1 point
  22. In zona rossa il raggio d'azione è limitato. Per fortuna nel mio Comune, Zola Predosa, c'è una piccola oasi formata dal torrente Lavino, popolata da volatili come aironi, folaghe, cormorani. Ho già fotografato questo ambiente con Foveon, Linhof e Nikon, ma con la speranza di riprendere anche la fauna locale e di cambiare un pò la prospettiva, ho acquistato il Nikon 200-500 f.5,6. La resa dell'ottica mi ha colpito, un rapporto prezzo prestazioni veramente conveniente. Ho iniziato nella peggiore delle situazioni: il controluce, dove mostra le corde, ma le immagini sono facilmente corrette in
    1 point
  23. „Il parere di 10.000 uomini non ha alcun valore se nessuno di loro sa niente (dell'argomento su cui si esprime.)“ — Marco Aurelio Sinceramente questa frase potrebbe essere il fondamento del politicamente scorretto. Ma è una verità semplicemente sconcertante che non dovrebbe invece offendere nessuno. Per me è puro Vangelo (cit. Gianluigi Bonelli, quello di Tex Willer)
    1 point
  24. Alla fine quando sono arrivato e ho aperto la valigia non ho tirato fuori la Z5 e il PC-E 85 come dai test fatti prima di partire ma ho scelto probabilmente l'accopiata più appropriata a scapito dei file giganteschi Questa è l'assemblaggio di tre immagini con messa a fuoco differenziate poi mascherate a "gusto mio" e non in automatico (.psd 502 Mb) 3 luci flash Elinchrom RX4 (non ricordo le potenze ma probabilmente la minima) 64 ISO - 60mm f2,8 - 1/800 (per escludere la luce ambiente e tagliare un po' di potenza flash) Ho postato la foto in AdobeRGB... cliccare per vedere i
    1 point
  25. Silvia, adesso andiamo sotto la doccia a scattare qualche foto. Ma con l'acqua ? No, con la luce. Bagno di servizio nel seminterrato. Senza finestra. L'unica luce proviene da due punti alogeni sul soffitto della doccia. Le piastrelle della doccia sono ardesia e grigio chiaro. Lasciamo aperta la porta. Le dico di guardare verso l'alto, è da là che proviene la vita di queste foto. Io ho la Nikon Z6 che con l'ultimo firmware e una CFexpress praticamente scatta in continuo (letteralmente !). Il Nikkor 85/1.8 S ad f/1.8. In manuale, regola la sensibilità ISO con la gh
    1 point
  26. Sin dai primi anni '70 del secolo scorso,presso la base aerea di RAF Greenham Common.questa manifestazione ha il privilegio di essere considerata la maggior manifestazione aerea in Europa e tra le prime al mondo.Originariamente si svolgeva con cadenza biennale negli anni dispari,alla metà degli anni '80 ebbe un seguito negli anni pari ,sempre a cadenza biennale denominata ATI,presso la base aerea di RAF Boscombe Down.Alla fine anni '90 le due manifestazioni vennero riunite sotto la denominazione International Air Tattoo e da allora si svolgono presso la base di RAF Fairford. Nel tempo attorno
    1 point
  27. Il Gufo delle nevi, o Civetta delle nevi come viene chiamato qui da noi, è un uccello della famiglia degli strigidi. Si ciba prevalentemente di piccoli roditori e, contrariamente alla maggior parte degli altri appartenenti a questa famiglia, ha abitudini diurne. È molto grande, circa 150cm di apertura alare per 60cm di lunghezza. Harry Potter, con Edvige, l'ha reso noto al vasto pubblico (piccola annotazione: l'esemplare utilizzato nel film in realtà è un maschio, riconoscibile perchè le femmine hanno un piumaggio con diffuse piume nere mentre i maschi sono quasi del tutto bianchi). Io
    1 point
×
×
  • Create New...