Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation on 02/22/2021 in all areas

  1. Tanto per divertirsi un po'. Ho avuto modo di andare più volte al Natural History Museum, a Londra, per lavoro/congressi negli anni passati. Naturalmente non mi sono lasciato sfuggire la loro collezione storica di modellini di Dinosauri. Sono riproduzioni fedeli di come si pensava fossero i Dinosauri al momento in cui veniva creato il modellino. Alcuni sono stati creati oltre cinquant'anni fa. Non tutti sono quindi accurati secondo le conoscenze di oggi, ma questo loro essere "vintage" per me ne aumenta il fascino. Vi propongo una "Marcia dei Giganti", cioè ho selezionato solo i modelli
    2 points
  2. Non saprei proprio dargli un titolo, ma per me il senso è chiarissimo. C'era la statua ed il gatto,così ho fatto diversi scatti. Sulle prime pensavo fossero meglio le foto in cui il gatto guardava me, ma quando si è girato verso la statua sono stato colpito dalla relazione che si è creata, la statua ed il gatto non erano più un semplice accostamento più o meno suggestivo, era presente un contrasto tra la sofferenza espressa dalla statua e lo sguardo, indifferente se non un po' malevolo, del gatto nero, quasi fosse un familiare (spirito maligno compare di streghe). Ho cercato di a
    2 points
  3. Grazie a tutti, un mucchio di spunti su cui ragionare. Proprio quello che volevo. Rispondo in ordine sparso, a tutti, senza richiamare i post di nessuno per rendere più leggibile. Io sto cercando l’effetto del prevalentemente fuori fuoco, contrastato da più o meno piccole e definite zone a fuoco, più o meno nitide. Non so esattamente perché, ma probabilmente è sia legato al fatto che è la maggiore distanza dal mio modo di fotografare “solito” sia perché girando qua e là ho visto dei sogni di sfocato che mi hanno conquistato. E tra l’altro ho moltissimi di questi scatti anche a diaframmi
    1 point
  4. Devo dire che tra tubi di prolunga generici (non specifici per una lente) e lenti addizionali di buona fattura, continuo a preferire le seconde. E a considerare che in close up bisogna prima farsi chiarezza su cosa si voglia ottenere, se dettaglio oppure effetto, come in queste tue foto hai alternato. In alcune (quelle con le gocce di acqua spruzzate) mi pare che abbia ragionato da fotografo da distanza ravvicinata: che vuole rendere al meglio il dettaglio di una sola parte del soggetto, attraverso composizione ed inquadratura, complice l'avvicinamento e cromia del risultato, utilizz
    1 point
  5. Belle foto Massimo, come inizio non c'è male. In generale anche io penso che la PDC in tutte le foto l'avrei preferita un po' più profonda. Quando è così tanto ridotta penso che sia davvero fondamentale trovare un punto di ripresa che esalti il lato estetico dell'immagine, e che ne conservi un certo equilibrio compositivo. Per migliorare, più che le luci, e se vuoi continuare ad usare pdf ridottissime, secondo me dovresti concentrarti su questi due punti. La mia foto preferita è decisamente l'ultima, da una bella sensazione di "onirico" e dal lato estetico e compositivo trovo ch
    1 point
  6. Per questo ( anche con i tubi) è utile usare il focus stacking. Io uso Helicon Remote ed indico a video dove voglio che ci sia il campo nitido. Dopo di che fanno tutto le macchine. In più osservo la scena a monitor (da 32'') con un bel cavo USB-C da 3 metri, anziché sul display della fotocamera
    1 point
  7. Non sono in grado di dare consigli sull'illuminazione e forse è proprio la cosa in cui sono meno riuscite le tue foto. Credo che comunque tu ti sia divertito e la prossima volta, visto che sei uno Bravo, farai meglio. La PDC molto ridotta (forse troppo) ha penalizzato alcune Foto.... Le foto che a me piacciono di più sono la 6 e la 7 le meno oniriche.
    1 point
  8. Sottolineo come le Z siano particolarmente ideali in questi campi e dovrebbe (o avrebbero già dovuto) soppiantare del tutto le reflex. La combinazione tra leggerezza, assenza di specchio, possibilità in tutto elettronico e stabilizzatore integrato permettono cose "ferme" che nemmeno ci saremmo immaginati. Detto questa ovvietà, aggiungo che la luce, se queste foto vogliono essere di natura "artistica" e non "documentativa", deve essere decisiva. In senso espressivo, non tecnico. In natura la luce arriva quasi sempre da una parte sola. In studio si cerca di dare l'illusione. Mai illu
    1 point
  9. La nitidezza, con PDC così limitate, è come se fosse l'accento: va sul punto che qualifica l'immagine. ... l'effetto della zona nitida è amplificato se circondata da forme che raccontano in modo un po' onirico il resto della storia. Direi che la tua lunga esperienza di fotografo e più in generale la capacità di cogliere ciò che è significativo, ti ha permesso di capire subito qual'è il punto centrale di questo tipo di fotografia (in altre parole, concordo pienamente con te!). Infatti le foto di fiori che mi piacciono di più sono quellealle orchidee selvatiche. Fotografate com
    1 point
  10. Bentornato Fab ! Bene, quasi 100 voti in una settimana. Non c'é male ma aspettiamo ancora un pó per tirare le somme
    1 point
×
×
  • Create New...