Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation on 02/11/2021 in all areas

  1. Il Panzer IV era il carro armato medio standard della Wermacht nel periodo 1938-1942. Era il più pesante e anche quello armato meglio. All'inizio della guerra si è presentato con un obice da 7.5cm L24, in grado di battere ogni bersaglio della fanteria ma in difficoltà con le corazze dei carri più pesanti cui doveva avvicinarsi per avere la meglio. Era anche protetto debolmente, tanto che furono presto applicate lamiere supplementari. Restò comunque debole, delicato e anche piuttosto sottopotenziato. Ma a causa della debole reazione avversaria ebbe comunque i suoi meriti, sia in
    1 point
  2. 1 point
  3. In queste settimane, un pò a proposito e un pò a sproposito è stato nominato più volte su questo sito Herr Petzval. Il nome, lo ammetto, mi è sempre è sempre stato familiare ma, lo ammetto facendo ammenda, senza averne cognizione di causa. Insomma, ignoranza mia, un vero Carneade, parafrasando quanto fa dire Manzoni nelle sue meditazioni e letture a Don Abbondio. Ma certo ho visto più volte quegli strani obiettivi in ottone, spacciati per Petzval da Lomography alla ricerca di gonzi o raffinati intenditori non saprei dire, interessati ad ottenere un certo tipo di sfuocato âgée, sull
    1 point
  4. Guarda per esempio come erano bardati per proteggersi da polvere e sabbia (e fiamme) i due poveretti su questo trasporto truppe tedesco in Libia/Tunisia nel 1942-1943 : una singolarità. Oramai è più facile trovare immagini di modellini perfettamente dettagliati che fotografie d'epoca. Un valore aggiunto sul piano storico e iconografico di questa passione per l'autocostruzione.
    1 point
  5. A parte gli influenZer e Nikon, sembrerebbe che Sigma abbia registrato una nuova Sigma fp L. Questa notizia, insieme a quella di un mirino elettronico esterno Sigma, farebbe pensare che stiano correndo ai ripari verso il limite principale riscontrato nella piccola full-frame. Il dover funzionare per forza a braccia tese.
    1 point
  6. il blocco dell'otturatore in materiale composito della Nikon D5 Un breve ripasso ? L'otturatore è un componente fondamentale delle nostre fotocamere ancora nel 21° secolo. Consideriamolo come una tenda alla veneziana estremamente sofisticata posta davanti al nostre elemento sensibile (sia esso un sensore, sia esso una pellicola) che regola il passaggio della luce. Quando noi premiamo il tasto di scatto la fotocamera lascia passare la giusta quantità di luce necessaria perché l'immagine proiettata dall'obiettivo fotografico posto davanti alla fotocamera arrivi a destinazione. Ov
    1 point
  7. Ma dove andate a leggere? Siti di finanza o di fotografia? E quale sarebbe la paura, se anche Nikon fosse decotta. Con un catalogo come quello attuale a sparire dal mercato ci metterebbe quanto qualcuno oggi inesistente ad affermarsi sullo stesso mercato. In ogni caso tempi al di fuori della nostra portata utile. Gittata, come direbbe il redattore che costruisce carri armati. O...come dice Nikon oggi: Fino a li... oltre...ci penso!
    1 point
  8. Giusto per curiosità, gli interni di un Panzer IV (in questo caso un Ausf. H ma non c'è quasi differenza tra le varie versioni). motore posteriore, trasmissione e cambio anteriori. I poveri disgraziati di fatto stavano immersi tra le granate.
    1 point
  9. Grazie a tutti. Intendiamoci, non ho scritto nulla di originale, solo riassunto in un unico articolo, argomenti che abbiamo affrontato più volte in questi 15 anni, a beneficio di chi non si è mai domandato chi sia quel marchio a cui ha dato decine di migliaia di euro negli ultimi decenni. Vorrei ricordare che una volta Nikon produceva per la vendita al dettaglio solo binocoli, microscopi e telescopi amatoriali. Tutto il resto era per l'industria bellica. La conversione ad industria civile è avvenuta - giocoforza - nel 1946 ma la vocazione di fornitore industriale è rimasta intatta. Pe
    1 point
  10. L' obiettivo più particolare del catalogo Nikon si chiama PC Nikkor 19mm f/4E ED. Appartiene ad una gloriosa famiglia di ottiche specialistiche che annovera il suo primo esemplare nel: PC Nikkor 35/3,5 del 1962 (questo è il mio...) in assoluto il primo obiettivo decentrabile per reflex . Questo suo pronipote è, come l'ultima serie di queste ottiche Nikkor, decentrabile e basculabile (tilt & shift), ma non sono queste solamente le ragioni per le quali Nikonland lo ha chiesto ed ottenuto da Nital grazie a Nikon Italia . Si tratta di un 19mm atipico, dall'angolo teori
    1 point
×
×
  • Create New...