Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation on 01/24/2021 in all areas

  1. I cipressi sono un elemento caratteristico del territorio Toscano, forse l'oggetto più particolare, perché fin dal tempo degli Etruschi, erano a testimoniare, con la loro snella altezza, con la loro sobria eleganza, lo scorrere della vita. Il cipresso è alto, composto, e non ha bisogno di nulla, nemmeno di potatura. Sta lì, come un’antica memoria storica, come un guardiano della dimora, come una presenza dolcemente rassicurante. Troppo facilmente si associa il cipresso ai cimiteri, a qualcosa di funebre. È vero, i camposanti sono circondati da cipressi, ma chi si limita a identificare il cipre
    7 points
  2. A commento del mio "Diario di un fotografo di libellule" mi è stato chiesto di proporre un'edizione aggiornata del mio vecchio articolo sul Dragonflywatching, che sarebbe come osservare le libellule, per cui lo ripropongo, tenendo conto che a noi interessa soprattutto come fotografarle. L'articolo vecchio lo trovate qui: http://www.nikonland.eu/forum/index.php?/page/indice.html/_/nat/dragonflywatching-perche-no-r829?pg=1 Ed ecco la versione nuova, un po' diversa come stesura, per non essere ripetitivo, e con un po' di foto aggiornate. Prima di cominciare: Le libellule
    4 points
  3. Continua il rodaggio, Z7 II 14 30 Z iso 4000 f 11 1/8 sec a mano libera a 22 mm, passaggio su DFINE per eliminare un pò di rumore. Macchina e obiettivo di livello notevole, il panoramix (cit.) non ha più alibi..ahimè!!
    4 points
  4. E spruzza dappertutto. Castelletto Merli (AL). Da capanno. Una calda estate di qualche anno fa.
    2 points
  5. ...solo che ormai è inverno. Due immagini, sostanzialmente degli studi su sfocato e stabilizzatore del 70-300AFP, approfittando della nevicata di ieri mattina. Z6II su 70-300AFP@300mm 1/100 f5.6 ISO 280 a mano libera - otturatore elettronico Z6II su 70-300AFP@250mm 1/60 f8 ISO 400 a mano libera - otturatore elettronico Lo sfocato è un po' duretto ma giocando con la focale e la composizione si riesce a gestire abbastanza bene. La stabilizzazione per me è senza pari, cosa che sta relegando il treppiede alle ore estreme del giorno e/o ai tempi lunghi.
    2 points
  6. Mi è arrivato il barattolo cinese... Annunziato alla fine dell'anno passato, con seducenti modalità di marketing a sorpresa... non appena si è appalesato per ciò che era ed è stato disponibile su Ebay, l'ho comprato (a 230 euro spedizione inclusa), come siamo soliti io e Mauro qui su Nikonland, affrancandoci da ogni richiesta ufficiale che, tranne per la lungimiranza di pochi distributori, sono sempre cadute nel vuoto. eccolo l' AD100 Pro, flash portatile e leggero, di potenza pari alla sigla (100W), pesante 524 grammi con la batteria e lungo meno di una lattina di coca
    1 point
  7. Alcuni anni fa, di questi tempi sembra quasi un'altra vita. Sto ripescando nel catalogo alcune foto, e le postproduco con gli attuali strumenti - C1! - cercando di rendere quello che non mi era riuscito prima, cioè la luce degli ultimi momenti del giorno. D5 su 500/4G AFS VR 1/30 f4 ISO 3200 Questa immagine ha un significato speciale, in relazione alla complessità per farla. Per la capacità di stare mimetizzati - non è un crop - ed è evidente che mi ha visto, ma solo perché l'ho fotografato ed ha sentito il rumore dell'otturatore della D5. Altrimenti non mi sarebbe mai venut
    1 point
  8. Belle foto di una terra che non ci si stanca di visitare, se ce lo permettessero.
    1 point
  9. Con le Z e le lenti native non serve più disattivare lo stabilizzatore da treppiede (e neppure con un panel selezionato di lenti F!). Io ho più o meno lo stesso problema di vista e per lo scatto silenzioso e ritardato ho risolto mettendo entrambe le opzioni sotto il menù i: Le icone sono più grandi e si vedono meglio!
    1 point
  10. E' stata una piacevole lettura e visione, complimenti.
    1 point
  11. Buono il bilanciamento tra luce naturale ed artificiale, che in queste immagini per me ha un ruolo importante. Considerato che sei "in rodaggio", mi permetto un consiglio: a 22mm hai una profondità di campo enorme, anche a f4. In una immagine del genere, sostanzialmente senza primo piano, probabilmente avresti potuto fare 1/8 f4 ISO 1000, con un considerevole beneficio nella qualità del file (e "la morte sua" sarebbe stata un treppiedino e ISO 64 )
    1 point
  12. Una bella serie. Anch'io ho un debole per certi paesaggi toscani e tu li hai intepretati molto bene.
    1 point
  13. Bell'articolo, davvero molto interessante! e ben documentato fotograficamente
    1 point
  14. Dopo i selfies, ecco un'altra serie basata su una foto semplice semplice, che però si può fare solo se si ha a disposizione una tenda. Cioè, ero partito da quello, ma poi ho aggiunto anche un paio di altre foto che abbiano un'atmosfera un po' creepy e suggeriscano delle presenze soprannaturali. Dovrei averne altre, le aggiungerò in seguito. Le foto sono scattate dal 2014 al 2019.
    1 point
  15. La quinta, anche se a me non evoca nulla di sovrannaturale.
    1 point
  16. Riprese molto ben curate di paesaggi altrettanto ben curati dal uomo.
    1 point
  17. bello il racconto della storia dei cipressi in Toscana, i paesaggi toscani sono sempre belli e ogni tanto faccio una capatina in Toscana.
    1 point
  18. Foto meravigliose...sarà che adoro il paesaggio toscano complimenti!
    1 point
  19. bella serie ectoplasmatiche
    1 point
  20. Rendering in nero. Z7 II + Z 24-200@135mm, f/8, 1/30'', ISO 160, Helicon Remote + Helicon Focus, 26 scatti
    1 point
  21. Più piccole di Imperatori e Dragoni, ma altrettanto stupende. Ecco le libellule Smeraldo. In inglese vengono dette semplicemente Emerald (Smeraldo), in Italia si preferisce usare il femminile, "la Smeralda". Di solito, le libellule che ci vediamo volare intorno sono per lo più rosse o azzurre (i maschi) o di colori ocracei (le femmine). Le Smeralde invece sono di uno splendido verde metallico che riflette la luce del sole come le pietre preziose da cui prendono il nome. Si possono incontrare lungo i corsi d'acqua con un po' di corrente, di cui ne percorrono velocissime le rive in un con
    1 point
  22. Ripreso dalla barca al largo di Genova Piu' emozionante vederli che fotografarli, ovvero li fotografo perche' mi emozionano.
    1 point
  23. No, non sono andato in Myanmar o in qualche altra foresta tropicale dell'Estermo Oriente (anche se temperatura e umidità erano più o meno quelle), purtroppo.Le foto le ho scattate in un parco faunistico (uno un po' speciale, ma lo spiego dopo).Normalmente non faccio foto allo zoo perchè ...non mi interessa. Non le considero fotografie naturalistiche, giusta o sbagliata che sia, è la mia opinione.Questa volta ho fatto un'eccezione per un soggetto... d'eccezione. Durante le mie lezioni sull'evoluzione dei Felidi, parlo del Leopardo Nebuloso perchè ha dei tratti unici che ricordano le tigri dai
    1 point
×
×
  • Create New...