Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation on 11/10/2020 in all areas

  1. Prime brevi uscite dopo il lockdown forzato. Poche ore evitando di affaticarmi troppo. Approfitto delle temperature ancora elevate (intorno ai 20 gradi) e anche del fatto che per ora da queste parti non si parla di segregazione covid . Due brevi passeggiate e giusto un paio di scatti decenti (credo) Meraviglie del 10-20 3,5 Sigma che carica i colori in modo pazzesco, le prime due su D7100, l'ultima su D500. E io respiro ancora
    7 points
  2. a seguito di un invito rimproverante (o forse da un rimprovero invitante) di M&M, pubblico due altre foto di uccelli, che non hanno nulla in comune se non la loro abilità di confondersi con l'ambiente dove vivono, due campioni di mimetismo. la prima è una Otarda di Kori, in Namibia, abbastanza comune ma difficile a vedersi in mezzo ai cespugli secchi del bush la seconda un Tarabuso, ripreso nella bassa padana, abilissimo nel nascondersi, immobile e ritto tra le canne
    3 points
  3. In realtà ieri avevo in mente di scattare nel Boscone della Mesola, ma chiude ad Ottobre e nelle Valli di Comacchio, ma una volta arrivato mi sono reso conto di non avere bisogno del Foveon ma di un sensore a raggi infrarossi. Una nebbia non la trovavo da tempo...tranne che a Rovigo. Ho ripiegato così per una località del ravennate, un'oasi palustre che mi ha dato qualche soddisfazione tanti anni fa, quando ho iniziato col grande formato a colori. Il biotopo di Punte Alberete è una zona paludosa di acqua dolce del fiume Lamone. Un tempo privo di sbocco al mare, iniziato a bonificare nel 1
    2 points
  4. Il 500 Nikon è la mia lente preferita, il nostro sodalizio iniziò nel 2008 quando - finalmente - riuscii a mettere le mani sul AF-S 500/4 VR. Era il primo 500 stabilizzato Nikon, era rarissimo, e, prima che fosse finalmente prodotto, grandemente invidiato a chi usava Canon. Io lo aspettai quasi un anno! E da allora sono convinto che il 500mm sia la miglior focale per chi voglia fare fotografia di natura. Non troppo pesante, non troppo lungo, non troppo corto.... insomma l'ideale compromesso tra tutti i supertele, dotato di una qualità di immagine veramente straordinaria. Dopo 10 anni, ne
    2 points
  5. Nel senso che si tratta sempre di riduzioni in scala. Esistono, è vero, anche modelli di dimensioni reali che generalmente vengono definiti "mockup" in quanto confrontabili con la cosa vera ma in generale i modelli sono una riduzione scalata dell'originale. Esistono molti formati "standard" di scale, più che altro per tradizione anglosassone. Le più comuni sono la 1/76 e la 1/32. Poi c'è la 1/87 per il fermodellismo, la 1/35 per i veicoli militari. Quelle per le automobili : 1/43, 1/24, 1/18 Ma anche meno comuni come 1/160, 1/144, 1/100. E per le navi : 1/700, 1/350, 1/1200
    1 point
  6. La mia Z6 II nasconde qualcosa... ...La scatola di un telezoom..? Forse il 100-400Z è arrivato alla chetichella, smarcando ogni rumor? Ma no...!!! E' il superwideZoom 14-24/2,8 S, promesso, annunciato, anelato... ed infine, arrivato a Palermo, a casa mia. Ma perchè questa scatola gigantesca? Non avevamo saputo che una delle principali feature fossero appunto la compattezza e leggerezza? Una scatola identica per altezza a quella del mio ultimo acquiZto... Orsù...tagliamo i sigilli... e forziamo la linguetta, murata dalla garanzia tiriamo fuori i leaflet
    1 point
  7. Un effetto collaterale del secondo lock down è che ogni speranza di didattica in presenza per il semestre è svanita. Questo ha come conseguenza mia personale che per tre corsi mi sono trovato a dover recuperare modi diversi per riempire decine di ore che dedicavo a visite a musei o a osservazione diretta "hands on" di materiale. Questo spiega anche perchè la mia presenza qui si è rarefatta un po', così come l'attività fotografica: non solo perchè devo stare in casa ma perchè il mio tempo, weekend compresi, lo sto impiegando tutto per riorganizzare i due corsi che tengo in contemporan
    1 point
  8. Per il momento Helicon &C sono un miraggio. So che esiste e cosa fa in linea di massima, ma se voglio mantenere saldo il matrimonio qualche limite me lo debbo porre (ribadisco, non sono un pro). Debbo però dire che sarei stato in difficoltà ad usarlo nella configurazione che ha descritto M&M questa domenica per una foto che ho fatto ad un mazzo di ciclamini spontanei in mezzo a degli arbusti di un umidissimo sottobosco (foto non riuscita tanto bene perchè ho "cannato" qualche parametro). Max, quella che hai proposto al Product Manager Nital mi pare la "soluzione ottima", e fa piac
    1 point
  9. Il file che devi aprire nel box G1, premendo il pulsante select file è quello che ti ho lasciato, ossia V860IIN_V1.9.fri che attualmente nel tuo pc si trova nella cartella: > Questo PC>Download>Godox_V860IIN_V1.9_3 Ovviamente il flash deve essere collegato via USB al PC e spento (non levare la batteria) Quindi la sequenza è: collegare il flash spento via USB al PC (cura che il cavetto USB sia buono, ossia ad alto contenuto di rame, per poter scaricare dati) aprire il programma G1 dal PC premere select file ed individuare nella cartella di cui sopr
    1 point
  10. Bentornato, bellissimi i colori e le atmosfere, spesso si tende ad esagerare quando ci si trova davanti questo tipo di ambientazioni, è sempre una questione di interpretazione del fotografo, per me queste sono in perfetto equilibrio.
    1 point
  11. bellissime foto, per il paesaggio e per l'ora magica che hai colto. la prima è quella che mi piace di più, anche se i rossi della seconda e dell'ultima hanno uno straordinario impatto emotivo; e fanno sperare tempi migliori, per te e per tutti. ciao
    1 point
  12. Se pensi al dji mini 2 (mavic s'è perso) dovrai usare un cellulare, il controller non credo permetta l'uscita video che è prerogativa dei modelli più professionali. Però tanta manna in questo 250ino rispetto al mavic mini che lo ha preceduto. I monitor esterni servono. I cinesi "anonimi" ogni tanto sbottano, godox si è creata un bello spazio nella fotografia professionale, ben venga un prodotto del genere, non so se saranno in grado di controllare anche le Z (colpa di nikon) ma anche solo come monitor è comunque una manna per gli occhi per chi fa riprese video per lunghi perio
    1 point
  13. Begli scatti e... contento di rivederti qui.
    1 point
  14. bentornato e l'ultima foto ha una marcia in più rispetto alle prime tre foto
    1 point
  15. La prima è scattata a Fertilia, dopodiché ho detto al mio accompagnatore di andare verso Porto Conte perché ero certo che avremo avuto un tramonto rosso. Così è stato. E c'è passato anche lui quando ormai non c'era più luce ed ero sotto di due diaframmi. Per fortuna che la 7100 li regge... l'ultimo scatto
    1 point
  16. Parlo per i miei usi, montato su una micro testa a sfera è un aiuto eccezionale in macro, potendo orientare la fotocamera in ogni direzione e mantenere il monitor nella posizione più comoda per l'inquadratura e maf (oltre ad avere un ingrandimento maggiore). Ho provato ad usare un tablet qualche volta ed ha funzionato benissimo ma troppo ingombrante e non pratico macro così assiduamente da pensare di dotarmi di un monitor esterno, ma è una cosa molto utile.
    1 point
  17. Un giro intorno sopra una corrente termica di risalita? E' una sequenza interessante, forse la distanza ha anche aiutato a mantenere il soggetto a fuoco se avevi un diaframma un po' chiuso. La Z6 mi ha piacevolmente sorpreso in quanto a lavorabilità dei file anche ritagliando un po' (senza esagerare naturalmente) e a seconde di quel che se ne deve fare. Senz'altro lavorandoci sopra potresti gestire le zone in ombra e le luci migliorando la resa finale. Non mi è ancora capitata occasione di provare la Z 6 su uccelli in volo, mi fa perciò piacere la tua condivisione. Certo, aironi
    1 point
  18. Io le trovo molto utili. Premetto che ho una Z6, scatto quasi esclusivamente in manuale, con messa a fuoco su punto singolo attivata dal pulsante posteriore AF-on e non sul pulsante di scatto. Insomma ho una mia configurazione standard impostata enlla macchina attorno alla quale faccio poche modifiche. Talvolta però ho necessità di fare foto di ritratti al volo con riconoscimento volto e occhi, messa a fuoco su pulsante scatto, iso automatici con determinati limiti di iso max e velocità minima di otturatore e via dicendo. Per passare dal mio modo standard a questo dovrei smanettare assai tra
    1 point
  19. Questo 14-24 ridefinisce le aspettative per lo zoom grandangolare nel 2020. Dai Max, dacci dentro!
    1 point
×
×
  • Create New...