Jump to content

Nikkor Z 24-200mm f/4-6.3 - Album dedicato

Nikkor Z 24-200mm f/4-6.3 - Album dedicato
M&M
Album created by
M&M
  • 42
  • 12
  • 7
  • Like 1

12 Comments

  • Redazione

Avevo visto le foto e la versatilità è impressionante, la qualità mi sembra adeguata.

Sto infatti pensando di sostituire il 24-70f4 con questo qui... ma è praticamente introvabile. :( 

Link to comment
  • Administrator
26 minuti fa, Silvio Renesto ha scritto:

Avevo visto le foto e la versatilità è impressionante, la qualità mi sembra adeguata.

Sto infatti pensando di sostituire il 24-70f4 con questo qui... ma è praticamente introvabile. :( 

Stessa capacità di adattamento ad ogni condizione, anche in close up, come il 24-70....ma ricorda che a 50mm questo è gia f/5,6 e a 70mm già f/6...

Questa cosa debilita un po', comunque

Link to comment
  • Administrator
Il 17/10/2020 at 09:39, Silvio Renesto ha scritto:

Sto infatti pensando di sostituire il 24-70f4 con questo qui... ma è praticamente introvabile. :( 

Io l'ho fatto. E da quando mi è arrivato è praticamente la mia ottica unica (parlo del 24-200).
Mi piacerebbe associarlo al 50/2.8 macro che spero uscirà presto.
Ma fino ad allora credo che questo farà il 100% dei miei scatti.

Link to comment
  • Redazione
53 minuti fa, M&M ha scritto:

Io l'ho fatto. E da quando mi è arrivato è praticamente la mia ottica unica (parlo del 24-200).

Sono indeciso, è senz'altro un buon tuttofare ed una discreta tentazione, ma alcuni aspetti, sicuramente irrilevanti per le foto che fai tu, a me lasciano un attimo perplesso.  Un caso di Analysis paralysis.

Situazione attuale Z :

Nikon Z6, 24-70, 70-300 P, 300 Pf + Tc14. FTZ

Dilemma:

Modificare in  

Nikon Z6Nikon Z6 (o 6ii),  20mm, 24-200, 300 Pf (Tc14) FTZ ?

O aspettare il 100-400 e passare a 

Nikon Z6, 24-70, 100-400?

Motivo della perplessità sul  24-200, al di là della perdita di nitidezza ai bordi rispetto al 24/70m che immagino trascurabile, soprattutto se hai solo soggetti centrali, quello che mi lascia un po'  incerto è che quasi dimezza la focale alle brevi distanze (119mm a 70cm) quindi devi andare più vicino  rispetto altri tele-zoom per ingrandire di meno o uguale. 

Io preferirei qualcosa che oltre ad essere versatile, abbia anche un buon RR a distanze ragionevolmente lunghe, come il 70-200 f4G o il 70.300 F4.5-5.6 P , in modo da fare se capita della foto ravvicinata (non vera macro) senza portarmi dietro un macro, cosa che si riesce a fare ad esempio con il 70-300 P.

Da qui seguono spiegazioni che in genere consideri cervellotiche, per cui leggi solo se hai digerito e sei di buon umore, :) ...

Con il 24-200, per avere il rapporto di riproduzione massimo (quasi 1:3)  devi avvicinarti a 70 cm dal soggetto (distanza di messa a fuoco, a cui va sottratta la lunghezza dell'obiettivo esteso).  In pratica ti ritrovi con un 119mm. Con la still life non c'è problema, ma se il soggetto è vivo e sveglio... può esserci. Tanto per fare un esempio il 70-200 f4 G ha quasi lo stesso RR, ma ad 1m  e nemmeno  si allunga zoomando...

Poi magari se lo provassi scoprirei che in realtà è la soluzione migliore, e lo comprerei senza più esitazioni, chi lo sa.

 

Link to comment
  • Administrator

Ok, ti seguo. Ma si parlava di sostituire il 24-70/4, non riarticolare l'intero corredo.
Io ho fatto così.

Ma intanto ho anche 24-70/2.8 S, 70-200/2.8 S con i due TC, 85/1.8 S. E quando ci sarà anche il 200-600Z, l'85/1.2 S, il 50/2.8 Micro.

Senza assolutamente pensare di vendere 300/4PF, 500/5.6PF, 105/1.4E e Sigma 135/1.8 Art.

Quindi pura sostituzione 1 a 1. Per farci quello che ci devo fare in generale. E quando non basta Marumi DHG da 72mm con anello adattatore.

L'unico "difetto" che trovo rispetto al 24-70/4 è la distanza di messa a fuoco minima variabile e sempre superiore a quella del 24-70/4 che invece era molto più docile.
Ma il 90% delle foto che faccio io richiede focali superiori a 60mm, quindi il discorso resta valido. E sono soddisfatto.

Link to comment
  • Redazione
28 minuti fa, M&M ha scritto:

Ok, ti seguo. Ma si parlava di sostituire il 24-70/4, non riarticolare l'intero corredo.
Io ho fatto così.

Ma intanto ho anche 24-70/2.8 S, 70-200/2.8 S con i due TC, 85/1.8 S. E quando ci sarà anche il 200-600Z, l'85/1.2 S, il 50/2.8 Micro.

Senza assolutamente pensare di vendere 300/4PF, 500/5.6PF, 105/1.4E e Sigma 135/1.8 Art.

Quindi pura sostituzione 1 a 1.

Infatti tu hai fatto bene, perchè comunque per le tue necessità specifiche  hai fior di ottiche ad hoc (ti rimane sempre un eccellente 24-70) e il 24-200c per te è un'ottica generalista in aggiunta.   In più puoi pianificare una serie di acquisti in tempi ragionevoli (nikon permettendo), io non credo, o comunque non con quei tempi.

Ultima considerazione: se prendo 24-200 in sostituzione del 24-70,  il 70-300 Pf a tuo parere ha senso che resti nel corredo, avendo io anche un 300 compattissimo e moltiplicabile 1.4x?

Link to comment
  • Administrator

Si e no. Nel senso che per te sono solo parzialmente sovrapposti, in termini di uso.

Il 24-200 Non ce lo vedo molto a fare libellula, fauna etc. E so che tu sei tipo da  zoom.

  • Haha 1
Link to comment
  • Administrator

... sono peraltro convinto che 300/4 PF e TC14 dovranno essere immolati sull'altare del 100-400 S che costerà, come sappiamo, a Nord di 2.500 euro al lancio.

Link to comment
  • Redazione
46 minuti fa, M&M ha scritto:

... sono peraltro convinto che 300/4 PF e TC14 dovranno essere immolati sull'altare del 100-400 S che costerà, come sappiamo, a Nord di 2.500 euro al lancio.

Si ha un'idea approssimativa di quando potrebbe essere messo in vendita, intendo prima/dopo l'estate?

Link to comment
  • Administrator
Il 17/10/2020 at 10:09, Max Aquila ha scritto:

Stessa capacità di adattamento ad ogni condizione, anche in close up, come il 24-70....ma ricorda che a 50mm questo è gia f/5,6 e a 70mm già f/6...

Questa cosa debilita un po', comunque

 

1 ora fa, Silvio Renesto ha scritto:

Infatti tu hai fatto bene, perchè .....

Ultima considerazione: se prendo 24-200 in sostituzione del 24-70,  il 70-300 Pf a tuo parere ha senso che resti nel corredo, avendo io anche un 300 compattissimo e moltiplicabile 1.4x?

Io non sono del tutto convinto del fatto che Mauro abbia avuto un netto progresso col 24-200 per i suoi usi, rispetto al compatto, corto e più luminoso 24-70/4 che infatti continuo ad utilizzare con profitto nello stesso ambito, per i motivi che ha lui stesso esposto.

Il difetto di focale tele del 24-70/4 sarebbe sanabile con un moltiplicatore 1,4x...purtroppo quello che ho è compatibile al momento, solo col 70-200/2,8

E sulla differenza di RR tra 24-200 e 70-200/4 F , a minima maf, hai certamente ragione, Silvio, ma metti in conto l'allungamento del FTZ sullo zoom già più lungo di suo del 24-200 (11,4cm contro i 18+4 del 70-200)

Ritengo invece che il 24-200 sia piu congeniale nel tuo ambito, alla foto di close up senza l impegno delle tue libellule, per le quali hai già lo strumento che ti serve e che sai far funzionare.

Gli zoom da venire.. dobbiamo prima vederli

Link to comment
  • Administrator

Se guardi le focali che uso con il 24-200, sono mediamente 105mm e 200. Cioé le "mie" focali.
Che nel 24-70 non ci sono.

Con focali corte si vedrebbe la gabbia di polistirolo che invece con il 24-200 posso tagliare a mio piacimento.
E poi posso passare dalla vista d'insieme al dettaglio, semplicemente con lo zoom. Mentre con il 24-70 dovevo anche spostarmi.

Link to comment
  • Administrator
1 ora fa, M&M ha scritto:

Se guardi le focali che uso con il 24-200, sono mediamente 105mm e 200. Cioé le "mie" focali.
Che nel 24-70 non ci sono.

Con focali corte si vedrebbe la gabbia di polistirolo che invece con il 24-200 posso tagliare a mio piacimento.
E poi posso passare dalla vista d'insieme al dettaglio, semplicemente con lo zoom. Mentre con il 24-70 dovevo anche spostarmi.

Non ho dubbi. E ne avevo ampiamente parlato

Ribadisco che a me basterebbe moltiplicare 1,4 il 24-70/4. Cosa fattibile per esempio, anche con la Z50 per usi casalinghi di still life.

Infatti me lo tengo

Link to comment
×
×
  • Create New...