Jump to content

Video sulla durata della batteria della Z7 (uso pratico, non teorico)


Recommended Posts

  • Administrator
3 minuti fa, Sakurambo dice:

Solo per condividere informazioni...
La batteria della mia Z6 è al 22% di carica residua con 908 scatti all'attivo.
Uso, brevi sessioni con flash a pezzi di ricambio in scatto singolo, qualche foto di paesaggio e qualche sessione di focus stalking.

E non fare stalking...

A quando una gallery con i tuoi still Life di lavoro?

Link to post
Share on other sites
  • Replies 55
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Oltre 1000 scatti in uso itinerante. Quasi 3000 scatti in uso wildlife (con raffiche, quindi) Circa 2 ore e 45 minuti di video.

Se può interessare, ieri ho potuto provare la durata della batteria della Z6. Video al concerto di Natale delle bimbe: la batteria è durata  poco più di di un'ora e 30 All'inizio usavo anche il mo

Beh guarda io sono sempre stato abituato anche facendo le foto ai matrimoni con due macchine al collo che quella che non è in uso è spenta, anche quando passo da una all’altra per cambiare ottica, il

Posted Images

  • Administrator

Z7 utilizzo continuato per foto di prodotti per gli articoli di Nikonland, in esclusiva, non mi ricordo da quanto tempo.

1078 scatti effettuati, tutti in luce naturale e pochi con flash. Mai una raffica.
65% di carica residua, nessuna cura d'uso.

Ultima carica una decina di giorni fa.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander
17 ore fa, Massimo Vignoli dice:

.... se usi lenti VR e non spegni la macchina dopo aver scattato, il VR, il sensore ed il mirino restano accesi  fino a quando la macchina non va in standby. Non so se questa durata è un'opzione configurabile - francamente non mi interessa - ma la mia Z6 resta con tutto quello acceso per 45 secondi prima di andare in standby. Ed è cosa buona e giusta, considerato che la macchina non può sapere se è appesa al collo in attesa di spegnersi o se io sto osservando la scena in attesa di scattare. Ma se questo succede per 300 scatti significa che lo stabilizzatore, il sensore ed il mirino stanno accesi per 225 minuti. Forse è questa la spiegazione? 

 

Esatto !   Il problema piu' grosso, secondo me, e' nello stabilizzatore presente nell'obbiettivo, che continua a ronzare ed a consumare un sacco di corrente inutilmente, fermandosi solo quando la macchina va in standby....  Non per nulla moltissimi utenti, compresi alcuni cari amici in Nital, hanno suggerito piu' volte a Nikon Japan di modificare questo comportamento, attivando lo stabilizzatore solo con la pressione del pulsante di scatto e facendolo spegnere dopo pochi secondi dal suo rilascio, insieme all'esposimetro (esattamente come succede nelle reflex), o quantomeno di inserire banalmente nel menu' di scelta anche tempi ancora piu' brevi per l'entrata in standby della macchina.... ma niente da fare fino ad ora. Per adesso il tempo minimo di attesa dello standby a cui e'  settabile la macchina, e' di 20 secondi (se non ricordo male), ed e' quello a cui ho settato la mia macchina, tanto, per tenere acceso il mirino piu' a lungo, se dovesse servire per seguire una azione lunga, basta sfiorare il pulsante di scatto ogni tanto per mantenere attiva la macchina.  So perfettamente che questo problema non si verifica con le ottiche Z native, che, guarda caso, sono prive di VR interno, ma non e' il caso di riproporre il solito consiglio "buttate le vostre ottiche F e comprate ottiche Z"  per tutta una serie di motivi, tra cui:
- e' un consiglio valido per chi comincia adesso a formare un corredo,  ma inadatto per chi gia' possiede alcune decine di ottiche F di pregio e non ammortizza gli investimenti come beni strumentali... o non ha altri soldi da spendere in attrezzature fotografiche, soprattutto in periodi cosi' drammatici.
- la Nikon ha commercializzato un'adattatore FTZ, dichiarando il pieno funzionamento delle ottiche AF-G e AF-S (salvo poche esclusioni) con quest'ultimo e le Z, e quindi, avendolo comprato e pagato, ci si aspetta che anche le ottiche F col VR funzionino correttamente, senza drenare la batteria.....
- non esistono tele oltre i 200mm nativi per Z, se si esclude un futuro remoto 100-400 S Line ed un futuro remoto 200-600mm di classe consumer, quindi a tutt'oggi i 300mm. 400mm. 500mm. 600mm. da utilizzare con le Z sono solo ed esclusivamente con baionetta F e VR interno, e forse non e' un caso, visto che proprio Nikon, in tempi in cui le Z non erano neppure concepite, dicharava nei suoi comunicati stampa che, per evidenti motivi ottici, quando si utilizzano focali lunghe, il VR inserito nell'obbiettivo e' molto piu' efficiente del VR installato sul sensore da alcuni suoi concorrenti.....
Personalmente ritengo che, anzicche' stigmatizzare le diverse abitudini di scatto, e per restare su un piano piu' tecnico, potrebbe essere interessante misurare l'assorbimento di corrente con la macchina a riposo, senza AF in funzione ma solo con l'OVF acceso, quando si usa un'ottica Z e quando si usa una corrispondente ottica F (ovviamente senza VR...) attraverso l'FTZ, perche' non e' detto che quest'ultimo non contribuisca anche lui ad aumentare il consumo di corrente, e sempre che i chip (e i motori...) presenti nelle ottiche Z non siano piu' efficienti elettricamente di quelli di generazione precedente, montati nelle ottiche F, ma francamente non mi va di portar fuori i contatti dal vano batteria per alimentare la macchina esternamente e fare la misurazione, e poi non ho ottiche Z native con cui fare il confronto....... :)
Quello che invece ho voluto fare, e' verificare, molto banalmente tramite il menu' batteria, il consumo della macchina quando si trova in standby con un'ottica AF-S VR montata tramite FTZ: quindi ho caricato completamente la batteria, e ho verificato che il contatore, alle ore 2.54 mi indicasse una carica del 100%. Dopo aver lasciato la macchina accesa in standby per circa 12 ore, alle ore 14.27 il display mi ha indicato una carica residua del 98%  9_9  Questo dimostra chiaramente che non e' il lasciare la macchina accesa in stanby che causa l'enorme differenza di foto scattabili, ma le operazioni ed i comportamenti della macchina che precedono e seguono lo scatto di ogni foto, fino all'entrata in standby, e quindi l'accensione dell'EVF, l'eventuale revisione della foto attraverso il monitor, ed il VR sempre in funzione quando si monta una lente dotata di stabilizzatore interno. A puro scopo documentale, allego due foto del display della Z6, scattate con la prima cosa che mi e' capitata sottomano, ovvero una compattina Ca..on che mostra sulle foto data e orario di scatto. Devo dire che, nonostante il "contatto ravvicinato..." la Z6 e' rimasta imperturbabile nel farsi riprendere da una Ca..on.... xD
Una soluzione, come giustamente dici, potrebbe essere quella di spegnere la macchina dopo aver scattato, e prima che vada da sola in standby, ma quei due secondi da attendere ogni volta dopo l'accensione (si, perche' passano effettivamente poco piu' di due secondi prima di avere la piena operativita'...), considerando che passo molto spesso da un corpo ad un'altro, psicologicamente mi danno un fastidio enorme, ed a volte mi fanno anche perdere l'attimo..... Poi penso anche a chi fa fotografia naturalistica, e deve osservare i soggetti attraverso l'EVF per lunghi periodi col dito sul pulsante in attesa di scattare al momento giusto.....  e mi viene qualche dubbio sulla praticita' della cosa.
Ma il mondo e' bello perche' e' vario, perche' siamo tutti diversi l'uno dall'altro, e perche' c'e' chi scatta come se aversse solo due rullini da 36 pose in tasca, e chi scatta migliaia di foto con una sola carica della batteria, ma auspica Z con batterie da 2500 mA. Va benissimo cosi', ognuno e' padrone di regolarsi come meglio crede, e nessuno si sta lamentando delle conseguenze delle proprie scelte, ma non facciamo passare il messaggio che con le Z si possono fare sempre migliaia di foto con una carica, perche' il poterlo fare o meno, dipende da molti altri fattori. E' un problema questo ? Assolutamente no,  basta sapere come stanno le cose in realta' e regolarsi di conseguenza, ed e' per questo motivo che ho solamente voluto rendere una semplice testimonianza, vera, ma diversa da altre.
Ovviamente, tutto senza nessuna polemica. :)
Luciano

 

Inizio.jpg

Fine.jpg

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Eh no ... ma come caspita ti succede che passino più di 2 secondi all’accensione, la mia è quasi come la reflex, il tempo di operatività è irrilevante per me.

Ci mette lo stesso tempo,a risvegliarsi dallo standby

 

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
53 minuti fa, Lucky dice:

ma non facciamo passare il messaggio che con le Z si possono fare sempre migliaia di foto con una carica, perche' il poterlo fare o meno, dipende da molti altri fattori.

Luciano, qui non vogliamo fare passare proprio niente. Diciamo le cose come sono.
In questo caso, che sono settimane che ti lamenti per le conseguenze di un utilizzo fuori dal comune, reputato inutile e controproducente da quelli che ti hanno risposto perché, tra le altre cose, produce proprio il risultato negativo che stai enfatizzando.
E che lo fai nei commenti ad un post di chi ha impiegato il suo tempo, tra i primi e nel 2018, per dare evidenza di un fatto oggettivo: chi usa correttamente la macchina fotografica può fare migliaia di foto con le Z. Certo ci sono altri che la batteria la consumano prima.

Ma sono felice che, almeno, hai riscontrato che il VR lasciato acceso consuma energia e che consideri che questo è inutile quando non vuoi fotografare. Ah, per quanto riguarda il consumo della batteria in fotografia naturalistica, ti posso assicurare che io un po' la uso e che.... ci faccio migliaia di foto! Anche con il 500 ed il VR! E che, pure quello, si può spegnerlo quando non lo si usa!

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Detto questo, per la ennesima volta, chiudiamo questa inutile sequenza di osservazioni e risposte.

Chiunque venga a leggerla, ormai saprà cosa debba fare per far consumare il meno possibile la sua fotocamera, mentre non scatta foto.

E mio papà che rideva del fatto che sulle note introduttive della sinossi di un meeting, la prima raccomandazione scritta fosse:

"Levate il cappuccio alla biro "

Altri tempi... allora ne ridevamo insieme !

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...