Jump to content

Foto ai nidi, ma non solo


Recommended Posts

  • Redazione

Mi è stato chiesto se in questo club sono ammesse foto ai nidi.

Ci sono normative di legge che asseriscono espressamente che è vietato distruggere o danneggiare deliberatamente nidi e uova, nonché disturbare deliberatamente le specie protette di uccelli nel periodo della cova . 

una legge regionale ligure diretta ai fotografi naturalisti dice che  le attività fotografiche non autorizzate a scopo scientifico/di conservazione ecc. sono espressamente vietate "durante le fasi di cova e di dipendenza dei giovani dai genitori", per le specie di uccelli incluse nell'Allegato II della Convenzione di Berna sulla tutela della vita selvatica in Europa. 

Il regolamento del concorso Wildlife Photographer of the Year, dovendo trattare di tutte le forme viventi estende il concetto (anche se lo rende più vago): Nel tentativo di immortalare un'immagine, i partecipanti non devono compiere alcuna azione che possa ledere o far soffrire gli animali o distruggere il loro habitat.

Quindi?

Capisco che ci sono situazioni molto differenti fra loro,  specie che reagiscono in modo differente, fotografi che sanno come fare a non disturbare (ma altri no) e mille altri distinguo per cui qualunque scelta è sotto certi punti di vista, discutibile ma,  mio vedere, al di là di norme e leggi deve entrare in gioco la sensibilità e il senso di responsabilità del fotografo naturalista;  che dovrebbe essere prima naturalista e poi fotografo.  Ritengo anche che il discorso della possibilità di emulazione da parte di incompetenti, sia una cosa da tenere in considerazione,  e per questo invito ad  astenersi dal pubblicare foto di nidiacei anche se ottenute senza arrecare alcun disturbo.

Il "non solo" del titolo vuole estendere il concetto ad altri tipi di foto che tengo a precisare, per fortuna qui su Nikonland nessuno ha mai proposto, si tratta di macro in cui i soggetti probabilmente   refrigerati, se non defunti, vengono posizionati a creare curiose vignette, scenette che in natura non avrebbero mai luogo (avete mai visto  due damigelle  a braccetto guardare da un buco in  una foglia  come fosse la finestra di casa? Io in trenta e passa anni, mai una volta), oppure  imperlati di rugiada (a che ora?) come alberi di natale. Oppure formichine, lumachine ecc alle prese con romantici specchietti d'acqua (spesso lavandini) in cui galleggia un fiore colorato.  La tecnica di realizzazione è spesso eccellente e la qualità di immagine veramente  superiore ... sono foto "creative", ma non sono certo foto naturalistiche. Solo che purtroppo molti credono di sì.

Se qualcuno sente il bisogno di fare foto come sopra, per favore si astenga dal pubblicarle qui.

 

 

 

 

 

 

  • Like 1
  • Haha 6
Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...