Jump to content

Fujifilm Holding ha salvato Nikon Corporation ?


Recommended Posts

  • Nikonlander Veterano

Notizia letta su una rivista del settore, ad una domanda di un lettore. Nel corpo della articolata risposta, mi ha colpito l’affermazione scritta dal giornalista¸ lasciandomi alquanto perplesso, in quanto non avevo mai avuto sentore di quanto asserisce tale redattore.

Riporto il brano parola per parola ……………

“Il passaggio alla mirrorless ha frenato la caduta libera del mercato delle fotocamere, ma non tutti i fabbricanti hanno sfruttato allo stesso modo e con la stessa prontezza questa tecnologia.
Sony è stata quella che prima e meglio di tutti ha capito la tendenza e l’ha pilotata attraverso l’innovazione.
Nikon è arrivata in ritardo e poco preparata alla mirrorless, per cui è uno dei produttori che più ha sofferto le conseguenze di questo ridimensionamento del mercato, al punto che qualche anno fa Fuji dovette correre in suo soccorso per evitare che finisse in mani cinesi.
Anche per questo, Nikon ha dovuto intervenire pesantemente sui costi di produzione e qualche conseguenza negativa di questi tagli si è vista.
Adesso pare che anche Nikon sia in grado di battersi ad armi pari con Sony, soprattutto con la generazione Z9, Z8 e Zf.
Certo, sono fotocamere costose, ma le tecnologie sviluppate per questi modelli evoluti passeranno al resto della gamma.
……..”


In Italia non abbiamo Nikon Italia per farsi le sue ragioni, ma l’Importatore Ufficiale dovrebbe essere a conoscenza se tale affermazione corrisponde a verità e, secondo me, in caso di falsa argomentazione, farebbe bene a pretendere una correzione a caratteri cubitali.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Rivista italiana ?

Il Giappone è una grossa corporazione di famiglie legate a doppio filo. Il controllo è finanziario, al centro ci sono banche e società fiduciarie che controllano tutte le filiere produttive.

C'è stato un momento intorno al 2017-2018 in cui si temeva che Nikon potesse entrare in difficoltà di tipo finanziario e il pericolo che potesse essere scalata dai cinesi. Operazione tecnicamente impossibile per l'intero capitale (Mitsubishi controlla la golden share per il tramite delle sue fiduciarie) ma per una parte del flottante, si.
Ricordiamo che Nikon è strategica non per "le macchinette fotografiche" che potrebbero anche smettere di produrre dopodomani ma per le tecnologie di produzione dei macchinari per la stampa dei microchip.
Il Governo sondò la possibilità che la holding di Fujifilm intervenisse per acquisire gli asset "fotografici" di Nikon e fonderli con i propri per fare una società unica, mentre Mitsubishi si sarebbe occupata della parte elettronica (in quel periodo Mitsubishi vendette Renesas - microchip con fonderia - a Sony e Mitsubishi Motors a Nissan per fare cassa).
Operazione similare a quella su cui ha optato due anni fa Olympus per sanare il bilancio.
Un evento del genere, avrebbe consentito il licenziamento collettivo, senza spese.

Ma "la famiglia" è la "famiglia" e quindi intervenne Mitsubishi Bank con l'emissione di diversi prestiti subordinati che fornirono a Nikon la liquidità per fare la famosa ristrutturazione basata sulla chiusura delle fabbriche produttive in Giappone e il prepensionamento di qualche migliaio di dipendenti spesato profumatamente.
Da quel momento è iniziato il piano di rilancio di Nikon guidato dall'attuale management di derivazione "industriale" e "bancaria" e con l'estromissione dei "sognatori" che si erano infognati nelle varie DL e 180°360°.

Almeno, queste sono le voci che sono trapelate. Le questioni vengono trattate nella famosa riunione dell'ultimo venerdì del mese nel palazzo Mitsubishi. A porte chiuse.

Ricordiamo al giornalista che Mitsubishi ha dimensioni tali da poter produrre portaerei (lo faceva 100 anni fa, lo fa anche oggi). Fujifilm e Sony, no.
E che Nikon presto inaugurerà una nuova sede ipertecnologica mentre sta valutando di riportare parte delle produzioni dalla Tailandia al Giappone (per ragioni strategiche e geopolitiche : la Thailandia è troppo instabile e troppo vicina alla Cina).
Infine, Nikon ha in corso un piano di riacquisto azioni proprie per ridurre il flottante di borsa ed ha rimborsato anticipatamente parte dei prestiti finanziari, mantenendo quelli destinati alle operazioni di acquisto di controllo di società esterna (ovvero una situazione opposta a quella descritta dal giornalista).

  • Like 2
  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano
11 minuti fa, M&M ha scritto:

Rivista italiana ?

SI, e grazie per la precisazione.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • M&M changed the title to Fujifilm Holding ha salvato Nikon Corporation ?
  • Administrator
15 ore fa, Gianni54 ha scritto:

SI, e grazie per la precisazione.

Di nulla.
Ne abbiamo parlato a più riprese non mi ricordo più dove, su queste pagine e su quelle del vecchio sito.

Purtroppo, la stampa italiana, anche quella specializzata, è spesso fonte di disinformazione (ho cambiato il titolo per farlo diventare "parlante" dell'argomento trattato).

Per sintetizzare quanto scritto sopra :

  • no, Fujifilm Holding non è mai intervenuta a favore di Nikon Corporation
  • c'è stato un momento in cui in ambienti governativi si è pensata una operazione di riassesto con smembramento di Nikon, trasferimento della parte imaging a Fujifilm Holding che l'avrebbe fusa con la sua; la parte industriale di Nikon sarebbe rimasta a Mitsubishi che l'avrebbe ristrutturata
  • Fujiflm Holding diede la sua disponibilità ma Mitsubishi rispose che non avevano bisogno di altri aiuti, erano in grado di fare da soli, lasciando camminare Nikon con le sue gambe (il CFO di Nikon è un senior account officer di Mitsubishi Bank).
  • Like 1
  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
6 minuti fa, M&M ha scritto:

Di nulla.
Ne abbiamo parlato a più riprese non mi ricordo più dove, su queste pagine e su quelle del vecchio sito.

Ne ha scritto l'Admin (qui)

image.thumb.png.3955829a646db11ee56c3ccc6b38d66a.png

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

La stampa italiana specializzata è succube delle regalie in attrezzature e viaggi, che a bella posta vengono organizzati dalle major del settore, per poi poterne parlare con spirito libero ed intatto.

Nikonland is different...

  • Haha 3
Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano
Il 1/6/2024 at 16:48, Gianni54 ha scritto:

Notizia letta su una rivista del settore, ad una domanda di un lettore. Nel corpo della articolata risposta, mi ha colpito l’affermazione scritta dal giornalista¸ lasciandomi alquanto perplesso, in quanto non avevo mai avuto sentore di quanto asserisce tale redattore.

Riporto il brano parola per parola ……………
....
In Italia non abbiamo Nikon Italia per farsi le sue ragioni, ma l’Importatore Ufficiale dovrebbe essere a conoscenza se tale affermazione corrisponde a verità e, secondo me, in caso di falsa argomentazione, farebbe bene a pretendere una correzione a caratteri cubitali.

Prova ad aprire una discussione sul forum Nital, magari così si accorgono della cosa e sono costretti ad intervenire presso l'editore.

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano
2 ore fa, Sakurambo ha scritto:

Prova ad aprire una discussione sul forum Nital, magari così si accorgono della cosa e sono costretti ad intervenire presso l'editore.

Mi spiace ma non sono iscritto, anche se ho tutto materiale Nital

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
13 ore fa, Sakurambo ha scritto:

Prova ad aprire una discussione sul forum Nital, magari così si accorgono della cosa e sono costretti ad intervenire presso l'editore.

 

11 ore fa, Gianni54 ha scritto:

Mi spiace ma non sono iscritto, anche se ho tutto materiale Nital

 

Sarebbe tempo sprecato.
Quello non é né il luogo né l'interlocutore giusto.
Addirittura mi chiedo perché quel forum sia ancora attivo.
E poi ... cui prodest ?

Se uno vuole seriamente parlare di Nikon in Italia, lo fa su Nikonland.
Chi non lo fa è perché non ha nulla di serio di cui dibattere.

  • Like 2
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
22 minuti fa, M&M ha scritto:

 

 

Sarebbe tempo sprecato.
Quello non é né il luogo né l'interlocutore giusto.
Addirittura mi chiedo perché quel forum sia ancora attivo.
E poi ... cui prodest ?

Se uno vuole seriamente parlare di Nikon in Italia, lo fa su Nikonland.
Chi non lo fa è perché non ha nulla di serio di cui dibattere.

Infatti credo che il suggerimento di Sakurambo fosse beffardo 

A chi potrebbe venire in mente su Nikonland, di consigliare un' azione sull'ex sito del distributore, oggi tenuto aperto sotto la tenda ad ossigeno?

xD

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano

La notizia l'ho letta anch'io ed ero al corrente delle difficoltà passate da Nikon, non così dettagliate come scritto da Mauro.

Per quanto riguarda la rivista, che ha un nome ben preciso (Tutti Fotografi), l'ho acquistata per quarant'anni e negli ultimi mesi la compro raramente e solo se sono in crisi di astinenza delle mie sole riviste cha acquisto abitualmente (non solo fotografia, auto e moto in particolare storiche).

Perché praticamente non la compro più:

. le novità si trovano in internet almeno due mesi prima.

. le prove che pubblicano .........

. i consigli che danno sempre orientati a Fuji, se proprio devono a Sony e se proprio non ne possono fare a meno a Canon (forse chi risponde non ama Nikon)

. stanno lasciando la parte tecnica a favore della pubblicazione di foto e reportage, ma trovo con pochi dati e poco interessanti.

Ho spiegato perché non la compro più.

PS - Questo mese l'ho acquistata e letto anch'io il trafiletto che è parte di una risposta data ad un "Nikonista dubbioso" che lamenta costi e qualità delle nuove Nikon tanto che che se dovesse cambiare comprerebbe Sony.

Ovviamente la risposta è che Sony si è mossa prima ed è all'avanguardia anche se pare che Nikon con le ultime macchine sia in grado battersi ad armi pari.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
1 ora fa, PaoloBC ha scritto:

Ovviamente la risposta è che Sony si è mossa prima ed è all'avanguardia anche se pare che Nikon con le ultime macchine sia in grado battersi ad armi pari.

[...] ovviamente io qui mi sono limitato al contesto del salvataggio evidenziato in neretto da chi iniziato la discussione.
La favoletta di Sony che si è mossa prima non regge già guardando il calendario.

Quando Sony è uscita con le sue prime mirrorless, usava un autofocus a contrasto con una manciata di punti al centro di prestazioni ... diciamo ridicole in un corpo in cui si rompevano le ghiere mentre le usavi (cit. per esperienza ed esperienza riportata dal vivo).

Nikon alla sua prima uscita - con le Nikon 1 V1 del 2011 ! - aveva già la rilevazione di fase e con la V3 del 2013 aveva i 60 scatti al secondo in otturatore elettronico.
Cosine che Sony ha dovuto acquisire con uno scambio di licenze con Aptina nel 2015.
Sono cose di cui abbiamo dibattuto a lungo su queste pagine con amici che sono migrati a Sony o a Fujifilm ed abbiamo perso di vista.
Anche perché Max ed io le Sony e le Fujifilm le abbiamo volute provare di persona per poterne parlare per esperienza comprovata (comprandocele, ovviamente).

Io con la Nikon 1 V3 in autodromo facevo le fotografie come le faccio adesso con la Z9, sette anni prima che uscisse la Z9 e ben prima che uscisse la Sony a9.
Ne ho scritto a lungo su Nikonland.eu

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano
14 ore fa, M&M ha scritto:

Sarebbe tempo sprecato.
Quello non é né il luogo né l'interlocutore giusto.
Addirittura mi chiedo perché quel forum sia ancora attivo.
E poi ... cui prodest ?

Fra l'altro i Responsabili Nital sanno, o dovrebbero sapere, benissimo quello che pubblicano riviste sulle quali loro pagano costose pagine di pubblicità, e sul mensile in questione tutti i mesi ci sono pagine o controcopertine piene di pubblicità a colori targate Nikon. Fra l'altro tra i grandi marchi di fotografia solo Nikon e Sony pagano e fanno  pubblicità, mai, o raramente, ho visto pagine targate Canon e Fuji. 

Anch'io, come PaoloBC, ho smesso di acquistare continuativamente tale pubblicazione, alla luce anche di test (macchine ed ottiche) non più attendibili e spesso carichi di errori marchiani e mai corretti, neppure nell'edizioni successive come errata corrige. Mi spiace perché le riviste di carta erano qualcosa da tenere in mano durante il mese, nei momenti tranquilli o di noia, ma oggi non servono più neppure a questo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
8 ore fa, Gianni54 ha scritto:

Fra l'altro i Responsabili Nital sanno, o dovrebbero sapere [...]

9_9

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Per completezza di trattazione, noi a suo tempo, pur non avendo interesse per Olympus, abbiamo fatto questo editoriale :

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano
52 minuti fa, M&M ha scritto:

Per completezza di trattazione, noi a suo tempo, pur non avendo interesse per Olympus, abbiamo fatto questo editoriale :

 

 

Non per niente diciamo sempre che Nikonland è DIFFERENTE.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Per non fare affermazioni o analisi sommarie, bisognerebbe sempre andare oltre la superficie delle cose.

In questo articolo, esaminiamo come uno strumento di introspezione a raggi X progettato e sviluppato da Nikon Metrology ha rivoluzionato i processi di produzione e valutazione dei prodotti finiti di Tamron, dopo essere stato messo a punto internamente da Nikon Imaging per il controllo di qualità delle plastiche degli obiettivi Nikkor Z fabbricati in Giappone :

 

le fonti sono fornite da documentazione e interviste dei diretti interessati, non voci riportate.

Nikonland 3.0

  • Like 3
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Approssimazioni. Perché ognuno non si limita a ciò di cui é competente?
Come se io mi mettessi a parlare di canapini o butei butei !

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano

Questi sono gli stessi che dedicarono un video alla Z9 appena uscita il cui tema era "con tutti questi automatismi il fotografo perde di senso", peccato che all'uscita della A1 avevano avuto solo parole di lode per le nuove tecnologie e meravigliose funzionalità introdotte.
Direi che la mancanza di competenze specifiche è un problema secondario.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
12 minuti fa, Sakurambo ha scritto:

Questi sono gli stessi che dedicarono un video alla Z9 appena uscita il cui tema era "con tutti questi automatismi il fotografo perde di senso", peccato che all'uscita della A1 avevano avuto solo parole di lode per le nuove tecnologie e meravigliose funzionalità introdotte.
Direi che la mancanza di competenze specifiche è un problema secondario.

E ieri l'altro hanno dedicato un video a  "NIKON Z6 III - LA FOTOCAMERA PIU' VENDUTA DEL 2024 ?" :spallucce:
Senza saperne niente ...

image.thumb.png.f84cef226bc3390dac692700f3ba4f5b.png

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano

Per quello sono sicuramente un buona compagnia, immagino quanto spazio occupato sui server di Youtube per video sulla Z6III sarà stato preso nelle ultime 24 ore...
Ma è quello che vuole Nikon, "purché se ne parli!".

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano

Meglio gli strafalcioni della carta stampata. Tutto da buttare.

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander

Questo signore del canale Riflessioni Fotografiche dispensa interessanti  pillole di cultura anche su un ulteriore canale YouTube che si chiama Promirrorless.

 (Trova sempre difetti pretestuosi alle nikon, se fosse un'automobile e' capace di dire che un SUV non tiene bene in pista a Monza o che una Ferrari non va bene in fuoristrada all'Isola d'Elba e quindi hanno sbagliato progetto)...

 :dentone:

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano

In realtà anche questi personaggi sono dei dinosauri senza sapere di esserlo, seguitano a spingere il modello Youtube che, come Facebook, è ormai roba stantia, da bomeroni come dice mio nipote di 15 anni.
I giovani stanno su instagram e TikTok, e per giovani intendo chiunque abbia meno di 35/38 anni, non solo i 20enni o gli adolescenti.

Inseguono il modello delle tante visualizzazioni e campano di regali e sponsorizzazioni perché le redistribuzioni della pubblicità sulle piattaforme non rende praticamente più nulla.
Tempo fa leggero uno studio proprio sulle rendite per i content creator, cioè tutti quelli che creano contenuti digitali audio o video.
In pratica, escluso Onlyfans (che però è dedicato ad un settore specifico) su nessuna piattaforma è possibile arrivare a guadagnare anche solo 500 euro al mese di soli ritorni pubblicitari, anche con numeri importanti non si arriva nemmeno alla metà di questa cifra, specialmente se il mercato non è internazionale ma linguisticamente limitato tipo quello italiano.
La normalità è che il 60% degli introiti arrivano da collaborazioni retribuite o incarichi veri e propri; quindi o ti metti a fare spot, spacchettamenti, presentazioni ufficiali e annunci di cambio corredo...

Non che non si fosse già capito, ma l'analisi dimostra che, a meno di farlo per puro divertimento, la creazione di contenuti non può essere tenuta fuori da interessi economici di vario livello.

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
1 ora fa, Sakurambo ha scritto:

In realtà anche questi personaggi sono dei dinosauri senza sapere di esserlo [...]

sacrosanto ! :36_1_11:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...