Jump to content

[News] Nuovo Godox MF-R76 macro ring flash


Recommended Posts

  • Administrator

Se questo prezzo si mantiene anche sui nostri mercati, penso che lo comprerò, vista la potenza in gioco e la presenza di una batteria al litio nel package.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

si tratta della identica struttura del mio illuminatore ring di cui ho scritto qua

con il display al posto dei potenziometri e la stessa disponibilità di batteria.

Il prezzo è pari a quello dell'illuminatore + la batteria come optional (batteria identica a quella dell' AD100 e compatibile con quella del V1)

Numero Guida 14 a 100 ISO... sicuramente da provare...

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Il numero guida credo dipenda dalla configurazione del "riflettore", perchè questo anulare ha apparentemente l'elettronica del Godox V1 (stessa batteria e stessa potenza da 76 W/s) che però ha un riflettore pensato per proiettare la luce a distanza.

Diciamo che chi cerca in un anulare la possibilità di fare ritratto a 3 metri di distanza, sbaglia prodotto.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
58 minuti fa, M&M ha scritto:

Il numero guida credo dipenda dalla configurazione del "riflettore", perchè questo anulare ha apparentemente l'elettronica del Godox V1 (stessa batteria e stessa potenza da 76 W/s) che però ha un riflettore pensato per proiettare la luce a distanza.

Diciamo che chi cerca in un anulare la possibilità di fare ritratto a 3 metri di distanza, sbaglia prodotto.

il numero guida è tarato per l'utilizzo di un ring flash, che emette un cono di luce fisicamente limitante la distanza di lavoro: che non può essere maggiore del cono di luce proiettato, ossia poche decine di cm al massimo.

Il che equivale alla distanza operativa di un obiettivo macro o cmq con RR non inferiori ad 1:3

Per tutto il resto ci sono i flash tradizionali

Link to comment
Share on other sites

  • Redazione
5 ore fa, Max Aquila ha scritto:

Il che equivale alla distanza operativa di un obiettivo macro o cmq con RR non inferiori ad 1:3

Per tutto il resto ci sono i flash tradizionali

Max, giusto pensando a come dare un po' di luce per modellare le forme, fotografando nel bosco con il 105MC e pensando a RR molto poco spinti (1:2 o inferiori: non sono soggetti piccoli e non riempio l'inquadratura). Pensa alla foto dei funghi o a quelli dei fiori fatte la scorsa primavera. Ma anche al fatto che l'esperienza fatta finora (magari evolverò, ovvio) è che la macchina sta appoggiata a terra, quindi senza molto spazio per un flash montato sull'obiettivo.
Secondo me dovrei andare su un flash tradizionale comandato a distanza via trigger, posato a terra con il suo supporto, da un lato rispetto al soggetto, e magari un bel diffusore davanti. Che ne dici? e se si, quale modello trai i godox?

Ho anche pensato ad un pannello a LED perché ha la temperatura della luce regolabile. Ma non mi convince, mi sbaglio?

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
36 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Max, giusto pensando a come dare un po' di luce per modellare le forme, fotografando nel bosco con il 105MC e pensando a RR molto poco spinti (1:2 o inferiori: non sono soggetti piccoli e non riempio l'inquadratura). Pensa alla foto dei funghi o a quelli dei fiori fatte la scorsa primavera. Ma anche al fatto che l'esperienza fatta finora (magari evolverò, ovvio) è che la macchina sta appoggiata a terra, quindi senza molto spazio per un flash montato sull'obiettivo.
Secondo me dovrei andare su un flash tradizionale comandato a distanza via trigger, posato a terra con il suo supporto, da un lato rispetto al soggetto, e magari un bel diffusore davanti. Che ne dici? e se si, quale modello trai i godox?

Ho anche pensato ad un pannello a LED perché ha la temperatura della luce regolabile. Ma non mi convince, mi sbaglio?

Pannello Led privo di caduta di luce ai bordi, mi sa che dovrebbe essere ben più ingombrante di un flash pilotato da trigger e opportunamente diffuso (penso ai Godox...per restare sul marchio, AD100 200 e V1) ma non mi pronuncio perché non ne ho mai usati.

Il ringflash vuole un oggetto non troppo riflettente (a pena di cerchietti sulla sua superficie) e al centro dell'inquadratura, mm più o mm meno.

Appena decentri il soggetto rischi di vedervi riflesso il bordo della parabola e disomogeneità di illuminazione.

Se vuoi profondità di illuminazione e al contempo sufficiente pdc sul soggetto, devi chiudere diaframma e quindi avvicinarti...

Mi sa che in giro per monti e valli andrei con uno dei miei AD... Oppure dovremmo provare i miniflash (sempre Godox, perché Profoto non ne vuole sentire di farne) da tenere diretti sul soggetto (non per forza sul discone da obiettivo)

Screenshot_2021-11-25-21-35-47-563_com.android.chrome.jpg.18f63944ac4730d7489080c9a222bf11.jpg

E mi piacerebbe che fossero gestibili singolarmente via trigger.

Dobbiamo ancora provarli...

 

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
13 ore fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Max, giusto pensando a come dare un po' di luce per modellare le forme, fotografando nel bosco con il 105MC e pensando a RR molto poco spinti (1:2 o inferiori: non sono soggetti piccoli e non riempio l'inquadratura). Pensa alla foto dei funghi o a quelli dei fiori fatte la scorsa primavera. Ma anche al fatto che l'esperienza fatta finora (magari evolverò, ovvio) è che la macchina sta appoggiata a terra, quindi senza molto spazio per un flash montato sull'obiettivo.
Secondo me dovrei andare su un flash tradizionale comandato a distanza via trigger, posato a terra con il suo supporto, da un lato rispetto al soggetto, e magari un bel diffusore davanti. Che ne dici? e se si, quale modello trai i godox?

Ho anche pensato ad un pannello a LED perché ha la temperatura della luce regolabile. Ma non mi convince, mi sbaglio?

Ho preso a 102€ un singolo Godox MF12..

Così ne sapremo parlare

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Io invece prenderò questo R76 appena c'è su Amazon (immagino l'anno prossimo).

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander
21 ore fa, Max Aquila ha scritto:

si tratta della identica struttura del mio illuminatore ring di cui ho scritto qua

...

Infatti per un grezzone come me la luce continua e' molto piu' gestibile...

14 ore fa, Massimo Vignoli ha scritto:

...

Ho anche pensato ad un pannello a LED perché ha la temperatura della luce regolabile. Ma non mi convince, mi sbaglio?

...ho preso anche questo ( gas scansati ) su consiglio di Dario , ora con meno di 50 euro ha comunqu un "coso" versatile, regolabile sia come temperatra che come emissione ( oltre che completo di cupolotto ).

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Redazione
56 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

Ho preso a 102€ un singolo Godox MF12..

Così ne sapremo parlare

Ho guardato un po' in giro e mi sono convinto che la cosa migliore sia un flash radiocomandato, che possa stare in piedi da solo (con il suo sostegno o un treppiedino) e montare un diffusore abbastanza grande, cosa scomoda ma determinante.
Lato Godox ne ho visti due: quel MF12 e l'860.  Il secondo è probabilmente eccessivo come potenza ma avendo una forma standard dovrebbe essere semplice innestarci un diffusore a pannello di buona dimensione (intendo un circa 20x20). Il primo è piccolo, leggero e pensato per quell'uso. Ma come diffonderne la luce? 

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

L'MF-12 è troppo debole per mettere ulteriori modificatori, va usato così.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
40 minuti fa, M&M ha scritto:

L'MF-12 è troppo debole per mettere ulteriori modificatori, va usato così.

assolutamente si: al massimo il diffusore di serie.

Ed è questa la comodità: altrimenti (lascia perdere l'860 che è un flash per reporter, come il V1) un AD200 che puoi pensare di montargli un minibank davanti. 

Anche l' AD100 va usato coi suoi diffusori a lastra e/o a cupola.

Ma il vantaggio del MF12 sono:

  • le dimensioni minime e il peso insignificante
  • l'essere radiocontrollato dai soliti trigger
  • la batteria al litio incorporata (si ricarica via USB-C da charger o powerbank)
  • il prezzo (il più basso per unità singola radiocontrollata Godox)
Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...