Jump to content

[Ritratto e ...] Agnes


Recommended Posts

  • Administrator

E poi ditemi che non si può fare quello che si vuole con una DX e un paio di obiettivi da 279 euro l'uno ...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ZFC_0792.thumb.jpg.9aef2e8cc10ace5b3d08a8a0fbc008fc.jpg

Sayonara !

  • Like 2
  • Thanks 3
Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano
4 ore fa, M&M ha scritto:

E poi ditemi che non si può fare quello che si vuole con una DX e un paio di obiettivi da 279 euro l'uno ...

Eh ma io te lo dissi già nel 2014 quando affiancai la 5200 col 50 1.8 alla D800 col 35 art, semplicemente perché la D700 con 1/3 dei pixel non sarebbe stata all’altezza.

Le foto le fa il fotografo non la macchina…

Se hai il soggetto e sai sfruttare la luce, non serve poi tanto di più.

Siamo noi, io in primis che cerchiamo le prestazioni dei vetri, il bokeh super pastoso per il nostro piacere personale.

Ma è un di più…

Son tutte belle queste foto, fresche, solari.. non mancano di nulla.

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
9 ore fa, Dario Fava ha scritto:

Eh ma io te lo dissi già nel 2014 quando affiancai la 5200 col 50 1.8 alla D800 col 35 art, semplicemente perché la D700 con 1/3 dei pixel non sarebbe stata all’altezza.

 

7 ore fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Sempre e comunque!

Concordo ma fino ad un certo punto.

Con le Z io ho preso uno stile che avrebbe fatto impazzire Lindbergh che lo faceva già con la pellicola (scattando centinaia di rulli a sessione), cioé gioco con la modella che è libera di fare ciò che vuole mentre io "la filmo".
Questo non può prescindere da certe caratteristiche (autofocus efficiente, riconoscimento di occhio e volto efficace, un certo grado di invisibilità del corpo macchina, e silenziosità di scatto) (Lindbergh ci passava sopra perchè per lo più faceva foto sfuocate o mosse ... :) )
Ci avevo provato anche con la Nikon 1J5 a suo tempo, nello stesso modo, trovandolo impossibile da fare (e il fotografo era ed è sempre lo stesso).

In sostanza io avrei sempre voluto poter fotografare così, senza necessità di pose statuarie e concentrazione forte-forte, 1-2-3-click etc. ma interazione continua uomo-macchina-modella ma solo adesso il "mezzo meccanico" me lo consente. Io sono rimasto lo stesso, le modelle sono più abituate a fare video di una volta e meno a fare le belle statuine. Con Sabina per la gran parte ho girato il display dalla sua parte, così lei vedeva "la foto" mentre io guardavo direttamente lei, altro che mirino.
Le macchine a tutto questo ci sono arrivate solo adesso.

Sulla questione DX/FX ed ottiche esotiche, anche io preferisco ovviamente tutto quello che è di fascia ultra.
Ciò non toglie che i mezzi di oggi tolgono ogni alibi ai fotografi. E bastano i 1156 euro del kit base della Zfc (o qualsiasi equivalente con la Z50) per fare foto simili a quelle che si farebbero con la Z6 II e lo stesso obiettivo.

E qui torno ad essere con voi : se lo sai fare, lo riesci a fare con il mezzo giusto, altrimenti anche con la macchina adatta, lei da sola non ce la fa.

  • Like 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...