Jump to content

Il Palo Immobile. Foto e racconto.


Recommended Posts

  • Redazione

La storia: Ero al parco in esplorazione di un punto dove mi hanno detto esserci ancora un buon numero di Aeshna, belle libellule colorate molto grosse. Il tempo grigio però non ispirava.  Vicino a me, un uomo di una certa età (ripensandoci, l'età più o meno era  la mia, ahimè) si ferma nel prato come una statua, qualcuno lo guarda incuriosito, ma riconosco la postura, sta praticando Zhang zuan, traducibile come "Palo immobile". 
Il Palo Immobile è un esercizio apparentemente facile, in realtà molto difficile da fare bene:  si tratta di restare immobili e rilassati, con la schiena dritta e le braccia che assumono una serie di posizioni diverse (in genere  otto) tenendo ciascuna posizione per diversi minuti. Se fatto bene è molto efficace a livello psicofisico ma, lo so per esperienza, per impararlo ci vuole molta determinazione e costanza.
Incuriosito,  ho aspettato che terminasse le posture e poi abbiamo fatto una piacevole chiacchierata sulle discipline che marziali che ci appassionano. 

E' finita che non ho fotografato nessuna libellula, ma sono tornato a casa contento lo stesso!

La foto.
Ho usato una focale quasi normale, 33mm su Z fc, per ambientare l'immagine e sfruttare il laghetto nella composizione, l'ho scattata pensando di farne un bianco e nero, poi ho provato anche a virarla come se fosse una antica stampa.

1558034458_Zhanzuangbnlo.thumb.jpg.ecff7c12b207e21c8001aeb6cada9692.jpg

1212707495_Zhanzuangoldlo.thumb.jpg.81c4b41f1f18799f5fb630b30c1dcb6d.jpg

Secondo me va quasi bene ma manca qualcosa. Secondo voi? Cosa avrei potuto fare (oltre a buttarla ¬¬)?

Se volete provarci voi, a  partire dal colore, ecco qui:

1255480067_Zhanzuangcollo.thumb.jpg.e752fbdd93cd2476539605570e9a9d04.jpg

 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander

Bello il racconto, non conoscevo questa tecnica.

per quanto riguarda le foto, quella che mi è sembrata più coerente con il racconto ė la prima in bianco e nero.

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano

Storia curiosa. Capita talvolta, se siamo ben disposti, di trovarci in simili situazioni. E in fin dei conti rientrare a casa con un magro bottino fotografico, in questo casi,  non ci appare poi così grave.:)

Il b/n va più che bene.

 

Link to comment
Share on other sites

  • Redazione

Secondo me la migliore è la prima, in BN, anche se la vedo un po' grigia.
Partire dal JPG limita notevolmente ed introduce un po' di artefatti, ma così secondo me così è meglio:

Silvio-out.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Redazione
2 ore fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Secondo me la migliore è la prima, in BN, anche se la vedo un po' grigia.
Partire dal JPG limita notevolmente ed introduce un po' di artefatti, ma così secondo me così è meglio:

Silvio-out.jpg

Interessante risultato, grazie, hai lavorato sul contrasto?

Link to comment
Share on other sites

  • Redazione

Ho fatto 2 cose:
- con i canali ho creato un po’ di contrasto specifico in base al colore di partenza (vedi ad esempio la giacca).
- ho in generale aumentato il contrasto, lavorando sulle curve e sulla clarity.

Per me BN fa rima con contrasto deciso. E ti dirò che riguardando la mia interpretazione calcherei ancora un po’.

Sempre riguardando, il problema di questa foto è la mancanza di un vero e forte soggetto. Ovvio che è la persona, ma…. Non stacca abbastanza dallo sfondo (provato ad inginocchiarti?) e fa qualcosa di troppo poco attraente per renderlo speciale se non sai cosa sta facendo.

Link to comment
Share on other sites

  • Redazione
16 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Sempre riguardando, il problema di questa foto è la mancanza di un vero e forte soggetto. Ovvio che è la persona, ma…. Non stacca abbastanza dallo sfondo (provato ad inginocchiarti?) e fa qualcosa di troppo poco attraente per renderlo speciale se non sai cosa sta facendo.

Anche a me piacciono le foto più contrastate, di solito. Ma soprattutto hai ragione sul soggetto poco accattivante. E'quello.  Purtroppo non c'è rimedio.  :(

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...