Jump to content

[Hardware per wildlife] Il pensiero di Brad Hill sulla Z9 (e sulla D6 e sulla Z7 II e sulla Z6 II)


Recommended Posts

  • Administrator

Attenzione che qui parliamo di fotocamere dedicata al wildlife. Non solo, dedicate al wildlife in condizioni di luce pessima (quella tipica del British Columbia d'inverno al chiarore dell'alba).

Ecco il pensiero di Brad Hill sulla Nikon Z9 dopo che ha passato a confrontare l'acqua calda con quella tiepida (ovvero a dimostrare l'ovvietà che la D6 è ineguagliabile per la Z7 II ad ISO superiori a 6400 mentre per la Z6 II non è poi così scontato ...) :

 

"OK ... perché ho passato molto del mio ultimo fine settimana a scoprire tutto questo. Beh ... è complicato. Ma ecco qua ...

Come tanti, sto cercando di tracciare il miglior piano di transizione da DSLR a mirrorless. Dato che realizzo molti dei miei scatti di fauna selvatica sulla costa oscura e nuvolosa di BC, probabilmente ho un bisogno un po 'più forte di prestazioni ISO elevate rispetto al fotografo naturalista "Joe Average". Da un po 'di tempo abbiamo sentito voci secondo cui la fotocamera mirrorless di punta di Nikon (che da questa mattina sappiamo si chiamerà Z9) avrà un sensore a risoluzione molto più alta. Ciò è stato più o meno confermato in una recente intervista di dpreview.com a Keiji Oishi (Department manager della Nikon's Imaging Business Unit) in cui ha affermato che l'imminente ammiraglia mirrorless avrebbe un "sensore CMOS stacked ad alta risoluzione". Ovviamente NON ha definito "alta risoluzione", ma al giorno d'oggi pochi descriverebbero un sensore da 24-30 MP come "alta risoluzione". Penso che sia giusto dire che il consenso delle chiacchiere online (comprese alcune fonti piuttosto affidabili) è che lo Z9 arriverà a circa 50 MP.

Ora, vedendo cosa può fare una Sony A1 con un sensore CMOS impilato ad alta risoluzione, sappiamo che la velocità della "pipeline" NON sarà probabilmente un fattore limitante sul prossimo Z9 - è probabile che sarà una fotocamera davvero veloce. E, data la velocità con cui i dati AF e di esposizione possono uscire dal sensore, possiamo aspettarci che la Z9 avrà prestazioni AF da molto buone a fantastiche (supponendo che gli ingegneri Nikon possano effettivamente "sfruttare" i dati, cosa che penso sia probabile).

Ma per quanto riguarda le prestazioni ISO? Non vi è alcun motivo a priori per cui un sensore CMOS impilato supererà un sensore CMOS BSI "standard" in termini di prestazioni ISO ... quindi mi sembra che un "proxy" corrente decente delle prestazioni ISO dello Z9 sia la prestazione ISO di lo Z7 II. In altre parole, mi aspetto che l'unico posto in cui la Z9 NON supererà una D6 sia con prestazioni ISO "estreme" (chiamiamolo qualsiasi cosa da ISO 6400 in su). E, a rischio di essere ridondante, mi aspetto che le prestazioni ISO dello Z9 siano circa - o solo leggermente migliori - di quelle dello Z7 II.

Quindi ... cosa significa questo per il mio piano di transizione nel diventare mirrorless? Bene, se le specifiche chiave della Z9 sono accurate (50 MP, 20 fps, migliore gamma dinamica, AF eccezionale) dovrebbe essere una fotocamera ECCELLENTE per la stragrande maggioranza delle mie esigenze di fauna selvatica e un tuttofare assolutamente ECCELLENTE. In quei casi ho bisogno di prestazioni ISO più estreme, le opzioni che ho includono la D6 (che già possiedo) o forse anche la Z6 II. Ho sentito alcuni sostenere che Nikon seguirà la Z9 con un'ammiraglia a risoluzione inferiore (con prestazioni ISO migliori) costruita attorno allo stesso corpo. Se le migliori prestazioni ISO (e probabilmente la velocità con cui i tiratori sportivi professionisti possono trasmettere in modalità wireless i loro file) è l'unico vantaggio rimanente per una seconda ammiraglia a bassa risoluzione ... beh ... non riesco proprio a vederlo accadere.

Quindi ... dopo i test riportati in questa voce e quello che sappiamo oggi sulla Z9, sto andando avanti nella mia transizione con il pensiero che la prossima linea di porta sarà la ripresa di uno Z9 accoppiato con uno Z6 II. E a tal fine ho ordinato uno Z6 II! E testerò sul campo le sue prestazioni ISO rispetto alla D6 nel prossimo futuro. Sto anche pensando che da qualche parte lungo questo percorso perderò altre fotocamere, come la D500 (quasi immediatamente) e la mia Z7 II (più o meno quando la Z9 inizierà la spedizione). Sheesh ... non finisce mai!

Saluti...

Brad"

si capisce dal testo che il suo pensiero è venuto così, libero, appena dopo l'annuncio dello sviluppo della Z9 che sarà la prossima ammiraglia stile-D6 delle mirrorless Nikon.
Ma cavolo, dopo averci annoiati per anni con le Z7 adesso dice che comprerà una Z6 II da usare come muletto per la Z9.

Ma no ?

Link to post
Share on other sites
  • Redazione

L'avevo letto e ci avevo fatto sopra un mucchio di ragionamenti da "zona rossa" - cioè nel mio caso abbastanza numerali e temo noiosi per la maggior parte della popolazione mondiale. 
Ma invece magari interessano...

Allora uno dei temi che ho sempre sostenuto è proprio quello di preferire, per esperienza e a 360°, un sensore meno denso. E lo confermo.
Il mercato, però, continua a tirarci verso maggiori densità e questo, oltre a servire al marketing per poter dire che 48 è meglio di 24, è potenzialmente collegato alla tecnologia AF, che risolto il problema della velocità di lettura del sensore, potrebbe beneficiare di un numero maggiore di pixel per area. Dai quali si potrebbe arrivare a zone selezionabili "attive" in autofocus più piccole e, per via del miglior campionamento, anche a maggior precisione. lo so, sono un mucchio di condizionali. Ma a breve vedremo cosa sarà capace effettivamente di fare la Z9! 

Ma resta un punto interrogativo notevole: come si incastra nella mia fotografia questa capacità ISO più limitata?

Di pelle ho sempre pensato male, ricordando quando avevo provato a fare certi tipi di foto, anno per anno, con D800, D810 e D850. Alle quali invariabilmente ho preferito D700, D4 e D5.

Ma per valutare quello che, in mancanza di dati, è solo un pregiudizio, c'è un modo molto semplice: un po' di ricerche sul catalogo di Capture One.
Piccolo antefatto: io cancello un sacco, in 15 anni di fotografia digitale ho tenuto solo poco più di 37.000 file originali in totale. Tutti sono catalogati con un meccanismo di stelline e colori che mi consente di dire quali sono i meglio riusciti, diciamo le mie "foto molto buone" - metro soggettivo mio proprio, ovviamente. 
Questo il risultato:
- Dal 2017, compreso, ad oggi ho 3500 nef di immagini "molto buone". Di  cui:
- 2516 sono fino a 800ISO (72%)
- solo 315 sono fatte oltre i 3200ISO (9% - BTW solo 148 oltre i 6400ISO)  

Che forza, direte. Quelle ad ISO più alti non sono tra le "buone"! E no. Se le piglio tutte sono 21.000 NEF 
- 15000 fino a 800ISO (71%)
- solo 1400 sono fatte oltre i 3200ISO (7% - BTW solo 400 oltre i 6400ISO) 

Per cui, in oltre il 70% delle immagini (fino a  800 ISO) se con un AF performante un sensore così denso mi consentirà di avere più dettaglio. Non necessariamente un vantaggio che si riesce a scaricare a terra, come scritto più volte per farlo occorre stampare molto molto grande. Ma neppure un danno.
Per usarlo con profitto in oltre il 90% delle immagini mi occorre semplicemente che lavori bene fino a 3200ISO compresi.

L'avevo detto... troppi numeri, meno fotografo e più divento un nerd :leo:

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Concordo con il ragionamento nel suo complesso. In particolare sul fatto che la gran parte delle foto belle alla fine sono ben sotto ai 3200 ISO.

Sensibilità dove ogni fotocamera di oggi sa il fatto suo.

Con la differenza che la Z9 partirà certamente da 64 ISO e che avrà una gamma dinamica tra 64 e 1600 Iso di gran lunga superiore a quella "pessima" della D5-D6, che potrebbe restare in arsenale per chi fotografi per lo più sulla parte alta della gamma ISO, ad esempio chi fa il basket nei palazzetti poco illuminati o in generale le partite notturne. Là servono ottiche f/2.8 (tipo il 400/2.8) e 1/1000'' spesso è un tempo lento.

Però la Z9 finirà per scontentare un pò tutti, pur, probabilmente risultando uno strumento complessivamente eccellente.

Un pò come l'antipatico F/A 18 che ha sostituito praticamente tutti gli aerei dell'US NAVY, non eccellendo in nulla ma con prestazioni medie sensazionali, con il vantaggio, inestimabile, di avere sostanzialmente una macchina sola, configurabile per quello che serve : dalla caccia, all'intercettazione, fino al bombardamento, all'azione anti-radar, l'ECR e l'antinave.
Piloti che lo usano ad occhi chiusi, con un addestramento standard e una breve specializzazione.
Non sarà affascinante come un F-14 ma in 20 anni la Marina ha risparmiato miliardi e miliardi.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Spettiamo a vederla in azione questa Z9, adesso anche Brad fa aria fritta che, per carità, serve anche quella per tenere la corda in tensione, ma rammento che gli stessi identici discorsi li facevamo 7-8 anni fa verso il 24 mp. 

Non penso che la Z9 deluderà alcuno, a parte quelli che si aspettavano altro e saranno delusi a prescindere; è certo che sarà deludente rispetto alla Z9Mk2, però ormai è chiaro che viviamo un gioco che :

Sheesh ... non finisce mai!"

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
  • Redazione
36 minuti fa, M&M ha scritto:

Però la Z9 finirà per scontentare un pò tutti, pur, probabilmente risultando uno strumento complessivamente eccellente.

Mi viene in mente il paragone tra D4 e D5: la prima una Volvo familiare e la seconda una Porche trazione posteriore.

Ma a costo di ripetermi, il metro del successo verrà dall'AF.

Sul file, è impossibile dirne sul serio fino a che non si vede e non ho mai trovato dei proxy attendibili nei test. Ma DxO, che è nella lista di quelli che non trovo particolarmente attendibili, dice questo del rapporto segnale rumore PER PIXEL tra Z7 e D5:

594309320_Schermata2021-03-20alle17_40_06.thumb.jpg.6da150d4098d52b26e16241782bdb432.jpg

Cioè la distanza è di uno stop. Ma come sappiamo, quello non è tutto, perché entra in gioco la gamma dinamica:

441758061_Schermata2021-03-20alle17_46_40.thumb.jpg.043eb7f47c656f85aa8d09770f848eec.jpg

E vediamo che da 1600 ISO la D5 prende il largo.... ed a 3200ISO c'è uno stop pieno di differenza.

Se la Z9 recupererà un mezzo stop sulla Z7, cosa che immagino possibile visto che parliamo di generazione successiva.... a me sembra che dovrebbe essere possibile avere i 3200ISO della Z9 sovrapponibili ai 6400ISO della D5, con la differenza che diminuisce scendendo (cioè mi aspetto degli ISO 200 o 400 sostanzialmente identici) ed aumenta salendo.

Plausibile?

 

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

La D5 sotto i 1600 ISO non é cosi pulita. Questi di DxO io non li guardo più.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
1 ora fa, M&M ha scritto:

La D5 sotto i 1600 ISO non é cosi pulita. Questi di DxO io non li guardo più.

ma tutta quella linearità del sensore della D5, notoriamente caratterizzato lungo l'asse degli ISO da un andamento a picchi positivi e negativi, seghettatissimo... da quando si manifesta così?

 

dr-chart.thumb.png.37faaeb86381c63c58df6094c98cb4e0.png

Link to post
Share on other sites
  • Redazione

Credo che photonstophoto misuri in terzi di stop e che tra uno stop intero e l’altro i valori scendano per la modalità di amplificazione. Ma non sono sicuro.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
10 ore fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Credo che photonstophoto misuri in terzi di stop e che tra uno stop intero e l’altro i valori scendano per la modalità di amplificazione. Ma non sono sicuro.

SI, la misura è puntuale e quindi ci sono tutte le figure di gain e dual-gain.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Tre figure di differenti sensori Sony.

screenshot.thumb.png.9c7db1f40c2a6feb0beaf90918bc3812.png

questa è la misura del rumore al variare della sensibilità ISO (valori più bassi = risultato migliore)

Sony a1 e Sony a9 Mk II hanno un sensore stacked, ma di differente risoluzione : la a1 ha il doppio della risoluzione e una sensibilità lineare 100-12800, la a9, ha 24 megapixel e sensibilità lineare da 100 a 51.200.
Per entrambe viene impiegato un dual gain, con base 100 e con base 500-640 ISO.

In verdino la Sony a7s Mk III che ha un sensore tradizionale BSI ma pensato per l'alta sensibilità e il video in presa diretta da "soli" 12 megapixel (che con la super-risoluzione di Adobe possono diventare ....).
Il dual gain è base 80 e 1600. La macchina arriva linearmente fino a 102.400 ISO.

Questa è l'evoluzione della gamma dinamica al crescere della sensibilità per le stesse tre macchine  (valori più alti = risultato migliore)

2020092080_screenshot(1).thumb.png.fec67d79fd863685b2f30ac4fe99c412.png

che io leggo in parallelo al precedente.

La macchina più sensibile è la più scarsa, mentre le altre due si equivalgono più o meno, senza troppi ragionamenti di contorno.
Ripeto che la a7s III è una macchina pensata per scopi specifici e di nicchia (ed è la macchina che comprerei io se dovessi fotografare sempre in palestra o di notte, anche senza farci video).
Le altre due macchine possiamo paragonarle per tecnologia alla futura Nikon Z9 che avrà presumibilmente un sensore stacked Nikon prodotto da Tower Semiconductor di risoluzione ~47 megapixel e gamma ISO lineare 100 (o 64) - 25.600.

La Nikon è proprio una bestia differente (anche dalla D4) al di là della bassa risoluzione, ha gain a base 1600 ISO, sotto tale sensibilità ... viene tutto estrapolato

712754069_screenshot(3).thumb.png.a1b26a95eb087d66c829948108db2db2.png

qui la confronto con Z6 II e Z7 II. Con la Z6 II che resta la macchina più equilibrata (in medio stat virtus).
Si vede come la D5-D6 non serva a niente fino a 1600 ISO (io posso provare che fotografie a 100 ISO alla luce del sole, aperte di ombre mostrano "i confetti" con la D5) anche in termini di dinamica

90822863_screenshot(2).thumb.png.a4f8b9a0ab9c4f3d38a65836c3f4c0cc.png

mentre la Z6 II tutto sommato fa sempre il suo lavoro, salvo che sopra ai 25.600 ISO dove non arriva linearmente ma per moltiplicazione aritmetica.

Come sarà la Z9 ?

Per me sarà quasi sovrapponibile alla Sony a1 se partirà da 100 ISO. Sarà un pò meno brillante oltre i 3200 ISO se invece partirà da 64 ISO.
Quindi in nessun modo duplicherà ad alti ISO le prestazioni della D5-D6 ma si mangerà quelle a sensibilità più basse di 1600 ISO.

Salvo che Nikon non abbia introdotto qualche tecnologia finora non presente sul mercato permessa solo dalla stampa litografica a 65 nm. Cosa che sapremo solo quando avremo la macchina a disposizione (ma mi permetto per il momento di dubitarne).

Chiedo scusa a tutti quelli che non seguono queste cose e fotografano solo in studio in luce controllata.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
3 minuti fa, M&M ha scritto:

Tre figure di differenti sensori Sony.

screenshot.thumb.png.9c7db1f40c2a6feb0beaf90918bc3812.png

questa è la misura del rumore al variare della sensibilità ISO (valori più bassi = risultato migliore)

Sony a1 e Sony a9 Mk II hanno un sensore stacked, ma di differente risoluzione : la a1 ha il doppio della risoluzione e una sensibilità lineare 100-12800, la a9, ha 24 megapixel e sensibilità lineare da 100 a 51.200.
Per entrambe viene impiegato un dual gain, con base 100 e con base 500-640 ISO.

In verdino la Sony a7s Mk III che ha un sensore tradizionale BSI ma pensato per l'alta sensibilità e il video in presa diretta da "soli" 12 megapixel (che con la super-risoluzione di Adobe possono diventare ....).
Il dual gain è base 80 e 1600. La macchina arriva linearmente fino a 102.400 ISO.

Questa è l'evoluzione della gamma dinamica al crescere della sensibilità per le stesse tre macchine  (valori più alti = risultato migliore)

2020092080_screenshot(1).thumb.png.fec67d79fd863685b2f30ac4fe99c412.png

che io leggo in parallelo al precedente.

La macchina più sensibile è la più scarsa, mentre le altre due si equivalgono più o meno, senza troppi ragionamenti di contorno.
Ripeto che la a7s III è una macchina pensata per scopi specifici e di nicchia (ed è la macchina che comprerei io se dovessi fotografare sempre in palestra o di notte, anche senza farci video).
Le altre due macchine possiamo paragonarle per tecnologia alla futura Nikon Z9 che avrà presumibilmente un sensore stacked Nikon prodotto da Tower Semiconductor di risoluzione ~47 megapixel e gamma ISO lineare 100 (o 64) - 25.600.

La Nikon è proprio una bestia differente (anche dalla D4) al di là della bassa risoluzione, ha gain a base 1600 ISO, sotto tale sensibilità ... viene tutto estrapolato

712754069_screenshot(3).thumb.png.a1b26a95eb087d66c829948108db2db2.png

qui la confronto con Z6 II e Z7 II. Con la Z6 II che resta la macchina più equilibrata (in medio stat virtus).
Si vede come la D5-D6 non serva a niente fino a 1600 ISO (io posso provare che fotografie a 100 ISO alla luce del sole, aperte di ombre mostrano "i confetti" con la D5) anche in termini di dinamica

90822863_screenshot(2).thumb.png.a4f8b9a0ab9c4f3d38a65836c3f4c0cc.png

mentre la Z6 II tutto sommato fa sempre il suo lavoro, salvo che sopra ai 25.600 ISO dove non arriva linearmente ma per moltiplicazione aritmetica.

Come sarà la Z9 ?

Per me sarà quasi sovrapponibile alla Sony a1 se partirà da 100 ISO. Sarà un pò meno brillante oltre i 3200 ISO se invece partirà da 64 ISO.

Salvo che Nikon non abbia introdotto qualche tecnologia finora non presente sul mercato permessa solo dalla stampa litografica a 65 nm. Cosa che sapremo solo quando avremo la macchina a disposizione.

Chiedo scusa a tutti quelli che non seguono queste cose e fotografano solo in studio in luce controllata.

 

 

Ora mi ci ritrovo, con questi tuoi diagrammi.

Quello di Massimo non faceva contezza di differenze, se non quantitative, qualunque fosse il criterio utilizzato nel suo sviluppo (non di Massimo, ma del sito da cui è stata rilevata)

Ed è molto chiaro per decidere di quale fotocamera per quale genere, prevalentemente

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Detto questo, mi permetto di spiegare meglio cosa intendo dicendo che la Nikon Z9 "probabilmente" scontenterà tutti ma sarà un eccellente compromesso per tutti.

  • chi è abituato ai 24 megapixel della Z6 e ai 20 megapixel della D5-D6 troverà meno performante la macchina oltre i 3200 ISO
  • chi è abituato alla gamma dinamica "pazzesca" della Nikon D850-Z7-Z7 II a 64 ISO difficilmente si ritroverà la stessa cosa dalla Z9 ma ci andrà vicino
  • chi attende - e non sono pochi - una macchina comparabile alle medio-formato da 100 megapixel, troverà una macchina in grado di lavorare a quelle risoluzioni con tecnica multi-scatto (pixel shift) ma senza quella gamma dinamica
  • chi vorrebbe una macchina da usare esclusivamente per sensibilità siderali, farà bene a cercare altrove in altri marchi

il che di fatto non esclude la possibilità in un futuro non saprei dire quanto remoto, della presenza di una novella Z9x/D3x, macchina ad alta/altissima risoluzione, altissima dinamica a 64 ISO o anche meno, ma con una tiratura bassissima e un prezzo da magnati delle batterie elettriche per autotrazione.
Ma prima di arrivare a quella macchina sarà necessaria una più semplice copia ridotta della Z9 ad un prezzo alla portata di più tasche.
E allo stesso modo una evoluzione stacked della Z6 -> Mk III con una risoluzione non troppo superiore a 24 megapixel.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Ed infatti non ho barrato la Z9 come dediderata, ma la Z8: sperando sia la stessa struttura di corpo della sorella maggiore, ma in chiave sensore/stacked, bassa sensibilità (auspicherei più bassa di 64iso), alta densità di pixel.

Una D850 in chiave riveduta e corretta al meglio dello stato dell'arte 

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
48 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

Ed infatti non ho barrato la Z9 come desiderata, ma la Z8: sperando sia la stessa struttura di corpo della sorella maggiore, ma in chiave sensore/stacked, bassa sensibilità (auspicherei più bassa di 64iso), alta densità di pixel.

Una D850 in chiave riveduta e corretta al meglio dello stato dell'arte 

Sinceramente dubito. Se ci sarà una Z8, sarà una Z9 compatta (Economie di scala. La storia si può ripetere ?). Stesso tutto, tranne il corpo. Magari memorie miste, vah, giusto per dispetto :) e batteria ENEL 15 per far contento l'ingegnere di Novara.
Non c'è abbastanza mercato per fare due sensori stacked dedicati. Per nessuno. E una macchina del genere senza 8K non si vende.
Per come la vedo io, Z9 e Z8 saranno come D3 e D700.
Ma naturalmente mi posso sbagliare. 

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
1 ora fa, M&M ha scritto:

Per come la vedo io, Z9 e Z8 saranno come D3 e D700.

Si più ci penso e più lo trovo convincente.

Tra l'altro andare a circa 50mpix con tutta la prima linea, oltre alle economie di scala, ha molteplici vantaggi:
- Si pone in una posizione sicura: fa quello che ha fatto la concorrenza, con plauso della clientela. Continuo a pensare che, in un mondo perfetto per me, dovrebbero staccarsi dal trend e fermarsi intorno ai 30Mpix. Ma non è un modo perfetto ed i miei bisogni non sono al centro dell'universo.
- Tiene aperta la porta del video, cosa che per chi lavora e produce reddito con i media è probabilmente ormai indispensabile (vedi anche la discussione su Morten Hilmer: sinceramente non ho idea se guadagni più con le foto od i video su YouTube, ma se pensasse di aprirsi porte su video alta qualità per documentari farebbe solo bene).  
- Ripristina il senso fotografico delle lenti luminose, come i 2.8. Non per lo sfocato, ma per la luce. Con ISO migliori della D5 - che potrebbe avere una ML di ultima generazione di sensore a densità equivalente -  è difficile convincere un fotografo a comprare un 500/4 a 10-12K€ quando a 3K€ c'è un 500/5.6.... se la portiamo sullo sport: 300 o 400/2.8 vs 300/4

Ora, si potrebbe argomentare che la terza sia più a vantaggio di Nikon che del cliente di Nikon. Ma non sarebbe giusto: la Nikon che piace a me è quella che punta in alto e fa la linea professionale per raggiungere, generazione dopo generazione, i migliori risultati. Anche se costa.

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
  • Administrator
1 minuto fa, Massimo Vignoli ha scritto:

[...]

Ora, si potrebbe argomentare che la terza sia più a vantaggio di Nikon che del cliente di Nikon. Ma non sarebbe giusto: la Nikon che piace a me è quella che punta in alto e fa la linea professionale per raggiungere, generazione dopo generazione, i migliori risultati. Anche se costa.

Infatti ricordiamoci che 14 anni fa la prima linea professionale era da 12 megapizze.
E che questa sarà "solo" la prima generazione di Z professionali.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
1 ora fa, M&M ha scritto:

Infatti ricordiamoci che 14 anni fa la prima linea professionale era da 12 megapizze.
E che questa sarà "solo" la prima generazione di Z professionali.

E di ottiche.

Ne ho avuto la riprova usando il Leica Summilux sulla Z7II: non ho avuto fin qui esperienza di nitidezza e contrasto simili con nessuna ottica Z

(ma non ho usato il Noct ed il 50/1,2)....

 

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander
4 ore fa, M&M ha scritto:

scontenterà tutti ma sarà un eccellente compromesso per tutti

i compromessi alla lunga scontentano sempre 

voglio dire fai una macchina che collochi nel segmento pro , allora no compromise 
stai andando a tirare fuori ottiche dedicate 400 600 che non saranno dei 5.6 , hai gia messo fuori ottiche di rispetto su tagli inferiori 
fai due corpi anche loro di riferimento , voglio dire la D5 e la D3X del ML (perchè queste le conosco) 

 

sono d'accordo che per quest'ambito (qui parliamo di B.H. e WL )  25MP sono ottimi , stando a questo livello MP spingi a portare quello che oggi hai a 3200 iso sui 6.400 
perchè con la D5 , non è che scatti solo a 3200 e porti a casa la foto visto che stavi quasi al buio , ma la porti con una gamma e dei colori che D4 se li scordava 
lavora a migliorare ancora l'AF , perchè anche qui sono d'accordo , che al punto che ci troviamo col resto , questo è il 70% di dove devi spingere 
hai fatto una Z senza compromessi 

 

quando pensi a macchine di questo tipo , non puoi pensare a compromessi , quelli li lasci alle Z6 e 7 

 

 

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

La D3x è stata una one-off, tanto da avere 13 anni, e in questo mercato non c'è più posto per quel genere di macchina monovalente (raffica a 14 bit da 3 fps) : è stato preso dalle medio-formato a costi relativi globali di un ordine di grandezza superiore (e tanti compromessi in più).

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

 

ma no , non dico che devi replicarmi la D3X per quello che è 

intendo fate due corpi che abbiano il loro fine , la loro logica ben distinta come lo sono state D3X e D5 
macchina da studio-paesaggio/statica  e  macchina da sport-wild/dinamica 

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
4 minuti fa, Muncias ha scritto:

 

ma no , non dico che devi replicarmi la D3X per quello che è 

intendo fate due corpi che abbiano il loro fine , la loro logica ben distinta come lo sono state D3X e D5 
macchina da studio-paesaggio/statica  e  macchina da sport-wild/dinamica 

E ti ha risposto...

 

59 minuti fa, M&M ha scritto:

La D3x è stata una one-off, tanto da avere 13 anni, e in questo mercato non c'è più posto per quel genere di macchina monovalente (raffica a 14 bit da 3 fps) : è stato preso dalle medio-formato a costi relativi globali di un ordine di grandezza superiore (e tanti compromessi in più).

Come prima a me...

4 ore fa, M&M ha scritto:

Sinceramente dubito. Se ci sarà una Z8, sarà una Z9 compatta (Economie di scala. La storia si può ripetere ?). Stesso tutto, tranne il corpo. Magari memorie miste, vah, giusto per dispetto :) e batteria ENEL 15 per far contento l'ingegnere di Novara.
Non c'è abbastanza mercato per fare due sensori stacked dedicati. Per nessuno. E una macchina del genere senza 8K non si vende.
Per come la vedo io, Z9 e Z8 saranno come D3 e D700.
Ma naturalmente mi posso sbagliare. 

 

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Se il mainstream - l'ammiraglia - diventa 47 megapixel la macchina da fotografia statica non può che averne 96. Ed è un pò presto per quella.
Mentre in mezzo ci vuole una cosa tipo la D850 - come fascia di prezzo e peculiarità - mica ne venderanno migliaia di Z9 !
Nikon non ha semplicemente la forza, come l'ha invece Canon, di fare tre sensori nuovi in un anno.
E' già tanto se ne fanno uno full-frame, e l'altro lo scalano pari-pari in dx.

Salvo che non lo comprino già pronto da Sony, come sta facendo Sigma con la fp L.
Cosa che mi pare Nikon stia cercando di evitare se non per le macchine più "scarse" (ma la stessa Z50 ha un sensore tutto Nikon, riciclato 4 volte).

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Aspettiamo.

Sarà un ciclo quinquennale a partire dalla Z9 per avere un catalogo completato.

E le attuali saranno preistoria.

Se me lo ricordo non le vendo, così poi evito di ricomprarle per la collezione

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
7 minuti fa, Muncias ha scritto:

 

peccato ...

Io sono molto critico verso Nikon, credo sia chiaro. 
Ma a dire che è un "peccato" aspetterei di mettere le mani sulla Z9, il cui unico problema al momento è di non essere disponibile.
Partiamo dal presupposto che la differenza tra i 24Mpix della Z6 ed i 47Mpix della Z7 deve essere cercata con cura, e che per farlo ci devono essere sia le giuste condizioni di scatto sia il giusto contesto.

4 ore fa, Muncias ha scritto:

intendo fate due corpi che abbiano il loro fine , la loro logica ben distinta come lo sono state D3X e D5 
macchina da studio-paesaggio/statica  e  macchina da sport-wild/dinamica 

In questo scenario, pensiamo davvero che la Z7II lasci un margine di mercato che abbia un senso per un oggetto che, seguo il tuo ragionamento, abbia 90Mpix ma anche il doppio della difficoltà della Z7 per renderne evidente la presenza? e poi per fare cosa?

Ma in ultimo: a che prezzo? quante macchine con il doppio dei pixel e del prezzo ci aspettiamo che siano vendute nel 2022? e chi sarebbe il target del cliente per comprarle?

Facile quindi che la Z9, top del sensore a circa 40-50Mpix, pur se di compromesso, in un corpo da ammiraglia, finisca per chiudere tutte le nicchie di mercato di chi ha i soldi per comprarla. Ed in un colpo solo. E poi la Z8, un anno dopo, prenda 5x i volumi della Z9, per tutti gli altri, alla metà del prezzo. Ovviamente, scendendo a compromessi in ergonomia e qualche altro aspetto "commercialmente castrato" come quando abbiamo avuto D3 e D700.... ed alla D3 è succeduta la D3S.... senza riscontro sulla sorellina.

 

 

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...