Jump to content

Nitidezza e riduzione rumore in Capture One Vs Lightroom


Recommended Posts

  • Redazione

Nitidezza e rumore sono sempre al centro delle discussioni quando si parla di attrezzatura fotografica, sensori ed obbiettivi in particolare.
Spesso sfugge che, nella fotografia digitale, c'è un passaggio in più: il trattamento nel SW di sviluppo. E che diversi SW hanno diversi comportamenti.

Questa cosa, probabilmente, non è così rilevante per tutti: di sicuro tra i lettori ci sarà qualcuno che usa il plugin xyz, dotato di AI, o il supermanico di photoshop che ottiene anche risultati migliori. Io, molti anni fa, ho scelto la strada semplice: solo Ligthroom. Ed ora, ancora, solo Capture One.

L'immagine è fatta con la D850 ed il 180-400 AFS VR, con il TC14 inserito ed un pelo diaframmato (f7.1) ad ISO 900, che per la D850 iniziano ad essere un valore interessante per una regolazione attenta di rumore e nitidezza.

Sotto vedete un crop a pixel reali, dell'immagine regolata in LR, con i setting affinati nel tempo.

853624269_MV-D850-20200222-06651.thumb.jpg.e22264bc4dc7f0fb0643bccffd91ec34.jpg

E qui quella regolata con Capture One, con il quale gioco da alcuni mesi.

1785298833_MV-D850-20200222-06652.thumb.jpg.e8e95cdf0bacb051be4022b516203e24.jpg

Per me la differenza è eclatante, direi quasi uno stop di rumore in meno a parità di dettagli. Ovviamente, per vederla, dovete aprire il file. Vi do alcuni spunti: guardate le piume della testa, il becco e le zone scure dell'acqua davanti.

Spesso, davanti a Capture One, si rimane interdetti: che valori metto? Io ho raffinato questa "ricetta":
* lascio inalterati a 50 i valori proposti da Cone per la riduzione del rumore su tutti i parametri (Luminance, Details, Color), riducendo un poco Color solo per le immagini a iso molto bassi e ricche di dettagli nei colori. Il SW, in base alla macchina ed agli ISO ha i valori adatti precalcolati con il profilo. E nella mia esperienza "ci prendono" alla grande.
* Anche i default dello sharpening cambiano con la macchina e con gli ISO, sempre in base ai loro profili. E sono molto buoni per immagini "generiche". Ma se, invece, ci sono dettagli fini è opportuno rivederli. Io qui li ho rivisti così:
   - raddoppio del valore di Amount (che a default per la D850 è 120)
   - -0,2 del Radius (default 0,8 per la D850)
   - -0,3 del Threshold (default 1 per la D850)

1229062786_Schermata2020-12-12alle17_46_54.jpg.bdabe06cf715597bd45bfa7ebbe574ef.jpg

Solo raramente li cambio ancora, osservando l'immagine al 200% (ho uno schermo retina, altrimenti è consigliabile al 100%).

Ci sono libri scritti su questi valori, e pure qui la guida standard di Capture One, a cui vi rimando per gli approfondimenti "teorici".  Ed in pratica?
- Amount è facile: è la quantità. A valore più alto corrisponde più nitidezza applicata (varia da 0 a 1000, valore troppo alto=disastro).
- Radius è l'ampiezza del dettaglio sul quale interviene. Nella mia esperienza per le immagini di natura, dotate di molti dettagli fini, conviene ridurla un poco rispetto al default. 

C'è una relazione fondamentale tra Amount e Radius: più' scende il secondo e più deve salire il primo per ottenere sostanzialmente lo stesso effetto complessivo, ma enfatizzando i dettagli fini.

- Threshold è la soglia di dettaglio al di sotto della quale riduce o azzera l'applicazione della nitidezza. Ad un valore troppo basso corrisponde l'applicazione della nitidezza anche dove non serve, aumentando il rumore nelle zone senza dettaglio. Ad un valore troppo alto si "impastano" i dettagli molto fini. Qui occorre cercare ad occhio il valore giusto, che tipicamente, nelle immagini ricche di dettagli fini ed a ISO non troppo e un po' sotto il valore di default. 

Spero sia tutto chiaro, in caso.... chiedete!


 

 

 

  • Like 2
  • Haha 2
Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...