Jump to content

Quale monitor dedicato alle nostre fotografie?


Recommended Posts

  • Redazione

In altro thread ho iniziato la discussione partendo da un aspetto - il numero di punti, che è poi degenerata alla scelta di CPU e "intelligenza" da metter sotto. Ma quelle divagazioni hanno tolto il focus dalla parte centrale della discussione. Che è: Quale monitor?

Le scelte sono varie, che io vincolo al momento ad alcuni requisiti:
- è irrilevante il sistema operativo ed il SW per regolare le immagini e quindi vantaggi / svantaggi a questi collegati
- è necessario che sia la soluzione ottimale per le fotografie ed il processo fotografico, dalla selezione alla stampa
- irrilevante il prezzo, nell'ambito della realtà (non si fattura ai clienti il prodotto; non ha senso un monitor che costi più di una machina fotografica o di una lente di pregio)
- Da considerare ma non determinante la presenza di features moderne, come le porte USB-C per collegare semplicemente come secondo monitor per il portatile del "lavoro vero" nei giorni di Smart Working
- Rilevante la qualità, deve essere la miglior soluzione conosciuta che soddisfi i requisiti
- Conosciuta significa usata o almeno vista, insomma quello che consigliereste a voi stessi agendo responsabilmente!

Detto questo, io, ora, ragionando, confrontandomi con "il socio", leggendo qui ed in giro per il mondo sono arrivato a definire questi punti fermi:
Dimensione/densità di pixel: due soluzioni: 27" in QHD (2560x1440) e 32" in 4K (3840x2160).

La prima è tattica: in attesa che i pannelli 32" 4K abbiano un prezzo umano, ma senza scadere nella qualità - candidato ideale Eizo CS2731; seconda scelta Eizo CG2730; Nel senso di prendere un ottimo monitor, ma sapendo che non sarà il monitor dei prossimi 10 anni. Penso che il mondo del 4K non sia, oggi, ancora maturo, ma anche che nel giro di 2-4 anni il 4K lo vorrò di sicuro. 

La seconda è più strategica: un 32" 4k potrebbe essere il monitor dei prossimi 10 anni. Ma se sarà questo l'orientamento del mercato, tra 2-4 anni i prezzi saranno molto più bassi di oggi e pannelli oggi disastrosamente costosi avranno prezzi abbordabili - Candidato ideale ASUS ProArt PA32UC. Nessun Eizo può stare nei vincoli di prezzo a questa dimensione. Ma che si perde in qualità per avere la dimensione? e tra i vari ASUS 32" il PA32UC è quello il migliore?

Insomma, sono in sospeso e penso anche che finora il monitor del mio vecchio iMac se l'è cavata. Ma mi manca molto, ora che più che fotografare sto a guardare le foto, una migliore uniformità di illuminazione (sarà l'età del pannello, ma oggi il mio iMac sotto quel profilo mi sembra proprio pessimo) ed una densità di pixel che mi faccia capire meglio com'è la foto.... per pixel (nitidezza, rumore, contrasto).

Quindi: cosa usate? ne siete soddisfatti? qual'è il vostro consiglio per me? e perchè? 

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Io ho monitor 4K Asus ProArt da 32 pollici già da anni e li uso con profitto. Senza troppi ragionamenti.
Il prossimo futuro sarà da 8K mentre i 4K saranno i mainstream. E lì andrò, aumentando ulteriormente la dimensione, a beneficio dei miei occhi, con i 32'' che diventeranno secondi monitor d'estensione del desktop.

Il consiglio è di non spendere un capitale. 850-950 euro max.

Io i miei li ho presi scontati da Amazon Warehouse da qualcuno che li ha restituiti per troppe fisime.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Mi sembra troppo. Con qualche cosa di più si entra nel regno degli 8K.

Ti è proprio indispensabile la calibrazione hardware o la certificazione RGB ?

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander

Un anno fa ho preso l'Asus PA 329Q pagato circa 900 € su Amazon, buono, ma non vede la sonda di calibrazione, per cui non ho potuto usare il suo programma per calibrarlo, ma ho dovuto farlo collegando la sonda al pc. 

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
18 minuti fa, Andrea Marzorati ha scritto:

Un anno fa ho preso l'Asus PA 329Q pagato circa 900 € su Amazon, buono, ma non vede la sonda di calibrazione, per cui non ho potuto usare il suo programma per calibrarlo, ma ho dovuto farlo collegando la sonda al pc. 

Io ho due di questi. Da 4-5 anni, credo.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • Nikonlander Veterano

Approfitto di questa discussione per chiedere anch'io un consiglio per il mio prossimo monitor.

Attualmente uso un Dell U2412M che ha degli oggettivi limiti, e vorrei sostituirlo con qualcosa di più prestante ed attuale.

Premesso che non ho necessità di avere un prodotto ultra professionale per lo sviluppo e stampa delle mie foto A3, vorrei comunque un monitor che mi consenta di lavorare con una buona affidabilità.

Sul web ho visto l'ASUS ProArt PA278QV e l'ASUS ProArt PA24AC che sembrano essere vicini a quello che cerco: che ne pensate? Altri suggerimenti?

(Grazie ^_^)

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
6 minuti fa, Pedrito ha scritto:

Sul web ho visto l'ASUS ProArt PA278QV e l'ASUS ProArt PA24AC che sembrano essere vicini a quello che cerco: che ne pensate?

Vanno benissimo con il suggerimento, a vantaggio della tua vista e della tenuta della stessa durante sessioni più lunghe di qualche minuto di scegliere il compromesso migliore tra diagonale dello schermo e risoluzione, con l'accortezza di impiegare ogni monitor SEMPRE alla sua risoluzione massima (e frequenza di refresh più elevata).

Come si diceva : 24'' (oggi oramai piccolino) 1980 punti, 27'' max 2560 punti, 4K -> minimo 32''.

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano

Io utilizzo da anni un Nec professionale per la fotografia, uno Spectraview da 23" e 1980pixel.
La grandezza ottimale sarebbe stata 24", ma si passava direttamente al 27". Piccolo direte voi. Però il 27 non mi convince del tutto, lo ha mia sorella, e mi ha sempre dato l'impressione di essere troppo grande in relazione alla distanza di utilizzo. Mi pare di dover continuare a girare la testa a destra e a sinistra, senza riuscire ad aver una buona visione d'insieme delle immagini.

Boh!

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
  • Nikonlander

Il mio e' un ASUS PA248Q  1920X1200  24"

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • Nikonlander

Io ho un i Mac i9 ... 64 gb ... 16 gb scheda 

  • Display Retina 5K da 27".   5120×2880; 
  • L’avevo calibrato con spider e displaycal ( difficile 😞  !!) preferisco il profilo originale, che comunque mi soddisfa con le stampe di Whitewall 
    Ho anche un  
    l'ASUS ProArt
     PA 279, che usavo con il Mac book é adesso uso x vedere sky vicino al Mac.
  • Peccato comunque che malgrado 2 cataratte , la mia vista, anche per le ore  passate dietro ai vari device nel 2020 per i lockdown stia peggiorando.
Edited by Claudio-lm
Link to comment
Share on other sites

  • 6 months later...
  • Redazione

Riesumo questa discussione per dire che, alla fine, mi sono dotato del nuovo monitor: un Eizo 2740 (4k 27"). Al primo contatto è un gran bel monitor, a 360°: colori, rivestimento antiriflesso, risoluzione. CONSIGLIATISSIMO!!!!!

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander Veterano

Sono d'accordo, sono mesi ormai che lo uso ed è veramente un bel monitor, non stanca la vista e si calibra con facilità.

Link to comment
Share on other sites

Ciao, io utilizzo con soddisfazione ed ormai da anni un Eizo CG243W certo non è più "giovane" ma svolge perfettamente il suo lavoro, ci avevo investito molto ai tempi e credo che quando si guasterà cambiero per un altro Eizo.

Ciao Francesco

Link to comment
Share on other sites

  • Redazione
6 minuti fa, Giannantonio ha scritto:

Cioè lo usi come secondo monitor del  Mac?

Al momento è collegato al "muletto": un MacBookPro2020 con un quadcore i5. Attendo gli annunci apple di ottobre per prendere una macchina nuova con processore M1 di seconda generazione. Auspicabilmente un MacMini, alla peggio un altro MacBookPro.
L'iMac è andato, l'ho venduto a TrenDevice (altro "testamento" di quanto durano le macchine Apple: un iMac 5K prima serie del 2015 ritirato nel 2021 senza acquistare nulla per 590€ a fronte di un prezzo pagato 6 anni fa abbondanti di 2700€)  

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander

Ciao, io uso da diversi anni un eizo cs240. Non nego che sento la mancanza di qualche pollice in più. Comunque attualmente anche senza andare su eizo ci sono diverse alternative di qualità. 

Link to comment
Share on other sites

  • Redazione
10 minuti fa, Francesco_p ha scritto:

Ciao, io utilizzo con soddisfazione ed ormai da anni un Eizo CG243W certo non è più "giovane" ma svolge perfettamente il suo lavoro, ci avevo investito molto ai tempi e credo che quando si guasterà cambiero per un altro Eizo.

Ciao Francesco

 

4 minuti fa, Antonio Biggio ha scritto:

Ciao, io uso da diversi anni un eizo cs240. Non nego che sento la mancanza di qualche pollice in più. Comunque attualmente anche senza andare su eizo ci sono diverse alternative di qualità. 

Questi 2 sono oggetti completamente diversi: 24" in "full HD" con cioè un numero di punti pari ad 1/4 di quella del CS2740. Non abbiatene a male ma un pannello con questa così bassa risoluzione, facendo il paragone con le macchine fotografiche, è come valutare oggi una D3 vs una Z. Ottima qualità, il "meglio per l'epoca" ma oggi decisamente obsoleti. Non per la qualità di visualizzazione dei colori e del contrasto - sono sicuro che sono fenomenali come tutti gli Eizo di fascia alta - ma perché lavorare i file enormi delle macchine di oggi con le palette strumenti dei SW sempre più grandi con così pochi punti è decisamente scomodo. 
Quindi non consiglierei a nessuno, oggi, di acquistare oggetti del genere! 

Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, Massimo Vignoli ha scritto:

 

Questi 2 sono oggetti completamente diversi: 24" in "full HD" con cioè un numero di punti pari ad 1/4 di quella del CS2740. Non abbiatene a male ma un pannello con questa così bassa risoluzione, facendo il paragone con le macchine fotografiche, è come valutare oggi una D3 vs una Z. Ottima qualità, il "meglio per l'epoca" ma oggi decisamente obsoleti. Non per la qualità di visualizzazione dei colori e del contrasto - sono sicuro che sono fenomenali come tutti gli Eizo di fascia alta - ma perché lavorare i file enormi delle macchine di oggi con le palette strumenti dei SW sempre più grandi con così pochi punti è decisamente scomodo. 
Quindi non consiglierei a nessuno, oggi, di acquistare oggetti del genere! 

Ciao Massimo,

sono perfettamente daccordo con te infatti ho scritto che ai tempi che furono (penso nel 2014) avevo investito molto (poco meno di 2k€) su questo monitor che è uno strumento incredibile per il mio utilizzo di postproduzione e stampa in casa e tutt'ora ci lavoro benissimo per cui come fotoamatore lo farò andare fino alla fine non ho bisogno di altro probabilmente il mio lavoro fosse la postproduzione avrei già fatto un upgrade. Devo dire comunque che già ai tempi ci lavoravo con le scansioni di lastre 4x5 con risoluzione vicine ai 100mpix

Certo oggi come oggi a parte che nuovo naturalmente il mio modello non lo troverai più ma manco usato lo consiglierei non peraltro ma perchè ci saranno anche altri Eizo in fascia più economica che ne pareggiano le performance al di la della risoluzione.

La mia era una risposta al post originale che ho poi notato non essere più recente 9_9.

Sono sicuro che con il tempo apprezzerai sempre di più il tuo monitor Eizo.

Ciao Francesco

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
  • Nikonlander
Il 7/9/2021 at 18:18, Massimo Vignoli ha scritto:

Riesumo questa discussione per dire che, alla fine, mi sono dotato del nuovo monitor: un Eizo 2740 (4k 27"). Al primo contatto è un gran bel monitor, a 360°: colori, rivestimento antiriflesso, risoluzione. CONSIGLIATISSIMO!!!!!

Ciao Massimo, chiedo un consiglio esteso a tutti i Nikonlander...sto ancora utilizzando un Apple Cinema display da 20" come monitor primario, affiancato da un 17" che uso per le palette e le miniature. Ora siccome è vetusto e sono comparse delle piccole macchie chiare, invisibili normalmente salvo che su fondi scuri dove sembrano un cielo stellato, sto entrando nell'ordine di idee di prendere un buon monitor. Quello che hai preso tu è molto bello, ma a parte il prezzo ho problemi di spazio, la scelta sarebbe massimo un 24" mantenendo la configurazione con doppio monitor oppure puntare ad un unico schermo più grande...cosa consigli tra le due opzioni e cosa ne pensi del EIZO CS2420-BK LCD  che su Amazon si trova all'incirca alla metà del prezzo di quello che hai preso tu?

Edited by PiermarioPilloni
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Io non so nulla del mondo Apple ma viste le tue specifiche e ritenendo non obsoleto ma nemmeno più adatto ai registratori di cassa un 17'', perché non valuti un monitor superwide in formato 21:9 ?
Sono monitor da 2560 punti per 1080 che consentono di affiancare programmi e tools.

8169dvTyzsL._AC_SL1500_.thumb.jpg.25cab3d174be11789f059ab767eb346f.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • Nikonlander

bello, ma dal punto di vista fotografico come va? i colori sono fedeli alla realtà? volendolo calibrare sarebbe possibile? se non ho capito male, i monitor professionali come la serie coloredge di Eizo sono in grado di rappresentare quasi l'intero spazio colore Adobe , questo si traduce realmente in una visione più fedele? sicuramente è utile per chi fà elaborazione per la successiva stampa, dove la fedeltà del colore e la calibrazione sono importanti se si vogliono ottenere risultati come li vogliamo, però i costi sono ben diversi...

Edited by PiermarioPilloni
Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Dipende tutto da ... te ;) aspettative, necessità e budget.

Per il normale fotoamatore l'argomento é ampiamente sopravvalutato, a mio parere.

Per apprezzare la differenza tra un buon monitor e un monitor di fascia alta ci vuole l'educazione necessaria a monte.

Link to comment
Share on other sites

  • Redazione

Si, la risposta è "dipende!". 
Eizo ha un marchio, una solida qualità e certe caratteristiche che combinandosi producono un prezzo premium. E tutte e tre, marchio compreso, hanno un ruolo in quel prezzo.
Io ti posso dire che nel passaggio da un iMac 27" 5K al mio Eizo 27" 4K ho avuto un apprezzabile miglioramento nel modo di vedere le immagini per regolarle. A cui si somma una maggiore facilità di stare nella situazione controllata che ti serve per avere garanzia e costanza di risultato, non solo nella riproduzione del colore (facilissimo calibrare con Color Navigator) ma anche del contrasto e della luminosità (che si regola da sola, indicando semplicemente il numero di cdm desiderato invece che andare a spanne cercando il giusto valore, ma che sopratutto non puoi cambiare accidentalmente).
Qui c'è tutto il senso del "dipende". Perché se poi l'output è esclusivamente la condivisione della foto sui social di quello che ho elencato hai una piccola utilità e quindi puoi risparmiare sul monitor per dedicare budget a comprare altro (es. lenti).
Il CS2420 è sostanzialmente la versione "piccola" del mio, 24" vs 27", a minor risoluzione, HD vs 4K, ed un po' più indietro tecnologicamente perchè manca dell'ingresso USB-C che ti consente di collegare il portatile contemporaneamente alimentandolo e ricevendo il segnale video (oltre a farti anche da HUB USB). Ma ne promette tutta la qualità al netto del fatto che potenzialmente hai pochi punti. 

Io ho ponderato parecchio l'acquisto, ma oggi sono estremamente soddisfatto di averlo comprato e semmai pentito di non averlo fatto prima. Ed uno dei motivi era che non ero sicuro della soluzione 4K sul 27" rispetto all'HD. A prove fatte, su questo, direi che 4K su 27" va benissimo, su dimensioni più piccole prenderei HD anche se in base a come sei abituato a lavorare potresti avere poco spazio (pochi pixel).

Spero di aver integrato il consiglio che ti ha dato anche Mauro, soprattuto con elementi per ragionare su quali aspetti possano essere rilevanti per le tue specifiche esigenze.

 

  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • Nikonlander

sto valutando anche gli  ASUS ProArt Display PA248QV e ASUS PA24AC 24", entrambe citati nella discussione, non ho ben capito la differenza tra i due a fronte di un prezzo ben diverso. Allargo il discorso chiedendo questo: questi monitor hanno la copertura totale dello spazio sRgb, mentre il Eizo Cs2420 copre quasi completamente lo spazio colore Adobe, più ampio. Ora, se come avviene nel mio caso alla fine le foto non le stampo mai, secondo voi conviene impostare la fotocamera con lo spazio colore Adobe o con sRgb? Penso che convenga impostare lo spazio colore corrispondente a quello del monitor di cui si dispone, ma gradirei il conforto di qualche esperto. Infine una considerazione, per chi lo ha, è pratica la possibilità di ruotare lo schermo di 90° quando si visualizza una foto verticale?

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...