Jump to content

[Acquisti] Appena arrivato, fresco fresco (letteralmente, perchè è gelato) dalla Cina


M&M
 Share

Recommended Posts

  • Administrator

Obiettivo che come si vede in questa foto, è bene usare su treppiedi.
Si mette a fuoco ma è meglio che almeno il fotografo sia fermo ;)

Z72_4429.thumb.jpg.987cb527938b81b57dd16f4b4c5a316c.jpg

TTArtisan 50/0.95mm ad f/0.95 su Nikon Z7 II

PS : Luca adesso ci vedrà un pò di front-focus. E' possibile, è possibile ;)

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
  • Nikonlander Veterano

Ah ah Mauro ammeti che la messa a fuoco manuale ha il suo fascino quindi?!

Battuta a parte trovi qualche cosa che ti piace nel MF? C'è qualche vantaggio? O vedi solo svantaggi?

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Ah, ah, solo svantaggi. Col mio nuovo 50/1.2 nello stesso attimo farei 250 foto a fuoco.

Questo é un oggetto affascinante ma ci vuole lo stato d'animo giusto ;)

 

Link to comment
Share on other sites

  • Redazione

Una domanda tecnica: ho letto in un test sulle Leica M che questo obiettivo avrebbe un consistente backfocus e che si deve tarare (parlava ddirittura di 2 cm), cosa che può fare lo stesso proprietario.
Mi pare di capire però che il discorso del backfocus valga solo se usi il telemetro, mentre con il live view (sulle Leica) il problema è la limitatissima profondità di campo. Quindi sulla Z il problema si ridurrebbe a questa difficoltà di focheggiare dovuta alla profondità di campo.

Il link a dove ho letto:

https://www.47-degree.com/focus-shift/ttartisan-50mm-095-review

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
13 minuti fa, Silvio Renesto ha scritto:

Una domanda tecnica: ho letto in un test sulle Leica M che questo obiettivo avrebbe un consistente backfocus e che si deve tarare (parlava ddirittura di 2 cm), cosa che può fare lo stesso proprietario.
Mi pare di capire però che il discorso del backfocus valga solo se usi il telemetro, mentre con il live view (sulle Leica) il problema è la limitatissima profondità di campo. Quindi sulla Z il problema si ridurrebbe a questa difficoltà di focheggiare dovuta alla profondità di campo.

Il link a dove ho letto:

https://www.47-degree.com/focus-shift/ttartisan-50mm-095-review

viene venduto in abbinamento ad un aureo cacciavitino utile a gestire il problema sulle fotocamere degli ostinati telemetristi.

2143381973_WhatsAppImage2021-01-04at09_54_16.thumb.jpeg.4e8dbecbb5736bcbb165403521c4fe6e.jpeg

Ma noi qui su Nikonland siamo frontrearfocusfree: come Greta

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Si, in dotazione nella scatola ci sono anche gli "attrezzi da geniere" per fare le regolazioni col telemetro.
Sulle mirrorless ovviamente non esistono queste circostanze.

Non direi che la limitatissima profondità di campo possa essere considerato un problema. Tanto quanto lo può essere l'altezza di una montagna o la profondità di un guado.
E' insito nelle specifiche dell'oggetto : chi non vuole confrontarsi con un f/0.95 si comprerà un f/4 :)

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
17 minuti fa, Silvio Renesto ha scritto:

Una domanda tecnica: ho letto in un test sulle Leica M che questo obiettivo avrebbe un consistente backfocus e che si deve tarare (parlava ddirittura di 2 cm), cosa che può fare lo stesso proprietario.
Mi pare di capire però che il discorso del backfocus valga solo se usi il telemetro, mentre con il live view (sulle Leica) il problema è la limitatissima profondità di campo. Quindi sulla Z il problema si ridurrebbe a questa difficoltà di focheggiare dovuta alla profondità di campo.

Il link a dove ho letto:

https://www.47-degree.com/focus-shift/ttartisan-50mm-095-review

peraltro, 

leggendo bene cosa scriva il recensore in proposito... non parla di un difetto quanto di un'opportunità (che non tutti gli altri obiettivi per telemetro offrono)

Cita

A great feature of the TTArtisan 50mm 0.95 and its siblings is that it can be calibrated for rangefinder focusing directly by the user. This feature appeared on the market with the M-mount 7Artisans lenses, and it is useful indeed given the small differences that are common in the rangefinder calibration of different cameras.

ossia, per chi non mastica bene l'inglese:

Cita

Una grande caratteristica del TTArtisan 50mm 0,95 e dei suoi fratelli è che può essere calibrato per la messa a fuoco del telemetro direttamente dall'utente. Questa caratteristica è apparsa sul mercato con gli obiettivi M-mount 7Artisans, ed è davvero utile viste le piccole differenze che sono comuni nella calibrazione del telemetro delle diverse fotocamere.

Per fortuna che viene scritto chiaramente.

Ma forse non è chiaro come una pdc così esigua possa rendere un obiettivo un attrezzo non proprio alla portata di tutti coloro che abbiano i soldi per acquistarlo.

Link to comment
Share on other sites

  • Redazione

Sì, sì, ho letto, scrive che il fatto di poter correggere è una "great feature", rispetto a doverlo mandare in assistenza, però rimane comunque che il backfocus (sul telemetro) è presente.  Quello su cui volevo conferma era solo  se avevo capito giusto che, come logica vorrebbe,  su una mirrorless non a telemetro il problema non sussiste.

Che sia un obiettivo per pochi è chiaro.  La mia è curiosità tecnica.

Per il resto l'autore dell'articolo affermava che comunque preferiva usare il telemetro perchè col live view  della Leica gli ci voleva troppo tempo, sia a mettere a fuoco in quanto  non si trovava col focus peaking, secondo lui  molto aleatorio a tutta apertura, che come lag tra uno scatto  e l'altro, per via del tempo che la fotocamera impiegava a scrivere la scheda.

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
1 minuto fa, Silvio Renesto ha scritto:

Sì, sì, ho letto, scrive che il fatto di poter correggere è una "great feature", rispetto a doverlo mandare in assistenza, però rimane comunque che il backfocus (sul telemetro) è presente.  Quello su cui volevo conferma era solo  se avevo capito giusto che, come logica vorrebbe,  su una mirrorless non a telemetro il problema non sussiste.

Che sia un obiettivo per pochi è chiaro.  La mia è curiosità tecnica.

Per il resto l'autore dell'articolo affermava che comunque preferiva usare il telemetro perchè col live view  della Leica gli ci voleva troppo tempo, sia a mettere a fuoco in quanto  non si trovava col focus peaking, secondo lui  molto aleatorio a tutta apertura, che come lag tra uno scatto  e l'altro, per via del tempo che la fotocamera impiegava a scrivere la scheda.

 

 

Silvio... 
chi compra una Leica ritengo ancora oggi sia perchè preferisca giocare col telemetro, nonostante il live view e vieppiù per il livello di lag dello stesso.

Su mirrorless non cè approssimazione come su reflex e telemetro tra il piano di messa a fuoco effettivo e l'immagine a mirino o monitor elettronico.

Accarezzali i leicisti: io continuo a desiderare di avere un giorno la mia RF SP Nikon...

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

io rido quando la gente mi dice di utilizzare il focus peaking colorato con i grandangolari luminosi....

Il Re è Nudo:

si colora tutto subito, anche a f/1,4 e quando gli oggetti siano poco riflettenti si perde un'infinità di tempo a valutare il piano di maf.

O forse io non ci vedo più...

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Io però la tipa ad f/0.95, al chiuso e con luci impegnative l'ho messa a fuoco :)

E con la Z7 II che non perdona errori.
Peraltro la macchina era appena arrivata e non avevo nemmeno settato il Focus Peaking.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator
2 minuti fa, M&M ha scritto:

Io però la tipa ad f/0.95, al chiuso e con luci impegnative l'ho messa a fuoco :)

E con la Z7 II che non perdona errori.
Peraltro la macchina era appena arrivata e non avevo nemmeno settato il Focus Peaking.

e io che ho scritto???

Cita

Ma forse non è chiaro come una pdc così esigua possa rendere un obiettivo un attrezzo non proprio alla portata di tutti coloro che abbiano i soldi per acquistarlo.

Non per tutti.

Mica per nessuno !

Link to comment
Share on other sites

  • Administrator

Si ma io più che altro mi riferivo alla recensione dell'Italo-Inglese (che peraltro avevo già letto l'estate scorsa) che si confronta con un 50/0.95 che costa come un 50/1.8 come se fosse un Noct.
Quest'obiettivo è pieno di difetti : ma è un miracolo.
Quello che non capisco è perchè esista solo con attacco Leica M e non per tutti i più diffusi sistemi mirrorless !

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...