Jump to content

[workstation fotografica] Scelta dell'hardware per un pc desktop Windows 10 - ad indirizzo fotografico


Recommended Posts

  • Administrator

Potete farvelo fare oppure, se avete dimestichezza, farvelo in casa.

Non è necessario un pc di tipo gaming, che oggi sono quelli che vanno per la maggiore, ma visto che finalmente oggi la gran parte dei programmi di grafica e di altro, sfrutta per l'esecuzione di molti thread, le capacità di calcolo parallelo delle schede grafiche, perchè no ?
Peraltro i pc gaming "giusti", hanno chassis ben costruiti e soprattutto ben ventilati.
E da li, partirei ... come dire, dalla struttura, anzichè dal processore, abbastanza secondario :)

Il bello dei pc con Windows è che li si può configurare partendo da un foglio bianco. Poi si fa l'addizione e si cercano i pezzi al miglior prezzo, su Amazon, su Ebay, su Eprice ... e se qualcosa non ci convince, la possiamo cambiare quando si vuole !

 

- Chassis :

Un bellissimo NZXT nero con sfumature rosse (o blu, se siete interisti !).

71r5XE1rYAL._AC_SL1500_.thumb.jpg.4969732762edc378505cb8c04190d610.jpg

NZXT H510

questi affari hanno già un carico di ventole ben dimensionato, specie per chi i pc - come il sottoscritto - non li spegne mai, nemmeno la domenica.
In casa NZXT vi viene proposto anche un bel sistema di raffreddamento a liquido :

609589163_714KDqesL._AC_UL480_FMwebp_QL65_.jpg.b11c2f59ed92f013db595139a9abbd3c.jpg

io uso il Kraken che potrebbe sembrare un filo costoso. Ma il mio i9 può girare per giorni senza mai superare i 28 °C con questi.
Ci sono anche soluzioni meno impegnative ad una ventola o con ventole più piccole (o con più ventore più piccole).
A seconda dei gusti.

La scheda grafica potrebbe sembrare un orpello per un pc fotografico.
Ma all'atto pratico la differenza in "minuti" di elaborazione tra un pc che utilizza semplicemente il processore grafico del processore principale oppure uno che usa una scheda separata dotata di migliaia di unità di elaborazione e memoria dedicata veloce durante una giornata fa ore di attesa in meno.
Certo, se siete di quelli che lavorano 12 scatti al massimo, un i3 Intel con scheda incorporata è più che assai abbastanza.

Ma certamente non starete leggendo queste note.

61A0XfAXThL._AC_SL1000_.thumb.jpg.dba935f4a004f6da6f93ce3b6ac71d1f.jpg

questo è un buon compromesso (Geforce RTX 2070 liscia o super) ma quando le 3000 saranno disponibili in quantità (non ne producono abbastanza, come Canon la EOS R5) allora meglio quella.

Il disco di avvio DEVE essere nVME e DEVE essere in slot M2.
51i5pB3ilmL._AC_SL1000_.jpg.7c0ad359ba1d59149014bec3e6d0afcb.jpg

Samsung produce svariate serie di questi dispositivi.
Quelli più performanti, arrivano a sfiorare i 4000 megabyte al secondo di transfer rate.
Sono connessi direttamente al bus PCIExpress del processore.
Un disco del genere è assolutamente esagerato per ogni operazione.

RAM

Si deve partire da 32 gigabyte, meglio 64 se usate diversi programmi Adobe insieme.
DDR4 da 3200 MB/s, meglio di un marchio conosciuto tipo Corsair o Crucial.
Con così tanta ram a disposizione ogni operazione viene agevolata. Il SO ha tanta cache a disposizione.
Anche per il semplice trasferimento dei file dalla scheda di memoria al disco fisso (quello meccanico) avremo dei vantaggi perchè le foto verranno caricate in memoria e poi da li al disco fisso, anzichè direttamente al buffer del disco fisso, generalmente di pochi megabyte.
 


Lascio a voi la scelta per processore e scheda madre, perchè qui si innescano sempre guerre di religione.

Gli AMD al momento sono i più performanti. Un pò come le mirrorless Canon nei confronti di Nikon.
Io però non ho molta fiducia nei loro prodotti e scelgo Intel.
Ogni trimestre comunque escono nuovi processori da entrambi i marchi.

E' una questione di bilanciamento di prezzo/prestazioni.

Per un pc generico non serve un processore di prestazioni top, tipo uno da mille o più euro che destinerei a chi fa modellazione tridimensionale.
Un i5 a 6 core di 10a generazione o un Ryzen equivalente andrà bene.

Scheda madre acconcia, quella adatta a quel processore.

 

DISCO FISSO

A scelta per taglio e conformazione. Interno o esterno, purchè connesso bene non fa troppa differenza se il resto è bilanciato bene.

 

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

la configurazione media:

Mobo Asus PRIME X570-PRO

CPU AMD Ryzen 9 3900X

VGA nvidia rtx 2070

Memoria 2×16 HyperX Fury o Corsair dominator

Disco Primario Samsung ssd 980 pro pcie 4.0 nvme m.2 1Tb

Disco Secondario 2TB HDD o 4 Tb 

Case Case Mid-Tower ATX Crystal Series™ 570X RGB

PSU Corsair AX 850

Cooler H115i RGB PRO XT

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

la 3070 è stata ritardata proprio per evitare problemi di approvvigionamento, chissà se sarà così visto il prezzo e le prestazioni... il prossimo anno dovrebbero uscire le nuove cpu intel e non credo che restino a guardare quanto fatto da AMD mentre per quanto riguarda le Gpu, se le faranno uscire, non credo siano al livello della concorrenza. Oltretutto oggi c'è stata la presentazione di Big Navy, le nuove schede video di AMD però non ho visto nulla in merito.

Io in vita mia ho avuto un solo processore AMD, il pc più sfigato che sia mai esistito 😂 (e non si è mai scoperto perché)

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

ATTENTI CHE QUI SI PARLA ESCLUSIVAMENTE DI PC E DI WINDOWS. Per altri problemi esistenziali, posso consigliare le pagine gialle alla voce PSICANALISTI.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Un tempo mi divertivo anch'io a creare il mio Setup preferito, però avevo tempo per farlo, ogni anno dovevo reinstallare il SO tanto ci ravanavo sopra, poi è arrivata prima la passione per le foto e poi la necessità di non perdere più tempo a baloccarmi con gli hardware quindi ho comprato il tostapane.

La Radeon pro 580X 8gb del mio iMac funziona piuttosto bene sia in foto che in video, non so se giocando a tomb raider andrebbe in crisi, non mi interessa più che tanto. 

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Gli attuali processori video di punta hanno capacità di calcolo - e anche tecnologia - ampiamente superiore ai processori centrali dei computer.
Quindi TUTTI i programmi che sono in grado di impiegare quelli in aggiunta al processore, ne traggono vantaggio, a condizione che i programmatori sappiano servirsene.

Il banale Helicon Focus, impiegando il processore della scheda grafica aumenta del 300% la velocità.
Non parliamo di compressione video o di trasformazione di formato video, anche operazioni banali vanno oltre le capacità di calcolo del più potente multiprocessore.

Se uno non ne sente il bisogno possono esserci due spiegazioni : effettivamente non ne ha bisogno, e non c'è nulla di male. Oppure non ha mai provato.

Banalizzare le cose no. E Tomb Raider non c'entra proprio nulla in tutto questo (che poi, giocare ogni tanto rende gli adulti più interessanti anche nei rapporti sociali, pure quelli da tastiera come i nostri).

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano
25 minuti fa, M&M ha scritto:

Gli attuali processori video di punta hanno capacità di calcolo - e anche tecnologia - ampiamente superiore ai processori centrali dei computer.
Quindi TUTTI i programmi che sono in grado di impiegare quelli in aggiunta al processore, ne traggono vantaggio, a condizione che i programmatori sappiano servirsene.

Il banale Helicon Focus, impiegando il processore della scheda grafica aumenta del 300% la velocità.
Non parliamo di compressione video o di trasformazione di formato video, anche operazioni banali vanno oltre le capacità di calcolo del più potente multiprocessore.

Se uno non ne sente il bisogno possono esserci due spiegazioni : effettivamente non ne ha bisogno, e non c'è nulla di male. Oppure non ha mai provato.

Banalizzare le cose no. E Tomb Raider non c'entra proprio nulla in tutto questo (che poi, giocare ogni tanto rende gli adulti più interessanti anche nei rapporti sociali, pure quelli da tastiera come i nostri).

So bene quanto sia importante l'accelerazione hardware, all'epoca in cui le CPU erano ben più carenti di adesso la differenza era esorbitante, oggi tutto si è evoluto e la loro importanza, come dici tu soprattutto in rendering e compressione video, può fare la differenza tra lavorare agilmente o farsi una carbonara nel frattempo che si aspetta il rendering.

Io ho solo smesso di impiegare tempo nella scelta dei componenti affidandomi ad un sistema preconfezionato, come potrebbe essere per le Z, ho citato tomb raider perché al tempo li ho fatti girare quasi tutti, dal primo a cubettoni fino ad uno degli ultimi con il riflessi e bump mapping... sono i giochi che alla fine mettono alle corde tutto il sistema hardware. In fin dei conti anche in nostri telefoni hanno bisogno delle GPU per poterci giocare o per la realtà aumentata.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

Come tutte le cose che si usano dovrebbero essere commisurate alle necessità. Io/noi un po' ci si gioca e un po' si sistemano foto... pertanto un occhio alla scheda grafica, un occhio al processore e due occhi alla RAM bisogna metterli. Il mondo Apple l'ho usato per lavoro dal '99 al '06, sono passate ere geologiche e non faccio paragoni. Diciamo inoltre che gli sviluppatori, potendo contare su hardware potentissimo non sentono la grande esigenza di ottimizzare i sw, che infatti sono scritti male... in particolare quelli delle "grandi case".
Di base un PC WIN10 occupa praticamente 4GB di RAM al solo accendersi, il minimo sindacale è 16GB di RAM ormai. Come già accennato ho cambiato di recente la configurazione del PC: i5 10500, nvidia GTX 1660 (sono tornato dopo anni di Radeon... spero sia diventata più affidabile alle temperature estive) e 16GB di RAM, oltre ovviamente ad una nuova MB; non è una configurazione estrema, avevo provato subito a fare quello che con Lr prima era esasperante adesso fila via liscio.

Una cosa che secondo me potrebbe essere sottovalutata è la posizione del PC: anche senza andare su raffreddatori a liquido (fatti per overcloccatori e per fotografi seriali come qualcuno di voi :): è una buona soluzione) un paio di ventole in più e una posizione che garantisca aerazione (e una pulizia regolare) mi hanno risolto molti inconvenienti.

Per ultimo mi permetto di aggiungere, occhio a quanta e quale RAM può supportare la MB che comprate: niente di peggio che risparmiare 50 Euro di MB e 100 Euro di RAM, in cambio di banchi stitici, schizzinosi sulla tipologia e frequenza di RAM che fra tre anni non troverete più su nessun scaffale... abbondate subito e pace all'anima (e infatti aggiungerò presto altri 16GB di RAM, che magari non mi servono ma che fra tre anni quando serviranno non si troveranno più).

  • Like 1
  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Sono d'accordo Davide.

Aggiungo infine al discorso "posizione e raffreddamento" un aspetto che ho trascurato nel post iniziale per non sembrare troppo smanettone.

L'alimentatore conta, eccome se conta. Quanto lo chassis e il raffreddamento.

Un alimentatore deve sempre essere di buona marca, certificato e soprattutto, sovradimensionato. Perchè duri e perchè non gli si tiri il collo quando si aggiunge qualche componente.
Il mio più vecchio ha un alimentatore che nel 2014 era esoterico (adesso è uno standard) addirittura da 850W (che nel 2014 era una esagerazione) ma da 6 anni è sempre acceso, senza un cedimento e senza uno scricchiolio.
Certo è costato quasi 200 cocuzze. Ma ben spese !

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

Io mi sono sempre fatto il PC in autonomia, sono Windows-dipendente da sempre, perché col PC non voglio avere limiti imposti... Anche se ormai non smanetto più e lo uso molto basic. Il tuo PC Mauro è il mio... In versione desktop, noi lo abbiamo preso in versione portatile (quasi) e da gaming. Ma se avessi il fisso secondo me basterebbe anche meno, perché è generalmente più prestante in ogni aspetto rispetto un notebook! Soprattutto la scheda video, ok che la usano molti programmi per sgravare la CPU, ma con una configurazione del genere non temi neanche la realtà virtuale al massimo delle possibilità! 😂 Altro che LR e PS, dove secondo me una 1060-1070 basta e avanza. Mentre su RAM e HD quoto tutto!

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
12 ore fa, Leo ha scritto:

[...] noi lo abbiamo preso in versione portatile (quasi) e da gaming. Ma se avessi il fisso secondo me basterebbe anche meno, perché è generalmente più prestante in ogni aspetto rispetto un notebook! 

Sono d'accordo, anche se qualcuno non vorrebbe sentirlo dire.

Un desktop ben dimensionato mette a disposizione una enormità in più di horse-power (potenza, raffreddamento, ventilazione, spazio di archiviazione e soprattutto scalabilità quando serve).
I portatili ... invece sono portatili. Io ho un Dell di 6 o 7 anni fa che accendo ogni 2 o 3 anni, quando mi serve ... portarlo da qualche parte.

Link to post
Share on other sites
  • M&M changed the title to [workstation fotografica] Scelta dell'hardware per un pc desktop Windows 10 - ad indirizzo fotografico
  • 2 weeks later...
  • Administrator

Conversione di un DVD (per uso personale, in MP4 per la televisione).

1094609617_SnapCrab_Gestorecodaattivit_2020-11-12_17-14-43_No-00.thumb.jpg.b736130b05bc141d2fbd014ab9f572ea.jpg

il programma evidenzia il carico ripartito tra CPU e GPU.
Come vedete, anche in termini di memoria impiegata, il grosso del lavoro lo fa la scheda grafica.
Anche per una operazione apparentemente "banale" come la conversione di un film.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Buona sera, avrei una domandona..   e riguarda il mio carettone, il problema sarebbe di eliminare i dischi rigidi con i file di foto ed altro, e mettere al loro posto degli SSD, a questo punto mi viene un dubbio ed è questo: mi converrebbe mettere un nvme oppure un ssd?, grazie per le risposte.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander
2 ore fa, Roby C ha scritto:

Buona sera, avrei una domandona..   e riguarda il mio carettone, il problema sarebbe di eliminare i dischi rigidi con i file di foto ed altro, e mettere al loro posto degli SSD, a questo punto mi viene un dubbio ed è questo: mi converrebbe mettere un nvme oppure un ssd?, grazie per le risposte.

In linea di principio converrebbe l'nvme per la velocità, poi dipende dal tuo "carettone" e quanto ci vuoi mettere mano per cui se hai degli HD sata li sostituisci con degli ssd sata e non hai problemi, a mettere degli nvme interni rischi di dover rifare tutto il pc ;)

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Allora, intanto grazie.. ed andiamo ad una piccola descrizione, Mauro lo sò.. senza cattiveria sorriderà, ma non ho bisogno di robe ultraterrene..  il disco c è già da qualche tempo, un SSD, inizialmente usavo un 250 gb, per poi passare ad un WD da 500 gb, e li.. vi stà il sistema operativo, il Win 10, e tutti i programmi ; poi vi sono all'interno 3 dischi WD sata da 1 Tb cad, con al loro interno tutte le mie porcherie..  

ora l'idea sarebbe quella di sostituire gradualmente i dischi ottici con altri SSD, e visto che gli nVMe sono pare molto più veloci, avrei pensato a quelli, vi è il problema dell'interfaccia ma sarebbe aggirabile .

ovviamente la cosa più lineare e meno incasinata sarebbe quella dei SSD lisci.. che tra l'altro sono pure sata...

E per ultimo vediamo il perché, il perché sarebbe che sono più rapidi.. anche se per me non cambia molto.. non farebbero rumore, a volte ogni tanto pare di avere all'interno un nido di calabroni..  ed infine ed è la ragione maggiore, le rotture dovrebbero essere più rare.. se non sbaglio.. 

alberto - il tuo ragionamento è chiaramente più corretto, la modifica è minima.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Dunque, facciamo un pò di chiarezza.

Tutti i dischi a stato solido sono SSD.

Cambia il protocollo di connessione e il tipo di connessione.

I più tipici SSD sono quelli SATA che possono essere montati al posto dei normali hard-disk meccanici, SATA.
Dalla loro hanno una maggiore velocità di accesso. Ma non sono da considerare per niente eterni, anzi, in generale hanno cicli di scrittura fissi, mentre gli hard-disk meccanici, finchè vanno, vanno. Io ne ho quattro che girano 24 ore al giorno da non so quanti anni.
La diagnostica mi dice che uno è in cattivo stato ma nella realtà va.

Gli SSD nVME si differenziano per il protocollo che prevede la connessione diretta al bus del computer sul PCI Express.

Sono completamente diversi anche nell'aspetto rispetto ad un SSD Sata e devono essere inseriti :

- o in un pettine apposito direttamente sulla scheda madre chiamato M.2
- oppure su una scheda PCIExpress che riporta sulla sua scheda madre, uno o più ingressi M.2

sono certamente più veloci, anche di un fattore 10 rispetto ad un SATA ma costano anche una-due-tre volte di più.

Per questo motivo sono consigliati per l'accesso concorrente, veloce, di dati critici, come l'avvio del computer o la consultazione continua di informazioni.

Sinceramente - ma non voglio farmi gli affari tuoi - per consultare le tue foto quante volte l'anno ciascuna foto ? Una ? Sei già a cavallo, purchè i tuoi hard-disk siano in buona salute.

Fattore di forma e attacchi del tipico SSD di tipo SATA

download.jpg.487ab562b6c6b23d8ca978c74bcb3d70.jpg

fattore di forma e attacchi del tipico SSD di tipo nVME

GGBOB335906-1.jpg.714d020dca23b460f08d38701202192d.jpg

tipica scheda PCI-Express con ingressi M.2

pdm2.jpg.b3b5c7b97bb4d3b75ab790e28f40c78f.jpg

ci sono anche schede PCIExpress che incorporano dischi SSD. Di costo improponibile, però, adatti a server e workstation scientifiche.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

ci sono anche schede PCIExpress che incorporano dischi SSD. Di costo improponibile, però, adatti a server e workstation scientifiche.

    evviva.. ecco cosa dovrei montare..      :dentone:  scherzo.. , sarebbe da folli..

 

Ebbene la tua disanima è correttissima.., la cosa più saggia allora, malgrado che di tanto in tanto vi sia un vespaio.. è che mi tenga gli ottici, per ora utilizzando il SW di WD non hanno problemi evidenti..

grazie, mi era passato per la zucca visto il lavorio del Valerio.. 

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...