Jump to content

[Wildlife] Stambecchi in paradiso


Recommended Posts

  • Redazione

Ieri, al Gran Paradiso. Una giornata molto fredda, veramente inusuale per il mese di settembre: in quota, tutto il giorno sotto zero, con il vento che abbassava ulteriormente la temperatura percepita.

Ma un giorno a fotografare dopo più di un mese di casini è un regalo, sarebbe sciocco rifiutarlo perché il clima fa le bizze! E anzi, se avesse fatto una bufera di neve sarebbe stato, fotograficamente, anche meglio.

Aggiungo una dedica speciale a quelli che "se nikon mi facesse il corpo Zyn e/o l'obbiettivo Snx, allora si!". Perché io così leggero con un corpo che rende possibile fotografare con qualsiasi luce E focali dal 24 al 500 nello zaino non ero andato mai: 3.5KG! 

MV-Z6-20200927-0570_1280.thumb.jpg.30668aee9b783c99bc1e07f8c1a994ca.jpg

Z6 su 24-70/4S@29.5mm f11 1/125 ISO 250

MV-Z6-20200927-0477_1280.thumb.jpg.fa39fbf7729da59e8bdf64abc194c56f.jpg

Z6 su 70-300/4-5.6AFP@70mm f13 1/250 ISO 400

MV-Z6-20200927-0366_1280.thumb.jpg.b569c6f8f30d42f9bb01bab3de885baa.jpg

Z6 su 70-300/4-5.6AFP@240mm f10 1/200 ISO 400

MV-Z6-20200927-0291_1280.thumb.jpg.ecb18b4c5b81dd26da1efee2f0f9ce44.jpg

Z6 su 500/5.6APF f5.6 1/500 ISO 400

Consigli, critiche ed opinioni sempre bene accetti - sugli scatti e la loro regolazione: sono trattati con Capture One e mi sento ancora un apprendista - perché stare qui sennò?!? 

 

  • Like 9
Link to post
Share on other sites
  • Redazione
1 ora fa, M&M ha scritto:

Non sapevo che tu avessi comprato anche il 70-300mm AF-P ;)

 

Qui è Max che mi tenta con i suoi test, grazie ai quali ho trovato una bella soluzione - leggera e performante - da affiancare al 500PF. Ho fatto alcuni test, la qualità ottica è del tutto sovrapponibile a quella del 80-400 (e la mia copia è perfetta) non il peso, che è meno della metà.
Marco, l'amico che era con me, viste le sue caratteristiche l'ha appena comprato approfittando dello sconto: a poco più di 500€ è un oggetto assolutamente da non perdere se si ha bisogno di quelle caratteristiche. Se va tutto bene, in poche settimane pubblicherò la mia recensione sia del 500PF che del 70-300AFP. 

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
34 minuti fa, Giannantonio ha scritto:

Caro Massimo provo un po di sana invidia e come si dice la fortuna premia gli audaci.

Giannantonio, l'esperienza è che qualsiasi giorno dietro le mie Nikon è invariabilmente un buon giorno! E questo indipendentemente dal soggetto che ho davanti.
Battute a parte, le mie migliori foto ad animali le ho fatte con il tempo brutto. Al punto che se, sopratutto in estate, le previsioni danno sole e cieli azzurri l'attrezzatura fotografica la riduco all'osso. Cosa diversa in inverno, per le qualità intrinseche della luce.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

I tuoi reportage sugli animali sono sempre di mio gradimento. Ottimi scatti con belle inquadrature.

Devo ammettere che all'inizio ho subito pensato... ma che colori strani, poi ho visto che stai sperimentando COne.

Link to post
Share on other sites
  • Redazione

Mi piacciono moltissimo, ma questo è direi scontato, sono tutte belle tue foto che ho visto. Nel dettaglio di questa serie si vede come sei ben padrone del concetto di animalscape e lo interpreti benissimo.
Lasciando anche da parte il discorso naturalisitco e ambientazione,  che è molto importante ma che abbiamo già discusso altre volte, guardando la foto dal puro punto di vista estetico, il piccolo stambecco che crea un punto di vita vita all'interno di un teatro possente quale è  il  panorama alpino, fa sì che l'occhio si concentri sul piccolo vivente, poi si riposi nella maestà dello sfondo e poi ritorni al soggetto, un vero spettacolo. 

Anche le inquadrature un po' più strette come l'ultima  danno una sensazione di libertà  data dalla presenza comunque importante di quello che si potrebbe definire "spazio negativo".

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Bei posti Massimo bei posti, e tu li riprendi ancor meglio..  siamo tuuti ad aspettare altri reportage dal..

 

Paradiso...

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

E' evidente che oramai parli anche la loro lingua, nella prima foto eri davvero vicino.

Sulle regolazioni con C.ONE non mi ci metto neppure, diciamo solo che la quarta ( quella con il pf ) e' quella piu' "standard" del gruppo.

 

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
2 ore fa, bimatic ha scritto:

E' evidente che oramai parli anche la loro lingua, nella prima foto eri davvero vicino.

Sulle regolazioni con C.ONE non mi ci metto neppure, diciamo solo che la quarta ( quella con il pf ) e' quella piu' "standard" del gruppo.

 

Abbiamo impiegato 2 ore buone per avvicinarli così tanto! 

Con questi animali l'approccio da seguire è quello di farsi accettare. Per farlo devi muoverti con molta calma, evitare di andare dritto verso di loro, fermarsi frequentemente e prima ancora che diano segni di disagio. Insomma, evitare loro qualsiasi stress e fargli capire che non sei minimamente nocivo, ma semplicemente sei li come loro a goderti il pomeriggio.  

Per la PP, le prime 3 sono troppo sature e con troppo contrasto. Le ho riviste il giorno successivo, ma ormai sono qui e non vale la pena aggiornarle.
Il fatto è che dopo un po' che lavori le immagini, se tutte sono sballate nella stessa direzione l'occhio si abitua ed il difetto non lo vedi più. O almeno a me succede questo. In tempi normali mi sarei preso un paio di giorni in più, ma volevo rispondere fattivamente e rapidamente all'ennesima esortazione di Mauro.
E questo spero serva anche ad esempio sia a tutti quelli che hanno timore a caricare risultati perché li considerano inadatti - nessuno è qui a tirar pomodori - sia a quelli che non ne hanno parlato: se un'immagine è mal regolata si fa miglior servizio all'autore dicendolo piuttosto che non facendolo (soprattutto quando lui per primo scrive che sta sperimentando, e gli esperimenti a volte vanno male....). 

18 ore fa, Silvio Renesto ha scritto:

Mi piacciono moltissimo, ma questo è direi scontato, sono tutte belle tue foto che ho visto. Nel dettaglio di questa serie si vede come sei ben padrone del concetto di animalscape e lo interpreti benissimo.
Lasciando anche da parte il discorso naturalisitco e ambientazione,  che è molto importante ma che abbiamo già discusso altre volte, guardando la foto dal puro punto di vista estetico, il piccolo stambecco che crea un punto di vita vita all'interno di un teatro possente quale è  il  panorama alpino, fa sì che l'occhio si concentri sul piccolo vivente, poi si riposi nella maestà dello sfondo e poi ritorni al soggetto, un vero spettacolo. 

Anche le inquadrature un po' più strette come l'ultima  danno una sensazione di libertà  data dalla presenza comunque importante di quello che si potrebbe definire "spazio negativo".

Si, è il mio intento, l'hai inteso al volo.
Il punto è che un ritratto stretto lo puoi fare ovunque, anche in oasi faunistica, ma quando sei in certi posti è proprio un peccato non approfittarne per raccontarne.

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

"Scontatamente" pur con tutti gli esperimenti e le migliorie che si possono eseguire sulle foto, traspare comunque a pieno la magia del luogo e della natura... quanto alle immagini, mi piacciono in "ordine crescente", soprattutto la prima è come se fosse, come dire, troppo "croccante", non so spiegarmi. Sbaglierò ma ho come l'impressione che dosare COne sia più difficile rispetto a LR....

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
45 minuti fa, Davide D. ha scritto:

"Scontatamente" pur con tutti gli esperimenti e le migliorie che si possono eseguire sulle foto, traspare comunque a pieno la magia del luogo e della natura... quanto alle immagini, mi piacciono in "ordine crescente", soprattutto la prima è come se fosse, come dire, troppo "croccante", non so spiegarmi. Sbaglierò ma ho come l'impressione che dosare COne sia più difficile rispetto a LR....

Si, ci hai preso: troppo croccante!

C.One è enormemente più potente di LR. Io ho importato tutto il catalogo ed ho smesso del tutto di utilizzare LR. Ma non ho ancora perfettamente affinato quella che chiamo la "mia ricetta". Quella cioè che in pochi click mi fa ottenere i colori e contrasti nel mio stile. E quindi quando vado di corsa.... ogni tanto mi inciampo. Ma ormai la transizione è fatta e la consiglio spassionatamente a tutti.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

Non sono i grado di esprimere opinioni sulla  PP. Apprezzo tutte le foto e l'ambientazione. L'ultima in particolare, per la sensazione di tridimensionalità nel bel contrasto fra soggetto e sfuocato dello sfondo. Invidia, in senso buono...

Link to post
Share on other sites
Il 30/9/2020 at 14:03, Massimo Vignoli ha scritto:


Il fatto è che dopo un po' che lavori le immagini, se tutte sono sballate nella stessa direzione l'occhio si abitua ed il difetto non lo vedi più. O almeno a me succede questo.

 

verissimo!

Quante volte mi capita di riguardare un set di foto di cui ho fatto PP in blocco e mettermi a rifarla perchè molte le trovo non equilibrate.

Bello al Gran Paradiso..sono anni che non torno da quelle parti

ci ho fatto le mie prime foto di stambecchi quando arrampicavo attorno ai 20 anni...

complimenti...a me piacciono soprattutto la prima e l'ultima

Edited by cismax
Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

 Una premessa , mi piacevano più le vecchio stile , un po' di morbidezza in natura secondo me rende meglio 

ma d'altronde lo dici te stesso che ci stai prendendo la mano , quindi , tempo al tempo :)
vedendola dal lato LRePS , mi sembrerebbe si una maschera di contrasto un po' calcata in generale , in CO non so come si possa chiamare 

sulla terza c'è troppa differenza tonale tra il primo piano e lo sfondo , che nelle altre non vedo 

nella quarta , primo piano ottimo , il resto forse l'F4 lo avrebbe fatto meglio ? mi interessa il parere 

 

un saluto e belle foto , la montagna è sempre bella 

 

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
23 ore fa, Muncias ha scritto:

Una premessa , mi piacevano più le vecchio stile , un po' di morbidezza in natura secondo me rende meglio 

ma d'altronde lo dici te stesso che ci stai prendendo la mano , quindi , tempo al tempo :)

Proprio vero, non è un "nuovo stile", ma semplicemente l'apprendistato per trovare le giuste impostazioni..... le ripropongo qui, con diversa regolazione, altre 7 immagini e parecchie note a contorno.

Il 30/9/2020 at 14:17, Davide D. ha scritto:

Sbaglierò ma ho come l'impressione che dosare COne sia più difficile rispetto a LR....

In parte si: è come aver sotto il sedile 400CV invece dei 200CV ai quali sei abituato con LR.... a dire che LR non è proprio una Panda, ma Cone gioca in altra categoria!

 

Il 3/10/2020 at 18:46, cismax ha scritto:

ci ho fatto le mie prime foto di stambecchi quando arrampicavo attorno ai 20 anni...

Non so quando avevi 20 anni, ma io più o meno lo stesso!!!! 

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander
23 ore fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Proprio vero, non è un "nuovo stile", ma semplicemente l'apprendistato per trovare le giuste impostazioni..... le ripropongo qui, con diversa regolazione, altre 7 immagini e parecchie note a contorno.

adesso vado a vedermele .....

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...