Jump to content

Recommended Posts

  • Nikonlander Veterano

Direi "Amiche... di telefonino"! :D

Foto gradevole, che forse - ammesso che fosse stato possibile - poteva essere resa ancora più interessante da una ripresa in campo lungo, cioè con i soggetti inseriti in uno spazio più ampio.

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
33 minuti fa, Pedrito dice:

Direi "Amiche... di telefonino"! :D

Foto gradevole, che forse - ammesso che fosse stato possibile - poteva essere resa ancora più interessante da una ripresa in campo lungo, cioè con i soggetti inseriti in uno spazio più ampio.

Grazie del commento e delle osservazioni.

Sono d'accordo con te sul campo lungo, il problema era un riquadro bianco in alto che sparava terribilmente, l'unico modo di tenere un'inquadratura un po' più larga  evitando il rettangolo bianco netto è stato questo, però mi è parsa un po' estrema come elaborazione e così ho preferito l'altra. Tu/voi che ne pensi/pensate?

_SCR4738bn2lo.thumb.jpg.f0eceedd127a5d36e0d4036f1882e717.jpg

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
12 minuti fa, Davide D. dice:

Ciao, ti dirò ... ammè piace più la seconda. Gusto personale ovviamente, ma lo spazio d'aria a destra secondo me fa guadagnare qualcosa al soggetto....

Anche secondo  me, solo mi sembrava un po' estrema come contrasti.

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
1 ora fa, M&M dice:

Senza titolo-1.jpg

Ecco, così sarebbe stato perfetto, mi ricordo che avevi spiegato un trucco per ampliare il fondale, ma ho perso il riferimenti (o hai semplicemente clonato con maestria? io ho provato ma è venuto un disastrino...) e poi l'"ombra aggiunta" mi piace molto e anche il mio critico estetico di fiducia (che ho sposato) la trova fondamentale nel contesto. 

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Photoshop, seleziona la zona da riempire, menù immagine, riempi.
E poi qualche pennellata e/o timbro clone per i dettagli minuti (andrebbero riviste le pannellature sul grigio a destra che ho fatto di fretta).

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Si bella anche se a me piaceva anche la seconda versione....Ma dicevo ed è proprio una domanda solo per capire: ma se MM ha aggiunto un ombra (mi sembra di capire) che non c'era non è la stessa immagine che hai visto tu, Silvio,  certo in questo caso l'ombra aumenta la"personalità di questa immagine ma non è la stessa cosa, è un artefatto...Poi è meglio sarà anche arte ma non è più la stessa foto ed allora basta davvero essere esperti di PS e altri programmi simili....

PS solo per parlare e sempre se ho capito bene che l'ombra non c'era nel File originale....

  • Sad 1
Link to post
Share on other sites
  • Administrator
26 minuti fa, Gianni dice:

[...] certo in questo caso l'ombra aumenta la"personalità di questa immagine ma non è la stessa cosa, è un artefatto..

QUINDIVADERETROSARAGAT E DAGLI ALL'UNTORE ?
I pittori dovrebbero morire di fame, insomma :pirata:

E gli stampatori che per decenni hanno bruciato sovraesponendo in modo selettivo e scurito con la mano o con pezzi di cartone davanti all'ingranditore le stampe dei più grandi fotografi della storia dovrebbero essere arsi vivi su una pira di Bibbie :notte:

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

A me il lavoro di Mauro piace molto! Ben fatto, bell'idea l'ombra. Ovviamente si presta a chi preferisce al naturale, ma io non sono contrario, piccole modifiche sono sempre fatte, altrimenti che senso ha fotografare in RAW? Il soggetto rimane quello, gli viene data solo più carica.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Assolutamente NON "dagli all'untore"...
Avevo paura di non spiegarmi.
Certo che l'idea è interessante e funzionale e come dicevo dà qualcosa in più alla foto seppur interessante di Silvio. 
Certo che da sempre in camera oscura si schiarisce e si scurisce tutto e di più. 
E certo che uno può fare come gli pare...

Ma se uno in una foto toglie o mette qualcosa, la foto secondo me non è più la stessa, tutto qui, non si tratta di modificare le luci o le ombre ecc......

Che so, uno che sa fare, se ci stesse bene,  può aggiungerci anche per esempio una Pozza d'Acqua o delle gocce che cadono da una grondaia ecc., ma la foto ed il momento colto non è più lo stesso.

Tutto qui.  :) 

 

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Rispetto ogni opinione.

Tuttavia lo street come lo intendo io - e non solo io - prevede che l'immagine rispetti ciò che l'obiettivo ha colto, senza aggiunte o sottrazioni di elementi dall'immagine stessa.

Al più, è ammissibile un crop che renda più efficace la scena ripresa liberandola dagli elementi di disturbo presenti: lecito perché magari, lontano dal soggetto, si è dovuto scattare prima di avere la migliore inquadratura pena l'impossibilità di immortalare la scena. Poi si può giocare sulle luci e sulle ombre, schiarire o scurire ciò che è nel fotogramma, raddrizzare un'immagine stortignaccola, ecc. Se si dice di fare street.

Altrimenti si può postprodurre come ci pare e con le più fantasiose modifiche. Ma è altro, non è street.

O perlomeno non è quello che fa chi fa street. -_-

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano
46 minuti fa, Pedrito dice:

Rispetto ogni opinione.

Tuttavia lo street come lo intendo io - e non solo io - prevede che l'immagine rispetti ciò che l'obiettivo ha colto, senza aggiunte o sottrazioni di elementi dall'immagine stessa.

Al più, è ammissibile un crop che renda più efficace la scena ripresa liberandola dagli elementi di disturbo presenti: lecito perché magari, lontano dal soggetto, si è dovuto scattare prima di avere la migliore inquadratura pena l'impossibilità di immortalare la scena. Poi si può giocare sulle luci e sulle ombre, schiarire o scurire ciò che è nel fotogramma, raddrizzare un'immagine stortignaccola, ecc. Se si dice di fare street.

Altrimenti si può postprodurre come ci pare e con le più fantasiose modifiche. Ma è altro, non è street.

O perlomeno non è quello che fa chi fa street. -_-

Certo condivido il pensiero e l'opinione.
E non vale solo per lo Street, ma anche nei Paesaggi, oppure nella foto di Animali. 
Ma se in un paesaggio c'è un'antenna che ci sta male...cerchi di non mettercela cambi inquadratura ma non scatti.... "tanto dopo la tolgo"

 

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Non replico perché poi l'uomo del Monte Baldo dice che mi slitta la frizione ... :sono_muto:

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
1 ora fa, Pedrito dice:

Rispetto ogni opinione.

Tuttavia lo street come lo intendo io - e non solo io - prevede che l'immagine rispetti ciò che l'obiettivo ha colto, senza aggiunte o sottrazioni di elementi dall'immagine stessa.

Al più, è ammissibile un crop che renda più efficace la scena ripresa liberandola dagli elementi di disturbo presenti: lecito perché magari, lontano dal soggetto, si è dovuto scattare prima di avere la migliore inquadratura pena l'impossibilità di immortalare la scena. Poi si può giocare sulle luci e sulle ombre, schiarire o scurire ciò che è nel fotogramma, raddrizzare un'immagine stortignaccola, ecc. Se si dice di fare street.

Altrimenti si può postprodurre come ci pare e con le più fantasiose modifiche. Ma è altro, non è street.

O perlomeno non è quello che fa chi fa street. -_-

Sono d'accordo con te, lo street lo vedo è un po' come la foto naturalistica, in fondo :) 
Però l'elaborazione di Mauro, anche se altra cosa, è molto ben riuscita, per questo l'ho apprezzata "a prescindere". 
Anche se i miei modelli rimangono certi fotografi giapponesi, persino un tantino "rudi".

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
52 minuti fa, Gianni dice:


Ma se in un paesaggio c'è un'antenna che ci sta male...cerchi di non mettercela cambi inquadratura ma non scatti.... "tanto dopo la tolgo"

 

Qui  sono di opinione diversa. Sono d'accordo che alterare pesantemente un'immagine può cambiarne il senso, ma eliminare in pp un elemento di disturbo altrimenti ineliminabile , purchè non si cambi il contesto generale, lo trovo abbastanza logico. 
Naturalmente ognuno la pensa come vuole e ciascuno ha ragione (secondo il suo punto di vista :) )

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Redazione

Una discussione veramente interessante.

Personalmente, gradisco di più la "variante Mauro", anche se credo che Silvio avrebbe potuto ottenere un risultato più on camera se semplicemente non avesse stretto troppo l'inquadratura per evitare la zona troppo chiara, magari pensando già in ripresa alla possibilità di un crop 16:9 o anche più spinto o alla possibilità di regolare dopo il file. Spesso ci si dimentica che si fotografa in raw anche per poter recuperare certe luminosità, specialmente in bianco e nero (tipo sottoesporre parecchi stop, salvando le alte luci e poi schiarire in pp).
Per il discorso più generale, sinceramente io credo che l'obiettivo sia fare belle foto e che per farlo ci si possa avvalere di tutti gli strumenti disponibili. Quali sono "leciti" e quali no dipende dallo scopo della foto e dai limiti che ciascuno assegna a se stesso: E' evidente che se voglio documentare un evento come fotogiornalista non posso alterarlo! ma direi che lo scopo e l'uso di questa foto sia del tutto diverso!

Premesso questo, e giusto per allargare un po' certi ristretti punti di vista, vi linko un post sul blog nel sito di Marsel Van Oosten, un ambassador Nikon che, tra le altre cose, ha vinto il Wildlife Photographer of the Year 2018. Qui.

Ed un webinar dove racconta se stesso, qui, definendosi un perfezionista, che impazzisce in ripresa perché vuole il massimo del risultato. Ma che su quella foto, non potendo clonare elementi di disturbo che non sopportava, ha lavorato un sacco in dodging & burning per nasconderli, nei limiti del regolamento del concorso! Perché la foto erano i primati e non i rametti in giro a disturbare la composizione! 

 

 

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

Sono sostanzialmente d'accordo sul fatto che sia assolutamente lecito apportare modifiche di ogni entità ad uno scatto proprio se sono necessarie a veicolare il messaggio che ci siamo prefissati di voler trasmettere. Resta la doverosa distinzione nei generi, come sottolineato già da altri prima di me, così come deve rimanere chiara la volontà del fotografo di non far passare per realtà incontaminata la propria foto se manipolata.

In fondo fotografare è comunque sia un'interpretazione di una scena e non è forse una manipolazione decidere che focale usare, che tempo/diaframma, che punto di ripresa, che tipo di formato usare?

Quindi per me è tutto lecito se fatto consapevolmente, con uno scopo che non sia contraffare per "vendere" qualcosa che non è.

Oltre certi livelli di manipolazione si sfocia più nella grafica piuttosto che nella fotografia ma non per questo mi rifiuto di giudicare positivamente un elaborazione grafica, basta sapere di cosa stiamo parlando. Io stesso ho fatto un moderato ma evidente uso di manipolazioni in alcuni miei scatti che si trovano nel mio blog, tolto qualche orizzonte in foto minimaliste (a volte non l'ho tolto ma perchè ho potuto scattare da posizoni elevate o era presente foschia), posizionato una farfalla su un posatoio scelto ad hoc costruendo un set fotografico atto a permettermi lo scatto che volevo ottenere. Mai detto di essere un fotografo naturalista, mai detto che l'orizzonte non esistesse, io vedevo quell'immagine nella mente e l'ho riprodotta, tanto basta.

Quindi, tornando a questa foto di Silvio, preferisco di gran lunga il risultato della versione elaborata ma, in questo tipo di scatto, giudico troppo invasiva quella manipolazione. E' uno scatto di street che aveva quel potenziale ma non è stato possibile massimizzarlo in fase di scatto, peccato, ma non lo modificherei fosse mio. Mia opinione.

Andrea

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Partendo dal presupposto che ognuno può giustamente pensare qe fare quello che vuole...entro dei limiti certamente, magari dettati da un regolamento o da un'etica personale o generale, si può specialmente ora ma anche prima pur se con meno opportunità far diventare una foto quello che si vuole. 

Voglio dire che, non ricordo di preciso quando, ma pochi giorni fa è stat postata una Podalirio su un fiore con sfuocato ma ben in evidenza un'altro fiore che a molti mi sembra disturbava, e che ci voleva a levarlo?
Ma non sarebbe stata la stessa foto sarebbe stato un artefatto di quello che erta in questo momento la realtà che il fotografo vedeva...oppure che non ha visto, nel senso che la realtà sarebbe stata diversa se si spostava(avendone la possibilità). 
Se avesse tolto in PP il fiore che dava fastidio avrebbe, secondo me fatto grafica, non fotografia intendendo cogliere la raqlta del momento. Se nella foto di Silvio allunghi lo sfondo aumenti inserisci le ombre metti pozze d'acqua ecc. non più il cogliere l'attimo ma creare l'attimo, secondo.

Sai quante foto magari butto pur se a fuoco di un rapace in Picchiata ma che magari non sono stato in grado di fotografare a metà fotogramma e per la velocità ma soprattutto per la mia incapacità me lo ritrovo sul bordo del fotogramma....che ci vuole aumento il "cielo" davanti ed ho fatto. 
Secondo me non ha senso...

Un'altro esempio che mi è venuto ora foto ad una modella in movimento foto perfetta ma che so ha gli occhi chiusi...ma quella è l'unica foto "perfetta", Mauro non credo che gli copierebbe-incollerebbe gli occhi aperti di un'altra foto magari peggiore per qualche motivo ...(poi non so nemmeno se si potrebbe fare, ma magari si) eppure la foto è quella si rispetta il senso e motivo della foto...si migliora. 

Ma non è la foto scattata...
Questo solo per dire.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Fotografare non é solo cogliere l'attimo o congelare la realtà (che poi la realtá, in realtá non esiste nel mondo ... reale, esistono tante realtà soggettive).

I fotografi non sono agrimensori. Che poi , poverini, hanno diritto alle loro visioni personali anche geometri ed agrimensori.

 

In ogni caso, io ho modificato la foto di Silvio solo per mostrare come l'avrei fotografata e sviluppata io.

A dire il vero, io avrei raggiunto le due ragazze ed avrei chiesto a quella di sinistra di fermarsi e a quella di destra di andare dove stava andando :lingua:

 

Link to post
Share on other sites
  • Redazione
2 ore fa, Viandante dice:

Sono sostanzialmente d'accordo sul fatto che sia assolutamente lecito apportare modifiche di ogni entità ad uno scatto proprio se sono necessarie a veicolare il messaggio che ci siamo prefissati di voler trasmettere. Resta la doverosa distinzione nei generi, come sottolineato già da altri prima di me, così come deve rimanere chiara la volontà del fotografo di non far passare per realtà incontaminata la propria foto se manipolata.

E' anche il mio pensiero.  Cosa sia corretto o meno fare secondo me non è un assoluto, ma dipende  da quello che ci poniamo come obiettivo nel fotografare, poi basta essere onesti con se stessi e  con gli altri.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

Dico la mia modesta............Preferisco quella con l’ombra, sono abituato come tutti noi, a “leggere” da sx a dx e l’ombra rispetta l’aspettativa dello sguardo ... con la chiusura del quadro ... che non si ferma senza una ‘sponda’, e lo circoscrive .

provate a pensarla specchiata ... lo sguardo da sx a dx  non avrebbe bisogno di partenze e l’arrivo sarebbe sulle ragazze ..

mi chiedo se per un arabo o un indiano l’abitudine é inversa ....

chi insegna foto , in accademia propone spesso questa  lettura osservando i grandi , (anche molti pittori ) i cui soggetti (anche in quelli che componevano immagini spacciandole come naturali, vedi i reporter di guerra) o sono simmetrici  o hanno spesso il soggetto a dx .... (non come regola fissa naturalmente) ... va bene anche il contrario ... se una foto é bella e piace é bella e piace basta!.

Edited by Claudio-lm
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

Interessante nota Claudio, non sapevo descrivere cosa trovassi di meno piacevole nella foto originale rispetto alla post prodotta, ora lo so! Effettivamente se la stessa foto di Silvio fosse stata specchiata sarebbe stato un impatto diverso.

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...