Jump to content

[Contest] Una foto allegra a colori 2020 : 9-10 luglio 2020


Recommended Posts

  • Administrator
10 minuti fa, Giannantonio dice:

Io non ho preso nessuna preferenza e ci sta, mi sono basato sulle foto inserite come esempio.
Seguendo quello che sta emergendo alla fine avrei fatto meglio ad inserire questa

_DSC7721.thumb.jpg.5b9578338c11ad76c002277466b9001b.jpg 

la trovate sufficientemente allegra?
non è una provocazione, giusto per chiarirsi.

No Giannantonio, per nulla.

Direi piuttosto statica. Emotivamente...

Allora: alcuni di voi votando la mia foto hanno soggiunto che io, da siciliano, sarei avvantaggiato da luce e colore per ottenere foto "allegre": non è che la presenza di luce infonda per forza allegria...

E il rosso può essere anche il colore del sangue che sgorghi da una ferita...

No: direi che le parole primarie siano cosa importante e già ben definita.

Allegria è uno stato d'animo ben preciso, se messo in rapporto con un'immagine.

Dove perfezione formale, cromia e orientamento personale hanno poco gioco.

Molto di più la Composizione. 

Sicuramente il contesto.

Non importa che sia allegro il soggetto (come potrebbe essere un kapo nazista fiero di essere immortalato mentre tortura le sue vittime) : importa che allegro diventi l'osservatore.

Non ci piove

  • Like 1
  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
  • Replies 65
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

1   Titolo: Flowers in flower... Nikon Z7, 50 1.8 @ 2.8 iso 64 Perché l'ho scattata: perché adoro tutti gli elementi della natura che si rifanno alla matematica, Fibonacci ..la cos

4 Cosa potrebbe esserci di più divertente e piacevole di tuffarsi in un bel mare fresco, in una calda giornata d'estate?  E se il tratto costiero fosse uno dei più belli al mondo?  Tanto meglio!

C’è chi l’allegria la trova nella calma, c’è chi nella vivacità, è questo l’interessante di questo tipo di iniziative, sentire da ognuno le proprie motivazioni, perché a differenza dal linguaggio verb

Posted Images

  • Nikonlander Veterano

Quindi la foto doveva far sorridere l'osservatore in una composizione dinamica? avresti dovuto vincere tu.
Per la foto: un bimbo che trova divertimento nel passeggiare su un cordolo, per lui è il gioco e il suo sorriso che ne trova piacere, non è allegra?
La foto di un gruppo di amici che gioca allo schiaffo del soldato, con lui che si gira tentando d'indovinare chi gli ha somministrato lo schiaffone? sarebbe stata allegra?

 

 

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
6 minuti fa, Giannantonio dice:

Quindi la foto doveva far sorridere l'osservatore in una composizione dinamica? avresti dovuto vincere tu.
Per la foto: un bimbo che trova divertimento nel passeggiare su un cordolo, per lui è il gioco e il suo sorriso che ne trova piacere, non è allegra?
La foto di un gruppo di amici che gioca allo schiaffo del soldato, con lui che si gira tentando d'indovinare chi gli ha somministrato lo schiaffone? sarebbe stata allegra?
 

No, provo tenerezza per il bambino, come per la bimba di Leo, come per il bambino col cane di Mauro.

Per esempio quella di Mauro sarebbe stata allegra se davvero come premesso, il bimbo fosse stato fotografato mentre tirava la palettata di sabbia al cane. Ma quella foto non c'è.

Per quanto riguarda l'altra sceneggiatura che proponi, dovrei vederne la realizzazione...potrebbe essere allegra o drammatica a seconda di contesto, composizione, espressione.

Non ci sono regole e soggetti precostituiti allegri o teneri o tristi: dipende tutto dal fotografo 

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Si certo, è il fotografo che fa la foto con la sua interpretazione del momento colto.
Gli osservatori poi diranno se l'immagine funziona, tornando al contest quindi l'è tutto da rifare?
No scherzo dai credo almeno io d'aver capito cosa intendi.
Per questo ti ho fatto l'esempio della situazione dello schiaffo del soldato.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
1 ora fa, Max Aquila dice:

Per esempio quella di Mauro sarebbe stata allegra se davvero come premesso, il bimbo fosse stato fotografato mentre tirava la palettata di sabbia al cane. Ma quella foto non c'è.

Ach, so. Ma è arrivato a nuoto Goofy, il biondino si è distratto e Billy lo ha rimproverato sonoramente !

Z6H_0926.thumb.jpg.0479ab5db2c89159418b82c38cfbf519.jpg

perciò è intervenuta mamma

Z6H_0970.thumb.jpg.f713ecc2e006e8383e3455de724422e3.jpg

 

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Naturlich poi Hans si è fatto perdonare e si è rimesso a giocare con Billy. Ma la scena è cambiata

Z6H_0891.thumb.jpg.36d3a131f23ef745b070f55153204314.jpg

perchè io cercavo l'espressione dei due

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

... si, quelli caduti nel calderone della pozione magica da piccoli ! :8TEoXxyzc:

Link to post
Share on other sites
  • Administrator

Z6H_0926.jpg

Ecco, tagliata meno, includendo il secondo cane guardato dal bambino, la foto avrebbe assunto una valenza diversa: con Billy incavolato che gli abbaia per continuare a giocare.

Senza bisogno di intonazioni cromatiche calde.

Imho

Fotografare a raffica presuppone la previsione dell'evento: per questo le macchine fotografiche propongono questa opzione, sulla quale i progettisti si affannnano a migliorare. 

Ci sarà il suo perché se Mauro ed io suggeriamo di adottare nuove modalità, nuove abitudini.

Resto in silenzio quando si presentano ex integralisti del " one shot, one pict " felici per le nuove acquisizioni derivate da innovazioni nelle loro procedure.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

Sono d'accordo che non è che è una regola scritta e definitiva saturo = allegria e desaturo = tristezza, ci sono ovviamente diversi casi e diverse situazioni, però molto in generale si. Stanlio e Ollio li stimo per il retaggio che hanno creato, ma in tutta onestà non li ho praticamente mai visti :marameo:, però posso ad esempio dire che i vari DonCamillo io non li ho mai sopportati, non li trovo neanche così divertenti, non mi mettono allegria, è un mio limite se volete, ma a me influenza molto l'impatto visivo. Nelle foto postate da Mauro, ovviamente non mi mette allegria la foto a colori, perché il soggetto è tutt'altro che allegro. Ma non mi mettono nessuna allegria neanche le foto sotto, ne il bambino che ride mentre mangia (perché mi viene più facile l'associazione con la fame e il bambino che è così felice perché di solito ne ha poco di mangiare) ne quella di Asia con il nonno (perché mi sembra più una foto ricordo di probabilmente un nonno che non è più in quella condizione, un ricordo di che belli erano quei tempi). Sarò fatto male, che vi devo dire :D E non sono neanche troppo d'accordo con Max, nel senso che ovviamente il soggetto non deve mettere tristezza, ma non basta una situazione comica per mettermi allegria, al massimo mi fa sorridere o ridere addirittura, ma l'allegria è qualcosa di più ampio e duraturo, un buon umore che si protrae nel tempo, una foto comica ci può riuscire sicuramente, ma non è neanche in questo caso una legge scritta :)

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
7 minuti fa, Leo dice:

Sono d'accordo che non è che è una regola scritta e definitiva saturo = allegria e desaturo = tristezza, ci sono ovviamente diversi casi e diverse situazioni, però molto in generale si. Stanlio e Ollio li stimo per il retaggio che hanno creato, ma in tutta onestà non li ho praticamente mai visti :marameo:, però posso ad esempio dire che i vari DonCamillo io non li ho mai sopportati, non li trovo neanche così divertenti, non mi mettono allegria, è un mio limite se volete, ma a me influenza molto l'impatto visivo. Nelle foto postate da Mauro, ovviamente non mi mette allegria la foto a colori, perché il soggetto è tutt'altro che allegro. Ma non mi mettono nessuna allegria neanche le foto sotto, ne il bambino che ride mentre mangia (perché mi viene più facile l'associazione con la fame e il bambino che è così felice perché di solito ne ha poco di mangiare) ne quella di Asia con il nonno (perché mi sembra più una foto ricordo di probabilmente un nonno che non è più in quella condizione, un ricordo di che belli erano quei tempi). Sarò fatto male, che vi devo dire :D E non sono neanche troppo d'accordo con Max, nel senso che ovviamente il soggetto non deve mettere tristezza, ma non basta una situazione comica per mettermi allegria, al massimo mi fa sorridere o ridere addirittura, ma l'allegria è qualcosa di più ampio e duraturo, un buon umore che si protrae nel tempo, una foto comica ci può riuscire sicuramente, ma non è neanche in questo caso una legge scritta :)

Destabilizzare tutto serve a non fare nulla.

Io fotograficamente sono un reporter, ossia una persona a cui viene affidato un compito da portare a termine.

Motivo per cui, tra le varie foto che avevo a disposizione per questo contest, alla fine ho scelto quella che avrebbe parlato di quella "sensazione" a più persone possibile tra quelle che l'avrebbero guardata.

I chicchi della mia uva nera, in fase di maturazione, magistralmente inquadrati ed esposti, con un colpetto di flash a schiarire la sottoesposizione appositamente regolata, per far saturare colori e cielo, immagine che a me ingenera allegria, l ho lasciata nel computer al posto del papà che insegue invano il gonfiabile .

Trucchi dell'esperienza di quarant'anni di mestiere.

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander

:$

Link to post
Share on other sites
  • Nikonlander Veterano

Stante che abbiamo una giuria eterogenea e non accademica non mi farei troppi problemi.
Definito il tema del singoli contest sta poi ai giudici ( che poi siamo noi stessi ) dare un voto, alla fine lo scopo non è prepararci a qualche competizione fotografica quanto divertirci condividendo i nostri lavori.
Certamente si deve restare in tema ma credo basti poco per far rientrare chi presenta immagini palesemente sbagliate. Quando poi i temi sono così ampi come quelli legati a dei concetti o stati d'animo è difficile aspettarsi una partecipazione ordinata ed allineata al 100%.

Link to post
Share on other sites
  • Administrator
2 ore fa, Sakurambo dice:

Stante che abbiamo una giuria eterogenea e non accademica non mi farei troppi problemi.
Definito il tema del singoli contest sta poi ai giudici ( che poi siamo noi stessi ) dare un voto, alla fine lo scopo non è prepararci a qualche competizione fotografica quanto divertirci condividendo i nostri lavori.
Certamente si deve restare in tema ma credo basti poco per far rientrare chi presenta immagini palesemente sbagliate. Quando poi i temi sono così ampi come quelli legati a dei concetti o stati d'animo è difficile aspettarsi una partecipazione ordinata ed allineata al 100%.

Ma è utile discuterne: come dice Dario, chi poi voglia presentarsi a photo contest e concorsi in genere, può ricavarne qualcosa di utile.

È il nostro scopo: non vogliamo solo ingannare il tempo

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...