Jump to content
MM!

[Contest] Mare/Lago 2020 - 25-26 giugno 2020

Recommended Posts

Premesso che io al mare ci vivo e che quindi per me è mare tutto quello è anche solo accarezzato dal mare e che per estensione fisica tutto quello che è acqua mi trova emozionalmente coinvolto, dal basso delle mie capacità di giudizio provo a stilare una personale classifica:

 

  1. la numero 3 perché la trovo perfettamente composta e suggestivamente completa di sensazioni trasmesse.
  2. la numero 8 perché trovo che il tendenziale appiattimento cromatico dia alla stessa la forza emotiva della solitudine del posto non frequentato se non dai due protagonisti
  3. la numero 10 perché esprime perfettamente lo smarrimento del singolo di fronte all’infinito dell’orizzonte

 

Sulle altre non mi sento di esprimermi in dettaglio perché …. invidio il posto della 11, conosco discretamente bene quelli della 12, della 13 e della 14, sono certo che la 1 e la 2 sono in un certo senso volutamente minimal, 4, 5, 6 e 9 hanno il gusto dell’ambientazione.

Grazie a tutti per la pazienza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora, le mie preferite sono nell'ordine:

* 3, la trovo molto equilibrata nei colori, nei toni e nella composizione. Rende benissimo la serenità del momento in una nota malinconica, che a me che ho il mare nel DNA i laghi fanno sempre percepire. Molto del risultato è dovuto alla barca di passaggio, ma è  ben composta e contrasta bene, bilanciando con il proprio moto la tranquillità del momento. 
* 2, al primo sguardo l'ho etichettata come uno scherzo vista la trasformazione pesante operata dall'effetto scelto. Ma continua ad attirarmi, perché trasuda senso del mare da ogni pixel. Ed infondo, se trasformiamo il reale in BN perché questa trasformazione dovrebbe essere illecita? Complimenti a chi l'ha vista prima di scattarla e invece di farsi troppe domande l'ha scattata. Andare oltre i limiti è una scelta di coraggio, in questo caso vincente.
* 11, Beh questo è il MARE. Un'istantanea da vacanza, leggera leggera, ma proprio per questo adeguata a ritrarre il mare in questo inizio estate.

Delle altre, secondo me, diverse sono fuori tema. In particolare 5 (la famigliola a pesca), 7 (il pescato), 10 (la malinconia), 12..., 14....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi, questa volta siamo stati bravi con una discreta partecipazione. 
 

Le mie tre favorite in ordine di preferenza: 

13. Non posso che concordare nella maniera più assoluta con quanto espresso da Dario: in fondo il fine primario delle fotografie è quello di ‘ricordarci’ momenti, sensazioni, emozioni, persone... Questa foto, oltre che tecnicamente perfetta e piacevolissima, mi riporta di colpo sul treno che prendevo ai tempi dell’ università, tante emozioni, positive e negative, tantissimi ricordi. Una foto che avrei voluto scattare io tante volte. Ottima! First prize!

10. È l’esatto contrario di quello che penso io (e probabilmente la maggior parte della gente) quando penso al mare. Peró triste o non triste che sia, è l’immagine più forte e diretta presentata. Dura e cruda come un cazzotto in faccia, viene da volgere lo sguardo altrove, perché ti sbatte in faccia... quello che sarà. 
 

2. Immagine (e titolo) molto bella e buona. 
Concordo anche con quanto scritto da Mauro, sarebbe una bella foto per un manifesto, non pubblicitario, ma per un movimento. Peró ... peró non posso scrivere che quell’effetto non mi piace per nulla. 
 

ALTRE MENZIONI

3. foto paesaggistica molto bella, interessante il movimento dell’’acqua che ti guida nell’ immagine. 
 

5. È una foto che racconta bene quello che hai scritto, ma quella cosa gialla sfosforescente l’ammazza letteralmente.

6. Bellissimo scorcio

7. Ottima foto da reportage, interessante e ottimamente eseguita, oltre al fatto di metterti immediatamente in stato di forte appetito.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 Le mie preferenze:

 

1.     La numero 8  anche se quanto raccontato  nel commento trova uno spazio ridotto nella foto. Mi piace per l'inquadratura e il colore: un po’ strano,  ma che si accosta bene alla scena;

2.     la 13 per l'equilibrio del contrasto e nella composizione che trasforma   una veduta in una prospettiva tridimensionale agevolata dall'alternanza dei chiaro scuri;

3.     la 3  per l'inquadratura e il soggetto;

Menzione:

 

la 2 perchè  mi racconta l'istante di una storia e l’immaginazione viaggia.

 

Non tutte le foto mi piacciono, alcune non le capisco prorio e probabilmente è un mio limite.  Siccome però sono il frutto di un impegno, grande o piccolo non importa,  ringrazio tutti quelli che hanno partecipato e mi auguro che almeno qualche impressione, tra le tante espresse, sia stata utile. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

1. La 8 per i colori e la storia, il ricordo di qualcosa che si è  vissuto.

2. La 2 perche mi ricorda il bambino che son  stato, mi femavo sempre qualche minuto prima di andare via dopo una giornata di mare, come a ringraziarlo e salutarlo per ritrovarsi il giorno dopo.

3. La 11, perche quello è il mare che piace anche a me e che ricordo da bambino è come una forte calamita.

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partecipo a questi contest per puro spirito di gruppo, ma a questo punto sono in difficoltà a valutare delle foto che mai mi sognerei di fare.

Prima la  3           Mi piace moltissimo, anche se suggerirei di curare di più la PP. Una stampa gigante di questa foto starebbe bene sulla parete di qualsiasi ambiente.

Seconda la 10   Le  considerazioni sui pensieri, sui significati o sulle simbologie immaginate dall’autore, per limite mio, non riesco a percepirli.  Ma mi piacciono  molto la grafica, la simmetria, la pulizia e le tonalità.

Terza la  7          Qui il mare si sente tutto.  Non mi convince il taglio. Quella gamba tagliata e quello spazio vuoto in alto a destra mi danno fastidio.  Ottimi i colori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

772065539_SnapCrab_Cartel1-Excel(Attivazionedelprodottononriuscita)_2020-6-28_13-1-23_No-00.jpg.2644d4b1568a690b73b6d2c56497e0af.jpg

se non ci sono altre votazioni, direi che si può proclamare il vincitore, anche perchè la classifica difficilmente potrà essere stravolta, almeno per il primo posto :

posto incontrastato : la numero 3 con 9 ori, un argento e un bronzo
posto : la numero 8 con 2 ori, 3 argenti, 3 bronzi
posto : la numero 2 con 1 oro, 2 argenti e un bronzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Dire contento è poco, quindi ringrazio tutti per gli apprezzamenti ed i consigli ricevuti. 

una nota per l’arbitro, i primi posti sono dieci e non nove, ci tengo perché sono tutti nikonlander e fotografi che seguo.

 

Il 27/6/2020 at 11:37, MM! dice:

In questi casi io che non mi faccio troppe domande quando una foto esce oltre le aspettative, ho il pensiero che molto sia dovuto alla presenza della barca e che in larga parte sia frutto del caso se c'è.

Si in questo caso la fortuna ha avuto un ruolo di primo piano. C’era il tramonto, le nuvole e da un porticciolo attiguo a dove avevo piantato lo stativo è partita quella barchetta transitandomi davanti. Non è assolutamente una foto fabbricata, io quelle poche foto che scatto, le faccio per amor proprio, posto solo (poco) su Nikonland, non cerco allori è non campo con la fotografia, quindi perché dovrei fabbricarla e mentire persino a me stesso.

Edited by Gianni54
Errori di ortografia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceri complimenti al vincitore e ai compagni di podio!!! E un altrettanto sincero ringraziamento a Mauro che con grandissima passione "tiene le fila" di tutto!!!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono addirittura arrivato terzo, (non ci avrei scommesso un cent) nonostante la mia provocatoria fotografia, scattata con un programma precostituito da Nikon, ne più ne meno strutturato come nelle opzioni in monocromatico, con le quali molte persone ritengono a torto o a diritto, di esprimere autonomia di visione del soggetto.

Bene, in quello specifico caso, dopo aver provato la stessa inquadratura con una graziosa fanciulla passata poco prima, mi si è proposto IL soggetto ideale per esprimere IL concetto da realizzare...: ossia il mare. 

Il desiderio/timore/mito del mare, condensati e stilizzati in una icona.

Come l'avatar che al momento mi rappresenta: infinito di Moebius, il vecchio e il mare.

Come il mio picciriddu...

Innovare e spezzare gli schemi aiuta a resettare e riprogrammare.

Altro che ricette... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, MM! dice:

Insomma, non potremo andare avanti solo a paesaggi nei contest, o sperando nel caso, sarebbe opportuno che ognuno si attrezzasse anche per fare fotografia in altro modo.

Condivido quanto hai scritto, in modo per me molto più chiaro e sono perfettamente d’accordo quando affermi che i contest non possono essere monotematici. È anche logico, però, che in mancanza di materiale  adatto uno si astiene dal partecipare ed io essendo poco poliedrico, mi sono trovato ultimamente senza scatti da proporre.

Vedo di attrezzarmi per i prossimi tre che hai bandito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, Gianni54 dice:

[...]

Vedo di attrezzarmi per i prossimi tre che hai bandito.

E' anche per questo che adesso li lanciamo con un periodo di anticipo :)

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiungo alcune riflessioni personali.

Anzitutto grazie a tutti coloro che hanno apprezzato il mio scatto. In realtà ero andato sul posto per fare un’altra fotografia, ma il soggetto che avevo individuato non aveva la luce giusta e ho optato per un altro che, evidentemente, è stato ritenuto interessante.

Soggetto in tema o non in tema. La vista di un lago o del mare è ampia per definizione e può raccontare e racchiudere mille storie: un pescatore, un tramonto, dei bambini che giocano, una coppia di innamorati che passeggiano, ecc. Nella mia proposta il lago occupa intenzionalmente la gran parte dell’immagine e solo un piccolo frammento racconta la storia che ho descritto, storia che in un’altra cornice avrebbe forse una valenza diversa, credo non altrettanto efficace come in questa del lago: mi porto comunque a casa l’obiezione.

L’allegria e la tristezza del lago. Quest’ultimo l’ho sempre percepito come un po’ triste: non so, forse il fatto che sia confinato in un perimetro ben definito mentre il mare al contrario è vasto, sterminato e per questo è spesso associato alla libertà, al viaggio, all’avventura e di conseguenza all’ebbrezza che questa profonde. O forse perché per sentimento comune suggerisce pace, rilassatezza e un po’ di malinconia, probabilmente indotta dai grandi narratori dell’Otto e Novecento che lo hanno vissuto e raccontato in questi termini, percezioni che molti di noi abbiamo fatto nostre. Credo dipenda dalle proprie esperienze e dal proprio sentire associare un sentimento piuttosto che un altro.

Il ruolo del caso in una fotografia. Non ci credo, perché traslando il discorso in campo calcistico, per segnare un gol a porta vuota o sulla corta respinta del portiere devi essere lì per spingere il pallone in rete, devi aver fiutato la possibilità di realizzare accompagnando l’azione, assieme alla prontezza di riflessi per impattare bene la sfera. Ovviamente non sto parlando di fotografia in studio, di still life, ecc., ma di cogliere il momento e scattare per tempo in una situazione favorevole che il fotografo si è comunque cercata. Gianni ha scelto di proporre la foto con la barca, ma aveva senz’altro altri scatti dove la barca non c’era. Ha scelto di inquadrare la barca e la scia che essa ha lasciato sull’acqua, ma la foto sarebbe stata molto diversa e sicuramente meno efficace se avesse aperto l’otturatore un attimo prima o negli attimi dopo in cui ha scattato. E’ sempre il fotografo che dirige la scena, pur in un contesto in cui non può determinare molti fattori come in uno studio.

Le foto degli Amministratori. Bontà loro, prima hanno scelto di pubblicare quegli scatti, poi hanno dato loro cittadinanza con curiose motivazioni reciproche, così da lasciare spazio a quei partecipanti che sono riusciti a prenderselo. Come dire: prima ci hanno sfrucugliato, poi ci hanno fatto ammuina. Bravi! :marameo:

E grazie a chi è arrivato a leggere fino a qui. :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, MM! dice:

sarà che io ho un caratteraccio di merda come ce l'ha Alberto ma signori miei se da qualche anno sbotto per ogni cosa ...

Non credo che ci sia molto da aggiungere.  Abbiamo un'età e un carattere  che difficilmente può cambiare, come le nostre opinioni che sono difficilmente conciliabili.

Guarderò con interesse i prossimi contest, senza mai più parteciparvi. 

Già diverse volte mi hai chiesto perché non abbandoni Nikonland.  Lo frequento perché  Nikon mi ha fornito i mezzi per divertirmi, non ho nessuna intenzione di cambiare marchio e Nikonland  è l'unico sito in cui trovo un'informazione competente e aggiornata.  Ma se ti sto sui c.......i, basta dirlo.

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...