Jump to content
Sign in to follow this  
MM!

Non aspettiamoci obiettivi Sigma per Z nel breve periodo

Recommended Posts

In una recente intervista post annuncio della cancellazione delle macchine Foveon Full-Frame, Kazuto Yamaki, CEO e proprietario di Sigma ha risposto a domande a tutto campo.

Tra le cose più salienti che mi pare di sottolineare ci sono :

- Sigma non farà obiettivi con attacco Fujifilm perchè non hanno le specifiche che Fujifilm non intende condividere
- Sigma sta ancora riflettendo fronte Canon RF e Nikon Z circa gli investimenti da fare per il reverse engineering, i rischi connessi con eventuali azioni legali da parte di Canon e Nikon (entrambi i due attacchi sono coperti da brevetti stringenti) e la convenienza economica di produrre obiettivi con quegli attacchi
- Sigma sta valutando di produrre obiettivi anamorfici 
- presto uscirà un Sigma 70-200/2.8 Sports per attacco L e FE

Lo capisco, il momento è complicato e i rischi sono tanti, la loro linea di produzione, sovraestesa.

Direi che per il momento possiamo accantonare l'idea che Sigma (e Tamron e Tokina) faccia obiettivi nativi per attacco Z.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo capisco e. ovviamente non è colpa di Sigma, ma questa situazione riduce di molto la competitività di Canon e Nikon rispetto a Sony.
Avere qualche vetro di pregio o più economico da offrire alla clientela aiuta non poco le vendite.
Specialmente nella parte più alta del listino.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peccato, I Sigma Art sono bellissimi e questo si sapeva. 
Certo se Canon e Nikon si levano un competitore dalle scatole per loro c'è molta più tranquillità, non saranno costretti ad alzare il tiro nella qualità ed innovazione.

Per noi clienti è logicamente una sfortuna....😞

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minuti fa, Gianni dice:

[...] Certo se Canon e Nikon si levano un competitore dalle scatole per loro c'è molta più tranquillità, non saranno costretti ad alzare il tiro nella qualità ed innovazione.

Più che altro sui prezzi perchè non si può certo dire che i Nikkor Z non siano qualitativo o innovativi.

Ma anche perchè Sigma dovrebbe dimostrare sul campo di essere capace di fare obiettivi migliori dei migliori Nikkor Z.
Fare degli Art migliori di obiettivi Nikkor F vecchi e abbandonati era tutto sommato facile.
Ma con le ultime realizzazioni, anche Sigma per stare ai livelli massimi, ha dovuto più che raddoppiare i prezzi.
Il 35/1,2 costa il triplo del 35/1.4, così come il 40/1.4 costa il triplo del 50/1.4 Art.

L'integrazione tra software e hardware che c'è adesso nelle Nikon Z, rende anche più arduo competere per chi non può indicare le correzioni da apportare in fase di sviluppo al software ...
Sembrerà una cosa secondaria, ma all'atto pratico così secondaria non è.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non avevo guardato il lato economico...che certamente ha un suo perché.
Certo che i Nikon S sono ottimi, proprio per questo se Sigma vuole "vendere" deve fare qualcosa di diverso, almeno migliore o uguale e competitivo nel prezzo....

Speriamo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sigma però ha avuto anche un compito diverso. Ha coperto alcuni "buchi" nel catalogo obbligando poi i main brand ad adeguarsi. Questa concorrenza mancherà anche a chi sviluppa in Nikon (e Canon) che sarà più portato a perseverare nelle proprie convinzioni piuttosto che cercare idee nuove. La qualità delle ottiche S non si discute (alcune più di altre, ok)  così come il fatto che l'integrazione con il firmware sia determinante per i risultati. Sigma deve decidere il suo futuro e certo non pare passare per una guerra con Canon e Nikon sui brevetti. Quindi niente Sigma Z e non credo per poco tempo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Picard dice:

In una recente intervista post annuncio della cancellazione delle macchine Foveon Full-Frame, Kazuto Yamaki, CEO e proprietario di Sigma ha risposto a domande a tutto campo.

Tra le cose più salienti che mi pare di sottolineare ci sono :

- Sigma non farà obiettivi con attacco Fujifilm perchè non hanno le specifiche che Fujifilm non intende condividere
- Sigma sta ancora riflettendo fronte Canon RF e Nikon Z circa gli investimenti da fare per il reverse engineering, i rischi connessi con eventuali azioni legali da parte di Canon e Nikon (entrambi i due attacchi sono coperti da brevetti stringenti) e la convenienza economica di produrre obiettivi con quegli attacchi
- Sigma sta valutando di produrre obiettivi anamorfici 
- presto uscirà un Sigma 70-200/2.8 Sports per attacco L e FE

Lo capisco, il momento è complicato e i rischi sono tanti, la loro linea di produzione, sovraestesa.

Direi che per il momento possiamo accantonare l'idea che Sigma (e Tamron e Tokina) faccia obiettivi nativi per attacco Z.

Lo vedo in chiave positiva rispetto al fatto che noi abbiamo comprato ed utilizzato su Nikon i Sigma Art perchè Nikon non ci realizzava più ottiche fisse di qualità superiore e a prezzi umani.

Tanto è vero che, rispetto determinate categorie di ottiche, come il 24-70/2,8 i 70-200/2,8 ed f/4 neppure in ambito reflex sono riusciti a sfondare il mercato delle ottiche native Nikon e Canon, oggettivamente migliori anche se più costose del Sigma Sports.

In chiave positiva perchè questa ammissione di Yamaki arriva dopo aver valutato il comportamento Nikon e Canon in ambito mirrorless: evidentemente gli costerebbe troppo produrre obiettivi migliori degli attuali Z ed RF, peraltro venduti in maniera più intelligente che nel passato dalle rispettive reti commerciali.

Se interverranno sul mercato delle ottiche ML non sarà in fase di lancio: hanno troppi target da centrare negli altri ambiti nei quali si sono impegnati e quanto fin qui prodotto continuerà ad assistere chi resterà su reflex (ed io credo saranno ancora molti e per lungo tempo ancora)

Chiediamo troppo evidentemente e non sono più i tempi della stagnazione reflex da dieci anni in qua...

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

... e secondo me non va mai dimenticato che i Sigma spettacolari che conosciamo sono nati in un lasso di tempo relativamente breve rispetto alle realizzazioni precedenti, abituandoci "bene". In realtà i tempi per partire da 0 sono lunghi (in Nikon sono sicuro che da anni stavano lavorando alla nuova Z ben prima del lancio!) per chi non ha accesso ai dati proprietari e forse per Yamaki giustamente il gioco potrebbe non valere la candela: correre per un prodotto non del tutto soddisfacente è peggio che stare fermi in attesa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però se Sigma non produrrà ottiche compatibili Nikon Z e, presumibilmente,  Canon R mette a rischio al sua stessa sopravvivenza. 

Non credo che le ottiche con attacco Sony e F od EOS bastino per farla rimanere in piedi. Dovrà inventarsi un nuovo mercato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...