Jump to content
Sakurambo

Fotografare cieli stellati con la Z6

Recommended Posts

Buonasera,

Nei giorni a cavallo di fine anno sarò in Giordania, due o tre notti nel Wadi Rum + tour di Petra le tappe principali.
Fotograficamente parlando porterò con me la Z6 + 24-70 f4, set leggero al quale aggiungerò forse l'85 f1.8.
Ora, avrei una mezza idea di cimentarmi in qualche foto di costellazioni ( se il meteo lo consente ) oppure di panoramiche del deserto e della zona di Petra.
Ho fatto qualche ricerca sia su Nikonland che su altre piattaforme e, come immaginavo, servono grandangoli spinti e luminosi, sopratutto per le notti stellate.
Dai vari test di Mauro e Max e dalle esperienze di Massimo deduco che le due lenti più indicate sarebbero il Sigma 20 art ed il Nikon 14-24 f2.8 entrambe disponibili solo in versione Nikon F. Unica lente nativa Z teoricamente idonea sarebbe il 14-30 f4 visto che il 20 f1.8 S non sappiamo ancora nemmeno quando sarà in vendita. Dico teoricamente perché da quello che scrive chiunque si sia cimentato in questo genere fotografico un'apertura massima di f4 è molto imitante sul campo.
In conclusione io sarei propenso verso il Sigma 20 art fisso, un po per il costo ( dovrebbe trovarsi abbastanza agevolmente sui 500 euro usato ) ma anche perché una focale così estrema mi viene più facile sfruttarla come fisso che all'interno del range di un zoom comunque pesante rispetto al corpo Z6 sul quale andrebbe montato.

Chiedo.... ma quindi il Nikon AF-S 20 f1,8 voi lo scartereste ? Dal punto di vista del peso è decisamente più proporzionato probabilmente anche per la costruzione più plasticosa.
L'ho provato domenica scorsa all'evento Nital su una Z7 ed ho verificato delle forti aberrazioni cromatiche alla massima apertura, diversamente dal 14-30 che però non arriva alla stessa luminosità.

Sono sicuro che mi direte che sto mescolando mele con pere ma, come ho già scritto, sarebbe una prima volta con questo genere fotografico.
Grazie per le risposte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fatti dire bene da chi la pratica, io, dopo aver pagato il biglietto di questo tuo fantastico viaggio, mi procurerei subito un Sigma Art 14/1,8

Indipendentemente da peso e costo.

Usati cominciano a vedersene in giro...sempre cari, ma meno che da nuovo 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io, come sai, ho moderata esperienza - purtroppo per ora sono riuscito a praticare poco - ma ho studiato parecchio e mi sono fatto un'idea accurata.
Per fotografare le stelle, in particolare se vuoi fotografare la via lattea, ti serve un wide molto wide. 14mm è perfetto, 20 è appena sufficiente.
Come scrivi, inoltre, serve una lente molto luminosa e che vada bene a tutta apertura.
Io dopo tante letture e qualche esperimento ho scelto il 14-24 nikon, che a quanto ho letto per questo specifico ambito d'uso (14mm a tutta apertura) è ancora superiore ad uscite più recenti (sigma 14-24, tamron 15-30). Il motivo va ricercato nel Tstop, nella vignettatura e nel coma sui bordi che a quanto ho letto sono nel loro complesso meglio nel nikon.

Sui fissi, il 14 1.8 sigma è il re di questo genere di fotografia, ma come tutti sappiamo è molto specializzato.

Il 20 1.4 sigma non è consigliato quanto il 20 1.8 nikon (che peraltro in questo genere di fotografia consigliano di chiudere a 2.2), credo sempre per Tstop, vignettatura e coma. Ma questi sono "sentito dire", di fotografi autorevoli ma non mie esperienze dirette.

Sconsiglio del tutto sul 14-30/4 Z. Non solo per i motivi che non me lo fanno piacere - vedi il mio test - ma perché spegnendo la macchina perde il fuoco e perché non puoi sapere quando è a fuoco su infinito. Questo nella fotografia notturna è una cosa insopportabile.

Ultima annotazione: 14mm vs 20mm: se vuoi fare le stelle puntiformi ti serve un tempo calcolabile con la "regola del 400". A dire che a 20mm puoi spingerti fino a 400/20=20 secondi. Mentre a 14mm 400/14=28.5 -> 30'. 

Che significa? significa che usando un 20mm che puoi usare a f2.2 od un 14mm che puoi usare ad f2.8 hai sostanzialmente a che fare con gli stessi ISO.

Quindi? fai come me e cercati un 14-24 nikon F usato come nuovo considerandolo un noleggio :) (io il mio l'ho pagato 1.000€ con 1 anno di garanzia NOC. Sono sicuro che lo rivenderò dopo averlo usato un anno ad un prezzo compreso tra 500€ e 700€).

Share this post


Link to post
Share on other sites

20 per i cieli stellati sono pochi, te lo dico perché ho uno Zeiss 21 2.8 e sono un amante delle stellate. Il meglio ora sono il 15 Zeiss e il 14 Sigma. Poi ci sono tanti succedanei, specie i 14-24. Il 14-30 no, come il 24-70 S. Con le ottiche senza riferimenti di MAF è impossibile tarare correttamente l'infinito poi lo devi fare ogni volta che la macchina la spegni perché perde la maf fissata. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah... a capodanno comunque la via lattea è bassissima, non è proprio il periodo migliore. Ma certo, essendo nel deserto senza inquinamento avrai grandi cieli comunque 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per le risposte.
State confermando quello che temevo, un 20mm non è abbastanza wide e soluzioni economiche non ce ne sono.
Avevo pensato anche al Samyang ma tra distorsioni e mancanza di nitidezza direi che non lo si può proprio considerare nell'ottica di fare foto almeno decenti.

Si, lo Zeiss è sicuramente il top ma andiamo su costi che si possono giustificare difficilmente per un'uso saltuario.
Il Sigma 14 non è che se ne trovino molti in giro usati, più facile trovare un Nikon o un Sigma 14-24.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Sakurambo dice:

Samyang

Io ci avevo pensato, e il nuovo modello se hai in testa le sole notturne probabilmente ti può dare tantissime soddisfazioni. Ma è molto meno versatile del 14-24 nikon e - temo - molto meno rivendibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dici? Perché in rete leggo recensioni abbastanza negative sul 14 AF per Nikon Z.
In pratica non c'è comunicazione sui diaframmi usati e quindi la Z non sa nulla e devi lavorare in manuale. Un'operazione non semplicissima di notte.
Vero è pure che costa 380,00 euro su Amazon con il Prime ed il reso gratuito. Economicamente non c'è confronto con i costi di Nikon e Sigma.
Oppure prendere la versione per Nikon F ed usarla con l'FTZ, costa poco meno ma,sopratutto, sembra avere riscontri decisamente migliori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le considerazioni di Massimo qui sintetizzate e ben espresse nel suo articolo sono piu' utili di 100 altre guide che trovi in rete, di smanettoni piu' o meno abili, almeno lui ( Doc M. Vignoli ) lo conosci e ne valuti i consigli.

Io ti posso prestare posso venire con te e portarmi il 20 art e il 14-30 cosi' possiamo fare tutte le prove...

Scherzi a parte, l'idea del noleggio puo' avere due strade : compri e rivendi quando ti sei stufato ( e la differenza sara' anche meno di quanto dice Massimo, su una lente "sicura" come il 14-24 ) oppure "noleggi" da Amazon e rendi a fine viaggio...

Sulla scarsa diffusione del 14 1,8 ( e anche del 12-24 che piu' wide non ce n'e' ) dovremo farci una ragione.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 23/11/2019 at 11:07, Massimo Vignoli dice:

Non ho approfondito la questione sulle Z, ma comunque di notte devi lavorare in manuale in ogni caso. Tieni anche conto che ci sono diversi modelli (con e senza chip).

Questo articolo credo ti possa aiutare. E questo anche di più.

Grazie, leggo con calma...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 23/11/2019 at 11:07, Massimo Vignoli dice:

 

Questo articolo credo ti possa aiutare. E questo anche di più.

Il Samyang/Rokinon 2.4 sembra essere una ottima lente ma è un poco difficile da trovare (pure sul sito Samyang non è ordinabile o almeno non lo era fino a poco tempo fa). Comunque il costo è un poco più alto del 2.8 storico, circa il doppio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine ho preso questo Samyang:
samyang14.thumb.jpg.3e6a43da8c69f8df1bd87674a6f168fb.jpg

Versione nativa Z con ghiere.
A caldo ha di buono che non richiede l'adattatore FTZ e che è fatto "de fero" e sembra decentemente robusto.
Peccato che non ci sia alcun dialogo con la fotocamera, praticamente negli exif si legge solo il tempo di scatto, immagino non ci si possa fare nulla.
Comunque pagato abbastanza poco da poterlo considerare un noleggio fino a quando non deciderò di vederlo per altre lenti più moderne.

Dalle prime prove non sembra male otticamente parlando...
DSC_5013A.thumb.jpg.1bfba9e8195d15439eb436100cc432fc.jpgDSC_5015A.thumb.jpg.61d3cc5294c051d517a77b08aadd6d6f.jpg

Ora vedo di studiare meglio le modalità di ripresa notturna, visto che sarebbe questo lo scopo principale di questa lente.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...