Jump to content
Max Aquila

L'ultima delle (mie) Reflex

Recommended Posts

d850.jpg.66e1aea2badefcc0881e907a229a32ce.jpg

 

Ad un anno e tre mesi dal suo acquisto e con solo 17200 scatti sull'otturatore, usata solo per nove mesi ed inutilizzata negli ultimi sei (causa Nikon Z)

ho venduto la mia ultima reflex, sicuramente la migliore delle digitali che abbia mai comprato, purtroppo soppiantata dalla manifesta superiorità del sistema mirrorless Nikon su quello reflex, per le specifiche condizioni di scatto nelle quali opero ed opererò negli anni a venire.

Ciò significa che chi la acquista farà l'affare della vita, pagandola quasi mille euro meno di quanto ho speso 15 mesi fa io, entrando in possesso di un mezzo per fotografare tra i più vicini alla completezza nel compromesso tra nitidezza e sensibilità.

Non mi sono mai andate troppo a genio le partizioni nette tra DSLR ottimizzate per bassi ISO (come una D810) e quelle per gli alti ISO (come le D5 / D500) e ritengo che la D850 sommasse molte delle migliori caratteristiche delle due serie appena citate di reflex digitali Nikon, ossia delle fotocamere di riferimento in quel mondo reflex dal quale inesorabilmente mi allontano.

Ovviamente ho anche messo in vendita tutte le eccedenze rispetto il mio attuale corredo ottico Z, mantenendo per affetto/esigenza con me i Sigma Art 20/1,4 e 135/1,8 (oltre al 105 macro ...fino a quando Nikon non si rimetterà a fabbricarne) e gli zoom 70-200/2.8 e 200-500/5,6 tutti perfettamente integrabili con l'FTZ che rappresenta la migliore soluzione di compromesso sul mercato in questa categoria, tanto amata quanto vituperata, degli adattatori.

 

Questo fatto, che potrebbe sembrare una ineluttabile conseguenza di quanto scrivo da tempo su Nikonland, comporta anche una seconda situazione:

ossia che dopo 15 anni almeno, non scriverò più articoli relativi a materiale reflex Nikon, nè tantomeno "confronti" tra materiale reflex e materiale mirrorless, che fatto salvo questo sito (con qualche difficoltà di linea editoriale) rappresentano in Italia l'unica materia di trattazione in termini di recensioni fotografiche.

Ossia ribadisco (in prima persona, come vedete) l'assunto secondo cui la presentazione della linea Z Nikon (e di quella analoga Canon) rappresentino il punto di non ritorno per le Case in questione ed i fotografi della nuova generazione.

Nonostante io non appartenga per ovvii motivi a quest'ultima categoria, mi libero in questo modo da un fardello mentale che ritengo essere unicamente una palla al piede.

Da eFfe a Zeta d'ora in poi !

Share this post


Link to post
Share on other sites

R.I.P. :sayonara:

Questa tua decisione mi sembra la migliore risposta a chi ancora ha dei dubbi sul passaggio a ML, soprattutto per chi ti conosce o ti legge da anni su queste pagine.

Tutto è perfettibile, anche le Nikon Z, ma la scelta che hai fatto la dice lunga sugli orizzonti che le ML lasciano intravedere per il futuro.  ;)

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho fatto anch'io la tua stessa scelta...

Ho acquistato una Z6+FTZ+24-70F4 e ho cominciato a smantellare il corredo Reflex vendendo la mia D800E.

Il prossimo passo sarà quello di vendere il "vecchio" 24-70 2.8, dalle poche foto scattate con il nuovo Z, a parte l'estetica, la nuova lente non mi fa rimpiangere il 2.8, ha una nitidezza impressionante, sembra di usare il Nikkor 105 2.8VR che comunque terrò ancora.

L'altro macro che ho, il Nikkor AFS 60 2.8 è piccino a sufficienza per rimanere ancora a lungo...

Vorrei alleggerire invece il corredo cambiando il vecchio e pesante AFS 80-200 2.8 con qualcosa di nuovo della serie Z quando uscirà.

Ho anche un AFS 300 2.8 (non VR) che uso sporadicamente per avifauna, ma è una lente talmente bella che non penso sia sostituibile a breve

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che le reflex abbiano e continueranno ad avere specificità d'uso peculiari che le renderanno utili anche in futuro.
Personalmente non ritengo di alienare i miei obiettivi lunghi da reflex, quindi la D5 e i suoi fratelli resteranno in casa con me per sempre.

Sulla mia D850, mi ha dato così tante soddisfazioni, che credo che la darei solo ad uno che se la merita. Che ancora non ho individuato :)

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Parsifal dice:

[…[

Sulla mia D850, mi ha dato così tante soddisfazioni, che credo che la darei solo ad uno che se la merita. Che ancora non ho individuato :)

 

:rotfl: (forse potevo essere io, ma l’ho già presa…)

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

il 5 luglio ho aperto questa discussione, pochi giorni dopo aver imballato una reflex, il suo MD-D18, tre obiettivi ed accessorii vari come batterie, adattatori ed oculari specifici con destinazione

NewOldCamera di Milano

Oggi, 18 luglio, a quindici giorni solamente dalla ricezione di NOC del mio materiale, ricevo comunicazione dell'avvenuto bonifico del ricavato della vendita.

Due cose a mio avviso, sono rilevanti:

- vendevo materiale eccellente 😍

- NewOldCamera è un negozio eccellente: l'ideale partner per chi come noi è appassionato di fotografia e materiale fotografico.

Gli facciamo i migliori auguri per il trasloco che nel mese di agosto li terrà...lontano dalle ferie !

Andiamo a trovarli per l'inaugurazione del nuovo punto vendita di via San Michele al Carso, 4

 

  • Like 1
  • Thanks 1
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo, anche io ho venduto tutto il mio corredo, dietro saggio consiglio di Mauro, spedendo il tutto a NOC che, visionata la merce, mi ha fatto direttamente una buonissima offerta...il tutto con molta cordialità e solerzia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che dire,  conosco Watanabe da decenni, da quando aveva una vetrina sola, quella dove adesso ospita i corsi, ed era  in società (credo almeno fossero soci) con Roberto Migliore ed un altro signore venuto a mancare, di cui mi sfugge il nome. Il negozio si chiamava solo Old Camera, tempi eroici in cui i negozi di usato fotografico si moltiplicavano come i funghi... Ma penso che Roby l'abbia conosciuto ancora prima di me :) .

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Silvio Renesto dice:

Che dire,  conosco Watanabe da decenni, da quando aveva una vetrina sola, quella dove adesso ospita i corsi, ed era  in società (credo almeno fossero soci) con Roberto Migliore ed un altro signore venuto a mancare, di cui mi sfugge il nome. Il negozio si chiamava solo Old Camera, tempi eroici in cui i negozi di usato fotografico si moltiplicavano come i funghi... Ma penso che Roby l'abbia conosciuto ancora prima di me :) .

E dire che aveva cominciato con gli orologi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, bimatic dice:

E dire che aveva cominciato con gli orologi...

chi ama gli orologi sa far fruttare il tempo...

Il mio primo acquisto da Watanabe è stato un Micro Nikkor 55/2,8 nel 2002 e pochi mesi prima, la base di un corredo 6x6 Zenza Bronica, che ovviamente posseggo ancora. funzionantissimo

Non ho mai smesso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...