Jump to content
Parsifal

Sigma 35mm f/1.2 Art, 45/2.8, 14-24/2.8 per Sony FE (e entro sei mesi, per Nikon Z), nuova Sigma fp (full-frame tascabile)

Recommended Posts

Dovrebbe essere presentanto prossimamente ma nella realtà se ne parla da circa un anno.

Si sa che sarà nativo per attacco Sony FE, completamente progettato per mirrorless e non derivato da quelli per le reflex come gli attuali Sigma per Sony e per Panasonic/Leica (il che lo rende idoneo a trasformazioni successive anche per altri attacchi full frame con tiraggio corto) e che avrà prestazioni allo stato dell'arte con un numero elevato di elementi a bassissima rifrazione e motori lineari molto efficienti.

Un segnale interessante se arriverà effettivamente a breve termine e se sarà proposto ad un prezzo "normale".
Potrebbe essere il primo di un nuovo ciclo di Super-ART dop quello iniziato, proprio con il 35 ART per reflex nel 2013.

:)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Pedrito dice:

Chissà se le dimensioni saranno contenute rispetto alle lenti per reflex. Ma temo che essendo f/1.2 ... :(

C'è molta curiosità anche su questo fronte.

Ritengo - ma non credo di essere l'unico - che se Sigma perseguirà nel fare obiettivi di grandissime prestazioni ma enormi e pesanti rispetto a quelli "originali" per mirrorless, avrà poco spazio di vendita che, unito alle difficoltà di messa a punto dei sistemi di autofocus (che cambiano ad ogni cambio di firmware della fotocamera tanto da richiedere l'aggiornamento anche del firmware degli obiettivi), le renderanno  dura la vita.

C'è anche l'esempio di Tamron che ha già una linea di obiettivi per mirrorless (Sony) di buone prestazioni e pesi/ingombri contenuti rispetto agli stessi Sony.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io spererei anche nell'arrivo di ottiche meno luminose ma più compatte e, magari, relativamente economiche.
Tipo un 35 2.8 che una volta era la lente d'elezione del reportagista che viaggiava leggero e badava al sodo e non ai numeri di targa.
Perché con le potenzialità di queste ML un sacco di lenti meno prestanti potrebbero dire la loro.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Sakurambo dice:

Io spererei anche nell'arrivo di ottiche meno luminose ma più compatte e, magari, relativamente economiche.
Tipo un 35 2.8 che una volta era la lente d'elezione del reportagista che viaggiava leggero e badava al sodo e non ai numeri di targa.
Perché con le potenzialità di queste ML un sacco di lenti meno prestanti potrebbero dire la loro.

Concordo, uno dei vantaggi di queste ML è anche il poter montare ottiche professionali, grosse, pesanti e prestanti con ingombri e pesi di poco inferiori ad un sistema reflex ma, volendo, poter usare ottiche piccole e discrete con ingombri davvero ben più contenuti. La mia accoppiata d'elezione per le uscite leggere sarebbe proprio una Z6+35 2,8 (come il Sonnar per Sony), fermo restando la curiosità per un 35 1,2/1,4.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I cinesi saranno ben felici di accontentarvi : Meike, Vitrox e altri sono già all'opera. I giapponesi hanno virato sul premium, altrimenti non ci stanno dentro :) e quindi difficilmente proporranno cose del genere ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pare che l'annuncio non riguarderá solo il 35/1.2 ma anche un inedito 45/2.8, un 12-24/4 e un 24-70/2.8, tutti progettati per mirrorless.

Si ipotizza dopo metà luglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Parsifal dice:

 tutti progettati per mirrorless.

Quindi facilmente adattabili da Sigma per Nikon e Canon ML? O pensi che i progetti per le ottiche dedicate a Nik e Can debbano essere progettate differentemente?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Yamaki di Sigma ha detto che loro progetteranno le ottiche per il tiraggio più lungo (Sony) e la gola più stretta (Sony) e poi adattarenno quello a Leica L, Canon e Nikon accorciando il tiraggio.

Il problema è decrittare i codici AF, perchè loro hanno ricevuto tutto il necessario da Sony (e naturalmente da Leica con cui partecipano all'alleanza L) ma non riceveranno mai nessuna apertura nè da Canon né da Nikon.
Per questo immagino ci vorranno da 6 a 12 mesi di reverse engineering sul controllo dell'autofocus.

Che potrebbe essere messo in crisi ad ogni uscita di un nuovo firmware della macchina.

Insomma sarà una rincorsa ... !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io spero solo che questo ostruzionismo da parte di Nikon non gli procuri più danni che vantaggi.
Avere un buon parco ottiche Z a disposizione è un vantaggio non indifferente, sopratutto visti i costi delle lenti native.
Tra 12 mesi non è che il parco ottiche Z sarà completo, migliore di quello di oggi, ma ancora con un bel po di buchi da coprire.
E con questa concorrenza non so quanto possa pagare lasciare altri 12 mesi di vantaggio a Sony.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non esistesse l'FTZ trovo che sarebbe un suicidio da parte di Nikon non favorire terze parti... ma essendo che esiste e che in molti comunque tendono tranquillamente ad adattare quello che si ha o che si trova  (indipendentemente da pesi e misure) i Nostri non lo vedono evidentemente come un limite alla diffusione del sistema, anzi aiuta a vendere delle ottiche che al momento i terzi non hanno (come il 14-30 che non esiste in altri cataloghi)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente io escludo che Canon e Nikon consegneranno a terzi i dati del loro sistema. Non lo hanno mai fatto, hanno già fatto dichiarazioni in senso negativo, non hanno proprio l'interesse a farlo.

I numeri in gioco sono di gran lunga inferiori a quelli del boom delle reflex e il sistema Nikon è di fatto anche "protetto" dalla sincronia con le correzioni software degli obiettivi Nikon (un 35/1.2 Sigma on un 12-24/4 per quanto fantastici verrebbero visti come corpi estranei) e dagli interventi firmware per perfezionare le prestazioni (una cosa che sarà continua per tutta la vita di corpi e obiettivi).

Di contro da quanto capisco io sono piuttosto Sigma e Tamron nella condizione di dover trovare nelle mirrorless uno sbocco per controbilanciare il crollo di vendite (vedi cash-back, sconti e scontoni) delle ottiche reflex.
Quindi credo che Sigma oggi sia al 100% impegnata nel ricreare un parco ottiche per mirrorless che spero parta questa volta da obiettivi di larga diffusione, prima di quelli esotici.

Fare per ultimo un ottimo 70-200/2.8 aggiornato quando oramai il mercato lo richiederebbe si ma ... per mirrorless, non è stata la mossa più furba di tutti i tempi.
Lo facessero oggi per EOS R, Z, L ed FE a metà prezzo rispetto agli originali, ne venderebbero una camionata ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Parsifal dice:

Fare per ultimo un ottimo 70-200/2.8 aggiornato quando oramai il mercato lo richiederebbe si ma ... per mirrorless, non è stata la mossa più furba di tutti i tempi.
Lo facessero oggi per EOS R, Z, L ed FE a metà prezzo rispetto agli originali, ne venderebbero una camionata ...

Sicuramente, ma anche un 24-105 f4 Z o un 70-200 f4 non sarebbero una brutta idea.
Alla fine il grosso dell'utenza guarda al soldo grezzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
58 minuti fa, Sakurambo dice:

Sicuramente, ma anche un 24-105 f4 Z o un 70-200 f4 non sarebbero una brutta idea.
Alla fine il grosso dell'utenza guarda al soldo grezzo.

E tutti produttori giapponesi oramai al margine unitario, visto che il mercato è sceso del 50% e scenderà di un ulteriore quarto nei prossimi due-tre anni.
Quindi, come dicevo sopra, dubito ci saranno offerte economiche dai produttori non cinesi.

Considera che Sigma non ha mai fatto un 70-200mm che non sia un f/2.8 proprio per queste considerazioni, mentre sia Sony che Canon che Panasonic hanno in catalogo già tre eccellenti 24-105/4 proposti ad un prezzo non esagerato.

 

Come avrai visto dalle specifico del rumor, questo 35/1.2 Sigma per Sony è un prodotto decisamente premium, destinato a posizionarsi nella migliore fascia dell'offerta Sigma Art.
E non vedrei alternative, oggi.
Solo chi vende i kit con la fotocamera è in grado di ottimizzare i costi e quindi fare promozioni.
Ma anche qui limitando ad uno o due pezzi di grande produzione.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'annuncio ci sarà il giorno 11 luglio.

35/1.2, 45/2.8 e 14-24/2.8. Più avanti il 24-70/2.8

Inizialmente solo per Sony FE e Leica L.

Breaking News

Più tardi per Nikon Z e Canon EOS R !

La fonte é Sigma Japan.

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto interessante, io sono un convintissimo sostenitore del fatto che noi consumatori beneficiamo grandemente della concorrenza, sia perché tende a migliorare le caratteristiche tecniche E ridurre contemporaneamente i prezzi, sia perché favorisce la realizzazione di lenti “di nicchia” nella ricerca, da parte dei produttori, di nuovi segmenti di mercato. A dire, per esempio, che se il mercato dei 70-200/2.8 si satura qualcuno un 70-200/4 finirà per farlo.

Sigma ha assoluto bisogno di mettere sul mercato lenti per mirrorless in questo mercato in drastica contrazione, sarebbe per loro molto utile riuscire a bruciare sui tempi i brand come Nikon e Canon (ad esempio sul 14-24). Perché altrimenti rischia di implodere.

Circa le dimensioni più ridotte delle lenti per ML, a me pare che questa cosa sia una chimera.... sono più piccole solo quelle che si estendono.... perché le confrontiamo con quelle per reflex che non lo fanno, o quelle meno luminose. Se guardiamo ad esempio il 50 1.8, confrontando l’AFS con l’S, scopriamo che il nuovo è uguale al vecchio+FTZ.... e francamente, obiettivi ipertrofici a parte - come 105/1.4, 200/2 e via dicendo - io continuo a trovare eccessiva l’attenzione verso quelli che sono pochi cm/gr di differenza (es. tra Z6+35 1.8 vs Z6+35 2.8). Secondo me il punto vero è razionalizzare quello che complessivamente uno si porta in giro: se vado a fare il turista visitando una città, non dovrei aver bisogno di portarmi uno zaino con 2-3 corpi macchina e 5-6 ottiche! E se mi lamento che quello zaino pesa 10+kg quello che dovrei fare è svuotarlo e basta - riducendo ad 1 corpo e 1-3 ottiche - e non cercare di riempirlo con la stessa quantità di oggetti frazionalmente più piccoli/leggeri. 

  • Like 1
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci spero molto e sono curioso di vedere l’annuncio ufficiale della versione per Sony, sperando in un annuncio ufficiale dei tempi previsti per la versione Nikon. 

Mi piacerebbe anche un sacco capire quale approccio - Sony collabora con Sigma fornendo i dati per far “parlare” i propri corpi con le loro lenti, con Nikon nessun accordo e Sigma obbligata ad inseguire con il reverse engineering - paga di più per Sony e per Nikon. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Così ad occhio il 35 f1.2 mi ricorda il bestione 40 f1.4 per reflex.
Il 45 f2.8 lo vedo bello compatto, il 14-24 mi sembra meno ciclopico di quanto mi sarei aspettato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non vuoi la distorsione del 14-30S temo che la lente frontale debba essere fatta così, e comunque a me sembra meno pronunciata della precedente.

Il paraluce integrato con una lente così è una necessità, c’è poco da fare.

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...