Jump to content

Recommended Posts

Grazie x la dritta. Ho provato a caricare il jpeg estratto da NEF e non riconosceva la camera, con il NEF mi ha dato la lettura. Perfetto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si deve usare un JPG originale scattato dalla fotocamera (non elaborato al computer né ridimensionato).
Basta un JPG basic, anche scattato con il tappo montato sull'obiettivo !

Si fa più in fretta.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, James T. Spock dice:

Ho letto che c'è in giro un programma amatoriale che è in grado di leggere - per la D850 - gli scatti fatti con otturatore elettronico (da detrarre dal totale del contascatti per sapere quelli in puro meccanico).
Vediamo se qualcuno si industria anche per le Z. Effettivamente io le sto usando al 75-80% in otturatore elettronico.

io credo di essere oltre il 99% con otturatore elettronico....

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, James T. Spock dice:

Io 2543 scatti li faccio in un'ora se fotografo persone, in 20 minuti se sono in autodromo :)

 

Non è polemica la domanda... ma non è ridondante? Ok in autodromo dove lo scarto suppongo sia alto ma io non riuscirei a scattare 2000 foto in una sessione nemmeno impegnandomi. In Norvegia sono arrivato a 500 al giorno con una marea di multiesposizioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, Marco63 dice:

Non è polemica la domanda... ma non è ridondante? Ok in autodromo dove lo scarto suppongo sia alto ma io non riuscirei a scattare 2000 foto in una sessione nemmeno impegnandomi. In Norvegia sono arrivato a 500 al giorno con una marea di multiesposizioni

Ognuno scatta a suo modo, io non scatto in raffica per ritratti, perché sono abituato a scegliere il momento, con reflex è più facile (per me), con mirrorless la latenza del sistema evf rende un po' più lento il processo. Ciò nonostante anche con mirrorless, per le persone preferisco non usare la raffica ed abituarmi al sistema perché non ho il tempo di scegliere tra una marea di foto identiche e non ho neanche la garanzia che il momento che voglio sia in mezzo al mucchio.

Sono abituato così, se sbaglio io.. mea culpa, se sbaglia macchina mi incaxxxo.

Questo non significa che io non scatti perché l'anno scorso in 4 ore (se non ricordo male) per fare un calendario (con 850) ho scattato 2600 foto, quest'anno in 2 ore e mezzo, 1600 con la Z7 ed 850, ma con in mezzo un sacco di cambi di abiti e scene, quindi ho sequenze di varie situazioni, non raffiche ma sequenze, un minimo di sicurezza e di scelta bisogna pur garantirlo.

Quello che non capisco, e mi piacerebbe sentire le motivazioni di chi lo usa, è l'otturatore elettronico. Premesso che a me il rumore dello scatto serve, quello della Z è molto piacevole, nessuna reflex ha un suono così ovattato, ovviamente, ma sentire il rumore mi consente di evitare foto mosse. (a prescindere dai Rolling shutter) Diversamente con scatto totalmente muto mi trovo spaesato e capita il micromosso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Marco63 dice:

Non è polemica la domanda... ma non è ridondante? Ok in autodromo dove lo scarto suppongo sia alto ma io non riuscirei a scattare 2000 foto in una sessione nemmeno impegnandomi. In Norvegia sono arrivato a 500 al giorno con una marea di multiesposizioni

Non saprei dire. Io di fronte ad un paesaggio non faccio nemmeno uno scatto ;)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Dario Fava dice:

Quello che non capisco, e mi piacerebbe sentire le motivazioni di chi lo usa, è l'otturatore elettronico. Premesso che a me il rumore dello scatto serve, quello della Z è molto piacevole, nessuna reflex ha un suono così ovattato, ovviamente, ma sentire il rumore mi consente di evitare foto mosse. (a prescindere dai Rolling shutter) Diversamente con scatto totalmente muto mi trovo spaesato e capita il micromosso.

Io lo sto usando sistematicamente, perché così ho del tutto debellato il micromosso e riesco a fotografare con tempi veramente lenti, oltre al fatto che con la combinazione tra monitor ribaltabile, AF con riconoscimento del viso/occhio e scatto silenzioso sto facendo scatti “street” per me precedentemente impensabili.

Devo dire che la Z6 in vacanza, con 14-24 - 24-70 - 50, è veramente fantastica. Aspetto con ansia il 14-24 attacco Z per lasciare a casa l’adattatore.

Relativamente al mio shutter count: 9154. Ma in salita rapida....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shutter Count  581 scatti: la  Z 7 è arrivata il 15 luglio e fino ad oggi sono arrivato a questo numero.

Mediamente è il numero di scatti che faccio ogni uscita, ma con la Z 7proprio non mi riesce.  Se esco con due macchine, lei resta sempre nello zaino, se la prendo su da sola, perdo qualsiasi interesse per i soggetti abitualmente fotografati e mi convinco che tanto di questi scatti uguali ne ho già una caterva  ed evito di usarla.  Il motivo è che proprio non riesco a digerire il mirino elettronico.  Mi ricorda subito il mirino della V3, che ho sempre odiato, ma che  tolleravo perché nonostante i molti difetti, col peso di 1 kg avevo una fotocamera e uno zoom equivalente a un 200-800 mm e una raffica di 10, 20 fino a 60 ft al secondo, fattori  che me la facevano sopportare e infatti l’ho usata tantissimo.

Non fotografando persone, il riconoscimento dell’occhio assolutamente non mi interessa, come non mi interessa il poter mettere a fuoco fino al margine del fotogramma.  Nessuno degli obiettivi S dedicati, sia in vendita che nella road map, rientra fra gli obiettivi che normalmente uso.  Il 24-70 del kit non l’ho neppure tirato fuori dalla scatola.

La Z 7 l’avevo presa per sostituire la D850, soprattutto per la macro e per  abituarmi alla nuova tecnologia, così magnificata anche qui.  Ho sbagliato  a prenderla, infatti pur essendo una gran macchina che sforna file eccellenti, per le mie esigenze, la trovo superiore alla D850 solo nel live view.  Per  tutto il resto, preferisco il buon vecchio mirino ottico delle reflex. 

E il contatore non si muove.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Alberto Salvetti dice:

Shutter Count  581 scatti: la  Z 7 è arrivata il 15 luglio e fino ad oggi sono arrivato a questo numero.

Mediamente è il numero di scatti che faccio ogni uscita, ma con la Z 7proprio non mi riesce.  Se esco con due macchine, lei resta sempre nello zaino, se la prendo su da sola, perdo qualsiasi interesse per i soggetti abitualmente fotografati e mi convinco che tanto di questi scatti uguali ne ho già una caterva  ed evito di usarla.  Il motivo è che proprio non riesco a digerire il mirino elettronico.  Mi ricorda subito il mirino della V3, che ho sempre odiato, ma che  tolleravo perché nonostante i molti difetti, col peso di 1 kg avevo una fotocamera e uno zoom equivalente a un 200-800 mm e una raffica di 10, 20 fino a 60 ft al secondo, fattori  che me la facevano sopportare e infatti l’ho usata tantissimo.

Non fotografando persone, il riconoscimento dell’occhio assolutamente non mi interessa, come non mi interessa il poter mettere a fuoco fino al margine del fotogramma.  Nessuno degli obiettivi S dedicati, sia in vendita che nella road map, rientra fra gli obiettivi che normalmente uso.  Il 24-70 del kit non l’ho neppure tirato fuori dalla scatola.

La Z 7 l’avevo presa per sostituire la D850, soprattutto per la macro e per  abituarmi alla nuova tecnologia, così magnificata anche qui.  Ho sbagliato  a prenderla, infatti pur essendo una gran macchina che sforna file eccellenti, per le mie esigenze, la trovo superiore alla D850 solo nel live view.  Per  tutto il resto, preferisco il buon vecchio mirino ottico delle reflex. 

E il contatore non si muove.

Caro Alberto mi spiace che tu proprio non riesca a trovarti con la Z, pur facendo un genere diverso dal tuo, 90% ritratto, sento di capirti, questa idiosincrasia nei confronti del evf, il vedere in ritardo a me ancora non  consente di anticipare lo scatto come col mirino ottico, però io che sono testardo, continuo ad usarla, non per le cose dove non ho margine di errore certamente, ma appena posso, nel campo artistico voglio farci la mano, vedere a 120hz in fin dei conti lo fanno tutti i ritrattisti che usano medio formato, ed è imperativo per me abituarmi anche a questo tipo di strumenti.

 Resterò sempre amante del mirino ottico, ma non mollo.

In fin dei conti a me la Z7, mirino a parte, piace un sacco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma guarda l'Alberto73, come ci da dentro, invece !

Io sabato prossimo porterò le mie Zed a Rivanazzano a fotografare le gare di dragway :) :) vediamo se riesco ad esaurire almeno una batteria ;)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Ethan Edwards dice:

My DeeFaiv :

1866147658_07092019D5.jpg.07f04bc17978740d49b449ed444e7e5d.jpg

a fine vite non si potrò dire che non ha mai lavorato :)

Quando avrai finto di usarla sarà da appoggiare sul caminetto e tenerla come cimelio :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...