Jump to content
George Bailey

A me gli occhi ! (Prove reali di EYE AF)

Recommended Posts

Nikon Z7 e Nikkor Z 50/1.8S, f/1.8, ISO 160, 1/250'', luce naturale. RICONSCIMENTO DI VOLTO E OCCHIO

figura intera

Z7X_1024.thumb.jpg.a0c8b78d5666ba455116592fe4bcde07.jpg

dettaglio 1:1
Z7X_1024bigdett.thumb.jpg.0430da980378ca8d63d127ff39e1b5ad.jpg

luce naturale dalla finestra

Una foto scelta a caso tra le 3730 scattate stamattina in studio ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto è ... che il punto più piccolo che è possibile selezionare con le Z ... è sempre troppo grande ;)
In ogni caso così da vicino io passerei sempre al punto singolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

f/2.8 sempre 105/1.4E

 

Z7X_1594.jpg

Z7X_1594_dett.jpg

inutile ricordare che a parte il riconoscimento dell'occhio (mantenuto anche ad occhi chiusi, o girando la testa o altro) qui si sfrutta alla grande la previsualizzazione a mirino dell'esposizione nonostante la forte differenza di contrasti e di luci al vero (alla faccia dell'uomo Pentax che dice che il vero fotografo vuole immaginare come verrà la fotografia usando il mirino ottico ...).

 

ah, dimenticavo di dire che visto che Anne non poteva tenere gli occhi aperti con il sole diretto ho fatto a raffica mentre lei apriva e chiudeva i fanali ;) e le foto sono tutte a fuoco (Z7).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho potuto ancora testare questa funzione.
Però mi viene di chiedere una cosa, si può passare rapidamente da on a off con l'Eye durante una sessione ?
Tipo che ho un 70-200 e voglio passare dal mezzo busto la ritratto stretto sugli occhi ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cambi modalità, che problema c'è ? Fn2 + [Ghiera Davanti verso destra] e vai su punto singolo.
Eye-AF funziona solo in AREA AF Auto che naturalmente, con EYE-AF OFF non ha alcun senso nel ritratto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo proverà Simo domenica, mi sa, ma quindi bene perché l'occhio lo becca bene, ma non benissimo perché se la profondità di campo è troppo piccola mette a fuoco le ciglia e non l'iride?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con un campionamento di 500.000 scatti potrei risponderti ma dubito si possa scrivere una formula. Quindi per ora utilizzo il mio vecchio metodo, scatto 10x.

Per il resto :

  • questa era la prima volta d'ora innanzi lo userò sempre
  • di certo é molto più efficiente di me
  • e voi quando ?
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho provato per diletto domenica a fare scatti in automatico completo ad una gara di nuoto (con la spalla bloccata avevo solo una mano a disposizione, la sinistra per giunta) e devo dire che non è andata così male. La macchina ogni tanto beccava gli schizzi, ma per il resto prendeva bene il soggetto. E la Z6 riuscivo a tenerla con una mano sola e premere lo scatto con il medio. Top! Mi sono reso conto che il futuro sarà sempre più su questi automatismi, che man mano che diventeranno più"intelligenti" permetteranno di dimenticarsi il punto di focus e semplicemente inquadrare e scattare... 

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho fatto alcune prove alle mie donne di casa che non posto per evidenti motivi. Non sono andato così vicino e non ho provato con diaframmi così aperti ma mi sembra andare. Devo fare altri esperimenti ma credo che domenica mattina proverò entrambi i i modi (punto singolo e auto con riconoscimento dell'occhio). Tanto che siamo in tema: consigli sempre AFC?

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, Massimo Vignoli dice:

Io ho fatto alcune prove alle mie donne di casa che non posto per evidenti motivi. Non sono andato così vicino e non ho provato con diaframmi così aperti ma mi sembra andare. Devo fare altri esperimenti ma credo che domenica mattina proverò entrambi i i modi (punto singolo e auto con riconoscimento dell'occhio). Tanto che siamo in tema: consigli sempre AFC?

È il sistema di riconoscimento più efficiente, certo capita vada nel pallone per scene particolari, ma se non c’e tempo per cambiare impostazioni basta schiacciare ok è si attiva un tracking micidiale.

Io consiglierei afc senza dubbio, se lavori a diaframmi aperti è l’unico sistema sicuro.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ho provato domenica scorsa e mi è sembrato un cecchino, anche con poca luce l'occhio lo trovava abbastanza spesso, in caso contrario almeno il viso lo beccava, Sonia invece...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordiamoci, infine, che al momento non abbiamo focali lunghe native create per le Z. Per quanto ottimo, il 105/1.4E é stato sviluppato e messo a punto con le reflex che hanno altri sistemi di guida dell'AF e dove l'Eye-AF é sostanzialmente impraticabile come lo stiamo vedendo adesso (benché ci sia e funzionale ma senza animazione).

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti io l'ho usato col 300 PF e anche i vari test che si vedono in internet utilizzano lenti adattate... Massimo mi sa che il test più azzeccato sarà il tuo di domenica con il 50 S!

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Leo dice:

In effetti io l'ho usato col 300 PF e anche i vari test che si vedono in internet utilizzano lenti adattate... Massimo mi sa che il test più azzeccato sarà il tuo di domenica con il 50 S!

Appunto. Quindi mi pare anche normale che ci possano essere inconsistente, specie se il soggetto si muove.
ECCO PERCHE' è ora che Nikon esca con un teleobiettivo Z : basta grandangoli e zoom standard !

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Farò del mio meglio: inizio solo con riconoscimento dell'occhio. Se mi sentite bestemmiare è perché non ci prende.... allora nemmeno faccio lo sforzo di cambiare modalità AF: tiro fuori il mio personale highlander (cioè "ne resterà uno solo".... e sapete CHI intendo). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 22/5/2019 at 18:03, Parsifal dice:

Con un campionamento di 500.000 scatti potrei risponderti ma dubito si possa scrivere una formula. Quindi per ora utilizzo il mio vecchio metodo, scatto 10x.

Per il resto :

  • questa era la prima volta d'ora innanzi lo userò sempre
  • di certo é molto più efficiente di me
  • e voi quando ?

Mezzanotte passata, dopo la prima mattina in studio con Z6, 50S e 70-200E, a scorrere le foto.

Il sunto della mattina è questo: per evitare di cadere in tentazione la D5 l'ho lasciata a casa. Ed ho fatto bene, altrimenti la Z6 sarebbe tornata nella borsa molto velocemente, perché è stata una mattina tutta in salita.

Primo problema, il trigger non attivava il flash. Dopo alcuni minuti di panico, trovo la spiegazione: L'opzione D8 (applica le impostazioni al live view) su ON! Mettere su OFF, altrimenti niente flash. Forse c'entra anche l'opzione scatto silenzioso, nel dubbio ho disattivato anche quella, ed ho messo l'otturatore meccanico (D5). Il flash si è messo ad andare. Sai se sono significative tutte e tre o solo la D8? Ne consegue che è impossibile, in studio con i flash, vedere nel EVF, ad esempio, la resa in BN? 

Secondo problema, l'autofocus.

Il primo aspetto, una banale abitudine: io sono abituato a focheggiare con il pulsante AF-ON ed il pollice.... ma così è impossibile sia usare il tasto OK (che poi mi è sembrato una roba inutile, perché non pare lavorare insieme al riconoscimento del viso/occhio) sia spostare il fuoco da un occhio all'altro quando lo riconosce. Risultato: portare l'AF sotto l'indice e riprovare, ma purtroppo dovendosi concentrare per "comandare" le dita invece di avere l'automatismo. 

Ma anche dopo, pur avendo messo la priorità al fuoco (anche in AFC), parecchie fuori fuoco usando AREA AF AUTO e riconoscimento volto/occhio in scatti a figura intera. Tamponato diaframmando e poi, continuando a giocare sulle impostazioni, sono arrivato a questa determinazione:

  • Con il 50S: Se l'occhio era molto piccolo e la macchina commutava da riconoscimento occhio a riconoscimento volto, io passavo ad AFS+PINPOINT. Risultato: quasi tutte a fuoco. Se l'occhio era grande e bene in luce AFS+AREA AF AUTO. Forse il problema era la luce ambiente molto esigua? O forse tra i vari aggiustamenti, mentre macinavo foto fuori fuoco, sono semplicemente andato nel pallone. Confermi che anche a figura intera e diaframma molto aperto tu usi AFC+AREA AF AUTO?
  • Con il 70-200E su FTZ, "testa e spalle": funzionamento perfetto, in AFC, sia di AREA AF AUTO sia di PUNTO SINGOLO (e questo potrebbe essere legato all'essermi calmato, il 70-200 l'ho usato a fine sessione).

Mi confermi che non c'è modo di capire, in AFC, a mirino o segnale acustico quando la macchina raggiunge il fuoco?

Premesso questo, la Z6 sforna dei file veramente belli. Ma la giornata non è stata produttiva perché l'ho passata pensando alla Z6 più che alle fotografie che volevo fare. Prima del 9/6 mi devo esercitare e consolidare le modalità operative! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri invece la Simo quando ha iniziato a guardare le sue foto è andata in panico, sembravano tutte morbide. Poi ci siamo resi conto che pensava di poter avere ancora il livello di dettaglio che puoi avere con 36megapixel e soprattutto che la macchina ha spalmato su tutte le foto 25 di riduzione rumore, anche se a 100 ISO e rumore pressoché inesistente... Inoltre forse lo schermo sembra tendere a sovraesporre leggermente rispetto alla reale foto scattata, ma quello lo capiremo solo quando riusciremo a calibrare gli schermi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...