Jump to content
Davide D.

Sigma 100-400mm f/5-6.3 DG OS HSM C

Recommended Posts

Arrivato ieri, fresco di usato

DSC_3365.thumb.jpg.78a62c8684326114b8b75f064832744c.jpgDSC_3367.thumb.jpg.252d2caa8dc7a484bf18609ade097435.jpg

e subito messo alla prova su un campo che non è il suo, naturalmente più per gioco che per necessità, nell'attesa di poterlo usare in ambiti più consoni per lui e per la D850! Grazie ad un collega di lavoro, accompagnatore di una locale squadra di serie D, ho potuto stare a bordo campo e provare l'accoppiata.

DSC_2996.thumb.jpg.a45dd04d87c6dad01e0d53d95a972e9e.jpgDSC_2978.thumb.jpg.9a0b60509da90477a8d6e7cae4c7d41e.jpgDSC_2971.thumb.jpg.2267aa93f01d81c4d42ae661e6a7b79e.jpg

Per il momento che dire... ogni lavoro ha il suo attrezzo giusto ed un 70-200 2.8 è l'arnese ideale per documentare una partita di basket da bordo campo... questo 100-400 è ovviamente spesso troppo lungo e non mi ha permesso di avvicinarmi al lato corto sotto canestro. Alzare poi gli ISO non è una delusione se non pretendi di finire su Sportweek ma ovviamente una D5 è lo strumento perfetto.

Quanto all'autofocus di questo Sigma sono contento, rapido e preciso... per essere la prima volta che mi cimento in questo ambito ammetto che eventuali "problemi" sono dovuti a me e alle impostazioni usate... ma è un altro discorso che mi piacerebbe affrontare in altro posto...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buon acquisto, come scrivi tu, qui è un po' al limite, ma per altri usi (con più luce ad esempio) vedrai  che è un obiettivo molto versatile. Buona parte delle foto del mio libro sui gatti di Milano è stata scattata con il 100-400.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Paolo Mudu dice:

Peccato non abbia l’attacco del tripode!

a volte ritornano...

Le obiezioni: questo obiettivo nasce in antitesi ai 150-600, al mio 200-500/5,6 e a quanto esista di dimensioni e peso maggiore, ma focali equivalenti, per lavorare a mano libera.

Chi lo compra e poi si lamenta dell'assenza del collare per il treppiede secondo me si è pentito della scelta fatta.

L'ho usato sporadicamente ed in contesti non qualificanti, quanto i cinque articoli scritti da Silvio e Mauro nel 2017 su questo Sigma

110.JPG.6dceb86d34a5d3af8e9326f0c875f7d5.JPG

dai quali si ricava una notevole qualità di immagine, penalizzata dall luminosità relativa bassa.

Con questo obiettivo si fotografa al sole o in condizioni di luce favorevoli, a mano libera, grazie all'efficiente stabilizzatore: diversamente, invece di cercare un attacco per metterlo su treppiede, bisogna avere un'altra lente, luminosa quanto basti.

Dai compromessi nascono le insoddisfazioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Silvio Renesto dice:

C'è un anello per treppiedi dedicato  della cinese Ishoot, che io non ho mai provato, ma mi sembra che Tarkus (iscritto a Nikonland) ce l'abbia e ne sia contento. Costa 40 euro su Amazon.

51udZYLopuL.jpg.9bfe0d90f889915c15a4b1d447d3d8b7.jpg

Questo accessorio lo rende più appetibile! Almeno nel mio caso. Sto valutando un tele compatto per la  Sigma SD1, per foto in montagna quando il 85 ART non basta. Non potendo contare sugli alti ISO l’alternativa rimane il cavalletto, che comunque porto con me sempre. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, Max Aquila dice:

a volte ritornano...

Le obiezioni: questo obiettivo nasce in antitesi ai 150-600, al mio 200-500/5,6 e a quanto esista di dimensioni e peso maggiore, ma focali equivalenti, per lavorare a mano libera.

Chi lo compra e poi si lamenta dell'assenza del collare per il treppiede secondo me si è pentito della scelta fatta.

L'ho usato sporadicamente ed in contesti non qualificanti, quanto i cinque articoli scritti da Silvio e Mauro nel 2017 su questo Sigma

110.JPG.6dceb86d34a5d3af8e9326f0c875f7d5.JPG

dai quali si ricava una notevole qualità di immagine, penalizzata dall luminosità relativa bassa.

Con questo obiettivo si fotografa al sole o in condizioni di luce favorevoli, a mano libera, grazie all'efficiente stabilizzatore: diversamente, invece di cercare un attacco per metterlo su treppiede, bisogna avere un'altra lente, luminosa quanto basti.

Dai compromessi nascono le insoddisfazioni

Il peso a volte è determinante, specie in montagna!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla luce dell'utilizzo per il quale ho preso questo obiettivo (che ribadisco, non è quello di fare foto in palestra... è stato solo un gioco/prova/allenamento se vogliamo), posso dire che le ben più autorevoli recensioni di chi mi ha preceduto mi trovano assolutamente d'accordo. E' un'ottima lente "da esterno giorno".

Sul discorso di mancanza di un anello treppiede, volendo fare una "media ponderata" sinceramente non mi scandalizza che Sigma non ci abbia pensato. Oltre allo scopo per cui è stato costruito è in ogni caso una lente leggera e maneggevole. Ma credo che per esigenze particolari l'aftermarket esista proprio per questo. Un anello optional Sigma costerebbe immagino di più di quello citato da Silvio e comunque forse sono in pochi quelli per cui è stato pensato (montagna, foto notturne, tremarella, ecc.).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo dato una sbirciata al collare riportato qui sopra per valutare se dotarmene o meno e ho deciso di soprassedere anche perché, se non erro, non permette la rotazione dell'ottica per via della presenza dei vari selettori sul lato sinistro.

Gli eventuali proprietari potrebbero smentirmi, ma dale foto non sembra possibile ruotare di 90 gradi per le inquadrature verticali.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, RikyM dice:

Avevo dato una sbirciata al collare riportato qui sopra per valutare se dotarmene o meno e ho deciso di soprassedere anche perché, se non erro, non permette la rotazione dell'ottica per via della presenza dei vari selettori sul lato sinistro.

Gli eventuali proprietari potrebbero smentirmi, ma dale foto non sembra possibile ruotare di 90 gradi per le inquadrature verticali.

 

 

Anche a me dalle foto sembra  che non si possa ruotare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bah, rinuncio a capirvi. Quell'affare resta una cosa raffazzonata e pesa 160 grammi, cui aggiungere il treppiedi e la testa.

Cioè l'opposto della logica di acquisto del Sigma 100-400 ... rispetto agli altri pezzi Sigma.

A quel punto, per un centinaio di euro in più - al netto del collare - si compra il Sigma 150-600 Contemporary e si taglia la testa al rospo.

Sono io che sono strano ?

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Mauro Maratta dice:

Bah, rinuncio a capirvi. Quell'affare resta una cosa raffazzonata e pesa 160 grammi, cui aggiungere il treppiedi e la testa.

Cioè l'opposto della logica di acquisto del Sigma 100-400 ... rispetto agli altri pezzi Sigma.

A quel punto, per un centinaio di euro in più - al netto del collare - si compra il Sigma 150-600 Contemporary e si taglia la testa al rospo.

Sono io che sono strano ?

No non sei quello strano.. sei quello che pondera di più..

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Mauro Maratta dice:

Bah, rinuncio a capirvi. Quell'affare resta una cosa raffazzonata e pesa 160 grammi, cui aggiungere il treppiedi e la testa.

Cioè l'opposto della logica di acquisto del Sigma 100-400 ... rispetto agli altri pezzi Sigma.

A quel punto, per un centinaio di euro in più - al netto del collare - si compra il Sigma 150-600 Contemporary e si taglia la testa al rospo.

Sono io che sono strano ?

Infatti io non l'ho comprato.  

Ho solo scritto che per esistere, esiste, poi ... Caveat emptor ;) 

A mio parere, se si pensa di aver assolutamente bisogno del collare treppiede, da quando è disponibile  conviene orientarsi sul Tamron omologo, che lo prevede come accessorio (presumendo prestazioni simili per il resto).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Silvio Renesto dice:

Infatti io non l'ho comprato.  

Ho solo scritto che per esistere, esiste, poi ... Caveat emptor ;) 

A mio parere, se si pensa di aver assolutamente bisogno del collare treppiede, da quando è disponibile  conviene orientarsi sul Tamron omologo, che lo prevede come accessorio (presumendo prestazioni simili per il resto).

 

AAAghhh i Tamron...

In alternativa, per restare in casa Sigma, ribadiamo la presenza dell'ormai economico (150 euro mediamente in più dell'altro + collare)

Sigma 150-600mm f/5-6.3 DG OS HSM C

hai voglia di guinzaglio collare ...

 

100-400.JPG.a1621f8cf786f0b98dac203c7bc5d684.JPG    150-600.JPG.c59006b4c343b94f893ab76e88647ede.JPG  

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Max non ci piove, sicuramente è un'alternativa preferibile. Io ho menzionato il Tamron perchè identico come focali (100-400) e ingombri.  Questa riduzione di prezzo  rende fortemente attraente il  150-600. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...