Vai al contenuto
Rudolf

Che software di sviluppo usate ?

Che software di sviluppo usate ?  

28 voti

  1. 1. Che software di sviluppo usate ?

    • Adobe Photoshop Lightroom
    • Adobe Photoshop + Adobe Camera Raw
    • Nikon Capture NX-D/Silky Pix
    • Capture One
    • Altro
    • Scatto solo in jpg e uso le immagini come sono
    • Sviluppo di che ? Mica uso più la pellicola !
      0


Recommended Posts

Mi associo a quanto scritto da Fava nell'altro post. Come ho scritto in pm a Mauro il mio LR è istantaneo, grazie a un recente upgrade dell'hardware, neppure tanto estremo in verità (1000€ tutto ex monitor e dischi esterni)

L'importazione è necessaria per fare quello che LR fa e cioè creare un database con le informazione dei file e soprattutto gli xmp che sono una vera magia perchè dentro a pochi bit contengono TUTTA la lavorazione che viene fatta. La creazione delle preview può essere eliminata nelle opzioni, ma trovo che sia essenziale per...vedere ciò che abbiamo fotografato.

Io lo uso per lavoro e quindi forse lo conosco meglio di altri ma devo dire lo trovo perfetto!

Possiedo anche C1 LEGALE e l'ho abbandonato dopo poco, soprattutto per la mancanza di un Noise Reduction decente, quello che c'è non fa niente e ciò per me è uno show-stopper

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Istantaneo? Voglio sapere la tua ricetta! Io importo impostando la preview a 1:1, perché è quasi sicuro che poi andrò a vederle a quella risoluzione per determinare quella messa a fuoco migliore, ma non mi pesa più di tanto il tempo di creazione in se, mi faccio un piatto di pasta (il panino è troppo veloce), ma va bene così perché è una scelta consapevole. Ma il problema è dopo, quando apro 1, 2, 3,... 30 foto e inizia a rallentare, arrivo alla 100 e ci impiega anche 30-40 secondi per aprire l'immagine, applicare le lavorazioni e sgranarla. Se devo farlo per 1000 foto è impensabile! L'ultima volta è stata la cosa più comica, stavo semplicemente impostando i metadati una a una, senza neanche aprirle metterle 1:1, dopo una 30 rallenta, dopo 100 diventa un palo. Alla 101 mi sono rotto e ho abbandonato, ho ripreso il giorno dopo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel 2019 prenderò un 10 core e 64GB di DDR4. Ma sono sicuro che LR resterà inefficiente. Per fortuna che il tempo non esiste.

Michele vede il suo 'istantaneo' sul bordo di un buco nero, che equivale ad un eone, dove sto io, dall'altra parte della spirale :marameo:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1. Pensavo fosse chiaro che  la resa "istantanea" si riferiva alle trasformazioni colorimetriche dei comandi di LR e non certo alla creazione delle previews. Parlo delle modifiche al rendering del file RAW per essere più preciso, che risponde in modo  istantaneo a ogni comando

2. Le previews per forza di cosa richiedono tempo e sempre lo richiederanno se si parte da un RAW, mi sembra ovvio, basta considerare il tipo di trasformazione richiesto...Avete presente che NON usano i jpeg interni, ma devono demosaicizzare i RAW e applicare il profilo prescelto? A me le previews interessano zero comunque.

3. Vorrei capire che cosa intende Leo quando dice che apre 10, 100, 1000 foto e il PC si impalla? Le lascia aperte dove? LR ha solo due finestre...c'è qualcosa che non torna...non capisco davvero che cosa dica!??! Boh!! Explain please...

4. io lavoro le mie foto a gruppi di 3-400 che sono quelle che scatto in una normale seduta di foto e il tempo che ci metto è solo quello delle mie meningi perchè la risposta è I-M-M-E-D-I-A-T-A.

1 hour ago, Leo said:

Voglio sapere la tua ricetta!

5. Quando vuoi...il mio studio è aperto per farvi vedere come funziona (naturalmente a prezzi di listino pieno, gli sconti sono finiti con NL.1)

6. Sarei curioso di sapere qual è la TUA ricetta per impallare LR (che non sia quella di usare un HW obsoleto)

7. Suggerirei davvero di seguire un corso su come usare LR magari della Marianna che è una delle migliori divulgatrici che abbia mai visto e che non merita lazzi da asilo per i suoi capelli lisci e pettinati. Ragazzi....da soli non si fa molta strada e si finisce ...come state dimostrando...

8. LR era lento, oggi questo problema non esiste più per chi lo sappia usare. La creazione delle previews naturalmente richiede tempo, ma parliamo forse di un paio di minuti per 500 files? Le previews 1:1 sono totalmente inutili e occupano spazio per niente. Quando veramente servono il metodo giusto è aprire la pagina "Compare" e ingrandire solo le immagini che servono usando il metodo "scarta o promuovi". Fare un massive rendering 1:1 di 2000 foto non è inutile...è sbagliato

9. Lr è il mio principale strumento di lavoro, quello con cui porto il frutto del mio sudato lavoro a casa e dò la pagnotta ai miei figli. Non lo userei certo se fosse come lo descrivete voi. Il vostro deve essere Daredevil? 😂

Modificato da Spinoza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, Spinoza dice:

3. Vorrei capire che cosa intende Leo quando dice che apre 10, 100, 1000 foto e il PC si impalla? Le lascia aperte dove? LR ha solo due finestre...c'è qualcosa che non torna...non capisco davvero che cosa dica!??! Boh!! Explain please...

Ma in realtà non penso di fare nulla di particolare, basta scorrere le diverse foto (in questo senso aprirle, cioè visualizzarle), anche solo per modificarne i metadati e il risultato è che LR diventa sempre più lento nel caricare le foto e cambiare schermata. Non sto scherzando quando dico che dopo una 30ina di foto si inizia a intravedere il rallentamento e verso il 100naio diventa onestamente troppo per i miei gusti (30-40 secondi per passare da una foto a quella dopo). Uso un portatile Dell (da lavoro) con i7 di settima generazione e 16GB di RAM e SSD, per carità non una bestia, ma trovo inaccettabile che non stia bene su una macchina del genere! E non parlo dell'ultrabook figo ma con i5 e 8GB di RAM che usa Simona, perché in quel caso è inguardabile già dopo una decina, tanto che lei mi sta chiedendo di cambiarlo con un PC da gamer perché è esasperata. E pensa che non uso XMP per non fargli perdere tempo a scrivere file, creo le preview più larghe e pesanti apposta per non farlo lavorare dopo, non uso le smart preview e ho messo la cache a 30GB per cercare di farlo lavorare il meno possibile. Onestamente non so cos'altro fare se non cambiare il PC, ma non è una soluzione, è solo metterci una pezza e tirare avanti per qualche periodo prima che si ripresenti il problema.

Tra l'altro non capisco una cosa, che da informatico trovo veramente stupida. Lightroom crea 3 preview in jpg per ogni immagine (indipendentemente da se l'originale è raw o jpeg), ma non le aggiorna man mano che si fanno le modifiche. Che senso hanno allora? Ogni volta che si visualizza una foto, carica l'immagine jpg dalla preview più adatta, ci applica le modifiche e la renderizza. Ma salvala già quando faccio la modifica, oppure quando la carichi la prima volta! Perché è così stupido che le salva solo sulla cache e quella la ignora in fretta (ma non ho ancora capito quando) per poi rifarsi tutto il calcolo daccapo quando serve.

Ci saranno dei razionali dietro, ma io davvero non sono riuscito a capirli e magari qualcun'altro che invece ha un modo di lavorare diverso riesce ad usarlo in una maniera che magari si adatta meglio a questi razionali. La mia è una sincera curiosità!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leo, sembra che parliamo di due software diversi. La mia esperienza è totalmente opposta. Innanzitutto ti consiglio caldamente di scrivere le modifiche su xmp perchè sono piccolissimi e velocissimi. Se non lo fai le modifiche vengono necessariamente scritte sul file del database che è enorme e lento da editare se usi jpeg/tif, oppure sul dng se usi quello. Stravince lo xmp. Io comunque uso dng e anche così è super-rapido.

In generale i portatili sono molto più lenti dei desktop anche ad apparente parità di specifiche. Ho vari portatili avanzati ma sono effettivamente molto più lenti del desktop

Per il resto non so..non capisco...io lavoro centinaia di foto una dopo l'altra e la velocità non cambia mai, nada, sempre uguale, anche dopo 10,000 foto se le dovessi editare. Molto onestamente penso che il problema sia 1. nella tua macchina e 2. in un uso non ottimale che ne fai. Come ben sai fa testo la best performance e non la worst performance se parliamo di software su hardware "whatever it takes"

Prenditi davvero un buon desktop e vedrai la differenza. E segui i tutorials di Adobe...meno gustoso che soffrire lo ammetto...ma poi ne sarai contento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Proverò ad abilitare gli xmp, può essere che se il db è già numeroso così lo vado a mettere ancora più sotto sforzo... Ma quindi tu trasformi tutto in dng? O lasci i RAW originali? Perché un altro punto potrebbe essere questo! L'altro anche il peso delle immagini, magari i 45mpixel miei e i 36 di Simona diventano pesanti soprattutto se utilizzando le preview 1:1, farò delle prove!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La prima cosa che ho fatto è stata abilitare gli xmp, che poi sono anche apribili con ps mantenendo le stesse impostazioni (comodissimo).

La mia macchina non è certo un fulmine di guerra, è un normale iMac i5 quadcore da 3.4Ghz con 24gb di ddr4.

Ma tutto gira come a Spinoza, anche l'importazione non mi dà tempo per il panino, e non uso neanche il fusion integrato al Mac come disco, ma un nas esterno in rete gigabit.

Ricordo che versioni precedenti sul lato importazione erano molto più lente, mentre sul lato editing, sempre stato fluido.

Sarà mica che io e Michele lavoriamo davvero vicino ad un buco nero? 😂

Approfitto per fare una domanda a Michele che edita quantità di file per lavoro.

Ho visto che è uscito il loupedek 2, per caso l'hai provato od usi?

Perché l'idea di girare leve in luogo di usare il puntatore mi intriga, soprattutto per la precisione.

Grazie...

Modificato da Dario Fava

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Spinoza dice:

5. Quando vuoi...il mio studio è aperto per farvi vedere come funziona (naturalmente a prezzi di listino pieno, gli sconti sono finiti con NL.1)

Tanto siamo largamente O/T ma vorrei precisare con l'occasione che :

1) Nikonland 1.0 è sempre online e tale resterà finchè ce lo consentirà la legge
2) nella home page NESSUNO ha mai tolto il banner a Slowprint, presente da quando Slowprint è nata

slowprint.thumb.jpg.ed2fbb0e3b88c6056237ce9892be1891.jpg

quel banner non è mai stato legato ad eventuale scontistica e là resterà finchè il sito sarà online.

Quindi, ammesso che ciò sia un valore, chiunque delle migliaia di visitatori che ogni mese leggono gli articoli ancora presenti su Nikonland 1.0 (ovvero tutti quelli pubblicati dal 2012 alla fine del 2017), in ogni pagina continueranno a vedere il banner di Slowprint insieme ai contenuti di Nikonland.

Thats'all.

 

Tornando alla questione slow-performance, per me è un fatto reale.
Con l'ultimissima versione ma è da tempo presente in tutto il software Adobe, specialmente LR.
C'è stato un miglioramento dopo la ricompilazione di inizio anno (come da promesse) e fino a quello di metà estate.
Ma con l'ultimo siamo tornati a prestazioni generalmente scarse/molto scarse.
Cosa che viene lamentata anche da molta gente world-wide-web.

Il mio hardware è intanto rimasto quello che era già all'estate del 2017 (ultima aggiunta una scheda grafica NVdia con 8 gigabyte di memora e due monitor 4K).
Nella prossima primavera farò un upgrade importante con una nuova macchina dedicata a foto e audio.
Vi farò sapere.
Per intanto, quando importo le mie foto, ho deciso di lanciare il task e poi portare fuori i cani :supermarameo: mentre continuerò a privilegiare Photoshop per ogni operazione "veloce". :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 hour ago, Dario Fava said:

La prima cosa che ho fatto è stata abilitare gli xmp, che poi sono anche apribili con ps mantenendo le stesse impostazioni (comodissimo).

La mia macchina non è certo un fulmine di guerra, è un normale iMac i5 quadcore da 3.4Ghz con 24gb di ddr4.

Ma tutto gira come a Spinoza, anche l'importazione non mi dà tempo per il panino, e non uso neanche il fusion integrato al Mac come disco, ma un nas esterno in rete gigabit.

Ricordo che versioni precedenti sul lato importazione erano molto più lente, mentre sul lato editing, sempre stato fluido.

Sarà mica che io e Michele lavoriamo davvero vicino ad un buco nero? 😂

Approfitto per fare una domanda a Michele che edita quantità di file per lavoro.

Ho visto che è uscito il loupedek 2, per caso l'hai provato od usi?

Perché l'idea di girare leve in luogo di usare il puntatore mi intriga, soprattutto per la precisione.

Grazie...

Ciao Dario, ho pensato di provare il loupedek, ma poi ho lasciato perdere perchè non avevo voglia di imbarcarmi in una nuova avventura! Se lo provi tu poi facci sapere!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Mauro: la revisione della scontistica di SlowPrint non è legata al passaggio a NL2, ma al fatto che a partire proprio da quel periodo ho ridotto fortemente il lavoro per il retail. Come sai oggi lavoro solo per institutions e per qualche cliente locale. Quindi non c'è interesse ad incentivare un tipo di clientela che in effetti voglio discontinuare.

L'epoca di NL1 e di SlowPrint ha portato tante bellissime amicizie e avventure che ricorderò sempre con affetto e per le quali ti voglio ringraziare. Ma le cose cambiano come testimoniato in modo evidente da NL2 totalmente nuova, diversa e indipendente. Anche SlowPrint ha seguito una nuova strada, con nuovi "target" commerciali. Siamo entrambi cresciuti, non necessariamente come numero di utenti/clienti, ma come progetto di lavoro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, Spinoza dice:

@Mauro: la revisione della scontistica di SlowPrint non è legata al passaggio a NL2, [...]

Strategia del tutto condivisibile ma la precisazione ci voleva, perchè altrimenti - da quella che poteva sembrare una tua battuta - poteva sembrare che mancasse un passaggio, anche perchè a tua firma su Nikonland 1.0 resta ancora :

Cita

Tutti i Nikonlander godono di uno sconto del 20%. Basta dichiararsi Nikonlander, citare il proprio nick e potete togliere 20% dal listino. Per chiarezza: è uno sconto vero, non ce l'ha nessun altro. (Imballi e spedizioni non rientrano nella promozione, perchè sono semplici ripassi di costi "vivi").

e non c'è mai stato un comunicato differente.

Detto questo, Nikonland è tornata quello che era alle origini, non è cresciuta. Ma senza rinnegare nulla di ciò che è stato. Quindi il banner di Slowprint resterà, salvo che non sia tu a chiedermi di toglierlo :sorriso:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo pure che su 2.0 Nikonland si sia ...sintetizzata: dando risalto/ascolto a tematiche nikoniste ed invitando i Nikonlander a fare lo stesso.

E la crescita enorme di Nikonland 1.0 rispetto le tematiche affrontate era diventata insostenibile dai pochi che collaborano al risultato.

Che si sono anche loro... sintetizzati su 2.0 

acquacalda.jpg.faf303582fcc3c90caadf4a2c322c5be.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Torno in topic, riportando la discussione su LR ed il tema di velocità/lentezza.

Per me il problema non è nell’importazione iniziale: leggo da xqd e scrivo su SSD interno: la lancio, vado a prepararmi un caffè, torno al tavolo e posso iniziare a lavorare. Anche se spesso passa più tempo prima di iniziare a lavorare per motivi di logistica.... personale e non perché ho dovuto dare il tempo. In quella fase, in ogni caso, non creo gli xmp ma creo smarpreview e anteprime 1:1. Questa impostazione era riportata direttamente da Adobe su un tutorial sulle performance (smartpreview e anteprima 1:1). Non uso i metadati. Ho abilitato l’accelerazione via scheda video.

Poi seleziono i file, usando il “compare”, le bandierine e le stelle. Fino qui tutto istantaneo.

Poi cancello tutti gli scarti ed inizio a sviluppare. E qui iniziano i problemi perché appena ad una immagine sono applicati i settaggi, in particolare se locali, lo zoom al 100% richiede 3-4”. Fino a quando, manualmente e da menù, non ricreo, per le immagini editate, le anteprime 1:1. Da lì ritorna tutto istantaneo..... fino alla successiva regolazione (mi capita di ripassare perché se le immagini fanno parte di una serie, spesso tendo dopo il primo giro di regolazioni, a fare una ripassata sul bilanciamento del bianco o altri parametri per equalizzare). E questo è sistematico. Se poi in una data immagine le regolazioni locali sono molte, più uso il pennello e più tutto rallenta, compresa la reattività del pennello stesso.

La mia macchina è un iMac 5k del 2016, i7 4core a 4ghz, 16gb di ram e tutto ssd. Superveloce in tutto, escluso il develop di LR.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui un tutorial di Adobe che:

- consiglia di disabilitare gli xmp e creare le anteprime 1:1 per migliorare le prestazioni. Personalmente credo che per gli xmp il consiglio sia relativo a dischi lenti, per cui obsoleto ed oggi inutile (anche se il tutorial linkato e di pochi mesi fa)

- consiglia di ridurre la risoluzione dei monitor ad alta risoluzione (per loro 4K è già oltre al valore soglia di alta risoluzione!!!!) od operare in finestra e non a pieno schermo per non penalizzare le prestazioni. 

Piccolo sondaggio: non è che io, Leo e Mauro stiamo usando monitor ad alta risoluzione e Dario e Michele no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si Massimo, io lamentavo l'importazione come .... essenza filosofica, secondo me tutt'altro che indispensabile per sviluppare le foto (e infatti il mondo è pieno di altri ambienti che non la richiedono).
Ci sta che ci voglia il suo tempo, però io ne farei a meno.

Le cose diventano tragiche durante la visualizzazione e la manipolazione delle immagini.

Foto che sembrano sfuocate e che invece diventano a fuoco dopo 2-3-4-5 secondi ... piano piano.

Io ho una scheda grafica che vale come molti PC, ovviamente con accelerazione attivata. E due schermi 4K, che in LR adibisco uno alla libreria per la selezione delle immagini e uno allo sviluppo.
Se per loro il 4K è fuori quota quando oramai si parla di 8K, possono continuare a vivere nel loro piccolo mondo antico. :mano:
Però ribadisco, da febbraio-aprile a settembre-ottobre, pur lontano dall'essere una scheggia, il sistema non era così dannatamente lento (adesso applicare uno "smacchiatore" è una cosa da equilibristi, e pure il ritaglio spesso mi porta ad avere un'azione inconsulta, tipo riquadro di 16x16 pixel perchè io ho applicato un movimento che è stato attuato in ritardo ...).

Insomma, una pena che mi induce a usare poco  o per nulla LR.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
55 minuti fa, Massimo Vignoli dice:

Piccolo sondaggio: non è che io, Leo e Mauro stiamo usando monitor ad alta risoluzione e Dario e Michele no?

No, non penso, perché io sto usando un semplice full HD, da 15 pollici però. Che sia il DPI?

Comunque adesso ho iniziato ad aumentare la cache di parecchio, vediamo come risponde. Faccio una modifica alla volta per "trovare quella buona"! :marameo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, Leo dice:

No, non penso, perché io sto usando un semplice full HD, da 15 pollici però. Che sia il DPI?

Comunque adesso ho iniziato ad aumentare la cache di parecchio, vediamo come risponde. Faccio una modifica alla volta per "trovare quella buona"! :marameo:

Io ho un 5k

 

1 ora fa, Massimo Vignoli dice:

Piccolo sondaggio: non è che io, Leo e Mauro stiamo usando monitor ad alta risoluzione e Dario e Michele no?

Scusate ho sbagliato a citare...

Io ho il 5k e la scheda video adeguata al sistema.. (sempre un iMac come te ma meno spinto) produce una accelerazione migliore di quella che ho su quello potenziato a monitor non retina.

 

Può capitare che una tantum il sistema impieghi qualche secondo a tirare su l'anteprima sono casi sporadici dovuti ad azioni simultanee di multitasking di tutto il sistema attivo, che potrebbe essere il time machine in funzione o semplicemente il wifi impegnato in uno scambio di dati, non è ben chiaro per quale motivo lo faccia, ma sinceramente succede talmente di rado che non ho indagato.

Modificato da Dario Fava

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto provando ON1 versione 2019, molto meno criptico di number 1, anzi direi intuitivo e con dettaglio delle foto molto, molto buono. Devo provare con carico di lavoro e verificare come va.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse ho capito qual è il problema di chi ha problemi per vedere le immagini al 100% !!! Lo davo per scontato, ma forse non lo è...

Ed è che per vedere in modo veloce l'immagine al 100% e cioè 1:1 (un pixel immagine su un pixel monitor) si deve usare la modalità "Develop". Un file della Sony A7RIII ci mette un po' meno di 1 secondo a caricarsi a 1:1 sul mio PC, per la precisione 0.8". Lo stesso file della stessa fantastica Sony A7RIII in modalità "Library" ci mette 4.2". Una differenza enorme.

D'altro canto se la preview al 100% è già in cache, la visualizzazione su "Library" sarà istantanea, mentre su "Develop" ci mette comunque 8/10 di secondo perchè ricalcola da zero giustamente visto che siamo su Develop. La sostanza è che se vogliamo vedere a 1:1 probabilmente siamo su Develop e quindi quella è la strada, se invece ci basta vedere l'immagine intera siamo probabilmente su Library e quindi la preview normale (non 1:1) è sufficiente a darci l'immagine istantanea.

Quanto alla difficoltà di Mauro con l'importazione in se stessa, forse non ha presente lo scopo di LR che è prima di tutto uno strumento di catalogazione e di lavorazione. Ovviamente senza l'importazione non ci può essere la catalogazione. Se non mi serve la catalogazione posso usare direttamente PS che aprirà il RAW in ACR che è esattamente identico in tutto e per tutto al modulo Develop di LR a parte la UI (User Interface) diversa. Capture One lavora in due modi diversi, una è la lavorazione diretta, l'altra (quella normale) prevede importazione e catalogazione. Per quanto ne sappia io, non ci sono sw alternativi che facciano catalogazione senza importazione.

LR e PS sono prodotti diversi con scopi diversi. Se devi portare la moglie a fare la spesa forse non ti serve una Mitsubishi EVO X MR SST, anche se in effetti la spesa poi ci sta nel bagagliaio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno, scrivo per la prima volta sul forum.

Uso DxO per una prima fase di regolazione della nitidezza/contrasto generica e per agire sulla riduzione del rumore degli scatti ad alti ISO. Da qui esporto un file DNG che completo con LR, dove mi trovo meglio nella gestione dei pennelli di regolazione locale. Poi archivio generalmente un JPG. A volte passo anche dai filtri di Nik Collection, ma raramente.

Quando la ricomposizione dell'immagine  (raddrizzamenti e ritagli vari) è "consistente", aumento le dimensioni finali salvando un TIFF e ricampiono con Photoshop (con l'opzione "mantieni dettagli 2.0).

Per quanto riguarda la ricampionatura delle immagini per aumentarne le dimensioni, sto provando il software "Topaz A.I. Gigapixel". Per il mio hardware è abbastanza impegnativo e impiega un po' a portare a temine l'operazione ma, per quanto ho potuto constatare, mi permette risultati sensibilmente migliori di Photoshop. Penso acquisterò la licenza.

La mia competenza in materia di post produzione è abbastanza "basica" e da autodidatta, quindi tenetene conto nel valutare ciò che ho scritto.

Claudio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, klaudiom dice:

Buongiorno, scrivo per la prima volta sul forum.

Uso DxO per una prima fase di regolazione della nitidezza/contrasto generica e per agire sulla riduzione del rumore degli scatti ad alti ISO. Da qui esporto un file DNG che completo con LR, dove mi trovo meglio nella gestione dei pennelli di regolazione locale. Poi archivio generalmente un JPG. A volte passo anche dai filtri di Nik Collection, ma raramente.

Quando la ricomposizione dell'immagine  (raddrizzamenti e ritagli vari) è "consistente", aumento le dimensioni finali salvando un TIFF e ricampiono con Photoshop (con l'opzione "mantieni dettagli 2.0).

Per quanto riguarda la ricampionatura delle immagini per aumentarne le dimensioni, sto provando il software "Topaz A.I. Gigapixel". Per il mio hardware è abbastanza impegnativo e impiega un po' a portare a temine l'operazione ma, per quanto ho potuto constatare, mi permette risultati sensibilmente migliori di Photoshop. Penso acquisterò la licenza.

La mia competenza in materia di post produzione è abbastanza "basica" e da autodidatta, quindi tenetene conto nel valutare ciò che ho scritto.

Claudio

Ciao Claudio, chi ti risponde ora è "molto più basico" di te, di conseguenza faccio molta fatica a seguire tutti i tuoi passaggi...se si trattasse di una foto solamente, forse potrei capire, ma quando devi sistemare un centinaio di foto, per curiosità, quanto tempo impiegheresti con tutti quei passaggi?

Tranquillo, vedrai che chi è molto più preparato di me, farà il suo giusto commento! Mi sono permesso di rispondere al tuo interrogativo, pur essendo consapevole di non averti aiutato!

Remigio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Remigio,

in effetti è probabile che nei miei passaggi ci sia una certa ridondanza nell'elaborazione. Probabilmente il motivo è dato dal fatto che non so' usare bene nessuno dei software che utilizzo, quindi faccio un po' con uno e un po' con un altro. Il passaggio su DxO per me è assolutamente fondamentale quando sono in presenza di immagini scattate ad alti ISO e già a 1000 applico la riduzione rumore "Prime". Non tanto perché la fotocamera vada in crisi a questa sensibilità (1000 iso non sono un problema per la D610 che ho usato fino a poche settimane fa e lo sono ancora meno per la Z6 che ho ritirato al "day one" ), ma perché la funzione "Prime" di DxO è per me molto efficace nella riduzione rumore senza intaccare in modo particolarmente percettibile la definizione dei dettagli dove presenti, quindi la utilizzo forse anche dove non servirebbe. La fase successiva su LR è invece la classica fase in cui cerco di "migliorare" i mei scatti correggendo gli errori commessi in fase di scatto o andando a regolare ombre e luci, dato che la fotocamera tendo a settarla molto neutra per saturazione, contrasto.

Per rispondere finalmente alla tua domanda, il tempo che impiego "in più" rispetto alle procedure classiche di post produzione (fare tutto con LR come la maggioranza dei fotoamatori come me), è quello dedicato a DxO, quindi non tantissimo visto che il programma riconosce l'attrezzatura usata e automaticamente alcune regolazioni pre definite da me tramite "Pre-Set". Richiede molto tempo invece l'eventuale utilizzo del software Topaz per aumentare la dimensione delle immagini in quanto richiede molte risorse e io sono dotato solo di un Mac Mini i5 a 2,6 GHz e  8GB di RAM,  ma il problema è relativo in quanto ci pensa da solo senza richiedere la mia presenza per alcune ore quando le immagini sono decine.

A mio favore anche il fatto che fare post produzione a me è sempre piaciuto. Sarà perché vedo i miglioramenti che riesco ad apportare agli scatti iniziali (orizzonti non proprio "orizzontali", soggetti collocati non sempre in modo corretto, ecc.), ma non mi è mai pesato tanto star lì taroccare un po'. Il problema è che a volte perdo il senso del tempo e vado molto "lungo".

Spero di esserti stato utile.

Ciao, sono delle tue parti (Correggio).

Claudio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, klaudiom dice:

Ciao Remigio,

in effetti è probabile che nei miei passaggi ci sia una certa ridondanza nell'elaborazione. Probabilmente il motivo è dato dal fatto che non so' usare bene nessuno dei software che utilizzo, quindi faccio un po' con uno e un po' con un altro. Il passaggio su DxO per me è assolutamente fondamentale quando sono in presenza di immagini scattate ad alti ISO e già a 1000 applico la riduzione rumore "Prime". Non tanto perché la fotocamera vada in crisi a questa sensibilità (1000 iso non sono un problema per la D610 che ho usato fino a poche settimane fa e lo sono ancora meno per la Z6 che ho ritirato al "day one" ), ma perché la funzione "Prime" di DxO è per me molto efficace nella riduzione rumore senza intaccare in modo particolarmente percettibile la definizione dei dettagli dove presenti, quindi la utilizzo forse anche dove non servirebbe. La fase successiva su LR è invece la classica fase in cui cerco di "migliorare" i mei scatti correggendo gli errori commessi in fase di scatto o andando a regolare ombre e luci, dato che la fotocamera tendo a settarla molto neutra per saturazione, contrasto.

Per rispondere finalmente alla tua domanda, il tempo che impiego "in più" rispetto alle procedure classiche di post produzione (fare tutto con LR come la maggioranza dei fotoamatori come me), è quello dedicato a DxO, quindi non tantissimo visto che il programma riconosce l'attrezzatura usata e automaticamente alcune regolazioni pre definite da me tramite "Pre-Set". Richiede molto tempo invece l'eventuale utilizzo del software Topaz per aumentare la dimensione delle immagini in quanto richiede molte risorse e io sono dotato solo di un Mac Mini i5 a 2,6 GHz e  8GB di RAM,  ma il problema è relativo in quanto ci pensa da solo senza richiedere la mia presenza per alcune ore quando le immagini sono decine.

A mio favore anche il fatto che fare post produzione a me è sempre piaciuto. Sarà perché vedo i miglioramenti che riesco ad apportare agli scatti iniziali (orizzonti non proprio "orizzontali", soggetti collocati non sempre in modo corretto, ecc.), ma non mi è mai pesato tanto star lì taroccare un po'. Il problema è che a volte perdo il senso del tempo e vado molto "lungo".

Spero di esserti stato utile.

Ciao, sono delle tue parti (Correggio).

Claudio.

Ciao Claudio, sinceramente, speravo che qualcuno ti desse una risposto molto più professionale della mia! ma evidentemente, visto il ponte sono tutti a spasso!...

Visto che siamo vicini, chissà che una volta non ci si possa trovare per scambiarci qualche impressione!

Ciao, Remigio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×