Jump to content

About This Club

E' il Club dei fotografi che frequentano questo sito. Qui si parla di fotografia, si condividono le proprie foto, si fotografa, insomma !

Location

Gorgonzola, Italy
  1. What's new in this club
  2. Bella Silvio e sta bene così in bianco e nero. Certo che hai avuto un bel tempismo
  3. Molto belli, avrei scelto un piano di appoggio più omogeneo... un classico cartoncino - cartoncione in questo caso - che passa sotto i soggetti e poi, senza angoli si appoggia al muro, come sfondo.
  4. A me, da amante dei gatti, fa pensare che penso: i gatti sono su un altro livello e lì, all'anticamera delle nostre sofferenze, si conferma essere un custode di levatura Zen. Un'immagine emblematica ricca di spunti e che può essere 'letta' a seconda della mente di chi l'osserva. Il gatto si fa un baffo dei nostri 'ragionandum'. Silvio è stato premiato dalla sua passione e costanza. Ciao, Adri.
  5. L'espressione e la posa a me avevano fatto pensare a qualcosa più sull'ironico, come se il gatto fosse tra il curioso ed il divertito. Può essere però che non sia riuscito a trasmettere appieno la sensazione che avevo in mente. O che come dici tu, manchi ancora qualcosa per renderla più coinvolgente.
  6. È una immagine particolare, ma c’è qualcosa che non mi convince in pieno. Credo sia l’atteggiamento del gatto. Che a me, mai vissuto con un gatto, non mi trasmette quella insofferente valutazione dell’inutile sforzo dell’umano. Che è un peccato, perché per il resto l’immagine c’è!
  7. Bel colpo d’occhio Silvio. Complice l’atteggiamento del felino più "superiore" che indifferente a quello che lo circonda. Avrei accentuato un po’ il contrasto. Il valore della foto, secondo me, c’è comunque!
  8. Immagine notevole. Si, anche io ho pensato alle vecchie illustrazioni in B/N con quell'alone bianco intorno. Incredibile lo stacco degli occhi del gatto, a me sembra stia pensando "ma chi te lo fa fare" rispetto alla figura umana.
  9. Il puntino bianco sul gatto, me ne sono accorto oggi! L'ho corretto anch'io Il filo bianco ... non ci avevo fatto caso, hai ragione, sta meglio senza. Correggo anche quello. Grazie.
  10. Immagine notevole Silvio complimenti. Peraltro centra in pieno il tema dell'assoluta indifferenza del gatto verso... Qualsiasi altro essere vivente. :-))) Ci sono un paio di cosine molto chiare che, secondo me, saltano immediatamente all'occhio in questa foto, e se non ci fossero ne uscirebbe una foto migliore. Provo a correggerle. Poi magari in molti non ci fanno neppure caso :-)))
  11. Ecco perchè il bianco nero! In effetti sono proprio belli. Ripresi così frontalmente sembra proprio l'avanzata dei dinosauri!
  12. Tanto per divertirsi un po'. Ho avuto modo di andare più volte al Natural History Museum, a Londra, per lavoro/congressi negli anni passati. Naturalmente non mi sono lasciato sfuggire la loro collezione storica di modellini di Dinosauri. Sono riproduzioni fedeli di come si pensava fossero i Dinosauri al momento in cui veniva creato il modellino. Alcuni sono stati creati oltre cinquant'anni fa. Non tutti sono quindi accurati secondo le conoscenze di oggi, ma questo loro essere "vintage" per me ne aumenta il fascino. Vi propongo una "Marcia dei Giganti", cioè ho selezionato solo i modelli
  13. L'intenzione era di richiamare le incisioni che illustravano i racconti gotico-romantici, come quelli di Hoffmann Un po' più vivace "croccante" il nero? ci posso provare. Per il titolo.. era scherzoso, penso che qui non sia necessario. Grazie a entrambi dei commenti.
  14. A me. piace molto ed anche l'idea di sfumare i bordi mi sembra Azzeccatissima....Forse mi sarebbero piaciute le parti scure appena appena più brillanti non so come dire. Complimenti Per un titolo non saprei
  15. Non saprei proprio dargli un titolo, ma per me il senso è chiarissimo. C'era la statua ed il gatto,così ho fatto diversi scatti. Sulle prime pensavo fossero meglio le foto in cui il gatto guardava me, ma quando si è girato verso la statua sono stato colpito dalla relazione che si è creata, la statua ed il gatto non erano più un semplice accostamento più o meno suggestivo, era presente un contrasto tra la sofferenza espressa dalla statua e lo sguardo, indifferente se non un po' malevolo, del gatto nero, quasi fosse un familiare (spirito maligno compare di streghe). Ho cercato di a
  16. Grazie a tutti del passaggio. Per chi come Umberto volesse farvi un giro e desiderasse qualche dritta per itinerari o altro, non ha che da scrivermi in MP.
  17. Anche io non ci sono mai stato...purtroppo. Serie uniforme, immagini simili ma non troppo ripetitive ; mancando i colori ( e la scelta del BN la trovo coraggiosa ma ben riuscita ) io preferisco il "minimal", per cui 4 e 5, anche se le "forme" della 1 sono quelle riconoscibili di quelle zone. Appena riusciro' a passarci ti avviso per tempo pòer le dritte del caso.
  18. peccato davvero, che amarezza. Bello il dittico, la prima foto un tripudio di colore e la seconda giustamente "gelida"
  19. Grazie della spiegazione. Confermo, titolo riuscito e racconto fotografico efficace.
  20. Grazie a tutti del passaggio. Per chi lo chiede, rispondo che lo spunto che mi ha ispirato questo post è stata l'amarezza per aver visto abbattuti degli alberi che avevo fotografato neanche quattro mesi prima lungo una strada che di tanto in tanto mi trovo a percorrere nella campagna senese, e che avevano attirato la mia attenzione per i loro colori e il particolare posizionamento all'interno di quel tornante, tanto che mi avevano indotto a fermarmi per riprenderli dalla piccola piazzola antistante. Non si tratta - credo - di piante particolarmente pregiate, anzi immagino che fossero
  21. Appunto, mi piacerebbe conoscere il come mai sono stati abbattuti. Sono stati aggrediti da qualche malattia e sono stati in seguito abbattuti? Trovo il titolo dato alle immagini azzeccato per quello che esprimono, titolo poi che ci starebbe pure in altre occasioni.
  22. Beh... Se ti.piace il titolo perché poi chiedi il retroscena? Un titolo ha un senso se sia incontrovertibile. E qui, a parte la diversa stagione, il senso è che prima c'erano gli alberi e poi li vediamo abbattuti: Per cui non si tratta solo della stessa scena ritratta in due momenti diversi dell'anno. Il motto latino parla con triste ironia dell'ineluttabilita' del Fato. Come nel caso di specie, dove dal trionfo della vegetazione si passa non al suo declino, ma addirittura al suo annullamento. Io continuo a pensare male dei titoli dati alle immagini: spesso
  23. Due immagini che devono raccontare due stagioni diverse ok ma che storia c'è dietro ? Titolo azzeccato.
  24. Concordo con i commenti precedenti, magari una spiegazione ( che penso terrai da parte da proporre al momento giusto ) per i due momenti e i due "mood" proposti, in cui la costante e' solo l'inquadratura, potrebbe spiegarci se tu stia studiando una storia, ti sia imbattuto per caso nel secondo panorama o...fai scervellare noi !
  25.  
×
×
  • Create New...