Jump to content

[Ambiente] Ma dai ? L'ibrido plugin adesso si è scoperto che non è affatto "ecologico" ?


M&M

2,455 views

Per anni ci hanno scassato la m...a con l'ibrido a benzina (e in alcuni casi a gasolio) come l'arma finale per la mobilità di ieri, oggi e domani.
L'uovo di colombo (o di tortora) in grado di permettere di andare in elettrico in città per fottere il parcheggio agli altri o non pagare il pedaggio in ZTL (o attraversare la ZTL nelle città che ne vietano la circolazione alle auto a motore a combustibile fossile).

https://www.formulapassion.it/automoto/mondoauto/plug-in-hybrid-non-e-piu-green-il-phev-inquina-troppo-559747.html


Hanno profuso incentivi "ecologici" per spingerne la vendita, visto il divario di costo elevato rispetto ad un'auto tradizionale.
Ci hanno riempito gli occhi di pubblicità con ragazze vestite di tinte color cielo che - senza averne probabilmente il budget - scelgono l'ibrido plugin per andare a divertirsi con le amiche in improbabili centri cittadini iperavveniristici irti di grattacieli e pieni di strade del tutto deserte.

copertine_adv_780x539.jpg.f1df33620b1fafd7b495f00c4c203393.jpg
Ma specialmente con grafici di consumi impossibili da realizzare "a benzina", tipo 50 grammi di CO2 per km, su cui sono stati calcolati gli incentivi statali da 3-4000 euro.

E adesso invece dietrofront.

L'Europa si avvia a togliere gli incentivi "ecologici" alle ibride plugin perchè si è scoperto che quella spina ... è una spina nel fianco degli automobilistici. Che di fatto comprano queste auto per aggirare i divieti ma poi nemmeno le attaccano alla presa.

Ritrovandosi così con automobili a benzina,  con 400 chilogrammi di inutile zavorra sul groppone da scarrozzarsi per strada al posto del pieno carico di passeggeri e bagagliaio.

Così i listini si sono riempiti di veicoli con potenze apparentemente esagerate che poi non hanno la ripresa di una 500 1.2 da 60 CV. E che costano 50-60.000 euro ma consumano ed inquinano come auto sportive (che intanto stanno invece sparendo dal listino perchè la gente le associa a sporco ed inquinante).
Per tacere del semplice ciclo produttivo e di smaltimento, molto più oneroso in termini "ecologici" della produzione di auto a benzina.

Adesso si vaticina dell'elettrico puro, per cui non esistono né abbastanza colonnine di ricarica né impianti di produzione di batterie realmente "ecologiche" nel nostro continente (come del resto anche di vaccini, di semiconduttori e di qualsiasi altro materiale strategico attuale, trasferito fabbriche e tecnologia off-shore per convenienza di produzione), né la capacità di erogazione di picco che richiederebbe una flotta di un centinaio di milioni di auto a batteria (anche esse pesanti 3 o 4 quintali più di un'auto a benzina).
Ah, poi c'è l'idrogeno che sul piano pratico va bene per autobus e camion, perchè un 'auto ad idrogeno con caratteristiche base per ora costerebbe tipo 80.000 euro e ti costringerebbe a fare una corsetta fino a Bolzano per fare il pieno.

W l'ecologia e l'ibrido fiscale.

  • Thanks 3
  • Haha 4

86 Comments


Recommended Comments



  • Nikonlander Veterano

C'è uno che in piena zona rossa è partito con la Tesla ed è arrivato fino a metà Svezia.
Lui scrive di "tenacia" necessaria a superare i problemi di autonomia della vettura una volta esposta ai -20 di marzo ( da 400 a 180/200 km ), io ho letto l'inadeguatezza di quel tipo di veicolo per usi meno che elementari in ambienti non iper tecnologici.
Purtroppo la siamo sempre più vincolati a scelte fatte da incompetenti o  gente in piena mala fede piazzati sul ponte di comando.

Link to comment
  • Administrator

Io sono andato alla presentazione della nuova 500 Elettrica - auto fantastica ! - ed ho parlato con uno degli ingegneri che ci ha lavorato su.

Molto competente ma alla domanda "in inverno con il riscaldamento attivato e in estate con il condizionatore, per me che sto in campagna, ci arrivo fino a Milano andata e ritorno ?", la risposta è stata, "dobbiamo ancora registrare questo tipo di esperienze anche se l'auto ha funzionato bene nel nostro proving ground in Lapponia".

  • Like 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Le batterie delle auto hanno un sistema termoregolatore, che serve per il corretto funzionamento sia in ricarica che in funzione (evitare surriscaldamenti o congelamenti).

Chi utilizza un'auto elettrica, e vuole andare lontano senza doversi fermare delle ore ai super charger (corrente continua 120kwh che ti sfonda la batteria) deve mettersi in testa che il piede deve essere di piuma, e in autostrada i 130 sono troppi per mantenere il giusto rapporto di efficienza, anche se ha una tesla con una batteria da 100kwh e 1020cv di spunto.

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Non discuto la tecnologia o il lavoro degli ingeneri.
Ma se una macchina da 40/50 mila euro mi costringe a spegnere il riscaldamento in pieno inverno per non restare a piedi non è ancor all'altezza delle mie esigenze.
Esattamente come non lo era la vecchia Panda elettrica di 25 e passa anni fa.

Però, tornando al discorso inziale, se domani mattina fanno una legge che impone la rottamazione dei diesel a me chi mi paga l'extra costo e tutti i disagi che oggi soffrirei?

Link to comment
  • Administrator
2 minuti fa, Sakurambo ha scritto:

Però, tornando al discorso inziale, se domani mattina fanno una legge che impone la rottamazione dei diesel a me chi mi paga l'extra costo e tutti i disagi che oggi soffrirei?

Un nuovo decreto ristori ad hoc, cosa se no ? :xxx:
Col cavolo : ti attacchi e stop.

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Mi sorprende un po' che chi ha un'auto ibrida plugin non sfrutti appieno la possibilità di andare in elettrico, soprattutto se si muove in città dove le restrizioni anti inquinamento obblighino ad utilizzare questa modalità, così come anche per la possibilità di risparmiare (un po') sul carburante. Non mi sorprende invece che non sia effettivamente così ecologica come pubblicizzato dalle Case automobilistiche.

In ogni caso a me non convincono questi tipi di auto: se dovessi (per forza) scegliere opterei per una full electric, la quale sarebbe effettivamente un'auto ecologica (riguardo le emissioni zero) e consentirebbe per il suo piccolo di abbattere le polveri sottili. Inoltre leggo che sia anche divertente da guidare per lo spunto che consente il motore in accelerazione e ripresa e confort di marcia.

Tuttavia per chi fa (in questo periodo pandemico, farebbe) tanti chilometri come me, la mancanza di colonnine di ricarica lungo i percorsi e la durata dei rifornimenti, la tecnologia ancora acerba, gli alti costi di acquisto/noleggio e, non ultima, l'incertezza sugli effettivi benefici ecologici che consentirebbe (per i materiali delle batterie, le modalità di smaltimento, ecc.), mi farebbe propendere per attendere gli sviluppi di simili auto ancora poco efficienti per un uso "normale".

Per cui mi tengo la mia diesel che, per i percorsi che faccio essenzialmente su superstrade e strade extraurbane, è ancora la migliore soluzione per costo di acquisto, consumo (facilmente riesco a percorrere 18/19 chilometri/litro), facilità di gestione e valore dell'usato alla rivendita. Almeno per me che non vivo e lavoro in città dove le diesel sono ghettizzate.

Link to comment
  • Nikonlander

Beh per quanto riguarda i consumi con la full Hybrid posso dire che da 650-700km di autonomia in inverno si passa a 450-500km, senza condizionatore acceso ma il riscaldamento si, e tutto sommato non è stato neanche un inverno particolarmente rigido...

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
11 ore fa, Leo ha scritto:

Beh per quanto riguarda i consumi con la full Hybrid posso dire che da 650-700km di autonomia in inverno si passa a 450-500km, senza condizionatore acceso ma il riscaldamento si, e tutto sommato non è stato neanche un inverno particolarmente rigido...

Infatti  parlando col venditore, considerato che la mia macchina esiste in tre versioni Elettrica Benzina e Diesel, mi ha detto che con un pieno, quella diesel fa 200km in più ed è stato quello a fari propendere ancora per il diesel, indipendentemente dai 4000€ di incentivo che sul benzina non c'era.

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Già già un bel casotto... chissà cosa ci riserverà il futuro.

La Toyota intanto ha già apertamente dichiarato che non crede nel full elettric, non è sostenibile, nè praticabile.
Loro puntano all'idrogeno per tutti nel 2035

Link to comment
  • Administrator
2 minuti fa, cris7 ha scritto:

La Toyota intanto ha già apertamente dichiarato che non crede nel full elettric, non è sostenibile, nè praticabile.
Loro puntano all'idrogeno per tutti nel 2035

Hanno perfettamente ragione. Ma hanno anche il vantaggio di non avere l'Europa addosso con le sue normative schizoidi.

  • Like 1
Link to comment
  • Administrator

Confermato anche dal CEO di AUDI che :

  • l'ibrido plugin è un prodotto tampone destinato a scomparire dal 2025
  • che loro puntano al tutto elettrico
  • ma che comunque non smetteranno di fare motori a benzina anche quando sarà attivo il protocollo Euro 7 (molto più stringente delle emissioni dell'elettrico nella sua catena complessiva)
Link to comment
  • Administrator

E' stato valutato da un quotidiano notoriamente di sinistra in edicola oggi che lo smart-working di metà della popolazione attiva impiegata presso la PP.AA. e le aziende private comporta un risparmio di circa 2,4 miliardi di chilometri annui, corrispondenti a circa 330.000 tonnellate di COemesse e una mancata spesa di circa 1 mld di euro nella sola Italia (moltiplicare per tutte le nazioni avanzate del mondo e fare una sommatoria complessiva).

A conferma che è molto meglio evitare di fare chilometri inutili che mettere in circolazione cassoni da 2 tonnellate con una carica elettrica giusta per 40-50 km.

La nuova ibrida plugin Peugeot 508 PSE per avere una accelerazione da 0 a 100 Km/h di circa di 5,2 secondi (che non è un valore assoluto da sportiva nemmeno di fascia "media") deve avere installata una potenza totale di 200 CV a benzina + 2xmotori elettrici per altri 220 CV, con la trasmissione che ne "spreca" 60, per complessivi 360 CV disponibili per muovere l'inerzia di una piattaforma di 1950 chilogrammi per circa 70.000 euro salvo sconti e Km ZERO.
Prestazioni che la precedente Peugeot 308 GTI poteva "quasi" raggiungere con il solo motore a benzina, 600 chilogrammi meno, meno di 35.000 euro di prezzo.

La 508 PSE finita la carica elettrica delle sue batterie (più o meno 40-50 km andando con "l'uovo sotto al piede") diventa un cassettone solo a benzina ampiamente sottopotenziato che ad ogni accelerazione consuma ed emette più di un sei cilindri moderno.

Link to comment
  • Nikonlander Veterano


Scusate se metto un link esterno, ma è una notizia di qualche settimana fa che mi ha dato da pensare, al di là dell’uso improprio del veicolo, anche il mio sterza ma non è infallibile, gli adas sono utili per una guida meno stressante ma non per sostituire il guidatore.

Mi ha colpito la quantità di acqua necessaria per spegnere la batteria, scoprendo poi che le batterie al litio ad alto voltaggio se surriscaldate, non si spengono se non riportandole alla temperatura normale.

Ora, capisco le mode, bello che i motori elettrici abbiano così tanta coppia, ma se escludiamo le city car per le quali ha senso (forse) il veicolo ad emissione zero, queste super potenziate (ed Audi segue a ruota Tesla) con batterie esagerate e complicati sistemi di carica rapida e raffreddamento delle celle, che senso hanno?

Per il pianeta intendo.

 

 

https://www.hdmotori.it/tesla/articoli/n536883/tesla-model-s-incidente-texas-autopilot/

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Questo è il momento per non cambiare automobile. Teniamoci quello che abbiamo a meno che non ci piaccia prendere fregature stellari.
Le auto ibride sono nate morte e l'elettrico a ricarica anche. Invece la tanto agognata auto elettrica a celle di carburante (cosa logica e assolutamente sicura che renderebbe ogni nazione autonoma sul piano energetico essendo l'idrogeno l'elemento più diffuso in natura, estraibile anche dalle pietre) la vedremo solo nel 2035 perchè ancora sulle quattro ruote ci si deve arricchire un bel po' di gente.

Link to comment
  • Administrator
Cita

queste super potenziate (ed Audi segue a ruota Tesla) con batterie esagerate e complicati sistemi di carica rapida e raffreddamento delle celle, che senso hanno?

Hanno senso solo in gara, se si sopporta quel rumore da calabroni.
Potenzialmente un motore tutto elettrico da 500-600 Kw ha una coppia impossibile da raggiungere per qualsiasi turbo di cilindrata umana.

:)

Elon Musk andrebbe messo sotto tutela.

;)

Link to comment
  • Nikonlander

Mah non sono così sicuro che le ibride spariranno tanto presto, ormai tutti i produttori hanno dovuto spendere in ricerca e sviluppo e sarà di serie per tutte le macchine proprio per rispettare le nuove normative, altrimenti impossibili da rispettare... I motori a benzina hanno raggiunto il picco di sviluppo, guadagnare ancora è difficile e costoso, si è visto con il casino che hanno combinato con l'euro 6. Probabilmente arriveranno benzine sintetiche e poco inquinanti, ma sono ancora più lontane delle elettriche, quindi per un po' ci sarà da rassegnarsi! 😜 E poi c'è ibrido e ibrido, non si può metterli tutti sullo stesso piano...

Link to comment
  • Administrator
11 minuti fa, Leo ha scritto:

Mah non sono così sicuro che le ibride spariranno tanto presto, ormai tutti i produttori hanno dovuto spendere in ricerca e sviluppo e sarà di serie per tutte le macchine proprio per rispettare le nuove normative, altrimenti impossibili da rispettare... I motori a benzina hanno raggiunto il picco di sviluppo, guadagnare ancora è difficile e costoso, si è visto con il casino che hanno combinato con l'euro 6. Probabilmente arriveranno benzine sintetiche e poco inquinanti, ma sono ancora più lontane delle elettriche, quindi per un po' ci sarà da rassegnarsi! 😜 E poi c'è ibrido e ibrido, non si può metterli tutti sullo stesso piano...

Qui si parla di plug-in.

Basta  che a livello europeo decretino che non sono green e non meritano incentivi fiscali e non le comprerà più nessuno. Per me faranno la fine dei televisori 3D.

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
1 ora fa, M&M ha scritto:

Per me faranno la fine dei televisori 3D.

Che quando hanno detto che nuocevano alla salute, li hanno fatti sparire.

2 ore fa, M&M ha scritto:

La nuova ibrida plugin Peugeot 508 PSE per avere una accelerazione da 0 a 100 Km/h di circa di 5,2 secondi (che non è un valore assoluto da sportiva nemmeno di fascia "media") deve avere installata una potenza totale di 200 CV a benzina + 2xmotori elettrici per altri 220 CV, con la trasmissione che ne "spreca" 60, per complessivi 360 CV disponibili per muovere l'inerzia di una piattaforma di 1950 chilogrammi per circa 70.000 euro salvo sconti e Km ZERO.
Prestazioni che la precedente Peugeot 308 GTI poteva "quasi" raggiungere con il solo motore a benzina, 600 chilogrammi meno, meno di 35.000 euro di prezzo.

La 508 PSE finita la carica elettrica delle sue batterie (più o meno 40-50 km andando con "l'uovo sotto al piede") diventa un cassettone solo a benzina ampiamente sottopotenziato che ad ogni accelerazione consuma ed emette più di un sei cilindri moderno.

Infatti secondo me l'ibrido oggi ha lo stesso scopo delle formula 1, ovvero migliorare le prestazioni laddove serve, riducendo la cilindrata del motore.

La vecchia passat di mio padre pesava 2 tonnellate con un iniettore pompa da 140Cv, tralasciando le volte che è rimasto a piedi, aveva prestazioni inferiori alla mia 208, che è una utilitaria. 

Le auto potenti di adesso con motore endotermico hanno la tecnologia per poter consumare meno quando i cavalli non servono, disattivano 2 o 3 cilindri, chiudono un terminale di scarico ecc. pesano circa 1/3 in meno ed hanno un rendimento sempre più efficiente.

Sono più di 10 anni che sento gente lamentarsi in Toyota perché i consumi delle ibride in città sono ben lontani da quelli dichiarati.

Io credo che a conti fatti, l'unica soluzione green migliore dei nuovi motori a combustione, sia l'idrogeno.

Il resto è moda.

Link to comment
  • Administrator
19 minuti fa, Dario Fava ha scritto:

Io credo che a conti fatti, l'unica soluzione green migliore dei nuovi motori a combustione, sia l'idrogeno.

Ma solo SE l'idrogeno non lo produci dal cracking di metano o petrolio ;)

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
3 minuti fa, M&M ha scritto:

Ma solo SE l'idrogeno non lo produci dal cracking di metano o petrolio ;)

Sì e tra l'altro è ancora una tecnologia, per quanto ne sappiamo, ancora immatura. Mentre l'endotermico ha 150 anni di evoluzione.

Link to comment
  • Nikonlander
4 ore fa, M&M ha scritto:

Confermato anche dal CEO di AUDI che :

  • ma che comunque non smetteranno di fare motori a benzina anche quando sarà attivo il protocollo Euro 7 (molto più stringente delle emissioni dell'elettrico nella sua catena complessiva)

Leggendo cio sono sempre più motivato a cambiare il mio modello diesel con uno a benzina, tenendo conto  anche del chilometraggio limitato che fo

Link to comment
  • Administrator
10 ore fa, M&M ha scritto:

... :)

Elon Musk andrebbe messo sotto tutela.

;)

 

10 ore fa, Max Aquila ha scritto:

Elon Musk e la rivelazione choc:

 

Elon Musk ha fatto una rivelazione durante il monologo di apertura alla conduzione del Saturday Night Live. Il co-fondatore di Tesla e SpaceX ha spiegato di avere la sindrome di Asperger, offrendo al pubblico un chiarimento riguardo ad alcuni comportamenti del passato che hanno spiazzato l’opinione pubblica. “So che dico o posto cose strane, ma è così che funziona il mio cervello. A chiunque abbia offeso voglio solo dire che porto le persone su Marte. Pensavate veramente che fossi un tipo rilassato e normale?”, ha detto aggiungendo di avere il disturbo dello spettro autistico.

 

E due... dopo Greta...

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Non nascondiamoci dietro a malattie che la gente non conosce.

Quella sindrome è una forma di autismo che non ti fa dire cose sconvenienti (quella si chiama tourette), senza entrare nel dettaglio, molta gente che ha quella sindrome ci vive tutta la vita senza neanche saperlo.

Allo stesso modo ci sono migliaia di persone che non sanno di avere una fobia medio-seria come agorafobia od altre meno note ma molto diffuse.

Asserire di avere una malattia come scusante per i propri comportamenti sconvenienti è un gesto infimo.

Spesso gli Asperger sono dei geni, sentono cose che gli altri ignorano, tra le forme di autismo, più che un handicap invalidante è un potere, una volta acquisita la consapevolezza del proprio stato.

  • Like 1
  • Haha 1
Link to comment

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...