Jump to content

La Capostipite


Avevo quasi un anno e cinque mesi, agosto 1965, 
quando Vicio, mio padre, decise di smettere di chiedere in prestito a suo fratello Nino, mio zio, la sua Rolleicord e di fare il passo che non ti aspetti: 

entra nel miglior negozio di fotografia della città, 2042589684_00506012021-s-l1600MaxAquilaphoto(C).JPG.bdd57c7c817c77cafce34cacdaed752f.JPG  2141204104_11107012021-randazzoMaxAquilaphoto(C).JPG.bece2a91c400c419a4529b4ed01d66d5.JPG
all'interno dei portici di via Ruggero Settimo, di fronte alla sede storica del Banco di Sicilia

va a parlare al banco con il Caporeparto della Fotografia, il quale vincendo le sue resistenze, lo convince a comprare una macchina in quel momento in offerta speciale, una bellissima Rolleiflex Tessar 75mm f/3,5 grigia, in offerta perchè da qualche tempo il trend è per la più luminosa (e costosa) Planar f/2,8 e di un elegantissimo, quanto poco comune, colore grigio chiaro... insieme a esposimetro incorporato (con apposito galvanometro concentrico alla ghiera di maf) borsa pronto in cuoio e tracolla con spallaccio: tutti pezzi originali Rollei, come si evince dall'ultima pagina del libretto di istruzioni (su cui mio papà indicò a penna gli accessori acquistati)

127380741_00331122013-EPSON004MaxAquilaphoto(C).JPG.4776cfdb6b540c7b9e77c9d7fa0e152e.JPG  410679200_00431122013-EPSON005MaxAquilaphoto(C).JPG.0b04cc24e02240bf0b6a73589b86a882.JPG

il Certificato di Garanzia dell'importatore e distributore italiano, gelosamente conservato nella sua originaria busta
1989827815_00231122013-EPSON003MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.b4eeb372a9e529d0829d8d3561460cd9.JPG

285938599_00131122013-EPSON001MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.2ae352a696551f80b4c055723a274d8b.JPG insieme ad un simpatico e cortese messaggio augurale,
autografato a penna da Franke ed Heidecke in persona.... :mano:

eccola... 1223634161_01407012021-2021-01-0700-56-13(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.df37fd1ac040840da3db4063a9ccb7c5.JPG

Tessar.png.6ccd509249c51adaa5e63a4a73497e3e.png

Con questa Rolleiflex mio padre fotografò i miei primi anni di vita 1954035945_mamomami.jpg.69bea03ffe999c2405982d45d3fe290f.jpg

ed è sempre rimasta perfettamente in uso fino a quando me ne sono impadronito, dopo la gavetta fatta con la Kodak instamatic avuta a 10 anni per la Prima Comunione.  Ma già da prima della Kodak, mio padre mi aveva insegnato ad usare la sua Rollei, che già dai 16 anni avevo ulteriormente imparato a padroneggiare 915668274_ResizeofIMG_2765.thumb.JPG.ffd2d68e058b781a1fbb4a498dcfeb6c.JPG

1431430800_01507012021-2021-01-0700-59-56(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.81a0ff89861ff68143f48a1480cd60dc.JPG Solamente l'arrivo nelle mie mani, molti anni dopo, della mia prima Nikon, mi fece posare temporaneamente la Rolleiflex nata per fotografarmi da piccolo, per poi riprendere ad utilizzarla nelle prime occasioni in cui iniziai la mia attività di fotografo ai matrimoni ! 
Senza colpo ferire, a 56 anni di età, questa Rolleiflex sarebbe pronta ad assolvere al suo compito ancora oggi.:pirata:

1174157280_00606012021-2021-01-0623-16-57(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.0bb478cd2a1a764dfde45f08bd7d206d.JPG

Il grande flash Heiland a lampade con cui l'ho ritratta qui, è uno degli accessori con i quali,  grazie ad ebay, negli anni l'ho completata di tante di quelle cose che papà avrebbe desiderato comprare, ma che per motivi di  forza maggiore e di un interesse a fotografare che in lui diminuì progressivamente rispetto a quanto aumentava in me, non aveva più coltivato.

Paraluce, pentaprisma (al posto del mirino a pozzetto), filtri, riduttori di formato, dorsi pellicola anche 135, il sistema Rollei era di una completezza sconcertante. Quanto limitata dalla struttura biottica, che comportò costi esorbitanti per le versioni wide e tele che pure furono commercializzate e vendute a professionisti di tutto il mondo.

Io mi accontentai di acquistare lenti addizionali per accorciare la distanza minima di maf, effettivamente elevata data la struttura ottica che fomentava errore di parallasse in inquadratura, correggibile ma non sempre eliminabile, alle corte distanze di focheggiatura.

224561552_00706012021-2021-01-0700-23-20(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.02b2e87291375222bca643920505abff.JPG Il cappuccio che si alzava per consentire la classica messa a fuoco a pozzetto, con i soggetti che sul vetro smerigliato si muovevano in senso opposto a quello reale, giusta l'assenza di nun prisma raddrizzatore dell'immagine riflessa dallo specchio posto dietro l'obiettivo di mira... difficile sulle prime abituarsi a questo aspetto...:x5x:

1430713341_00906012021-2021-01-0700-27-44(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.b09669f447d31408cc976fc7c40e8902.JPG la piastra frontale del cappuccio che si poteva abbattere di 45°, per consentire la mira sportiva dall'apposito quadrato appositamente dimensionato sul lato posteriore del cappuccio stesso: era il modo preferito dai paparazzi e dai fotografi di cronaca: t/125 f/8 ed iperfocale in funzione della sensibilità del film... :pugni:

450707575_00806012021-2021-01-0700-26-02(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.e2124d84b093485eaa0b8436c18abf2a.JPG la tabella delle esposizioni sul dorso, basata sulla classica regola del 16: pellicola da 100 ASA? allora f/16 t/100 con cielo chiaro, f/11 t/100 con cielo velato, f/8 t/100 con cielo nuvoloso... e così via: i pittogrammi sul dorso della Rollei, serigrafati, sono una piccola opera d'arte moderna dellla metà del 900 !!! :emoji_love:

2019756764_01006012021-2021-01-0700-29-22(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.c08ee6130b769198ff91226941842407.JPG come detto, esposimetro a galvanometro sulla ghiera della messa a fuoco (con i riferimenti della pdc dell'obiettivo sul fianco sx): si imposta la sensibilità film sulle due scale ASA o DIN (USA vs Deutschland) e sulla finestrella superiore dell'esposimetro compare un indice sulla scala EV. Si imposta il valore indicato con l'accoppiatore tempo/diaframma, di fianco all'obiettivo Tessar e si ottengono in tempo reale tutte le possibili accoppiate in funzione della misurazione effettuata. Come in un moderno FlexiProgram...:strip:

258265816_01106012021-2021-01-0700-31-09(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.8b08597ddcc91f876a1a0bd5a6fb0ae6.JPG leva di avvolgimento forgiata in alluminio da pezzo unico, pulsanti a molla, contafotogrammi, sinchro flash coi diversi tipi di flash allora disponibili...compresi quelli elettronici !  La mia Rolleiflax Tessar era una macchina completa fin da subito, per chi volesse imparare a capire l'essenza della fotografia. :leo:

922176229_01307012021-2021-01-0700-46-34(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.eab5745f35755e034ca73a6ad9a27319.JPG pressapellicola molto leggero (ma indeformato dopo tutto questo tempo) la Rolleiflex obbligava come tutte le medioformato a gestire il rullo di pellicola 120 di formato 6x6 (ma come detto esiste il riduttore di formato a 6x4,5 ed anche quello per 4x4 e per 24x36) spostando il rocchetto della pellicola, una volta esposta, al posto di ricevitore per la successiva pellicola. Una palestra che faceva imparare a operare in luce attenuata, per scongiurare il pericolo di far prender luce al rullo appena esposto: l'ultimo atto del fotografare era il sapore amaro sulla punta della lingua, della striscetta di carta gommata, che serviva a serrare la carta protettiva della pellicola esposta... Me lo ricordo bene ! 

 

Questa macchina mi accompagnerà fino all'ultimo dei miei giorni: essa è la Capostipite non solo della mia passione per le attrezzature fotografiche, ma sopratutto della mia voglia di fotografare...

1866502303_01207012021-2021-01-0700-44-20(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.d257da74cd0a765e96cdd4a27b758260.JPG

 

Max Aquila photo (C) per Nikonland on my Club

  • Like 3
  • Thanks 2
  • Haha 1

8 Comments


Recommended Comments

  • Administrator

2135748134_00107012021-2021-01-0723-23-32(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.a78258fb7945c40681787d86fad3e34e.JPG

colorati come le caramelle alla frutta della nonna, sciorinati con le custodie di cuoio marchiate con lo scudetto traiangolare dai bordi smussati,
contenuti nelle scatole in bachelite anti elettrostatica, nera, con l'elicoide piacevolmente largo, che gracchia all'apertura e alla loro chiusura:

Dentro i filtri correttori per il bianco e nero, con i nomi in tedesco dei colori, grunn, blau, orange, gelb, medio, leggero, serie I e serie II a seconda della luminosità dell'obiettivo sul quale andavano montati, e con il fattore di correzione da apportare all'esposizione rollei4.gif.c214beb7abbd464999b9daed790ea80c.gif(nelle biottica si guarda attraverso l'obiettivo di mira)

filtri protettori, filtro ND4, lenti addizionali (a coppie, una anche per l'obiettivo di mira), filtro soft per ritratto, paraluce: tutto nel corredo Rollei è pensato per la modulazione del risultato dello scatto. Nulla è trascurato...

2145220910_00207012021-2021-01-0723-18-27(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.a0dc763a79593e23c97fe25db004b0ce.JPG

Link to comment
  • Administrator

rolleikin.PNG.c8741862b7d838ead3a8aef1a0dce4f8.PNG

il piccolo formato su una medio formato: Rolleikin = kit di adattatore per pellicola 135

20354668_00108012021-2021-01-0803-20-00(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.183522c36680fc7e57d5c004747a3314.JPG

Custodia in cuoio marchiata e istruzioni di montaggio, davvero macchinoso (si tratta disostituire buona parte dei nottolini di scorrimento)

204234478_00208012021-2021-01-0803-35-40(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.29a8349821c180491bdd936d5e175238.JPG

alluminio a profusione ed un'estetica al di sopra del concetto in sè di utilità... Bellezza allo stato solido !

1197186214_00308012021-2021-01-0803-41-11(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.717a6200e49460c40e5f07365c6d0e37.JPG

e se poi parlassimo dell'adattatore per lastre e pellicole piane, ivi compreso la lastra di vetro smerigliato per la messa a fuoco sul piano pellicola?

plate1.thumb.PNG.815320db1adefc951a6ebce0c89906aa.PNGplate2.thumb.PNG.1203e0d1421688315703440a504d3204.PNG

Scatola originale con due serie di magazzini numerati da 1 a 3, dotati di pressapellicola e chiavistello per bloccare il volet di protezione, da estrarre al momento dell'esposizione...

Roba dell'altro secolo... no, non del '900...quello prima ! :8TEoXxyzc:

1296634715_00408012021-2021-01-0803-41-11(BRadius14Smoothing8)MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.e40e80fda0ffc114090a5486c9a47d27.JPG

  • Like 1
Link to comment
  • Administrator

a proposito... avrete notato che per le dimostrazioni di montaggio e smontaggio dorsi, utilizzo una Rolleicord invece della mia Rolleiflex...

 :x1x:

Link to comment
  • Nikonlander

Ma il dorso per pellicola piana che formato di pellicola usa ? 6x9 ? e l'obiettivo copre tutto il formato o solo una parte ?

... dovresti provare con della carta fotografica, la carichi in camere oscura con luce rossa e poi fai una copia a contatto positiva

 

Edited by photoni
Link to comment
  • Nikonlander

Anche nella mia famiglia le origini fotografiche affondano le radici in casa Rollei. Mio nonno materno (morto quando io avevo solo 5 anni) aveva una Rolleiflex 3.5f (che ora è qui con me) e che aveva acquistato immagino con sacrifici sostituendo una rolleicord.

IMG_20140915_224600.thumb.jpg.0ec24a81960ff0bbe44f43765814a6dd.jpg.d21f497fb1401c6bc654c8f799b2e2a2.jpg

Da quando è passata nelle mie mani dopo la morte di mio zio alcuni anni fa ho scattato qualche rullo (per lo più HP5+), giusto per provare e mi sono anche divertito a sviluppare i negativi in casa con tank e rodinal.

Devo dire che non è molto comodo inquadrare con destra e sinistra invertite; si presta a fotografia un po' più meditata a meno di usare la mira sportiva.

Comunque si tratta di oggetti davvero ben costruiti e che hanno sempre un certo fascino

Link to comment
  • Administrator
11 minuti fa, RikyM ha scritto:

Anche nella mia famiglia le origini fotografiche affondano le radici in casa Rollei. Mio nonno materno (morto quando io avevo solo 5 anni) aveva una Rolleiflex 3.5f (che ora è qui con me) e che aveva acquistato immagino con sacrifici sostituendo una rolleicord.

IMG_20140915_224600.thumb.jpg.0ec24a81960ff0bbe44f43765814a6dd.jpg

...

Devo dire che non è molto comodo inquadrare con destra e sinistra invertite; si presta a fotografia un po' più meditata a meno di usare la mira sportiva.

...

Puoi sempre corredarla del prisma apposito ... Così entri anche tu nella spirale... 

rolleiflex-mirino-prisma-per-rolleiflex-biottica-con-leggeri-segni-d-uso.-vintage-raro-30.thumb.jpg.05a2b20e51ea0a7edc53c93dc8a5872c.jpg

 

Link to comment
  • Administrator
20 minuti fa, photoni ha scritto:

Ma il dorso per pellicola piana che formato di pellicola usa ? 6x9 ? e l'obiettivo copre tutto il formato o solo una parte ?

... dovresti provare con della carta fotografica, la carichi in camere oscura con luce rossa e poi fai una copia a contatto positiva

 

Il formato della Rolleiflex è 6x6... 

Se gli si applica il dorso per pellicole piane, che ruba qualche mm di cornice, diventa 2" e 1/4 x 2" e 1/4, attorno cioè a 5,8x5,8 cm 

Non può dilatarsi a 6x9

 

  • Haha 1
Link to comment
  • Administrator

Comunque... 

Quell obiettivo, lo Zeiss Tessar 75mm f/3,5 non dà il meglio di se con pellicole veloci (e quindi a grana visibile) tanto quanto con pellicole lente e tenui di tinta.

Parlo di roba da 25 e 50 ISO, sia a colori, sia in BN.

Beninteso...lo dico perché io ho usata la mia Rolleiflex con qualsiasi pellicola esistente tra gli anni Settanta e il 2000, negativa ed invertibile. Compresa la Velvia tirata a 25 iso per stirare un po' il contrasto (peraltro la Velvia era una pellicola che andava sempre esposta a 40 o 32) 

Guarda caso le tedesche Agfapan 25 ma anche le Ilford PanF erano le sue preferite in BN;  il Kodachrome 64 se invertibile...

Mentre più di recente con negativi a colori ho avuto buoni risultati con le portra NC da 160 iso, aperta a 100-125

 

 

Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...