Jump to content

Nikon PB-4: "IL" soffietto per Nikon F e tutto ciò che sia F-mount


Max Aquila

113 views

1.thumb.jpg.24dd18ce49550ccc416745d9cfef84a1.jpg

Grazie al fatto (o meglio...a causa del fatto) che anche in Japan la crisi economica ed epidemica stia erodendo i capisaldi della loro economia, ho constatato che su ebay in questo momento, sia il luogo ove si possano realizzare i migliori acquisti, sia per i prezzi favorevoli, nonostante il cambio con lo Yen ed il dazio che quasi certamente andrà ad incidere sul costo finale dell'operazione, sia per il fatto che il materiale in vendita in Giappone è di solito molto al di sopra qualitativamente, dello stesso reperibile ormai in Europa ed America (USA+Canada)

Ho quindi perfezionato un paio di acquisti in questi giorni, uno dei quali è già in Italia e mi arriverà la prossima settimana: l'altro è il coronamento di un sogno cullato da tempo, entrambi a prezzi talmente convenienti da rendermi noncurante alla probabilità di sommare anche il dazio di importazione.

2.thumb.jpg.7cc3ec866c859e07d3cac4b1d698dc22.jpg

Il Nikon PB-4 del 1968, tra i soffietti a doppia slitta NIkon, resta il più completo grazie alla possibilità di basculamento della standarta anteriore, per realizzare una compensazione prospettica ed un'ampliamento della profondità di campo, che nessun obiettivo decentrabile, anche dei più moderni, può sognarsi di realizzare.

4.jpg.47a7fbf0d7b0eb5bfca0b01cf8363d45.jpg

5.png.163cfe9d8daa58fb16a639b5e9f13c35.png

3.thumb.jpg.a9df14e68dd73b3ffec628d4e8b62103.jpg

9.thumb.jpg.b08545680335d42d3f92b0201a3403b0.jpg

8.thumb.jpg.90ac9eea1f68357a6802fc67c751ba32.jpg

Realizzato per essere il successore dei precedenti modelli per Nikon F e basato su due obiettivi Bellows 

6.jpg.63cd0335f0043c7d309564972fd022ff.jpg7.jpg.d51d567711f5cf12897ec2745000f149.jpg

(privi di ghiera di maf, ovviamente) nello specifico insieme al Nikkor-P 105/4

questo soffietto si trova al centro di un vastissimo corredo di accessori specifici, i più considerati all'epoca, quelli per realizzare duplicati di originali negativi o invertibili, 

10.thumb.jpg.879a4e019c330171f3560da5f986f755.jpg

 

che a me non interessano punto, quanto la possibilità di usarci sopra, con gli adattatori in mio possesso, anche obiettivi da medio formato che consentano di sfruttare il grandissimo cerchio di immagine disponibile.

Oppure con un semplice anello di inversione ottica, per realizzare immagini ad altissima scala di ingrandimento, con gli obiettivi tradizionali, dotati degli schemi ottici più simmetrici possibile, montati all'inverso sulla standarta anteriore.

Vi invito a leggere un breve ma interessante articolo di Jurgen Becker dal quale alcune di queste immagini sono tratte.

Altre da inserzioni ebay, in attesa di ricevere dall'estremo Oriente questo capolavoro Nikon, con il quale mi divertirò con le mirrorless come non mai: l'aspetto per il quale Nikon evolvette questo modello nei successivi fu la disponibilità nel PB-6 di realizzare un sistema di lettura esposimetrica attraverso scatti flessibili e rimandi meccanici presenti sui nuovi soffietti.

Ovviamente in tempi di mirino elettronico, questo aspetto è diventato del tutto trascurabile, anzi...inutile.

Ridando vita a questo apparecchio da studio.... 

(nel caso ci costringano a restare ancora a lungo a casa avrò di che divertirmi)

 

Max Aquila for my Club on Nikonland 2021

 

12.thumb.jpg.caee311990947a2cc1b03d897edb424b.jpg

  • Like 1

5 Comments


Recommended Comments

  • Administrator

il Nikkor Bellows predecessore del 105/4 di cui sopra:

il Nippon Kogaku 13,5cm f/4 Nikkor-Q del 1959, l'anno del passaggio da RF a reflex, dalla S3 alla Nikon F

b1.thumb.jpg.0ee608b8807c70e367134d7a4704ae64.jpg

b2.thumb.jpg.691c35247a4c26e786fdc5e2fa871ff1.jpg

b3.thumb.jpg.4b1a1e1fa2f163d1e79ccba4f3aae7b9.jpg

 

  • Thanks 1
Link to comment
  • Administrator

Diciassette anni fa avevo il PB-6, ma non ero orientato allo still life come adesso. Peraltro quel soffietto, pur bellissimo esteticamente e meccanicamente, sempre acquistato su ebay, ma in Arizona, non avendo come questo la standarta anteriore tilt & shift sarebbe potuto servire solo per la macro e la duplicazione di originali (quest'ultima che neppure allora, tantomeno adesso, mi interessava condurre) e finì venduto lo stesso anno ad un tabaccaio di Scicli (RG) ad un prezzo (conservo traccia delle transazioni)...decisamente multiplo di quello a cui l'avevo acquistato: un affarone, insomma e ci avevo messo una pietra sopra.

Oggi che, alla luce dell'utilizzo di alternative come con il test condotto con l'eccellente Nikon PC-E 19mm ed ancor di più, con l'ausilio di software aggiornati, come Helicon focus con il quale permettersi di realizzare pile di files da legare insieme ad ottenere il risultato prefisso, velocemente...

...mi pungeva vaghezza di non rinnegare le origini e tentare di ottenere IN UNICO FILE un risultato paragonabile a quello che la tecnologia attuale ci consente, viziandoci, utilizzando insieme alla fotocamera anche una macchina di computo, come il pc.

Vediamo se ci riesco: se no, tenterò di trovare un'altro commissario Montalbano cui vendere anche questo PB-4 di Tokyo. :marameo:

Per esempio... rovistando nelle vetrine che mia mamma non capisce perchè ospitino obiettivi e fotocamere invece che stoviglie e bicchieri...:shhht:

c1.thumb.jpeg.60af2e222e2317da733c81bb77ea1231.jpeg

Già mi figuro davanti il soffietto, lui, cui Carl aveva dato copertura di formato 6x6 per le Pentacon Six, le Exakta 66 e le analoghe, prime Hasselblad...

E dispongo già, come potete ben vedere dell'adattatore F-mount...

7 lenti in 4 gruppi, di derivazione Tessar d2.png.1e0143fbdb757afeb65cbbad953899ae.png

d1.png.c0c7427c89a89c6b701f091f52af608a.png

g1.thumb.jpg.b5d1ee7d2a44bf121c54700b121bc0f9.jpg

g2.thumb.jpg.cdbe0d1171b6c61ce77772541247bec9.jpg

Link to comment
  • Administrator

e non pare che sia da solo nella rivisitazione di questo stupendo soffietto Nikon.

Oltre al tedesco citato prima, ecco un ammericano, Nathaniel Stefan che nel suo blog, Outside the shot, dal Midwest, ce ne parla, insieme a tante altre cose utili, Macrophotography around:
e lo pagano pure... :x4x:

e1.thumb.jpeg.c37f86dd9eb0db0666e44577f4e8b4c3.jpeg

 

Solo qui su Nikonland, nonostante la gran mole di lettori, non riusciamo a fare scrivere nessun altro che noi pochi, delle proprie esperienze di scatto.:sono_muto:

Link to comment
  • Administrator

E la misura del fatto che non mi sentivo da solo e neppure che, sentendomici, questo avrebbe avuto influenza sulle mie intenzioni a riguardo di questo soffietto,

ecco che mi sono fatto altro regalo, completando la serie delle focali dell'obiettivo che più mi sta a cuore tra i grandangolari, ossia

(chi mi conosce lo sa) sua Maestà dai 94° di Angolo Di Campo, il 20mm

f1.jpg.193a23c5f85ac903cd3f9beadab3039e.jpg
(MIR courtesy photo)

Ce l'ho nella sua più moderna espressione, Zmount, l'ho avuto in tutte le declinazioni Fmount ed ancora detengo un nonAi denominato padellone, (Nikkor-UD 20/3,5) il primo in assoluto ossia il Nippon Kogaku 2,1cm f/4 non retrofocus e perfino il Nikonos UW f/2,8

Ma questo Nikkor 20mm f/4 del 1974, (10 lenti in 8 gruppi) f2.jpg.ff80a3ff4cc9aeb0075a6cb02a6e57de.jpg

comprato da un francese delle campagne parigine, (fino ad ieri stava qui)f3.png.ca11ff767e6e3683e45e52cbdd314738.png

f4.jpg.593ec9883fc4791f25684a876a5e2a38.jpg

possiede innanzitutto il pregio della compattezza, rispetto il padellone f/3,5 precedente

f5.jpg.57229d5d82f93cc7f44aa7b7c64b7d9d.jpg

ma sopratutto una dote conosciuta da pochi:

f6.gif.040e33272d67aa702b58ded0fb9c8f05.gifuno schema ottico talmente simmetrico

da realizzare abbinato al soffietto PB-4 con anello di inversione, dei rapporti di riproduzione da brivido

f7.thumb.gif.1086cb25b4047f8f1b168b25ff61c29a.gif fino a 12X
(fonte Nikon e riportato anche da P. Brackzko)

Innanzitutto un superwide da 210grammi e meno di cinque cm di spessore: in seconda battuta, un obiettivo repro da paura !!!

(Le immagini allegate sono prese dall'inserzione di ebay da cui l'ho acquistato a 150 euro e  dall'articolo relativo su mir.com)

  Cita

When used in combination with the Nikon Bellows Focusing Attachment and the BR-2 Macro Adapter Ring, this lens will provide up to an amazing 12X magnification - which is highest ratio among all Nikkor interchangeable lenses

Ma vi divertite almeno all'idea???

Nikon è ancora un passo avanti a tutti, anche con aggeggi di cinquanta anni fa !

Anche accrocchiati su una:  f8.thumb.jpg.5c34013290515b90ce117903c81ba752.jpg

Link to comment
  • Administrator

Essendo infine arrivato... g3.thumb.jpeg.35d703cf7f84fd562812d815603b1b8f.jpeg

facciamo rapida prova, montandolo invertito, tramite anello Nikon BR2a, sul soffietto a medio allungamento

g4.thumb.jpeg.d698b953259f2dcb61cfdd43e3a766ec.jpeg

e come soggetto...al volo, la ghiera funzioni della Z50, malcapitata (scusate le foto col cellulare)

g5.thumb.jpeg.69e93a1ec4222274eb52fea39b8c665c.jpeg

g6.thumb.jpeg.f5efa73f249585eef6d45678c0d71095.jpeg chiaro di che si parla?

g7.thumb.jpeg.2b07b31cdbfc4590d5da598b703fdb39.jpeg

la scritta "AUTO" in verde misura 35mm in larghezza, ossia, sul lato corto, poco più del rapporto di riproduzione 14:1

 

ED ecco il risultato a f/22 e maf minima g8.jpeg.a83a38fd73dc9e88a6a968dba86e66a1.jpeg

Diciamo che ora si che cominciamo a parlare di micro e non di macro...  (e siamo a poco oltre metà dell'escursione del soffietto)

Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...