Jump to content

[WIP] Merkava Mk I - Tamiya scala 1/35


M&M

344 views

Modello che ho cominciato una venticinquina di anni fa e che volevo ricostruire secondo una versione più avanzata vista su una rivista comprata in edicola.
Doveva prevedere corazzature aggiuntive e trappole per razzi anticarro.
Ne ho interrotto la costruzione a questo punto

Z62_0326.thumb.JPG.5ef359b6ba574e37bd20e382021667c7.JPG

Z62_0327.thumb.JPG.692cbab87e24c01d7845ba64851c6405.JPG

si vedono alcune corazzature riportate in plastica, ritagliate a mano.
E qualche dettaglio non presente nel modello.

Z62_0325.thumb.JPG.ab48daa900f9f696c5765911699fb7d4.JPG

adesso ho deciso di riprenderlo così come é, facendone una versione "ibrida".
La realtà è che allora questo era l'unico Merkava sul mercato, adesso ci sono decine di modelli di tutte le versioni ... anche di quello in corso di produzione, con torrette più avanzate, scafi più avanzati, ogni tipo di corazzatura reattiva.
Quindi non ha senso dedicarsi ad una conversione a mano che sarà sempre qualitativamente meno valida e comporterà un sacco di tempo infruttuoso sprecato.

I pezzi nella scatola ci sono tutti

Z62_0329.thumb.JPG.e3ba2361f3d791230c5c73eb57ce91a3.JPG

Z62_0330.thumb.JPG.37cd106c0d4e1f3ba34a2b249622e80b.JPG

i cingoli sono interi, morbidi, in gomma.

Z62_0332.thumb.JPG.862d2f883df00ad92fd585d620985877.JPG

c'è il capocarro che per quanto mi riguarda finirà nel barattolo delle "spare parts" per usi futuri.

Z62_0333.thumb.JPG.6d01dc237e04df1da5a398c07ee3c8e9.JPG

le decal, solite per l'IDF e un pezzo di retina per il cestello.

Z62_0334.thumb.JPG.e3c4d27e39180976e8393849dcbf9160.JPG

c'è anche un pezzo di acetato con parti trasparenti - immagino per gli iposcopi, non so - che mi permetteranno di scegliere ... di non montarli.

Z62_0328.thumb.JPG.eaeb2f383f2fe1829b9967f126b38e86.JPG

E' il solito Tamiya dei vecchi tempi, come il Leopard appena completato, con la predisposizione per il motore elettrico e i cingoli e il ruotismo che girano.
Io ovviamente incollerò tutto e non mi preoccuperò più di tanto dei buchi sul fondo.
E' marchiato 1984.

Si possono fare diverse versioni di questo carro, a seconda che sia operativo sul fronte sud nel Sinai o Nord, nel Golan/Bekaa.
Io vado matto per questi carri.

Il Merkava ha rappresentato una vera rivoluzione nella costruzione dei carri da battaglia.
La nostra Centauro risente di scelte di impostazione simili, tutte a protezione dell'equipaggio e alla sopravvivenza in campi di battaglia a bassa intensità ma alto rischio di imboscata con armi individuali, mine o ordigni improvvisati.

 

 

Z62_0325.JPG

infografica-Merkava-Mk-1.png

merkava-png.png

14 Comments


Recommended Comments

  • Administrator

brutta bestia per chi lo doveva affrontare

sa di animale corazzato da film di fantascienza

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Sapevo che il progetto è nato soprattutto dall'esigenza di preservare la vita dell'equipaggio in forza del fatto che gli israeliani sapevano da subito di dover combattere in forte inferiorità numerica e che quindi se la perdita di un carro si poteva sostenere economicamente non altrettanto valeva per gli uomini ( e le donne aggiungerei nel loro caso ) all'interno.
Il motore avanti fu una delle scelte più eclatanti rispetto al resto della produzione mondiale di quegli anni. però mi risulta anche che sia anche un mezzo molto costoso da produrre.

Max, si, se ci metti due canne di cannone sembra un carro armato gamilonese ( per chi si ricorda la serie animata ).

  • Haha 1
Link to comment
  • Administrator

In Israele le risorse umane sono sempre state più preziose del materiale.

Peraltro il Mekava resta in produzione, nell'ultima serie Mk IV/ IV M, Barak (2020) con corazzatura premium e radar (!), anche in versione trasporto truppe, ambulanza etc.
Svariate versioni hanno a bordo anche la toilet per le missioni lunghe dove non è il caso di smontare dal carro.
Una longevità strepitosa visto il Mk I che sto facendo io è del 1981-1983.

Link to comment
  • Administrator

Cingoli, scudi. Scafo completo.
Domani, torretta.

 

 

Z62_0341.thumb.JPG.3c1ae45473f66dcbb283552e552899d8.JPG

24-200@56mm

 

Link to comment
  • Administrator

Devo decidere se coprire con la tela il cestello, oppure no.
Se metterei i cavi, oppure no.
Se mettere le antenne, oppure no.

Prossima operazione sicura, picchiettare con lo stucco liquido a pennello tutte le superfici curve e inclinate, per simulare la pasta anti-sdrucciolo, l'effetto di fusione e il trattamento anti-mine magnetiche.

Poi solita mano di primer nero.

Link to comment
  • Administrator

Si, verde Sinai in varie gradazioni. :)

infografica-Merkava-Mk-1.png.cdab1dee9fec1520e64b4831c38e454d.png

infografica-militarypedia-Merkava-mk1b.thumb.jpg.f97ac0ec183afb98a7b7204dd91511a7.jpg

merkava-mk3-foto2.thumb.jpg.ba76b1ca722865f6164a690665433962.jpg

sono tre versioni diverse, la prima è la Mk I, la seconda è la Ib che è quella che cercavo di arrangiare 25 anni fa autocostruendomi i pezzi, l'ultima è una Mk IIID ma la foto è spettacolare (così come la tonalità di sabbia sollevata).

Link to comment
  • Administrator

Primer nero abbondante e mano grassa di verde oliva impastato con borotalco sopra al primer, nelle parti che già avevo trattato con lo stucco liquido.

 

Z62_0358.JPG

Z62_0359.JPG

Z62_0360.JPG

Z62_0361.JPG

 

24-200@72mm, ISO 3200, 1/80'', f/8

Le antenne vengono da una scopa industriale con le setole in plastica dura (quasi carbonio).

Link to comment
  • Administrator

Dopo un paio d'ore di sana attività all'aperto a +3°C per sezionare un albero caduto l'altro giorno per la neve che ostruiva un ingresso ...

Colorato e sfumato. Pronto per decal e lavaggi.

24-200@65-200mm, f/8, 1/100'', ISO 3200 su Z6 II, jpg basic nativi formato small

 

 

 

Z62_0364.JPG

Z62_0365.JPG

Z62_0367.JPG

Z62_0370.JPG

Z62_0372.JPG

Z62_0373.JPG

Z62_0375.JPG

Z62_0376.JPG

Link to comment
  • Administrator

Sta sciugando la mano di vernice opaca che ho applicato, abbondante, sopra alla sabbia del deserto.
Sostanzialmente lo dichiaro finito :)

Un bel salto rispetto al rudere che mi ha guardato per quasi trenta anni sopra una mensola ...

 

Z72_4675.JPG

Z72_4676.JPG

Z72_4679.JPG

Z7 II in azione con lo Z 24-200@140-73-50mm, f/6.3, ISO 2000, 1/60''

  • Like 1
Link to comment
  • Administrator

Z7 II e Z 24-200@180mm, luce disponibile, 1/50'', ISO 720, f/6.3

 

Z72_7254.JPG

Z72_7249.JPG

Z72_7237.JPG

Link to comment
  • Administrator

Il modello finito, in foto artistiche :

 

 

Link to comment
Guest
This blog entry is now closed to further comments.
×
×
  • Create New...