Jump to content

[WIP] M60 A1 Blazer - Esci 1/35


M&M

377 views

9b9be91b804c932fd6d758ac001a6d41.jpg.13f02f07dd15d777e68abf71b74a8409.jpg 8ae74babd2069c712cda8e61fe868322.jpg.cef9fa12842d23b49a8eb682cfcd4a49.jpg

Dopo il pessimo T-80 appena finito, ho deciso di cimentarmi nel vecchio M60 A1 prodotto da Esci intorno al 1990.

Si tratta di un carro M60 del IDF, caratterizzato dalle dotazioni dell'US ARMY ma con in più una corazzatura aggiuntiva ERA, secondo le necessità isdraeliane.
Questo carro poi verrà ulteriormente modificato ed aggiornato nelle varie specifiche Magach fino alla creazione del carro originale per l'IDF Merkava che somma tutte le peculiarità sviluppate per la guerra in Medio Oriente e da cui praticamente tutti i costruttori di carri hanno preso spunto.

Due parole su ESCI.
Ditta assolutamente italiana, per un certo periodo all'avanguardia mondiale per le soluzioni e la qualità degli stampi, Andò in crisi ad inizio anni '90 per questioni economiche e di mercato.
La produzione venne temporaneamente spostata in Messico per poi, dal 1993 cessare con la liquidazione dell'azienda.

Alcuni stampi sono stati acquisiti dall'altra italiana e concorrente Italeri, tutt'ora attiva e che produce ancora alcuni modelli ex-Esci.

Questo però è originale, conservato fino al momento buono, cioè oggi. Si caratterizza per stampate di buona qualità e plastica ottima.
I dettagli sono abbondanti (ci sono due canne di cannone complete) e molto robusti. C'è anche un pezzetto di tutte per simulare la rete di trattenuta del cesto.
Anche le istruzioni sono ben strutturate.

I cingoli sono in polistirene, con parti spezzate da montare e incollare ai rulli, in modo da evitare le inestetiche bombature e le imperfette aderenze di quelli interi in gomma.
Anche le decal - solo per la versione IDF - sono di buona qualità.

Pensate che si trova ancora su Ebay al ragguardevole prezzo di 35 euro, più di alcuni modelli di produzione corrente.

Ho già in mente alcune modifiche e una finitura ben usurata.

Z7X_3917.thumb.JPG.9a8316a2d2b9dd7a7c18a7b22dbba0b1.JPG

la scatola originale

Z7X_3919.thumb.JPG.296a3967af4fbf9f7ae94c24d63a1f22.JPG

il contenuto

Z7X_3920.thumb.JPG.df7e35aa50c77bec3d862d0d122b3f65.JPG

le stampate singole, ancora nel cellophane

Z7X_3921.thumb.JPG.979d1a1f44a021c62a23a1216d01ef9f.JPG

istruzioni e decals

Z7X_3922.thumb.JPG.cc706da06f484de60aeae226242d6bff.JPG

orgogliosamente Made in Italy

Z7X_3923.thumb.JPG.7be8b98bd0d08eee973da7a736fd238f.JPG

Z7X_3924.thumb.JPG.c784d3cbcf07400bc50d25abc3426e20.JPG

non conosco l'illustratore (conosco invece benissimo quello di Italeri)

Z7X_3925.thumb.JPG.0714badfd1ad9baf4a9414513b89f735.JPG

ecco tutte le plastiche pronte per l'ispezione. La parte inferiore dello scafo è separata.

Z7X_3930.thumb.JPG.7fc4900fdb45fbd51f376f53a7f322e3.JPG

ed eccomi già al lavoro con il ruotismo che prevede sospensioni singole e tutti i rulli ben dimensionati.

So già che mi divertirò.

Non farò mancare gli avanzamenti fase per fase. Sempre su questa pagina :)

 

17 Comments


Recommended Comments

  • Administrator

Sospensioni e ruotismo, molto ben dettagliati, montati e pronti per sostenere i cingoli.

 

Z7X_3932.JPG

Z7X_3934.JPG

Z7X_3935.JPG

Link to comment
  • Administrator

Cingolatura in fase di montaggio con qualche difficoltà (risolvibile)

Z7X_3937.thumb.JPG.9f871e1178c9dfe4033355184d4bc0f9.JPG

e completata con un pò di pazienza e tanta, tantissima colla

Z7X_3938.thumb.JPG.4b32bbc7b7c412787d493a60116dba2a.JPG

Z7X_3939.thumb.JPG.037ccb8662e8b9d287c8795d3e6baee8.JPG

domani si potrà cominciare la parte superiore dello scafo.

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Buon divertimento!

Forse sono un po OT ma non ho capito il discorso delle canne in più o da modificare per i modellini dei carri armati.

Link to comment
  • Administrator

In questo modello ci sono due canne.
Una è quella originale 'mericana, liscia, l'altra quella coibentata israeliana per i climi tropicali e caldi. In pratica ha il cappotto per non farla arroventare (e dilatare : tu hai ben presente una canna dilatata se spara che succede ...  )

Viene lasciato al modellista quale usare in base allo scenario in cui vede il suo modello. Nel mio caso è un carro di pronto impiego al fronte, quindi monterò quella con il "cappotto".

In quanto alle modifiche, parlavo di altro, riguardo al cestello (l'affare che c'è dietro alla torretta dove i carristi sbattono le loro cose/dotazioni personali). Ma ne parlerò più avanti quando ci arrivo.

  • Like 1
Link to comment
  • Administrator

Eccole qua, giusto per vedere da vicino ancora nelle due stampate :

Z7X_3941.thumb.JPG.6b5a0f8eb9454f0355c776cb970d6d0d.JPG

sopra le due metà della canna, versione coibentata, sotto, quella originale dell'M60 americano.

 

Link to comment
  • Administrator

Scafo in allestimento. Ma volevo vedere l'effetto d'insieme e quindi ho montato anche i due gusci della torretta e il cannone

Z7X_3943.thumb.JPG.a01b56f787124af05b409442d7f5ce8f.JPG

l'M 60 è proprio una bella bestia.

Mi ricorderò per sempre l'effetto che mi ha fatto incontrarne una colonna che andava nel verso contrario al mio, in un viottolo nel bosco, nel poligono di Monte Romano !

Link to comment
  • Nikonlander
3 ore fa, M&M ha scritto:

Scafo in allestimento. Ma volevo vedere l'effetto d'insieme e quindi ho montato anche i due gusci della torretta e il cannone [...]

l'M 60 è proprio una bella bestia.

Mi ricorderò per sempre l'effetto che mi ha fatto incontrarne una colonna che andava nel verso contrario al mio, in un viottolo nel bosco, nel poligono di Monte Romano !

Ricordo di averne visto qualcuno parcheggiato in qualche caserma ai tempi della naja, ma a quei tempi ('93-'94) erano stati sostituiti dai Leopard (che a loro volta stavano per essere rimpiazzati dagli Ariete).

Riguardo le "colonne", ho fatto parte di una colonna con una ventina di Centaruo proprio da Monte Romano al porto di Civitavecchia al termine di un "campo" fatto per l'esercitazione della brigata "Pozzuolo del Friuli". bei ricordi :emoji_love: 

Link to comment
  • Administrator

Bene, nell'intervallo di oggi ho finito di montare le plastiche, abbastanza complesse.

Z7X_4159.thumb.JPG.77e28e1827b4728d45e5e5ed13604929.JPG

Z7X_4163.thumb.JPG.31358630d886aabb6fbf0a09fbea3f9c.JPG

Z7X_4166.thumb.JPG.0993cab86eccf88fb42580484b249870.JPG

Z7X_4167.thumb.JPG.97bb7ace1d4e48570dd0537eb304172f.JPG

 

domani a colla ben asciugata mi dedicherò a :

- ricostruzione del cestello in stile israeliano con le tele antisabbia
- la costruzione dei cavi di traino, assenti
- antenne, anche esse completamente assenti

e sarà così completata la prima fase della costruzione del mio M60A1 Blazer.

  • Like 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Bello, vedo che ti dai da fare.. anche con M 60.. dai seguiamo l'evoluzione.

Link to comment
  • Administrator

Ok, mi sono lasciato trasportare dal mio entusiasmo e così il mio Blazer è diventato praticamente un Magach 6B Gal con tanto di vomere anteriore in funzione di ariete quando non è disponibile un M9 con la lama da bulldozer.
In più ho ricostruito il cestello che adesso è quello grande e chiuso con la tela. Ed addobbato di cavi di traino il frontale.

Passata abbondante di primer nero Vallejo su cui far prendere la vernice oliva IDF che passerò più tardi in più mani diluite e via via sbiadite.

Z7X_4287.thumb.jpg.a9cc8626259dd2415b748d6952264416.jpg

Z7X_4290.thumb.jpg.3dab4a653acfe8389f60de35baa9e98f.jpg

Z7X_4292.thumb.jpg.8cf85c0f70ac42c3995e431cb7309b64.jpg

ho lasciato le antenne piegate per sicurezza.

Resta un bestione.

maxresdefault.thumb.jpg.90d084259c08106a739b13261068558d.jpg

questo è uno di questi bestioni mentre scorrazza per la striscia di Gaza.

Link to comment
  • Administrator

Eccolo qua in focus stacking (20 scatti ad f/8, 66mm) con la prima passata di Olive Drab, quella scura. Seguirà il lavaggio diluito con quella chiara.

 

2020-10-25 11-35-26 (C,Smoothing1).jpg

2020-10-25 11-39-02 (C,Smoothing1).jpg

  • Like 2
Link to comment
  • Nikonlander

Invece dei carri armati avresti dovuto dedicarti ai modellini ferroviari...stai andando come un treno 😝 Bel lavoro comunque. 

Link to comment
  • Administrator

Ma io mi diverto !

Intanto ecco una passata di rosso-bruno alla parte bassa dello scafo :

1847023374_2020-10-2515-54-47(CSmoothing1).thumb.jpg.7cb6e2777978e7438ed7dc07fc7c9f1b.jpg

 

e una di grigio-verde alle parti in luce della torretta :

1132171198_2020-10-2515-57-41(CSmoothing1).thumb.jpg.851eefc46d348ede2ae47b5d8482d073.jpg

 

 

sono acrilici diluiti 1:1 e spruzzati da vicino

  • Like 1
Link to comment
  • Redazione

Mauro, sono veramente impressionato dalla qualità e dalla velocità della realizzazione!

Ci fai qualche scatto di backstage al laboratorio?

Link to comment
  • Administrator
29 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

Mauro, sono veramente impressionato dalla qualità e dalla velocità della realizzazione!

Ci fai qualche scatto di backstage al laboratorio?

:lingua: è semplicemente un porta-computer che alterno ad un lato della scrivania dove metto le cuffie.
Il piano di taglio è un A3 e il resto occupa poco più spazio attorno.

Così ci posso pasticciare nei ritagli di tempo del lavoro ;)
Oggi che devo scrivere il test di un paio di cuffie planari, il banchetto del modellismo va in scatola :)
 

Link to comment
  • Administrator

Nel frattime, uno scatto veramente al volo e a mano libera della vista dall'alto, giusto per vedere come vengono gli effetti di sfumatura con l'aerografo :

Z7X_4300.thumb.jpg.be240823d99abfee73b4e9176b0d20b8.jpg

ma non è finito ancora. E' tutto un lavoro di sovrapposizioni. Tutto l'opposto delle tinte piane che non potevo dosare quando usavo solo il pennello, ai bei tempi.

Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...