Jump to content
Sign in to follow this  
  • entries
    7
  • comments
    69
  • views
    317

Andare per Airshow

Tanker

197 views

Ho messo diverse immagini di aerei qui nel blog,ritengo quindi possa essere di interesse per molti,una piccola disamina su come si affronta questa particolare tematica fotografica.Al di la della foto finale,come per tanti altri settori fotografici,c'è un gran lavoro da compiere e spesso le situazioni che si possono vivere sono frustranti.Ad esempio,pianificate da molto tempo,un evento aeronautico e quando giunge il momento,tutta una serie di imprevisti,dal meteo alla logistica all'attrezzatura alle condizioni fisiche,vi impediscono di viverlo e goderlo appieno.Queste situazioni sono più comuni di quanto si possa credere.Bene,detto ciò,spiego alcuni aspetti di questo mondo basandomi sulle mie esperienze personali ;  arriva il momento di partecipare,quindi già da tempo avete pianificato l'aspetto logistico con pianificazione dei voli o spostamenti via terra,hotel cibarie etc etc. La sveglia al solito sarà antelucana per poter evitare le file e i controlli all'ingresso della base o quantomeno,ridurre i tempi di attesa che coi nuovi controlli antiterrorismo si son allungati, quindi  scegliere il posto migliore per piazzarvi a fare le foto e godervi lo spettacolo.Una volta entrati e posizionata la vostra attrezzatura nel luogo prescelto ,approfitterete del tempo precedente l'esibizione dinamica per fotografare la statica dei velivoli,in genere sono transennati e le transenne sono vicine,ragion per cui un grandangolo è d'obbligo anche se l'ottica ideale sarebbe il 50mm per la sua resa più naturale.In questa fase,è preferibile essere in due o più persone,perchè mentre voi state fotografando nel piazzale,è necessario che ci sia qualcuno nei pressi del punto in cui dovrete poi fare le foto dinamiche.Non è infatti consigliabile lasciare zaino viveri scaletta e attrezzatura fotografica incustodita.Essere in due o più in questo caso aiuta.Soffermiamoci su quanto solitamente si trasporta.Io e altri amici  abbiamo con noi lo zaino/borsa fotografica,monopiede o treppiede,zaino viveri,scaletta in alluminio, cappellino, sedia ed ombrello con Kway. In sostanza, dato che al meteo non si comanda, è bene essere previdenti sia col sole che con il cattivo tempo.I viveri ,portateli con voi perchè,se è vero che ci son dei venditori di panini e bibite all'interno della base,è anche vero che nel momento in cui vi spostate per acquistare qualcosa,sicuramente perderete qualcosa di interessante,la legge di Murphy è sempre in agguato.Oltre a Murphy,naturalmente sarà in agguato il pubblico dietro di voi che spingerà alle spalle per rubarvi il posto o intrufolarsi con la scusa del bambino a cui far vedere i piloti....

in questa prima immagine il sottoscritto con treppiede ottica e materiale vario

33u3k8m.thumb.jpg.f7bb009d14a5d043caaed64db05f0ed9.jpg

Ci sono vari airshow in giro per il continente oppure eventi a chiamata in cui la base organizza un evento a numero chiuso  in cui è richiesta l'iscrizione ed eventualmente il pagamento di un piccolo obolo,che comunque tutti gli appassionati del genere son ben contenti di pagare.A livello airshow,a mio avviso,il migliore rimane sempre l'Air Tattoo che viene organizzato nel mese di luglio presso la base aerea inglese di RAF Fairford. L'organizzazione dell'evento,ormai rodata da anni è sempre all'altezza delle aspettative e in questo caso i costi son si elevati ma giustificati dalla qualità di ciò che andate a vivere.Ci son opportunità per tutte le tasche ,dal pacchetto quasi settimanale al biglietto giornaliero e all'interno della base c'è tutto ciò di cui avete bisogno.

ecco qui un paio di immagini delle tribune al Tattoo,ecco,se qualcuno si fosse mai chiesto dove finivano tutti i tele e superzoom,qui c'è la risposta.....

13619796_10210048456198095_3056555008526497251_n.jpg.4cc0342a3d236a6d2df7a316b25ca706.jpg

27943859890_8004784a10_b.thumb.jpg.465c3603438d8a969814d472e22a0e01.jpg

Se non si partecipa ad un airshow,solitamente,gli appassionati si mettono lungo  le recinzioni o la strada che porta alla base per fare foto,in Italia vigono ancora delle restrizioni in base ad un Regio Decreto,comunque il paese più aperto in questo senso,è l'Inghilterra dove frotte di appassionati stazionano sempre attorno alle basi,vedi foto sottostanti.....

3935038_orig.thumb.jpg.d6e62aa6dad3f24ec15c68cd3821bd5e.jpg

come si può notare spesso le recinzioni non ci sono e al più c'è una piccola steccionata con una siepe in quanto si fa affidamento al senso civico delle persone,cosa questa impensabile in Italia.....

9684019899_7cf8fe8caa_b.thumb.jpg.0f848802b7bd4ad85c57d1462f1a6fa4.jpg

Se invece la recinzione è presente e pure alta,come qui a RAF Conigsby,allora si scelgono scalette un po' più alte......

Da qualche anno inoltre,c'è la tendenza,sempre in UK ,ma ora pure in USA nei deserti del sud ovest,di andare in cima alle colline e scattare ai velivoli che passano bassi durante l'addestramento alla navigazione a bassa quota,in questo caso l'impegno fisico è maggiore in quanto si tratta di salire sulle cime delle colline in condimeteo spesso avverse ed imprevedibili,ragion per cui un buon abbigliamento tecnico è necessario così come spesso si necessita di una piccola tenda igloo con cui ripararsi dal vento freddo che spira da quelle parti,altro ausilio è una radio scanner con cui sintonizzarsi sulle frequanze usate dai velivoli così da aver un'idea di quando e dove passano,può capitare di sbagliare collina e sprecare una giornta dato che i velivoli magari passano sul versante opposto o in altra zona,lo stesso vale per il Star War canyon negli USA,solo che li bisogna tenere gli occhi aperti anche sul terreno che è popolato di crotali.....

6005624005_57e0503b8b_b.thumb.jpg.1a8bfcbe3cea532afd06fba9c6cf5767.jpg

6816633673_1ec9595de1_b.thumb.jpg.105016502a06901efc1b1996f58baeee.jpg

A livello di attrezzatura,come si è visto nelle precedenti immagini,son necessarie ottiche lunghe,il minimo sindacale è il 400mm,un tempo con la pellicola il must era il 300mm f2.8 in quanto la maggior parte dei fotografi utilizzava il mitico Kodachrome 64 e quindi con sensibilità così basse,in presenza di meteo avverso,una grande luminosità faceva la differenza tra il fare o meno la foto.Oggi col digitale e le prestazioni delle moderne fotocamere,questa esigenza è venuta un po' meno e la maggior parte delle ottiche viaggia con aperture f5.6 ; personalmente preferisco sempre il 2.8 perchè  a mio avviso i risultati son migliori anche si pagano in termini di manovrabilità e peso dell'attrezzatura,ovviamente  poi ognuno farà le proprie scelte in base alle specifiche esigenze e disponibilità. .A livello di marche fotografiche,va detto che la maggioranza delle persone che scatta in ambito aeronautico utilizza il sistema Canon con l'onnipresente 100-400 mentre Nikon che dall'introduzione del sistema EOS di Canon ha perso quote,ora sembra risalire un po' la china,la maggior parte dei fotografi è oggigiorno su zoom tuttofare a discapito delle ottiche fisse che un tempo erano prevalenti. E' mio parere però,che le nuove focali fisse compatte possano trovare impiego proprio in ambito aeronautico,coniugando,qualità e portabilità .

 

 

  • Like 8
  • Haha 1


8 Comments


Recommended Comments

Grazie. E' un genere molto impegnativo e in Italia, sostanzialmente inaccessibile ma le tue foto di "backstage" sono estremamente significative.
Io ho visto affollamenti al limite del tollerabile, in tempo di pace.

  • Haha 1

Share this comment


Link to comment

Reportage interessantissimo, si sente la passione, corredato di ottime foto esplicative.

PS Molto bella l'ultima foto col gruppetto che fotografa l'aereo che passa più o meno alla loro altezza.

  • Haha 1

Share this comment


Link to comment

Ottimo e interessante reportage, grazie per la pubblicazione.

  • Haha 1

Share this comment


Link to comment

Grazie molte della condivisione, qui da me è capitato qualche evento a Pratica di Mare e forse dovrebbero tornare in zona le frecce tricolore.
Certo che le basi militari senza recinzione fanno davvero strano per il nostro modo di pensare...

Share this comment


Link to comment
17 minuti fa, Sakurambo dice:

Grazie molte della condivisione, qui da me è capitato qualche evento a Pratica di Mare e forse dovrebbero tornare in zona le frecce tricolore.
Certo che le basi militari senza recinzione fanno davvero strano per il nostro modo di pensare...

Il partito della Sindaca di Roma le manifestazioni militari e anche quelle civili con aerei ed elicotteri le considera un inaccettabile spreco di carburante.
Ma anche al partito alleato danno in testa, tanto che già prima degli ultimi due governi hanno abolito del tutto la manifestazione che ai bei tempi ha attirato fino a 250.000 persone nei due giorni, con aerei da tutto il mondo, Australia compresa.
Adesso che arrivano i migranti, noi appassionati di aerei, dobbiamo migrare a nostra volta.

Share this comment


Link to comment
Pedrito

Posted (edited)

Interessante articolo che fa conoscere un mondo per me sconosciuto, ma affascinante dal punto di vista spettacolare e tecnologico.

Divertenti le immagini che raccontano il back stage di queste manifestazioni, degne di un consumato street photographer... :bravo:

 

PS  Se posso permettermi, per rendere più fruibile la puntuale descrizione che accompagna le tue foto, al termine di ogni sottoargomento ti consiglierei di andare e a capo, così da separare i periodi e aiutare il visitatore nella lettura e migliore comprensione del testo. E complimenti ancora. ;)

Edited by Pedrito

Share this comment


Link to comment
Tanker

Posted (edited)

Grazie a tutti dei commenti, in effetti in Italia tutto ciò che riguarda le FF.AA. è visto come un fastidio dalla politica,indipendentemente dal colore. A questo stato di cose non son comunque estranei i vertici militari stessi che invece di aver un atteggiamento aperto e coinvolgente con la società civile,come avviene in molti paesi esteri, si chiudono a riccio e riducono al minimo le possibilità per gli appassionati,ma anche i semplici curiosi,di poter vivere il mondo militare.

Ci son poi tutta una serie di regole e limitazioni riguardanti la sicurezza,così che organizzare un airshow non è proprio cosa semplice,ma volendo e con l'impegno dei vari soggetti interessati,tutto può essere superato.Diciamo che la situazione migliore è la possibilità di un airshow in una base stanziale,così da poter avere una mostra statica dei velivoli e l'esibizione dinamica sempre nella stessa area. Oggigiorno questo tipo di manifestazione è quasi scomparso in Italia, sostituito da eventi prevalentemente sui litorali marini e a volte sui laghi. Non amo questi eventi perchè per la maggioranza delle volte si è in controsole oltre che distanti dal punto di esibizione del velivolo,a quel punto ti siedi e guardi ma non fai foto.Giusto per la cronaca,sarebbe sempre preferibile avere un airshow in due giorni,perchè così si ha la possibilità in un giorno di vedere le esibizioni,nel secondo di far foto,si,perchè mentre fai foto,non vedi l'esibizione nel suo contesto.......

E' quindi giocoforza,decidere di spostarsi all'estero per seguire questi eventi,specialmente in nord europa,alcuni paesi dell'est europa ed USA. Non ci son alternative e quindi qui entra in gioco anche la logistica con tutti i problemi del caso dato che le limitazioni imposte dalle compagnie aeree al bagaglio a mano sono spesso un ostacolo per noi fotografi ; anche qui,a seconda dell'evento si sceglierà cosa e quanto portare con se tenendo conto dei limiti imposti,alla fine io spesso opto per un biglietto business evitando alcuni limiti.Un tempo non era così e in aereo si portava di tutto e di più,comprese le mega bistecche congelate acquistate in USA che la hostess teneva nel frigo della cambusa sino a destinazione.......

 

Edited by Tanker

Share this comment


Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...