Jump to content
Sign in to follow this  
  • entries
    23
  • comments
    70
  • views
    1,347

[luoghi] Il mio Giappone 2019 parte 12 (1 di 2)

Alberto73

60 views

Concludo questo ideale viaggio in Giappone con una carrellata di luoghi ed eventi non compresi negli articoli precedenti, partendo dal museo della birra di Sapporo.
Si tratta dell’unico museo in Giappone dedicato alla birra ed è ricavato da un edificio in mattoni rossi costruito nel 1890. Originariamente vi era ospitata una fabbrica di zucchero, la Sapporo Sugar Company. La costruzione fa parte della lista dei siti considerati patrimonio culturale del paese in quanto si tratta di una delle testimonianze più importanti del periodo Meiji.

DSC_6934s.thumb.jpg.23aece8156d038497b4deee96ec92e39.jpg

All’interno del museo il percorso prevede varie sezioni: la prima riguarda la storia della birra in giappone, dai primi marchi introdotti dagli europei alla produzione locale. Successivamente si passa alla sezione riguardante il birrificio Sapporo e al suo legame con la regione. L’ultima sezione riguarda le fasi di produzione della birra mentre il tour viene concluso dalla degustazione di tre tipologie di birra prodotte dall’azienda (chi vuole può scegliere di assaggiarne una sola).

DSC_6952s.thumb.jpg.1a9566c00e9b3cc7017a9b7c7a82bca4.jpg

DSC_6953s.thumb.jpg.2fdd29bd52aa6cf7ff7d5823c3ea2eb9.jpg

DSC_6958s.thumb.jpg.ed2a88bb71f4574698103210f785eb94.jpg

DSC_6968s.thumb.jpg.fb28a54510b4b3e84660c5d45420140b.jpg

Ogami-jinja Shrine
Le origini di questo santuario sono un mistero, si dice che sia il più antico di Hachinohe. Quel che è certo è che esisteva già nel tardo periodo Heian ma la sua origine potrebbe essere ben più antica.

DSC_8185as.thumb.jpg.13a57cb6ea2287bdf0d934081898dfbc.jpg

DSC_8187as.thumb.jpg.6471a41d2c1208093ebf66d4902f4a56.jpg

DSC_8190as.thumb.jpg.1672a855a46a775ce97079b2d63ae159.jpg

Hachinohe Sansha Taisai
Si tratta di un matsuri che si tiene dal 31 luglio al 4 agosto nella città di Hachinohe da oltre 290 anni. La sua origine risale al 1721. In quell’anno nel santuario di Ogory di Horyosan si tenne una processione di mikoshi (santuari portatili). Nel corso degli anni sono stati aggiunti carri allegorici, ballerini e quant’altro.

DSC03550s.thumb.jpg.30873516b38785c8f9d06ca89b8b5ebe.jpg  DSC03531s.thumb.jpg.e553df73c59081f69aaf3f2ee097b64f.jpg

L’odierno matsuri consta di ventisette carri che, da semplici carri, sono diventati dei palcoscenici riccamente decorati con scene di racconti popolari cinesi e giapponesi, spettacoli di Kabuki, battaglie storiche e altro. I santuari Ogami, Chojasan Shinra e Shinmei-gu partecipano alla tradizionale processione di mikoshi. La manifestazione è accompagnata da balli, musica dal vivo ed esibizioni tradizionali.

DSC03566.thumb.JPG.179d9bb16226fa04a4e72c0484a9bc24.JPG

DSC03517.thumb.JPG.1468b10e4a32bd9bf013bb7f2e7b668c.JPG

Utou Jinja
Piccolo santuario nel centro di Aomori, situato nei pressi della stazione. Dietro all’edificio principale troviamo un piccolo giardino e uno stagno con le carpe.

DSC_8416as.thumb.jpg.ce32e7c9e5e3fe4cb8273d1f8c9815ca.jpg

DSC_8433s.thumb.jpg.83dc763efb800de2f8cbf1ba99ca9bbb.jpg

Senshu Koen Akita
È il parco costruito sulle rovine del castello di Akita. Vi possiamo trovare degli splendidi giardini giapponesi dove, nella seconda metà di aprile, è possibile ammirare la fioritura dei sakura. Vi sono infatti 730 alberi per i quali il parco è stato selezionato tra i 100 posti migliori dove ammirarne la fioritura. Oltre a questo ci sono le azalee che fioriscono nella seconda metà del mese di maggio e i fiori di loto che galleggiano sull’acqua (del fossato di Otemon) a fine luglio. (nota da spostare dopo il castello kubota?)

DSC03625as.thumb.jpg.41649c6a97e2ec8f95577b01d263a9cd.jpg

DSC03626s.thumb.jpg.1199f72b7b17eb4e215e83e619c9e3f5.jpg

DSC03650s.thumb.jpg.32e36cb563120e5c8c340473bf14404d.jpg

Kubota Castle
Situato nella città di Akita, e conosciuto come "Yadome-jō" ( 矢 留 城 ) o "Kuzune-jō" ( 葛根 城 ), è stato la dimora del clan Satake , daimyō del dominio Kubota. Ubicato su una collina è stato edificato tra il 1602 e il 1604 in stile hirayama. Nella sua storia subì almeno due incendi che obbligarono a delle successive riparazioni mentre con la restaurazione Meiji, e l’appoggio del clan al governo, a cui venne ceduto, il catello divenne l'Ufficio Prefetturale. Una volta trasferito tale ufficio, esso venne abbandonato, i fossati chiusi per ampliare le vie della città e molte delle strutture abbattute. Ciò che ne restava venne in buona parte distrutto da un incendio nel 1880. Nel 1890 il clan Satake, rientrato in possesso dell’area, ne fece dono alla città affinché potesse essere adibita a parco pubblico. Il castello attualmente visibile è una ricostruzione del 1989 a fini turistici.

DSC03621s.thumb.jpg.8ee41da5c511400d9c7f7f314ce0affc.jpg

DSC03598as.thumb.jpg.0ab42d52617631a2b2beddd9f7a7b265.jpg

つづく - [luoghi] Il mio Giappone 2019 parte 12 (2 di 2)

  • Like 2


0 Comments


Recommended Comments

There are no comments to display.

Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...