Jump to content
Sign in to follow this  
  • entry
    1
  • comments
    12
  • views
    90

Wacom Intuos Pro Unboxing

Marco63

216 views

Non so quanti di voi usano per la post una tavoletta grafica. Io ho con la tavoletta un rapporto di odio amore, le riconosco una decisa superiorità per precisione e potenzialità di ritocco ma se non la utilizzo con una certa frequenza perdo la manualità. Da diversi anni possiedo una Wacom Bamboo, tavoletta basica acquistata se non ricordo male nel 2007, con la quale faccio i ritocchi che richiedono più precisione.

Con questa tavoletta però ho un problema... non è più supportata dai recenti sistemi operativi Apple (e io sono un Apple user, vi piaccia o meno); per cui ho deciso, complice il mio cinquantasettesimo genetliaco, di regalarmi una nuova e più performante tavola.

La scelta al solito non è stata semplice. L'offerta è varia e molto differenziata. Al marchio che sicuramente è leader di mercato, la Wacom, si sono infatti affiancati diversi produttori cinesi che offrono prodotti competitivi e interessanti ai prezzi più vari. Sicuramente la ditta più attiva è la Huion che nel tempo, da buoni cinesi, ha copiato Wacom e ora viaggia in autonomia talvolta anticipando quest'ultima.

C'è un ulteriore parametro di scelta: le tavolette si dividono oggi in due grandi gruppi, quelle con uno schermo attivo e quelle senza. Credo che la più nota tavola a schermo attivo sia la Cintiq della Wacom, tavola che credo abbiano tutti i grafici e professionisti di post produzione. Queste tavole non sono computer, sono schermi sensibili alla penna che comunque devono essere collegati al un computer (ce ne sono anche che svolgono entrambe le funzioni, banalmente un tablet lo è e sui tablet possiamo far girare Lightroom, Photoshop e altri sw dedicati) ma sono disponibili anche con dimensioni e risoluzioni elevate e permettono un livello di ritocco estremamente sofisticato.

Prezzo a parte la scelta della tavola "attiva" comporta diversi vantaggi dato che si opera come se si disegnasse su carta. Sono infatti le preferite da disegnatori e grafici. Parallelamente c'è un grosso svantaggio; la tavola "attiva" deve essere alimentata e connessa al PC tramite un cavo video, generalmente un cavo HDMI. Questo la rende pesante e trasportabile con difficoltà. La tavoletta senza schermo invece si connette tramite bluetooth o via USB per la ricarica della batteria interna.

Soppesati i vantaggi e svantaggi ho scelto di restare su un modello senza schermo della Wacom. Da Nikonista ho preferito pagare il marchio e i 5 anni di garanzia. 

 _DSC6363_4.thumb.jpg.9f96d8f85b8969d01621a0c7f6f8629b.jpg

Ho acquistato la Intuos Pro, taglia M, una dimensione esterna di 34cm e area attiva di 22 di larghezza. Ho preferito la taglia M alla S dato che utilizzo uno schermo da 27 pollici. Il modello è stato rivisitato nel 2019 e offre la penna Pro Pen 2 a 8192 livelli di pressione, una delle migliori penne in circolazione. Può comunque usare anche altre penne, un elenco è presente sul sito Wacom. Per le misure il tappo è quello del 24-70/4 S.

La confezione di cartone è elegante con un bel disegno ed è arrivata sigillata nel suo cellophane. All'interno è presente un secondo cartone con apertura a libro e chiuso da due velcro. Contiene la tavoletta, la penna, la base per la penna, il cavo USB, un piccolo manuale di installazione e i ring colorati per la penna.

_DSC6364_5.thumb.jpg.25a63fc764a5d1655d3cbc71b3561d9c.jpg_DSC6366_7.thumb.jpg.71a17e9e4941cbb5f2ac0a6e5b6607fc.jpg

La base permette di posizionare la penna in verticale, come un antico calamaio. La mia gatta ha velocemente effettuato una verifica di scarsa stabilità della penna anche se la base è piuttosto pesante. Io sono abituato ad appoggiarla di fianco alla tavoletta e credo continuerò così.

_DSC6371_12.thumb.jpg.98e6772c2ae2f4e56381b02bf9afd3a1.jpg

_DSC6370_11.thumb.jpg.0daed8a6bd9bcd47e33d3290a77a2b43.jpg

La base funge anche da contenitore per le punte di ricambio, di cui c'è una buona dotazione

_DSC6374_15.thumb.jpg.a653995fa40be86a59b6ef9cf3b063e4.jpg

Tra gli accessori anche i ring colorati per la penna, presumo per distinguere le penne dove se ne usa più di una. Per ora la mia ha mantenuto quello originale.

_DSC6373_14.thumb.jpg.38a3ccc208f9caf5ef0bff27e0eba762.jpg

L'installazione è piuttosto semplice, basta connettere la tavoletta al PC, andare sul sito www.wacom.com/start e seguire le istruzioni presenti in diverse lingue tra cui l'italiano.

_DSC6378_19.thumb.jpg.34da3e03e3c567a7305b07635a707301.jpg

Ho avuto qualche problema con la macchina più recente che ha O.S. Catalina per il quale evidentemente i driver non sono aggiornati e bisogna fare una installazione manuale dei permessi di accesso. Comunque tutto ha funzionato in una decina di minuti.

La tavola ha 8 tasti programmabili a cui si possono associare anche funzioni. Ad esempio il lancio di un programma oppure un tasto funzione. I miei 4 inferiori li ho impostati a maiuscolo, Ctrl, Alt e Cmd, tasti base per l'utilizzo di Photoshop, quelli superiori al lancio del programma di gestione della tavoletta, al Cmd-0 per portare a tutto schermo l'immagine e due li ho lasciati liberi. La track pad centrale l'ho associata allo zoom.

_DSC6375_16.thumb.jpg.3c2704fad25373c1d7dd0a0eea767d0a.jpg

Lo spazio a disposizione è più che sufficiente anche con lo schermo da 27 pollici e anzi nelle prima prove navigavo un poco a vuoto essendo abituato ad una superficie più piccola. La sensibilità della penna usando i pennelli di Photoshop è incredibile e si riesce a modulare facilmente spessore e intensità del tratto con la pressione dopo poco tempo di utilizzo. La ricarica completa ha impiagato qualche ora... dovrebbe però durare tantissimo anche se nelle specifiche non è indicato. 

Di fianco a sinistra c'è il pulsante di accensione e un interruttore per abilitare o disabilitare i comandi touch. La tavola infatti può essere anche usata a mano con una serie di gestualità che non sono sempre intuitive, esclusa quella di zoom per ingrandire e rimpicciolire.

Essendo già abituato ad una tavola di questo genere non ho avuto problemi a coordinare mano e occhio.

Riepilogando sono molto soddisfatto. Il costo non è economico ma il livello qualitativo dei materiali è notevole e la penna da sola vale una buona fetta del prezzo pagato.

 

 

_DSC6365_6.jpg

_DSC6367_8.jpg

_DSC6368_9.jpg

_DSC6369_10.jpg

 

 

 

 

  • Like 2


12 Comments


Recommended Comments

Marco, le ultime 4 immagini si sono perse.

Condivido tutto quello che hai scritto in generale e in particolare.

Io per il mio compleanno mi sono comprato una Wacom Cintiq 24 4K e anche solo usarla come supertablet touch con il mio nuovo pc è una libidine.
Col tempo riprenderò a "dipingere" ;)

Share this comment


Link to comment

Anche io uso una wacom, a dire il vero la bamboo e con catalina...., ma sporadicamente. Condivido che sono oggetti in taluni casi molto utili!

Share this comment


Link to comment

Io uso la Intuos Art in versione M, non uso praticamente il mouse, neanche per navigare perché la uso come trackpad, ho perso il conto degli anni passati dalla mia prima graphire (usavo ancora windows) ma da allora ne ho distrutte un po', sempre modelli di fascia intermedia, la pro è ancora fuori budget per me ma è indubbiamente più affidabile precisa e meglio costruita, chissà forse la prossima, la mia ogni tanto si impalla con il touch e mentre ritocco mi parte una svirgolata, così spengo il touch e tutto fila liscio, per il resto fa il suo dovere.

Per la mia esperienza, solo prodotti Wacom, non di fascia entry level e almeno misura M

Share this comment


Link to comment
4 ore fa, MM! dice:

Marco, le ultime 4 immagini si sono perse.

 

Si, è la mia prima pubblicazione e non ho ben capito come funziona, correggerò. La Cintiq 24 4K è una signora tavola, complimenti. Forse più adatta al disegno anzi, adattissima al disegno.

Share this comment


Link to comment
3 ore fa, Massimo Vignoli dice:

Anche io uso una wacom, a dire il vero la bamboo e con catalina...., ma sporadicamente. Condivido che sono oggetti in taluni casi molto utili!

Probabilmente è un modello più recente. La mia funzionava solo su High Sierra, sul 27" che non si può ulteriormente aggiornare

Share this comment


Link to comment

Però il gatto è bellissimo... che quando apri una cosa nuova partecipa con entusiasmo all’unboxing 😂

Share this comment


Link to comment

Io ho una Cintiq 13HD che uso soprattutto per disegnare le illustrazioni dei miei articoli come avessi un rapidograph  correggibile all'infinito. Essendo piccola, è abbastanza trasportabile la uso sia in ufficio che a casa...

2 ore fa, Dario Fava dice:

Però il gatto è bellissimo... che quando apri una cosa nuova partecipa con entusiasmo all’unboxing 😂

quando il gatto non decide di sedercisi sopra ;)  

 

  • Like 1

Share this comment


Link to comment

Quando avrò preso abbastanza la mano con il fotoritocco serio una tavoletta potrò iniziare a valutarla.
Chiunque le usa ne parla bene.

Share this comment


Link to comment
3 minuti fa, Sakurambo dice:

Quando avrò preso abbastanza la mano con il fotoritocco serio una tavoletta potrò iniziare a valutarla.
Chiunque le usi ne parla bene.

Vuoi sapere come mi sono abituato io tanti anni fa?

Mettendo via il mouse, e all'epoca non c'era la possibilità di usare il pad con le dita, sono rimasto impedito per un mesetto, poi il mouse è diventato un optional inutile, l'unico inconveniente è che se ci fai molte ore al giorno potrebbe dare noia al polso per via delle tensioni, mi sono accorto in questo periodo di lockdown che il dolore che avevo al polso è sparito.

Per il resto è uno strumento di puntamento molto più rapido e preciso del mouse.

Share this comment


Link to comment

Si, probabilmente è la via migliore, prenderla ed iniziare ad usarla...

Share this comment


Link to comment
3 ore fa, Dario Fava dice:

Però il gatto è bellissimo... che quando apri una cosa nuova partecipa con entusiasmo all’unboxing 😂

La mia micia è curiosa in modo assurdo, lei è sempre presente quando entra qualcosa in casa 😄 e già che c'è collauda 

Share this comment


Link to comment
39 minuti fa, Sakurambo dice:

Quando avrò preso abbastanza la mano con il fotoritocco serio una tavoletta potrò iniziare a valutarla.
Chiunque le usa ne parla bene.

Il problema maggiore per chi approccia la tavoletta è il fatto che devi agire con la penna in un posto e guardare in un altro. Però se ci pensi è un problema legato all'oggetto penna dato che con il mouse comunque muovi sul tappetino ma guardi lo schermo. Ovviamente dipende molto da quello che ci fai. Per un grafico, un disegnatore o anche per appunti le Cintiq o simili di altri marchi sono preferibili perché hai un foglio digitale. Per il fotoritocco per maschere, tracciati, correzione punti, selezioni la tavoletta ti permette una precisione che con il mouse non puoi raggiungere. E in più hai la opacità ed il tratto dipendenti dalla pressione quindi una opzione in più. Come ho scritto ho valutato anche la tavoletta con schermo (la nuova Wacom One non costa molto più della mia) ma mi ha frenato la minore trasportabilità. Con questa posso fare ritocco anche sul divano con la tavoletta sulle ginocchia e occupa lo spazio del portatile nello zaino.

Share this comment


Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...