Jump to content

Il DPCM e il mio compleanno...


Max Aquila

930 views

Ha preso vigore il giorno in cui ho compiuto 56 anni il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n.62 con il quale l'intero territorio nazionale è stato considerato zona di pericolo epidemiologico e i suoi abitanti invitati a mantenere misure di distanziamento sociale inaudite, anche in periodi di conflitto bellico.

Di guerra batteriologica infatti si tratta e del nemico invisibile, nell'aria, dobbiamo contribuire a non farci veicolo di infezione altrui.

Tutti a casa e se proprio si debba uscire, per fare la spesa, per andare dal medico o in farmacia (o per le deiezioni degli animali domestici) a distanza utile da non percepire la compresenza degli altri esseri umani.

Vivo da solo, non più sposato, quindi ho i figli che stanno con la madre, mia madre che sta da sola (ma da ottantenne è un soggetto fragile e non voglio rischiare di poterla contagiare), la mia compagna che abita col figlio in un'altro appartamento.

Mi sono rassegnato a ...festeggiare da solo a casa e dedicare il mio tempo in questi lunghi giorni alla riflessione e a tentare di tenere in piedi a distanza la mia attività lavorativa di...consulenza, eminentemente fondata sull'assiduità di contatto con i clienti e potenziali stessi.

Non ho gatti o cani a casa (allergico) e la mia casa non è certo piccola per una persona sola: ho in giro oltre alle vetrine e scaffali di fotocamere, obiettivi, luci e flash anche tanti libri e molta collezione di musica (anni Cinquanta, Sessanta, Settanta, Ottanta: il resto...come non fosse mai stato scritto), ergo posso leggere, ascoltare e ...fotografare.

Anche senza uscire...

(sta suonando Eric Clapton: non alla porta...)

image.jpeg.e5f5dd27f07af0359ca1981ce8012eaf.jpeg

  • Like 3
  • Haha 2

20 Comments


Recommended Comments

  • Administrator

 

14.thumb.jpg.8c2402ca96f6398270af3a2894b6cecd.jpg

se mi affaccio sull'unico balcone di casa ho a disposizione una situazione piuttosto contrastante di verde e cemento: palazzi di edilizia popolare di epoca molto varia,

11.thumb.jpg.23fdfcdc14f609afc71117a9f2c80e03.jpg

e sotto, i resti di quelli che furono i fasti di un giardinetto della Belle Epoque, appartenuto in quegli anni ad una zia di mio padre, insieme (allora) a tutto il resto del palazzetto di tre piani di quell'epoca in cui vivo da dieci anni.

Ne risulta una piccola oasi di verde in pieno centro urbano, pur incolta e non curata (appartiene ormai ad una società che non sa cosa farsene) che risulta un piccolo rifugio per bestioline e...purtroppo anche, bestiacce.

Il punto di forza della situazione è che i miei risvegli, anche in piena era produttiva (pre-DPCM), sono rilassanti come se fossi in campagna, allietati dal verso degli uccelli stagionali, 12 mesi all'anno.

Uno dei regali che subito prima di quello del Presidente Conte mi sono concesso è un teleobiettivo hard dreamed rrr.jpeg.1e7eb9663f42049e713b63563581cc3c.jpeg

che mi sono andato a prendere a Genova, proprio poche settimane prima del blocco degli spostamenti...

E che invece di poter mettere alla prova nel periodo più ventoso dell'anno, nei miei spot preferiti di surf e mare, mi sono quindi ritrovato a casa, sul suo bravo supporto, appositamente procuratomi per questo ed altri tele

dei quali ho scritto all'inizio di questo anno bisestile, tanto bene iniziato,
inconsapevolmente..... 

 

E cosa farmene di un tele da 500mm a casa, se non ispirato da James Stewart convalescente, hitch-1.jpg.04584143e7ee9c98df99c9e6a09d21b9.jpg
avvicinandomici alla finestra, cercando oggetti e soggetti? 

 

 

Link to comment
  • Administrator

 

1 ora fa, MM! dice:

Io...  ...  ...

Una volta era la norma.

Ma del resto l'Europa Occidentale non vede una guerra dal 1945 mentre nei 3000 anni precedenti organizzava una carneficina in media ogni 7 anni esatti.
A conti fatti abbiamo ancora un largo margine da spendere :supermarameo:

Si, un clima da guerra, pervade l'animo delle persone costrette a casa.

Ma questa non è la Guerra: qua si rischia la vita solo se non si seguono le istruzioni, mentre nella Guerra vera, quella che il giardino sotto il mio balcone ha ben visto e sentito da vicino, durante i bombardamenti del 1943, che distrussero una buona parte della città compresi alcuni dei palazzetti simili al mio, adesso soppiantati dai funghi di cemento moderni che avete visto in foto,
nella Guerra vera si perde la vita per milioni di motivi, prevalentemente perchè ci si trova al posto giusto nel momento sbagliato...

Quando c'è la guerra non si vedono in giro insetti e bestiole come adesso:

3.thumb.jpg.36d39cec9a43fcde8e368c39f4192476.jpg

libere dalla presenza in giro dell'Uomo, che li respinge, li caccia, li disturba...

2.thumb.jpg.67f075a8862c91fa523d857e09f56bac.jpg

24.thumb.jpg.4cfa6302f18bc9d5b3c0620b682c6bf5.jpg

23.thumb.jpg.71a02b2148fbb98b1db9b71ce1c97f54.jpg

come la tortora che evidentemente ogni mattina viene a posarsi sul ramo vicino la mia camera da letto, ma io in tempi ...di Pace, neppure me ne sono mai accorto, sbrigativamente aprendo finestra e persiana per arieggiare la stanza al mattino appena sveglio.

Sarò stato cieco e sordo, ai richiami acutissimi dei parrocchetti che ormai colonizzano tutte le città dove sono stati "liberati dalle gabbie"

5.thumb.jpg.3fc81ce0195c3f3a50c9b48d26c05a9a.jpg

6.thumb.jpg.fdba6c195206a91942fc38515dd98a48.jpg1615734657_00103042020-_D5K1913MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.801b5944c058f3c6075679eae341aba0.JPG

1755586662_00203042020-_D5K1917MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.1ef67d0348f4a54ad3285063586418cc.JPG

706069775_00303042020-_D5K1918MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.1740bea1c84521d07f29a52a6162feb2.JPG

17.thumb.jpg.8eefab89e7e40ec9a933cdf2fcff7694.jpg

e alle loro allegre scorpacciate sui rami delle palme di fronte

15.jpg  18.thumb.jpg.14ab7835c55ce99de72fbc18ccc52f98.jpg

19.thumb.jpg.e9af0bba141ff514e7737dae1910e8f8.jpg 

dai quali scacciano passeri e cince (allegre e tristi),
competitori alimentari più deboli20.jpg

22.thumb.jpg.255afad1716529105ce8019f9ab6d1f0.jpg

21.thumb.jpg.72dbf820f7a758278a10b25dd7fd0385.jpg

che solo freddo e pioggia portano a riconquistare gli spazi originarii

13.thumb.jpg.b20e2a1332e4c1d5d8be7bce0c1a83ad.jpg

Ieri , un frullo di ali in lontananza e una sensazione di...rosso: cosa sarà mai?

1245310909_00503042020-_D5K1936MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.68e3f20be8019aa6f53a88fb34021f7e.JPG un'upupa ! 

Mai vista in città, mai vista nel mio giardino, dal mio balcone: giuro e spergiuro !  E questa è guerra...?  

No, non montiamoci la testa... non ancora...

Piuttosto loro, gli uccelli: cosa penseranno in queste settimane della nostra assenza, della nostra incapacità di nuocere loro come facciamo di solito, inquinando l'aria con gas di scarico, frastuono, presenza.

Cosa crederanno?

Di aver vinto loro la Guerra ?  Ma per davvero !

 

  • Like 1
Link to comment
  • Administrator

I segni della presenza dei miei consimili sono rari: 

è strano, ma durante la Pace mi sentivo molto più disturbato di ora dalla loro presenza, invadenza.

Adesso tutto si limita a delle spettrali apparizioni dai loro balconi,

ben diverse da quelle cui James poteva assistere col suo binocolo 1623792362_Resizeof0.jpeg.224e70a6bb730c1e9d60005ee1392872.jpeg

1.thumb.jpg.fbe81d1184dfb71013e5ee70bdd60e6a.jpg

assenze più che presenze, segni quasi ...mostruosi della loro condizione, (o resi tali dall'immaginazione?)

12.thumb.jpg.bcc5f91f21bb27d85058e2dbe661c856.jpg

7.thumb.jpg.4ec17b99a5fe9228015d2c8353ead843.jpg 
sortite ...quasi furtive, come se gli spazi in cui vivono...non gli appartenessero del tutto... come se fossero solo ospiti delle loro abitazioni, ostaggi...

Mancanza di abitudine...

La signora che espone il Tricolore per rispetto ed in onore degli scomparsi per questa Guerra

9.thumb.jpg.fb3f3b63300480814f576eaf7ea6d2cb.jpg

poi però deve esporre anche il bucato... 10.thumb.jpg.beb039e8010c6557cd98ce1fccd60039.jpg

e la sovrapposizione concettuale stride molto più dell'esigenza personale: la Signora ha metabolizzato la Guerra: rispetta la Morte, ma la Pace Deve avere il Sopravvento .

Link to comment
  • Administrator

Mi chiama un amico da Torino e dopo i convenevoli e le reciproche informazioni sugli stati di salute, mi propone di giocare ed io...accetto !

Il giocattolo è questo 

e di buon grado lo ricevo in due giorni dall'altra parte dell'Italia, 1591458205_ResizeofCattura.PNG.2d668582af01eb83856ed8c139920709.PNG

perchè questa Guerra ancora non ci ha poi isolati del tutto se posso ricevere un obiettivo fotografico nello stesso lasso di tempo che impiega un corriere in tempo di pace: mi direte...che c'entra, per portarlo a casa tua che sei lontano, si usa l'aereo. E io "beh, in tempo di Guerra non sono gli aerei il primo obiettivo da eliminare/gestire/condizionare"? 
Ed infatti dal mio compleanno in qua sono stati soppressi molti voli commerciali e da poco anche alcuni traghetti passeggeri.

Guerra, quindi...non Pace...! ???

Odore, paura ma anche una certa masochistica Voglia di Guerra pervade molti finti pacifisti europei che da quattro lustri, pur svolgendo pacifiche occupazioni, alcune addirittura segnatamente unioniste, sembra stiano invece mettendo insieme tutte le strutture necessarie a scatenarla ...

Come? Allestendo eserciti, innalzando barriere, incentivando l'autarchia europea?

No...per assurdo, esattamente all'opposto: eliminando ogni sia pur labile ostacolo alla possibilità di essere invasi, colonizzati, devastati dalla quantità maggiore di persone che riescano ad utilizzare il nostro Stivale proprio come un Red Carpet, per fare ingresso trionfale nel nostro continente: promettendo rete, contatti, universalità commerciale, scambi culturali, vantaggi lavorativi, opportunità di crescita.
Fin qui tutto irrealizzato, se non una sempre maggior debolezza dei dati sensibili e del libero scambio: anche di virus, a questo punto arrivati.

Ed io non posso andare neppure a vedere in campagna, i primi germogli del vigneto che con tanta spesa e fatica abbiamo impiantato un anno fa : che ho promesso a mia madre essere anche l'ultima per me.

2116776141_00118012019-_Z6H0389MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.3c6765e0542009e8fba51a811cee358c.JPG A mio padre e lei l'ho visto fare più volte

e oltre a quelle nelle quali ero presente, questo è per me il terzo reimpianto del vigneto di famiglia: in campagna il tempo si misura in stagioni di coltivazione e per i vigneti a potature.

Quando anche questo spicchio di terreno sarà giunto alla terza potatura e ormai produttivo, riterrò di aver fatto anch'io la mia parte in famiglia: sarò alla soglia dei 60 ed un impianto dura dai 15 ai 20.

Toccherà ai miei figli, che non vedo da un mese perchè siamo in Guerra, ma anche in Pace: i telefoni funzionano, quindi (io) li chiamo ogni giorno. La vita continua, anche se in isolamento sanitario.

E insomma, pensieri affastellati a parte, il mio verde attuale mi basta per fare l'introduzione all'articolo che scriverò su questo obiettivo,

 così...
1620068889_00931032020-_D5K1747MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.ae035f6d807b2126edf504eabffd4a57.JPG
lo monto sulla Z6, (comprata un'anno fa nello stesso periodo in cui in campagna piantavamo il nuovo vigneto...) 
1469138098_00831032020-_D5K1742MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.c41d525f55426a711586a7eebd1f6ad3.JPG

e che a distanza di un anno ha totalizzato un numero (per me) incredibile di scatti 1315349329_Resizeofz6.PNG.53a603137e8c192517fbfdea2d708942.PNG

lo metto comodo sul suo panno in microfibra e gli faccio le foto per l'articolo 1248521803_10131032020-_Z6H0624MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.043bf5fe80b4f838b0ae387db50d585b.JPG
 
fuori in giardino c'è ancora luce e ne approfitto per utilizzarlo subito con una pratica fotografica che il mio amico Mauro ci ha suggerito su Nikonland, per allungare il brodo in queste lunghe giornate che, vissute nello stesso luogo sembrano poi, alla sera, essere state brevissime e simili l'una all'altra, se non fosse per le occupazioni cui ci siamo dedicati (parlo al plurale ma sono sempre da solo qui a casa)

Prendo per modella una vecchia gloria del passato Nikon, una D2Hs, modello poco venduto (quello con la s, rispetto al precedente senza) e ci metto sù un meraviglioso 300mm f/4 AF-D a formare un ensamble di 14-15 anni fa, che ho da pochi mesi aggiunto alla mia vetrina delle glorie recenti di Nikon digitale, 2129959802_10531032020-pyramidz20MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.404978eee47f8fe4c7180e3af36b5aa4.JPG

così eccoli qua, tutti e tre, la D2Hs, il 300/4 ed il nuovo Z 20/1,8  in un sandwich di 46 immagini a fuoco variabile, illuminati da un paio di flash Godox muniti di opportuni diffusori.

La luce del pomeriggio inoltrato mi piace e ne faccio un'altro di ritratto ambientato col nuovo 20mm, questa volta ad un modellino di Alfa Romeo degli anni Cinquanta447679433_02031032020-_Z6H0720MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f3915714c059de06c0b4fa5b0a10c764.JPG tornare indietro nel Tempo aiuta
specie in Tempo di Guerra (o Pace...forzosa)

 

La cosa mi piace e continuo a spostare Luce e Soggetto, cambiando genere, ma non pratica: adesso tocca ad una penna che mi è sempre parsa troppo bella per essere utilizzata ...

13134729_omas4terzi.thumb.JPG.d157d3245eb9561b79f792cb9573ca10.JPG Peccato !

Chissà cosa avrei potuto scriverci, quando si scriveva sulla carta e poi si metteva in calce firma autentica. Non digitale...

Occasione mancata. Però se scoppia la Guerra e salta la Rete, mi sa che il fatto che io sappia caricare l'inchiostro in questa OMAS, mi dovrebbe avvantaggiare sulle generazioni attuali al Governo.
Non lo sanno e non glielo dite (tanto non leggono neppure): resta un piccolo vantaggio...

 

Per oggi interrompo e provo ad vedere se alla TV dicano qualcosa che non sia stata già detta e ascoltata milioni di volte, nel Tempo.

Link to comment
  • Nikonlander

Potremmo usarla come metafora ma no non è guerra... Ne sono convinto anche io. Magari dagli scaffali sparisce la farina ma non perché non ce ne sia ma perché c'è tempo per fare qualche ricetta in più.

La guerra è quella cosa che ha fatto nascere mia nonna a..  Palermo! Eh sì, Max, dopo Caporetto sfollarono tutti, la mia bisnonna incinta trovò ospitalità li, si mise a servizio presso una famiglia nobile, li nacque mia nonna, nel 18. Poi ci fu la spagnola, la carestia, un'altra guerra... No non è guerra questa.

E le tue foto dal balcone di casa tua in qualche modo mi hanno fatto ricordare questa vicenda...

Link to comment
  • Administrator

In ogni punto del Mondo si festeggia l'arrivo della primavera, con nomi e tradizioni diverse: anche a Gerusalemme, la Festa delle Capanne, Sukkot, si celebrava in maniera festosa, andando in processione al Tempio, portando rametti di palma, mirto e salice.

Così vi arrivò, in groppa ad un asino il Figlio di Dio e i suoi fedeli ne annunziavano il passaggio sventolando rami di palma raccolti intorno.

Nonostante il punteruolo rosso, abbiamo mantenuto infaticabilmente la Tradizione (che come il passaggio indica una...transizione) e anche oggi in smart mode provvediamo alla celebrazione della Domenica delle Palme

2117385704_00105042020-_Z6H1828MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.26d049b106db3a1f4227cc6b989c3e5e.JPG

Smart de che?

Rispetto al fatto che la palmetta oggi possiamo solo idealizzarla e immaginarne il movimento nell'aria, nel vento, pensando di essere noi ad agitarla al passaggio del Salvatore, che oggi ancor più che ieri ci rappresenta la speranza per il passaggio dalla malattia alla salvezza, dalla Morte alla Vita. 

684193943_00205042020-_Z6H1798MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.cf9a627054f18bafc67ca0c53a9f89ac.JPG  Essenza, pentagramma di questa nostra esistenza di oggi

anche il gatto che dorme tra le sante palme si gode questa epidemia di silenzio

 

1096383913_01205042020-_Z6H1891MaxAquilaphoto(C)-2.thumb.JPG.3856dc92b85d02d633bc613bdc51619a.JPG

  • Like 1
Link to comment
  • Administrator

EVASIONE: sortita mattutina con spesa, recapito della stessa alla mamma, in abbigliamento da distanziamentosociale, come da neologismo (ovvamente orrendo tanto quanto concettualmente scorretto), mascherina autocostruita con pannolone per cani/gatti, guanti in lattice (ma quando mai avremmo pensato di presentarci così a nostra madre???) e tempo di consegna e spiegazione e saluti in unico tempo/luogo (come nel Teatro aristotelico), per poi accompagnare ad una visita Gabriele, mio figlio, nel posto a più alta potenzialità di contagio, un'ospedale.
Approfittando del percorso, previa telefonata, un saluto (io in macchina, lei al balcone al nono piano di casa sua), alla mia compagna, in stile "mammanonvuole, papànemmeno", anni Sessanta: romanticissimo...

RITORNO a casa: quasi contento, no, quasi felice. La Strada è Pericolo. Grave.

Una finestra sul cortile è più sicuro... e oggi abbondano i volatili.

Li fotografo...sono intenti a mangiare.

Gli Uomini per loro non sono più un problema.

150646877_00106042020-_D5K1986MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.43d060d8f94135c16e3f40489208f02b.JPG  1129734591_00106042020-_D5K1999MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.926adbb2f971e030b5f85354b2088dcb.JPG

2036220338_00106042020-_D5K2097MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.473b940a764e5a35c14b9756f572511b.JPG  737567703_00106042020-_D5K2105MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.3f9d80d56cfb58dcf43e1dff8a18e4a1.JPG

2036196412_00106042020-_D5K2110MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.b99db5e39ea17b4b3dc641e6bb9a1d90.JPG  567658840_00106042020-_D5K2124MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.7e12f5a41eb9d9dbfd96e2b00fc18afd.JPG

1978357394_00106042020-_D5K2137MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.19e7ce52e85b481d436808adf2d9c1b7.JPG

478573890_00106042020-_D5K2144MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.c53c2684148d04add349f0da8bea8e36.JPG  1595199096_00106042020-_D5K2146MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.94f9ca6d1b8693856d9248e2d2333190.JPG

723633507_00106042020-_D5K2153MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.426c0d9370cfd7146f864076845a1311.JPG  656227668_00106042020-_D5K2158MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.f68711154077f4280f876201a3355b0c.JPG

2050603483_00106042020-_D5K2175MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.3170d8d3d6fa0ea39b847ca632f920e6.JPG  1505627217_00106042020-_D5K2199MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.d13400f31ead9b44299297b0d7696eb5.JPG

632624229_00106042020-_D5K2204MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.b527f7772cbc61f8f624debc42555e77.JPG

2009419242_00106042020-_D5K2208MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.8ac4af557a2a347bcd13bd22444fdfd1.JPG  1547994283_00106042020-_D5K2211MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.086e1f3ec9df7012d1b3350b955f5a15.JPG

1620648006_00106042020-_D5K2219MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.6f05288e5e1a2965e4bc4f9fd4761136.JPG

  • Like 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Piacevoli e poi si passa Tempo....
Ma l'Ultima che Hai detto......:mano: Non E' cosi e disgraziatamente non Sarà Così 😕

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
1 ora fa, Silvio Renesto dice:

Max.. ma tu hai delle capinere in giardino!

😍

una coppia, nidificante in zona. Come le cinciarelle, anche loro con il nido mica distante. Solo io e te viviamo tra l'ethernit e i balconi di cemento

Link to comment
  • Administrator
1 ora fa, Silvio Renesto dice:

Max.. ma tu hai delle capinere in giardino!

😍

se ci permettiamo l'upupa...1245310909_00503042020-_D5K1936MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.68e3f20be8019aa6f53a88fb34021f7e.JPG

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Bel racconto Max.

Io spero che questa esperienza ci faccia vedere cose che ci sono sfuggite fino a oggi.
Ed apprezzare tante cose che davamo per scontate.

Link to comment
  • Administrator

453291057_00107042020-_D5K2244MaxAquilaphoto(C).thumb.JPG.697a8e06b95488139d9d949aca090049.JPG

La Luna influenza Donne, Uomini ed Uccelli: tutti la sentono quando si avvicina...

Sono uscito per caso in balcone e mi sono girato a guardarla...

erano quasi le 20,10 ei.thumb.PNG.2127f3eb0dceae5772b20906177eaa4c.PNG

casualmente proprio quando è arrivata al perigeo, a soli 356.908 km da me: molto meno della distanza media.

Non c'è stato proprio verso oggi: nessun uccellino a posarsi sui rami e solo vocii di persone che discutevano (litigavano?) senza neppure mai affacciarsi al balcone.

Luna girata...

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Chi avrebbe pensato che dopo un anno intero, bene o male, fossimo ancora nella stessa situazione. Per fortuna c”è il giardino. 

  • Like 1
Link to comment
  • Administrator
8 ore fa, cris7 ha scritto:

Chi avrebbe pensato che dopo un anno intero, bene o male, fossimo ancora nella stessa situazione. Per fortuna c”è il giardino. 

già...

1648712225_001-_Z6H509575mm1-1250secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.dcfc892f6443767a4583922ed7023b83.JPG

1113818519_003-_Z6H513475mm1-1000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.691bbcee20e08be098b15070cb322ebf.JPG

473158286_014-_Z6H520075mm1-1000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.7bc5ba554df524203b43c7188e53b761.JPG

87375710_002-_Z6H510975mm1-1000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.82c49a0fd7b29db9a026fd3fb9d106f9.JPG

314569088_005-_Z6H515275mm1-1000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.d6199056069f80011217f3f6630e8432.JPG

320184996_008-_Z6H519275mm1-1000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.243216825298306b1dc2a3679aa927fc.JPG

1479607799_012-_Z6H523775mm1-1000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.JPG.152921f11b1398692980768675f9b278.JPG

  • Thanks 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Mi era sfuggito questo tuo blog sul confinamento 2020.

Hai raccontato con grande sensibilità come hai vissuto quel periodo, e leggendolo oggi ad un anno di distanza ho ripercorso con la memoria quelle tristi settimane (forse non più difficili di quelle che stiamo vivendo oggi) rivivendo sensazioni, paure e speranze che quella straordinario strumento che è il cervello mi aveva fatto quasi dimenticare per proteggermi dall'avvilimento e dalla depressione, lasciandomi ricordare solo gli eventi più gradevoli e piacevoli.

Ma lo sai che sei quasi più bravo nella narrazione che nella fotografia? :marameo:

Scherzi a parte, ti inviterei ad insistere raccontandoti (e raccontandoci) ancora con testi ed immagini altri temi, magari un po' più ameni di questi. ;)

  • Like 1
Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...