Vai al contenuto
  • argomenti
    8
  • commenti
    38
  • visualizzazioni
    572

[luoghi] Shirakawa-gō

Alberto73

87 visite

Uno dei luoghi che più mi è rimasto impresso di quel poco che ho visto del Giappone è Shirakawa-gō (白川郷 "Vecchio distretto del fiume bianco"). Si tratta di un antico villaggio collocato tra le montagne nella valle del fiume Shogawa raggiungibile in pullman sia da Kanazawa che da Takayama (personalmente ho apprezzato anche le temperature più miti rispetto all’afosa Kyoto).

DSC_0280s.thumb.jpg.12577fdbf59b951601257bfc9b9eff9f.jpg

Costruite in stile gasshō-zukuri le case (i cosiddetti minka, che non è una parolaccia) sono in legno, col caratteristico tetto spiovente in paglia. Il nome gasshō-zukuri (合掌造り) significa letteralmente “mani giunte in preghiera” per il fatto che il tetto in paglia fortemente spiovente ricorda due mani nell’atto di pregare. Le prime costruzioni di questo tipo, di cui abbiamo documentazione, risalgono all'ultima parte del periodo Heian. Per la loro costruzione vennero impiegati materiali locali e molta manodopera. Originariamente i minka erano le abitazioni di agricoltori, artigiani e mercanti (le tre caste non-samurai) oggi il termine viene usato per qualsiasi abitazione tradizionale sufficientemente antica.

DSC03131s.thumb.jpg.5f6a854c5ef7d1d6b7c7035b97938e3a.jpg

Fino agli anni 70, le famiglie che vivevano qui erano dedite alla lavorazione della seta, allevando i bachi all’interno delle case che, costituite da due o tre piani, erano in grado di ospitare nuclei familiari di 20/30 persone. I bachi venivano tenuti ai piani superiori, dove si poteva modificare illuminazione, calore e aria a seconda della fase di lavorazione.

DSC03132s.thumb.jpg.1f473d8c26086d8f631aadf3a5c7f85e.jpg

Le proprietà della paglia, combinate con la forma del tetto, fanno sì che le costruzioni possano resistere alle forti nevicate che si verificano in questa regione nei periodi invernali. Oltre a sopportare il peso della neve, questi tetti devono anche permettere all’acqua piovana di scivolare senza ristagnare, in modo che la paglia non marcisca.

DSC03142s.thumb.jpg.091f7bf06f45ae5f990e76942990f485.jpg

Delle 1800 case di un tempo ne restano meno di 150 e 25 di quelle abbandonate sono state spostate e aperte al pubblico, in quello che è un museo all’aperto, per mostrare com’era la vita in questi luoghi anche con dimostrazioni e laboratori di arti tradizionali, che possono essere tintura e tessitura o le tecniche di fabbricazione della soba. Il museo all’aperto è raggiungibile attraversando un ponte sospeso sul fiume Shogawa.

DSC03146s.thumb.jpg.be3cc951663d65d4c1239fdc78e6fec8.jpg

DSC03174s.thumb.jpg.3f1b26dae4b6890f8aa388f2949c16f3.jpg

DSC03183s.thumb.jpg.f713df4320e124c2a819f22d3decf127.jpg

DSC03196s.thumb.jpg.67d3083a3997d453f861eeff19ca5497.jpg

DSC03248s.thumb.jpg.3c03d01824ea0fd320fc85b483824bd4.jpg

DSC03257s.thumb.jpg.e4c69b308cbef313a66dfbccc3e825d8.jpg

 

Shirakawa-gō dal 1995 è patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

DSC03261s.thumb.jpg.8d356c2b05197aec0239581cb0697fca.jpg

Nel 2004 è iniziato un percorso che ha portato al gemellaggio con un'altra città dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco: Alberobello.

DSC03220s.thumb.jpg.349b2f34f7870b0a46cf5eb3e88d9954.jpg

DSC03217s.thumb.jpg.ee506df344ef7173ec0a0da2317d26ea.jpg



5 Commenti


Recommended Comments

Bellissimo posto che è nella lista dei desideri da molto tempo.
Spero di poterlo visitare prima o poi e, spero, in inverno...con la neve alta è qualcosa di assolutamente fuori dal tempo secondo i miei gusti.

Ho visto un documentario in Giappone proprio su queste abitazioni, su come vengono rifatti i tetti ed è stato davvero interessante.

Grazie per le foto, ciao

Andrea

Condividi questo commento


Link al commento

Grazie a te!
Non ho foto relative ma mentre ero lì stavano rifacendo il tetto di una casa, a ripensarci non sarebbe stato male portare a casa qualche scatto...

Condividi questo commento


Link al commento

Vero :) 
a chi volesse andarci mi sento di suggerire una visita infrasettimanale quando c'è meno gente rispetto al weekend (nella struttura dove ho alloggiato c'era solo il mio gruppo, ed eravamo in 4), comunque tutto il paese è interessante non solo l museo all'aperto.

Vicino a Takayama ce ne dovrebbe essere un'altro, ma non ci sono andato, l'ho solo visto scritto sulla cartina.

Condividi questo commento


Link al commento

Posto fantastico, mi piacerebbe tanto visitarlo (ma in realtà vorrei visitare tutto il Giappone). Sono sempre molto interessanti i tuoi articoli :)

Condividi questo commento


Link al commento
Ospite
Stai commentando come visitatore. Se sei registrato effettua l'accesso.
Aggiungi un commento...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×