Jump to content

[street] Astratto murale (dedicato ad Adriano Max)


Silvio Renesto

194 views

In questa mattinata uggiosa mi è venuta la strana idea di andare a fare un giro in via Pontano a Milano, decantata per la street art che avrebbe contribuito a riqualificarla  risollevandola dal degrado. Almeno queste erano le intenzioni originarie.
Come prima impressione mi è sembrato piuttosto di venire calato nella versione ventunesimo secolo dell' Orrore a Red Hook di Lovecraft, un racconto eco della sua disperazione all'arrivo a New York. 

_DSC4489.thumb.JPG.952defc2095b81561267b5d0fdfc92da.JPG

Ma vi risparmio per adesso i particolari,  riservandoli ad un altro blog, più strettamente ...street :) .

Qui vi propongo invece un'idea che mi è venuta al momento: estrarre dei dettagli minuti da vari murales e farne una galleria astratta.  I tratti isolati mi sembravano formare disegni viventi di vita propria, geometrica e surreale al tempo stesso. Non è certo un'idea nuova, personale è l'interpretazione e la scelta del luogo e dei particolari.

Proprio la combinazione di geometria e irrealtà mi hanno ricordato un po' i disegni del nostro Adriano, per questo la dedica. I suoi disegni sono diversi per la maggiore profondità, complessità e valenza, e perchè li ha creati lui.  Questo è solo un piccolo giocoso tentativo  artistico. Spero che  comunque il risultato sia gradevole per chi guarda.

1

_DSC4390.thumb.JPG.966a79c9c1a2f82795ab80fb8fc653ad.JPG

 

2

_DSC4392.thumb.JPG.5ea395dea4a35e2ea571b750722a7753.JPG

 

3

_DSC4395.thumb.JPG.1c6b63a22571643340edf68d92887692.JPG

 

4

_DSC4409.thumb.JPG.dc7426240e9b79ef1d6c89bd1ce88075.JPG

 

5

_DSC4452.thumb.JPG.7787dc2c651b172a044225b94a67a285.JPG

 

6

6_DSC4418.thumb.JPG.41d942c50f6d8a3728f7356481a45434.JPG

 

7

_DSC4422.thumb.JPG.51780dc1090a745b480f18883ad59a54.JPG

 

8

_DSC4537.thumb.JPG.8a2d9a6802f241a4c260edfc92130654.JPG

 

9

9_DSC4403.thumb.JPG.67a4582fff33ae6f5e85a47460ff6b81.JPG

 

10

_DSC4380.thumb.JPG.65a4347e3fe91a2439e96ff5751ab381.JPG

 

Ho numerato le foto perchè vorrei sapere, da chi ne ha voglia, una preferenza. Grazie in anticipo a chi passerà di qui.
Foto scattate con Nikon Z6 e 24-200mm Z.

 

 

 

 

  • Like 8
  • Thanks 1

17 Comments


Recommended Comments

  • Nikonlander

Ottima idea!

mi piacciono la 1 e la 3, per colori e forme innanzitutto, poi perché rispetto alle altre, la “tela”, cioè l’elemento “muro”, la trovo meno visibile, quindi meno invadente

Link to comment
  • Nikonlander

Altra bella idea Silvio, grazie a te dell'idea altro che ringraziare tu chi "passera' ".

Esclusa la 2, forse perche' meno marcata delle altre ( piu' disegno diciamo ) , con tutte ci farei un bel collage.

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
1 ora fa, bimatic ha scritto:

 

Altra bella idea Silvio, grazie a te dell'idea altro che ringraziare tu chi "passera' ".

 

 

37 minuti fa, Massimo Vignoli ha scritto:

 

Un'idea originale, interessanti ritagli.

 

Bella Intuizione, condivido in tutto quelli che mi hanno preceduto...
Per me la 3-4-5 le più interessanti.... 

Link to comment
  • Nikonlander

Bella idea,pensavo,visti i luoghi,che avessi pure incontrato Jena Plissken……🤣

Link to comment
  • Nikonlander

Originale l'intuizione dei ritagli. Alcuni hanno impronta minimalista, altri sottolineano il contrasto dei colori. In particolare la 4, per la prima categoria e la 2, per la seconda.

Link to comment
  • Redazione

Grazie dei commenti e dei pareri, è molto interessante avere diversi punti di vista. Io istintivamente tendo a vedere prima le geometrie ed essere meno sensibile sui colori, per cui mi è molto utile avere un confronto.

 

Link to comment
  • Nikonlander

Belle foto Silvio. Le mie preferite 6, 10, 2, 1. E' un tema che ho affrontato anch' io nel passato. Prossimamente faro' una gallery.

Link to comment
  • Redazione
35 minuti fa, Jorgos ha scritto:

Belle foto Silvio. Le mie preferite 6, 10, 2, 1. E' un tema che ho affrontato anch' io nel passato. Prossimamente faro' una gallery.

Grazie! Quando pubblicherai le tue le vedrò con molto interesse!

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Bella idea Silvio, le mie preferite in ordine di preferenza sono la 1, 3, 4.

In effetti ci vedo dell'astrattissimo ben riconosciuto e ottimamente isolato. Ma di surrealismo non trovo nessuna influenza.

Link to comment
  • Redazione
12 minuti fa, cris7 ha scritto:

Bella idea Silvio, le mie preferite in ordine di preferenza sono la 1, 3, 4.

In effetti ci vedo dell'astrattissimo ben riconosciuto e ottimamente isolato. Ma di surrealismo non trovo nessuna influenza.

Grazie, è vero, il surrealismo (forse) si nota non nei particolari, ma in alcuni murales interi che effettivamente qui non ho mostrato.  Appena ho pronto il reportage sulla via, li pubblico.

  • Like 1
Link to comment
  • Nikonlander

Sono tutti interessanti e possono prodursi in una ricerca che potrebbe non avere mai fine !

I murales sono un florilegio di spunti visivi geometrici e colorati ! faccio spesso questo genere di foto (con il cellulare soprattutto), più raramente le posto... ma tantissimi contengono ben più delle geometrie. I migliori sono racconti visuali. Ma anche nelle cose più semplici si può cercare la mano e forse il pensiero, almeno la voglia di lasciare qualcosa da parte di chi ha tentato.

Grazie per la 'dedica' e scusa se passo solo adesso a raccoglierla...

Ho anche ben presente i murales 'surreali', forse il termine più corretto - correggimi Silvio - che userei per la maggior parte è 'psichedelici' ;)

  • Haha 2
Link to comment
  • Redazione
5 minuti fa, Adriano Max ha scritto:

Ho anche ben presente i murales 'surreali', forse il termine più corretto - correggimi Silvio - che userei per la maggior parte è 'psichedelici' ;)

Hai ragione, molti somigliano a dei sogni "LSD". 

  • Haha 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Sono molto interessato a questo tipo di arte (non parliamo di imbrattatori)  Il graffitismo murale ha radici che risalgono agli anni Settanta ma, messo da parte il graffitismo vandalico, il cosiddetto Graffiti Writing nasconde un attento e progressivo studio del tratto pittorico e questo genera persino correnti stilistiche diverse, riconoscibili appunto dal tratto. Parliamo quindi di opere definite "temporanee" che scompariranno e non saranno mai eterne, una forma d'arte che è destinata a progredire attraverso lo scorrere del tempo e l'inevitabile rinnovo generazionale.
Ottimo lavoro Silvio, ho apprezzato moltissimo e anch'io sto raccogliendo materiale, ma deve valerne la pena, non tutto è buono o non tutto sembra buono. Grazie per la condivisione:)

Link to comment
  • Redazione

Grazie,
Questa street art può essere coinvolgente, sto preparando un reportage sulla street art di questa via, se ne verrà fuori qualcosa di interessante, lo condividerò :) 

  • Haha 1
Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...