Jump to content

Ma quante mogli vorremmo (per scherzo) ?


Silvio Renesto

352 views

 Share

Un altro di quei discorsi "leggeri" che uso per dar respiro e nello stesso tempo far divertire un po' i miei studenti.
Lo tiro fuori quando parlo dell'evoluzione dell'uomo.

Nelle varie civiltà passate ed attuali abbiamo diversi tipi di legami sentimental-matrimoniali: la monogamia, una coppia, un solo partner.

istockphoto-1253916050-170667a.jpg.f561b806e29aa7959ae9d4a04af2e8fa.jpg

La poligamia , sotto due forme: poliginia (un uomo sposa più donne e si fa un harem):

815b029a19.jpg.385eac4c72a5ed5aa7a423eaf42be5ad.jpg

Ma, sebbene molto più rara, esiste anche la versione opposta, la poliandria, dove una donna sposa più uomini:

Draupadi_and_Pandavas.thumb.jpg.cbda5cfc1fc518f69a3deea1ae6d9945.jpg

Il più famoso episodio di Poliandria è quello di Draupadi, di cui si racconta nel Mahabharata - epico quanto monumentale testo Indù, da cui lo splendido film di Peter Brook-, che sposò i cinque fratelli Pandava.  In genere nella poliandria i mariti sono fratelli fra loro e la faccenda è legata all'eredità delle terre o qualcosa del genere.

Come dico agli studenti, anche negli animali si ritrovano tutte queste forme di rapporti fra i sessi -più altre alquanto bizzarre, ad esempio ci sono pesci che molto democraticamente cambiano sesso, alternando i ruoli di maschio e femmina all'interno della coppia; oppure cambiano sesso per pareggiare le differenze di numero tra maschi e femmine in caso di squilibrio di numerosità fra i due sessi, cose  che ai mammiferi non sono consentite- allora, se per gioco spogliassimo la specie umana da tutti gli strati psico/social/cultural/storico/religiosi, guardando (ipoteticamente) dal solo punto di vista puramente strutturale-zoologico, è possibile fare ipotesi su quale potrebbe essere il tipo di rapporto maschio-femmina diciamo così, primordiale?

Guardando gli animali più vicini a noi, cioè i Mammiferi,  la chiave interpretativa si chiama dimorfismo sessuale, differenza fra i sessi, quanto più maschio e femmina sono diversi tanto più e probabile la poligamia (non vale per gli Uccelli). 
La differenza può essere di dimensioni, se il maschio è sensibilmente più grande della femmina, di solito ha un harem di più femmine che controlla e difende dai rivali , molto più raramente, ma accade,  il sesso dominante è quello femminile , ad esempio nelle Iene.

 

3-s2.0-B9780128043271001151-f05-23-9780128043271.jpg.dfc8d137ae1b1081788fa4fc333b10e3.jpg

Uno dei casi più estremi è l'elefante marino, dove il maschio pesa come molte femmine ed infatti ha un grosso harem e passa la sua vita a scacciare i rivali.

 

gorillas-primates-apes-male-female-wildlife-nature-hugging-sitting.thumb.jpg.dc9d123facc7d9f69fea329b33a101e5.jpg

Più vicino a noi, anche il maschio di Gorilla è ben più grosso della femmina, e infatti ogni maschio ha un harem e non tollera altri maschi.

Anche la presenza di caratteri sessuali secondari (diversi dai genitali) di solito nei mammiferi indica che un sesso ha più partner, ad esempio il leone maschio, oltre ad essere più grosso della femmina, ha una vistosa criniera.

leone.jpg.cdb521934db0446650ea37a1f1816c99.jpg

Gli Scimpanzè con cui condividiamo oltre il 90% del DNA come fanno? Qui le cose si complicano perchè di scimpanzè ci sono almeno due specie, lo Scimpanzè impropriamente detto di foresta e lo Scimpanzè pigmeo o Bonobo,  Il primo mostra un discreto dimorfismo sessuale e anche se vive in tribù, ogni maschio della tribù ha un piccolo harem e tutti cercano di rubarsi le femmine a vicenda.  Hanno un carattere molto collerico, sono animali veramente pericolosi.

chimp.jpg.2abd0a1917aaed92bc536e4907564cfd.jpg

I Bonobo non hanno praticamente dimorfismo sessuale e non hanno harem , ma è anche una società senza legami fissi, il cui il sesso è libero, omo-bi sex onanistico compreso e ampiamente usato a scopo  rilassante.  Una comune hippy spinta all'estremo! Hanno un carattere pacifico e sono quelli che vediamo al circo ed al cinema (come la Cita del Tarzan cinematografico di buona memoria).

bonobo-vs-chimpancc3a9.jpg.44d5dad5a40be02cf7923212e017a0c9.jpg

Scimpanzé Pigmeo a sinistra, Scimpanzé "delle foreste" a destra.

Andiamo ai nostri antenati, quelli appena prima del genere Homo, gli Australopiteci:

2028_4_3-australopithecine-sexual-dimorphism.jpg.3a6c572359d2b30103ff160de381a8cf.jpg

 

Visto che la differenza fra maschio e femmina è maggiore che nello Scimpanzé di foresta, è probabile che gli Australopiteci maschi avessero degli harem.

Il Genere Homo, che comprende la nostra specie inverte la tendenza e con Homo sapiens cioè noi, e pure il Neandertal si diventa un po' strani: abbiamo una minima  differenza di dimensioni (i maschi sono in media un 15% più grandi delle femmine, ma la variabilità è grande).

beautiful-couple-holding-hands-on-the-beach.thumb.jpg.3fe5c58b0416bc99beeee4842120d011.jpg

E abbiamo un piccolo carattere sessuale secondario:

blonde-bearded-man-looking-straight-into-the-camera.jpg.abf1d4b7cf63df608d1458dd640c79fb.jpg

Quindi? Nella storia del genere Homo si vede una tendenza dalla poligamia alla monogamia, ma magari non pienamente raggiunta (come anatomia, intendiamoci). :D

E' probabile che a contribuire all'inversione di tendenza ci sia il fatto che le femmine di  Homo sapiens  e degli altri Homo passati, a differenza di tutte le altre scimmie (e presumibilmente degli Australopiteci), partoriscano/partorivano neonati inermi, precoci, totalmente dipendenti dalla madre, praticamente ancora degli embrioni (unico modo per far crescere il cervello anche dopo il parto), questo può aver giocato un ruolo, richiedendo la collaborazione di un partner affidabile e costante, spingendo verso rapporti più stretti. Non l'unico fattore, ma importante.

1869869857_Grebes8377.jpg.af54f2edef889f87ea9cda524402631e.jpg

In molte specie di Uccelli  si fa coppia fissa, alcuni per tutta la vita, perchè la cova e la cura dei pulli richiede grande  collaborazione fra i partner.

Da tenere presente un paio di cose:

Le femmine degli animali, anche nel caso di harem, non sono propriamente soggetti succubi, il loro scopo (inconsapevole, "istintivo") è avere una prole sana e forte che possa perpetuare il loro  DNA, quindi il maschio che vince l'altro e lo sostituisce, molto spesso  va bene comunque, perchè vuol dire che ha una fitness maggiore. 

Non fate le corna a vostra moglie giustificandovi col fatto che abbiamo un leggero dimorfismo sessuale e quindi è  una cosa naturale. Sopra alla zoologia ci stanno millenni di evoluzione culturale e psichica che supera lo stato di natura.  Perchè in natura succede anche (fra i leoni, i gatti, molte specie di scimmie ecc.) che i maschi che scacciano il rivale/i rivali da una tribù, uccidano tutti i suoi/loro figli e "stuprino"  le femmine per rimetterle incinte e propagare il loro DNA.  Il che  magari non rientra esattamente nell'etica moderna. La natura non è "buona" come intendiamo noi.

Foto di libero uso prese da Internet

  • Like 7
  • Thanks 5
 Share

10 Comments


Recommended Comments

  • Administrator

Ma anche tra i nostri parenti mammiferi è frequente che ci siano soggetti maschi che non ne vogliano sapere di ... mogli o anche vagamente assimilabili e non sentano il minimo istinto per la continuazione della propria specie (prole, o equivalente ) ? :x1x:

Nel senso che io guardo questa fotografia che hai messo tu all'inizio del tuo fantastico articolo :

istockphoto-1253916050-170667a.jpg.f561b806e29aa7959ae9d4a04af2e8fa.jpg.1d6c58bcf49474ba0a21555a16113804.jpg

e cerco di capire che auto sia, disperandomi perché non si vede almeno una parte del frontale, mentre il cretino in ginocchio, che noto solo dopo, non mi cattura per nulla la fantasia ... :marameo:

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Articolo interessante, come al solito. Prof. in verità non pensavo di allargare la mia visione sull'argomento a 63 anni.... come diceva il maestro Manzi: non è mai troppo tardi. Grazie. :) Però, riflettendoci bene, la poligamia è un grosso rischio in Occidente (salvo che nelle comunità di mormoni) perchè tutte le mogli potrebbero fare cartello... non lo posso immaginare O.o
 

@ Mauro

I dubbi sulla perpetuazione della specie, a vedere come siamo ridotti, li ho da diversi anni, ma ormai il danno è fatto. Secondo me quella macchina è un'Opel Ascona prima serie 9_9

 

 

Link to comment
  • Redazione
7 ore fa, M&M ha scritto:

Ma anche tra i nostri parenti mammiferi è frequente che ci siano soggetti maschi che non ne vogliano sapere di ... mogli o anche vagamente assimilabili e non sentano il minimo istinto per la continuazione della propria specie (prole, o equivalente ) ? :x1x:

Quesito interessante :).  Non siamo confrontabili con gli altri animali, non in questo senso.  In natura quel che dici tu rappresenta l'opposto della fitness. La maggior parte degli altri animali, mammiferi inclusi (ma escluse alcune specie di scimmie,  forse i cani e poco altro),  di solito fanno sesso solo a scopo riproduttivo durante il periodo riproduttivo, il disinteresse in quel periodo sarebbe legato ad una disfunzione fisiologica  (squilibri ormonali, relativi a qualche patologia), per cui maschi così fatti, non riproducendosi non trasmetterebbero questa caratteristica negativa per la specie, che sparirebbe da sè, mentre il desiderio riproduttivo/affettivo si trasmette alla grande.
In natura capita piuttosto che ci siano dei maschi che non riescono a riprodursi, nonostante lo volessero, se non con tutto il cuore, con tutte le ghiandole che hanno.

Siccome Homo sapiens di partenza è un mammifero, un primate sociale, la sua tendenza naturale (= l'insieme di fisiologia e caratteri psichici che da questa fisiologia  derivano) sarebbe quella di crearsi relazioni affettive, anche se ormai svincolate dalla riproduzione. Poi si sovrappongono mille altri fattori a cambiare le cose, ma io non amo la sociologia, per cui non vado oltre. 

A tal proposito, la foto è sì un po' stucchevole, ma il tuo giudizio sul ragazzo "cretino" è un tantinello... soggettivo, diciamo così. ;) 

Piuttosto, se avessi accesso al tuo blog "scorretto" scriverei qualcosa su quello che dice lo zio all'Uomo Ragno "Grande potere, grande responsabilità", cioè ricordiamoci che, contrariamente a quel che a volte si si pensa l'evoluzione non premia i più intelligenti o più forti, ma quelli che  si riproducono di più.

Link to comment
  • Redazione
6 ore fa, effe ha scritto:

Articolo interessante, come al solito. Prof. in verità non pensavo di allargare la mia visione sull'argomento a 63 anni.... come diceva il maestro Manzi: non è mai troppo tardi. Grazie. :) Però, riflettendoci bene, la poligamia è un grosso rischio in Occidente (salvo che nelle comunità di mormoni) perchè tutte le mogli potrebbero fare cartello... non lo posso immaginare O.o

Allo stato delle cose ti do' ampiamente ragione :) .

PS Siamo coetanei, grande annata il '58!
:) 

Link to comment
  • Administrator
13 minuti fa, Silvio Renesto ha scritto:

[...] contrariamente a quel che a volte si si pensa l'evoluzione non premia i più intelligenti o più forti, ma quelli che  si riproducono di più.

Ma naturalmente. Ne abbiamo le prove concrete davanti agli occhi :)

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
3 ore fa, Silvio Renesto ha scritto:

PS Siamo coetanei, grande annata il '58!
:) 

In realtà no, sono del '59 (esattamente 10 gennaio) quindi per soli 10 giorni... Ma quando si avvicina pericolosamente la scadenza ho la tendenza a considerarli già compiuti. Pensa che questo scherzo dell'anagrafe ha determinato il mio ingresso a scuola a 7 anni. Per cui dovevo spiegare a ogni professore che non ero mai stato respinto. :S

Link to comment
  • Administrator
12 minuti fa, Claudio Garlaschi ha scritto:

Teniamo presente che in natura non esistono le suocere, nella societa si, quindi più mogli, più suocere.

E svanisce il fascino della poligamia...

Quelli che hanno grandi harem al giorno d'oggi, hanno anche ampi mezzi per sbarazzarsi in modo definitivo non solo delle suocere ma di tutti i parenti delle "mogli" e "concubine" :)

  • Like 1
Link to comment
  • Nikonlander

Silvio, le tue lezioni "di respiro" sono sempre interessanti anche per i non poligami profani , grazie !

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Io ho dato una volta e mi è bastato :rotfl:

Articolo interessantissimo, Silvio. Non sapevo minimamente della correlazione dimorfismo <---> poligamia.

Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...