Jump to content

Ciao !

Nei commenti, dimmi quanto disgusto provi per la mia proposta qui :

 

 

M&M M&M

Roby c

  • entries
    71
  • comments
    677
  • views
    3,977

Roby C

339 views

 Share

Gli anni che vanno dal 1970 al 1976, sono stati quelli che per motivi di servizio, ho lavorato come un scemo ma anche divertito di più, oltre e non fa male a guadagnare cifre di tutto rispetto..  beh, per me almeno.. se considerate che avevo un rimborso spese complessivo decisamente più alto dello stipendio..  è pur vero che generalmente partivo verso la fine mattinata del lunedì e se andava bene ero a casa al venerdì sera tardi.. se invece andava male.. era il venerdì successivo, comunque mai stato fuori per più di due settimane..

La soc. per cui lavoravo esiste ancora in quel di Rozzano, solo che ora.. la produzione che avevamo all'interno è.. sparita, ora è solo poco più di vendite e magazzino; la merce è ancora quella, la strumentazione per il controllo dell'aria e della sicurezza, chissà quante volte ai telefilm di 911 avete visto i pompieri con indosso materiale della MSA, Mine Safety Applinaces, io personalmente con la mia vettura caricata con ricambi e cosucce varie, compresa una piccola bombola con il gas tarato, giravo per le aziende e generalmente si controllavano apparecchi a raggi infrarossi che misuravano la quantità di co, gas diciamo sul pericoloso..

1539486515__Z5H5742-rid.thumb.jpg.03e641573c2f2aa98190008941d76c86.jpg

Sono sopra la struttura dei un gasometro, l'altro si intravede in basso a dx, ero alla famosa Italsider di Bagnoli, ora non esiste più.. rimane però un'area enorme paurosamente inquinata, sullo sfondo vi è Pozzuoli..

672190567__Z5H5743-rid.thumb.jpg.f8d58cd8f7624fe41e656ccaf66dd56f.jpg

Questo "signore" e sono buono a chiamarlo così..  era uno dei responsabili che dovevano tenere la strumentazione in ordine, ma visto che il lavoro nel ciclo notturno era ben pagato e, quando suonava l'allarme era una seccatura a controllare .. allora si tacitava il tutto con un fiammifero di legno che forzava il reset.. e magari si starava anche lo strumento.. ogni tanto qualcuno ci lasciava la pelle.. 

463088966__Z5H5744-rid.thumb.jpg.476471eceae86551c9c3bcf301e0261f.jpg

altra vista dall'alto, quello che si vede mim sembrano scorie... di lavorazione.. ma potrei ricordare male.. 

455545645__Z5H5745-rid.thumb.jpg.ecf819fdc4475258675c2205b60980cd.jpg

ed ecco la centralina..  in custodia protetta in quel posto, all'nterno invece erano in un armadio.

1468620022__Z5H5746-rid.thumb.jpg.7bc28e093066a79d2f2a0dd121ab8951.jpg

Altra vista della baia.. sullo sfondo la ciminiera della Montedison, che generalmente rilasciava di tutto e di più..  pensate alla Ilva di Taranto, che poi era la stessa azienda.. 

 

Ma adesso si cambia registro...  siamo in direzione di Tarvisio..    a far che? calma.. e gesso...

576324715__Z5H5751-rid.thumb.jpg.6874ff5b76163e128bf1cc255f074cb3.jpg

Mi è stato richiesto di andare  A Tarvisio, dopo anni di lavoro.. il gasdotto che porta il metano dalla Russia arriva nel nostro paese e io devo fare il collaudo dei nostri impianti.. queste nuvole.. mi fanno pensare..

477814889__Z5H5752-rid.thumb.jpg.dbfd77b58bad80f7b79be42e716e7e4b.jpg

Ma poi..  al mattino lo spettacolo era incantevole..

1194144060__Z5H5754-rid.thumb.jpg.cd3155436c5d7fbbfa5b91cd9b85450b.jpg

La mia Automobilina.. andava che era una meraviglia..  è forse la vettura in cui mi sono sentito più tranquillo al suo interno in tutta la mia vita..  

901624117__Z5H5755-rid.thumb.jpg.60b3db23a38efc9e72879edb55cb25a9.jpg

altro spunto..  e vedete la pietra miliare

530587883__Z5H5756-rid.thumb.jpg.22382ea76535533a789b2a1f79eaf121.jpg

Adesso però arriva il bello.. questo è l'ingresso di servizio della galleria dove passano le condotte, e sono da 2400, ossia 2 metri e quaranta di larghezza, questo tubo.. che penetra nella montagna fa impressione..  ma ancor più impressione mi ha fatto il venire a sapere che le gallerie sono minate, almeno all'epoca era così; tutte le gallerie che portano all'estero per precauzione hanno gl'accessi minati.. non si sa mai.. mi dicevano gl'alpini di stanza..

979676404__Z5H5757-rid.thumb.jpg.77a377f5a290672baabb09221dfd0e72.jpg

In Blu, gli apparecchi che controllavano le eventuali perdite di Metano.. mannaggia.. devo avere anche delle stampe.. da qualche parte nelle scatole, bisogna che le cerco.. lungo la tratta vi erano delle stazioni e se la pressione saliva oltre ad un certo valore, dalla piccola ciminiera facevano uscire il gas in eccesso e.. certe botte, le prime volte, una gran paura..

295645593__Z5H5758-rid.thumb.jpg.069341b89e6c3b9b1c174229a11057d2.jpg

Un gruppo elettrogeno.. ancora da portar via..

1589526626__Z5H5759-rid.thumb.jpg.a8a591852fb71921eb52de0d15b36226.jpg

E finalmente il lavoro è finito, si torna a casa.. questo è un emissario del tagliamento

852914757__Z5H5715-rid.thumb.jpg.f221cd743fa55b9b8b09161b7b8555c4.jpg

se la commessa di lavoro era breve, non conveniva scendere in auto, la recuperavo a noleggio sul posto, all'epoca in aereo si poteva fare di tutto, beh.. di lecito.. ora non è più affatto possibile; questo era un caravelle a quanto mi ricordo..

652927113__Z5H5716-rid.thumb.jpg.3f46e6f7abf17547818d44e1bfce9221.jpg

1831771139__Z5H5722-rid.thumb.jpg.e8f72144b314ac1d81500167629f2f38.jpg

1433687996__Z5H5723-rid.thumb.jpg.87febbef45bce5a53a84d2fa3d180bdf.jpg

Andare in gabina a scambiare due parole con il capitano o il secondo.. lo vorrei vedere adesso..

Penso di aver finito..  vediamo se riesco a trovate le stampe.. ma sopra tutto se la cosa vi ha interessato, sono posti, pensieri e cose vecchie lo sò.. magari non interessano a nessuno queste elucubrazioni di un barboso..   e non si vedono neppure le modelle.. e le foto fanno, diciamolo pure pena... va bene, andrò a dormire...

forse..

 

  • Like 8
  • Thanks 5
 Share

20 Comments


Recommended Comments

  • Redazione

Bravo Roby, forte leggere i tuoi ricordi. Ma la Nikon la portavi per documentare a scopo lavorativo o solo per uso personale?

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Ciao Massimo, innanzi tutto grazie, perché è per te che ho fatto queste due cose.. 

Allora la F la portavo con me sempre, le guardie all'ingresso di Bagnoli non mi dicevano nulla, sul sedile in bella mostra vi era un cacciavite con il manico arancione della L&N, che era una fabbrica di registratori a carta, e la mia F.. le foto le facevo per me, al limite quando stampavo un B/N le vedevano sul lavoro.. ma generalmente erano provini.. peccato che quella F abbia fatto una gran brutta fine.. e non ho mai perdonato l'autore..  al di là che non sia più su questa terra da decenni..

Ne avrei di cose da scrivere ma non sempre corredate da immagini.. e poi titubo.. perché ho paura di scocciare il prossimo.. 

Link to comment
  • Administrator
11 ore fa, Roby C ha scritto:

Ciao Massimo, innanzi tutto grazie, perché è per te che ho fatto queste due cose.. 

Allora la F la portavo con me sempre, le guardie all'ingresso di Bagnoli non mi dicevano nulla, sul sedile in bella mostra vi era un cacciavite con il manico arancine della L&N, che era una fabbrica di registratori a carta, e la mia F.. le foto le facevo per me, al limite quando stampavo un B/N le vedevano sul lavoro.. ma generalmente erano provini.. peccato che quella F abbia fatto una gran brutta fine.. e non ho mai perdonato l'autore..  al di là che non sia più su questa terra da decenni..

Ne avrei di cose da scrivere ma non sempre corredate da immagini.. e poi titubo.. perché ho paura di scocciare il prossimo.. 

Chi ha storie da raccontare, Roby, dovrebbe scriverle. 

Nel senso proprio del dovere.

Non solo per gli altri: scrivere è rivivere, ma nel modo in cui avremmo voluto.

  • Thanks 1
  • Haha 3
Link to comment
  • Redazione
6 minuti fa, Max Aquila ha scritto:

Chi ha storie da raccontare, Roby, dovrebbe scriverle. 

Nel senso proprio del dovere.

Non solo per gli altri: scrivere è rivivere, ma nel modo in cui avremmo voluto.

Da incidere nella roccia. Monito ed esortazione per tutti.

  • Like 1
  • Haha 2
Link to comment
  • Redazione
11 ore fa, Roby C ha scritto:

Ne avrei di cose da scrivere ma non sempre corredate da immagini.. e poi titubo.. perché ho paura di scocciare il prossimo.. 

Ma storie come queste sono forti e vere. Non "titubare", non vedo l'ora (ma non solo io) di leggerne altre!

 

  • Like 2
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

 

1 ora fa, Silvio Renesto ha scritto:

Ma storie come queste sono forti e vere. Non "titubare", non vedo l'ora (ma non solo io) di leggerne altre!

 

Ne ho una.. che ti mando due righe in modo personale..

Link to comment
  • Nikonlander

Signor Roby (questo lo devo, per rispetto verso una persona più anziana di me), grazie peri il racconto dei tuoi anni alcionici. anni in cui essere un tecnico superspecializzato rendeva fiere le persone, ed apriva possibilità di esperienze degne di nota, come quelle che hai raccontato.
E grazie perché ci aiuti a ripensare a quei tempi che, almeno per alcuni di noi, non sono stati quella oscura fossa di piombo in cui molti sono caduti. Erano anni di impegno e di entusiasmo, quando si viveva, anche fisicamente, la sensazione un pò inebriante di essere parte del Grande Gioco della Storia, e si credeva al  Progresso per tutti.
Nel '70 ho terminato gli studi, e nl '76 è nato il mio primo figlio: vedi che strane coincidenze? Io allora non guadagnavo molto, ma mi bastava e mi sentivo, come forse anche tu ti sentivi, padrone non del mondo, ma certo di me stesso.

Continua per favore con le tue memorie, che saranno di traino alle mie

Link to comment
  • Nikonlander

Bel racconto Roby, continua che fai piacere .

E poi mi hai fatto venire in mente che, nell’88 in un volo per una vacanza in India , avevo nella borsa fotografica un coltellino multiuso, in cabina; poco prima ispezionando i bagagli mi avevano chiesto se avessi coltelli … ora manco il bere!!! Altro che i tuoi scatti e  le chiacchiere con i piloti .( sembra ot ma è un ricordo che hai risvegliato)

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Continua Roby sei una miniera degli anni migliori in Italia io nel 76 andavo alle superiori al tecnico industriale, allora il futuro sembrava essere l'elettronica e così poi è stato i primi anni della mia vita lavorativa poi tutto altro mestiere.

Link to comment
  • Nikonlander Veterano
48 minuti fa, Giannantonio ha scritto:

Continua Roby sei una miniera degli anni migliori in Italia io nel 76 andavo alle superiori al tecnico industriale, allora il futuro sembrava essere l'elettronica e così poi è stato i primi anni della mia vita lavorativa poi tutto altro mestiere.

Giannantonio, mi hai fatto rompere le acque...  la diga della memoria che le tenera tutte rinserrate si sbriciola un pochino..  e allora mi fai ricordare questo:

A squola non ero certo un campione..  se potevo bypassare una cosa..  ma, in disegno tecnico me la cavavo bene, vuoi forse ad una cosa un pochino innata.. io riuscivo ad immaginare un pezzo come doveva essere fatto.. ora un pò meno, ma non è questo il punto; a Milano alle serali andava alla grande la scuola di disegno presso la soc. Arti e Mestieri in via S. Marta, l'anno preparatorio.. me lo fecero saltare, la prima.. promosso alla grande.. la seconda.. ecco inizia un problema di " gestione " individuale..   in classe spesso vi erano solo due persone.. io e il docente, non è giusto ora lo ammetto ma è così..  ma il diavolo ci metteva lo zampino, sono orfano di padre, avevo 11 anni.. agente di Polizia ma realmente era uno dei meccanici che curavano i mezzi, all'epoca era in uso scrivere..  ma con la penna e a mano.. e scrissi montagne di lettere a tutti gl'uffici del personale delle più grandi aziende e partecipate.. e vedevo cosa pubblicava il Corriere della sera, all'epoca una grandissima cosa, sotto questo profilo..  vi erano pagine e pagine di: disegnatori offresi.. e due righe di disegnatori cercasi.. visto che per passione giocherellavo con l'elettrotecnica, presi la decisione e abbandonai la scuola di Disegno; venne a casa mia il docente.. una persona piccolina, già con i suoi anni.. bianco e ricciolino.. purtroppo non ricordo il nome, mi implorò di continuare.. pianse pure alla vista che ero irremovibile..  hai il diploma in tasca..  ed io no, non fà per me.. ma sei bravo.. è vero.. ma in una grande azienda, si va avanti a passi.. và in pensione tizio, alcuni avanzano e via dicendo, per anni avrei dovuto fare le chine del superiore..  non ero il tipo...

Anni dopo alla Carlo Erba Strumentazione, quanto avevo appreso a Santa Marta.. mi venne buono..  avevo il mio Tecnigrafo, ero libero di fare e disfare.. beh dovevo produrre comunque..  e furono anni belli, poi.. quando iniziai a fare fotografie per l'azienda..   divenne una favola.. 

Ecco cosa mi hai fatto scatenare dalla mia zucca.. e in quei tempi.. iniziai ad andare in Pravo..  ma questa è un'altra storia...

  • Like 1
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Roby è sempre un piacere leggere i tuoi ricordi. Insomma, a me pare tutto così lontano e nebuloso e invece... questo blog è la macchina del tempo. Un'Italia quasi dimenticata e una storia distante mezzo secolo, corredata da immagini che hanno il peso specifico della carta Kodak e i colori sbiaditi e lattiginosi come l'aria di Bagnoli. Nel 1976 iniziai a lavorare e avevo appena 16 anni. Era proprio un'altra Italia, non so se migliore o peggiore di oggi ma la riflessione che mi sovviene è che tutte le epoche che abbiamo vissuto hanno prodotto cose buone e cose meno buone. E' arduo stabilire se il bicchiere in quegli anni fosse mezzo vuoto o mezzo pieno... maho.O

Comunque un bel lavoro Roby, mandane sempre :)

  • Haha 2
Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Grazie Enrico.. tu ed altri mi spronate a continuare.. e per questa ragione mando " Un Messaggio al grande Silvio " ho trovato 2 file delle arti marziali.. ma quello che interessa è il terzo.. mannaggia.. da qualche parte ci sarà pure..  Il Maestro di Binasco è Rino Echelli.. 

Link to comment
  • Redazione
11 ore fa, Roby C ha scritto:

... " Un Messaggio al grande Silvio " ho trovato 2 file delle arti marziali.. ma quello che interessa è il terzo.. mannaggia.. da qualche parte ci sarà pure..  Il Maestro di Binasco è Rino Echelli.. 

Aspetto con vivo interesse: si tratta di Karate Goju-ryu, "antico" di Okinawa, quello che insegna anche  il nostro Andrea Zampieron.  Qui non mi dilungo, appena metterai le foto le commenterò. 

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Ma se trovo quelle che cerco...  per ora.... nulla, a parte due file che non sono loro, cioè con ragazzini e basta.. or ora, ho visto i file dal 2003 al 2006, mi mancano dal 2007 al 2011..  uffa...

Ho contattato Shorin Sorei..   si ricorda ma non trova il disco che avevo fatto per loro.. ci sono sul loro sito solo pochissime immagini dell'evento.

E da ieri sera che arrabatto..

Link to comment
  • Redazione
5 ore fa, Roby C ha scritto:

Ma se trovo quelle che cerco...  per ora.... nulla, a parte due file che non sono loro, cioè con ragazzini e basta.. or ora, ho visto i file dal 2003 al 2006, mi mancano dal 2007 al 2011..  uffa...

Ho contattato Shorin Sorei..   si ricorda ma non trova il disco che avevo fatto per loro.. ci sono sul loro sito solo pochissime immagini dell'evento.

E da ieri sera che arrabatto..

Potrebbero essere del 2009 quando il maestro Echelli ha ricevuto il 5° dan dal maestro Toshio Tamano?

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Dopo becco il mio quasi vicino, che prima di avere le protesi alle anche, combatteva nel Dojo  ( dico giusto ? ) e mi faccio dare il telefono del Echelli, e vedo cosa posso combinare, grazie per l'aiuto.. alla prossima. comunque nel 2009, ho fatto degli scatti con un maestro Giapp. ma non erano quelli che intendevo, al tempo avevano come dei larghi calzoni neri, e si coprivano la faccia con una specie di maschera.. proseguo con le indagini..

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Roby, è sempre un piacere leggere i ricordi di una persona che ha tanto da raccontare. Soprattutto se ha anche delle foto da mostrare... ^_^

Link to comment
  • Nikonlander Veterano

Ho telefonato, ho cercato ed ho rivisto.. il Maestro Echelli..  e mi sono pure arrabbiato, io.. che di fatto non centro nulla.. o al meno, solo parzialmente..  no dico, ma vi par possibile buttare a ramengo una vita di ricordi sportivi e quant' altro?  

Allora, quello che di sicuro mi è stato raccontato.. è che il Piccì era nel box..  (  :mavala:) i dischetti che io e altri abbiamo dato.. non servivano.. quindi dopo un breve periodo: Buttati..   quindi, io ha memoria ho fatto ricordare dei momenti che non avranno neppure uno straccio di ricordo..   anzi, quanto salvato da me e ridato..  se lo tiene gelosamente.. tra l'altro il Maestro nipponico, che ha consegnato qualche tempo fà la cintura del 7° dan, aveva fatto un favore a me a farsi fotografare, cosa che di solito schiva.. quindi avrei ben poco da far vedere di serio.. mi spiace..

Link to comment
Guest
Add a comment...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...