Jump to content
  • Max Aquila
    Max Aquila

    Sigma 28mm f/1,4 Art DG Hsm: un privilegio da concedersi

    1851024583_154-_Z6H383747mm1-100secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.e7d0c82d9f08671f4d8a6ee2617b3228.jpg
    Se una lunghezza focale mancava alla lunga serie dei fissi wide superluminosi Art di Sigma, quella era certamente il 28mm f/1,4 .

    Focale tradizionalmente destinata ai fotografi che hanno in odio le distorsioni prospettiche indotte dai superwide da 100° e più di angolo di campo, il 28mm è stato, all'inizio dell'era digitale, uno degli obiettivi più bistrattati dal formato APS-C che lo tramutava più di ogni altro in una focale nè carne nè pesce, ma dal momento del ritorno al formato pieno è ridiventato oggetto di desiderio per molti: ed ecco che gli amici di logo_mamiya.jpg.96106911ef56e7835f8235b89561cc8b.jpg distributore nazionale per Sigma, ci hanno messo a disposizione l'ultimo nato dei wide Art per ricavarne le nostre impressioni sul campo.

    010  01042019 -_Z6H1655  Max Aquila photo (C).jpg 
    Solita estetica Art, austera ed elegante
    Cattura.PNG.69c5e346c8730c137733adee9184a6a7.PNG 
    uno schema inaudito, da ben 17 lenti in 11 gruppi

    1600341851_00801042019-_Z6H1645MaxAquilaphoto(C).thumb.jpg.361896aa55ef7387bddab0d43256269d.jpg 
    lente frontale da 77mm di diametro filtri e paraluce a petalo, (però dotato di una fascia gommata a dir poco catalizzatrice di ogni tipo di pulviscolo esistente...) 

    5123109_156-_Z6H385045mm1-640secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.0b2cccc79e396de53c86b8bda5074d44.jpg
    equipaggiato del più bel pulsante di sblocco mai ammirato su paraluce prima di adesso,

    004  01042019 -_Z6H1625  Max Aquila photo (C).jpg
    bellissima la lente frontale, dietro la quale appare il diaframma a 9 lamelle, ormai elettromagnetico anche per Nikon F,
     007  01042019 -_Z6H1637-HDR  Max Aquila photo (C).jpg
     le baionette disponibili sono quelle per Nikon, Sigma, Canon, Sony e per il nuovo consorzio L-mount

     76769990_150-_Z6H381370mm1-30secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.caa87fa00b7d6e3b4b400a2ec7b82efa.jpg  865 grammi di peso e dimensioni da 83x108mm,
     luminosissimo con la sua apertura massima f/1,4 

    005  01042019 -_Z6H1627  Max Aquila photo (C).jpg

    dotato unicamente del selettore di attivazione/disattivazione del motore HSM per l'AF

    970292329_151-_Z6H382060mm1-20secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.942c7f43203973c2e8b61143eba0b404.jpg 1705505076_157-_Z6H385643mm1-40secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c80fcea6f94b2f13a5f6bf4f9567a775.jpg
    davvero bello nella sua semplicità 

    142058909_152-_Z6H382750mm1-30secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.a062dc7ec076cb004a75b895ad50c0d8.jpg

    distanza minima di messa a fuoco a 28cm dal piano focale, ghiera di maf manuale enorme e fluidissima,

    154   -_Z6H3837  47 mm  1-100 sec a f - 11  Max Aquila photo (C)_.jpg

    costruito con la consueta attenzione che Sigma dedica a questa fortunata serie di ottiche, Art

    242958598_153-_Z6H383647mm1-40secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.0a5daaa41dac059552765c120f81d13a.jpg

    è stato in quest'ultimo mese, oggetto privilegiato di prova sulle mie due Nikon, la D850 (per la quale è costruito) e la Z6 per il tramite dell'adattatore FTZ.

     

    Se volessi cominciare da dove finisce questo Sigma Art dovrei farlo proprio dalla sua caratteristica più determinante rispetto la moltitudine di 28mm apparsi in tutte le epoche sul mercato, confusi tra fissi e zoom, spesso solamente vie di mezzo tra un superwide ed un normale, focali di ripiego per quando indietreggiare non fosse possibile e distorcere neppure: accomunati da prestazioni di luminosità che al meglio dello stato dell'arte potevano sfiorare f/2 (che è già un bel dire, rispetto la pdc consetita da questo angolo di campo di 74°)

    Ebbene, qui, allo stato di questo... ART, parliamo invece di f/1,4 ossia il doppio di luminosità di un f/2 e il quadruplo di un usuale f/2,81189728977_142-_Z6H379228mm1-6400secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.0ad6f9419a199f0f3125d1c2d2391760.jpg

    con una profondità di campo ed uno sfuocato che rendono il senso del prezzo a cui questo Art 28/1,4 è stato piazzato sul nostro mercato (attorno a 1310 euro)

    1992900361_138-_Z6H378028mm1-4000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.48b3990eab9c96d7cb78a4dc10d4050c.jpg una gamma di sfumature che tra la qualità del vetro ed il bokeh
    vengono sicuramente a costituire motivo dell'acquisto, prima ancora che ogni altra ragione
    2017999658_136-_Z6H377428mm1-8000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.51225d826197d51d4d43e3cb0177aa3d.jpg

    1823575671_037-_85K587128mm1-3200secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.f1bc16a54f46be09dc8787118723c096.jpg

    ragion per cui si potrebbe ritenere range utile di acquisto di questo Art la fascia tra TA ed f/4, come spiegano queste coppie di immagini, e nulla di più

    1181443728_036-_85K587028mm1-400secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.2495933922d78fd0d7414d4606e235e4.jpg

    1300306440_038-_85K587228mm1-5000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.bb25ce2c7321fda92ed73a56d99ed4ec.jpg

    555147786_039-_85K587428mm1-250secaf-56MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.1c8f355858a4b1afa4bb098e659d8c15.jpg

    ma nel mezzo della scelta di acquisto di un obiettivo da quasi 900 grammi come questo Sigma (invece che di un 28mm f/2 da 3 etti) , pesano molti altri fattori altrettanto importanti:

    innanzitutto quella di disporre di efficace strumento documentativo, anche se a focale fissa, che passi indifferentemente di inquadratura,
    da quella del totale 1360666097_045-_85K590228mm1-640secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.20000354016de14058e84fac286b4a1a.jpg

    al particolare, avvicinandosi...
    85902469_048-_85K591328mm1-1000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b82067ed426e11c612204bf714fd3dae.jpg  a piedi, beninteso...continuando a stringere,

    mantenendo comunque occhio alla visione generale 271823277_049-_85K592128mm1-6400secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d0b092360551ae110817538292590e5a.jpg

    fino ad arrivare al concetto ultimo, con un obiettivo soltanto appresso !1298599191_050-_85K592228mm1-5000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d75f180eb7cdce727880141d1edf89cd.jpg

    Oppure esattamente al contrario  1134977060_121-_Z6H365028mm1-5000secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.87c6b22af2037906c33df8a2d5125798.jpg ...

    1708040908_122-_Z6H365128mm1-1600secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.ff9e5e50835547d3f10ceaefd4a6bb91.jpg

    576897350_126-_Z6H366328mm1-1600secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.71a4f32e2c56e21adee43b1a2d428b4e.jpg

    1220308594_128-_Z6H366928mm1-6400secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.6023acbaefde1b1cfc53eae863030900.jpg

    885068508_129-_Z6H367628mm1-800secaf-35MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7ce9a7f9602cca97a569e5123e1d3364.jpg

    709224947_130-_Z6H369928mm1-320secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.56c4a46c39ad318271b8171e6b60cdae.jpg

    620885852_133-_Z6H371328mm1-125secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.bdb1ba0d65adaffce96170508aa75699.jpg in un esercizio descrittivo inverso.

    28mm ovvero protagonista in prospettiva: e la distorsione?

    Niente muri, ma un dato visivo arido ci fa comprendere di trovarci di fronte ad una delle migliori realizzazioni in questo ambito, 

    1754379734_159-_Z6H401328mm1-320secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.bdcede486925b50cfd88687df239c9b9.jpg

    pannellone 50x75 con cerchi da 12cm di diametro, a 80cm di distanza, a riempire l'inquadratura, dimostra un barilotto moderato e coerente a TA, non gestito ancora dal sw di sviluppo, come ormai su mirrorless siamo abituati a godere in automatico sulle Nikon Z, che ci procurano l'illusione (ben accetta) della perfezione prospettica, compensando in fase di sviluppo.

    Anche la vignettatura appare gestibilissima seppure ad f/1,4

    697710422_042-_85K588828mm1-2500secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7949b949b65c051bb685d4d770850163.jpg

    come già semplicemente chiudendo di uno stop, qui sotto, ad f/2

    1783567865_043-_85K588928mm1-1000secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.906915dbc8d6492ef986396062cece6c.jpg

    204997099_040-_85K587928mm1-640secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7bdc639ec32e24f4d7583e9e7ee494db.jpg
    ed anche a questi diaframmi estremi la leggibilità dei particolari della scena, anche di quelli lontani dal piano di messa a fuoco, resta graduale, 744327465_041-_85K588228mm1-160secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.1182199ca6861f5c1f3333c1905768fc.jpg    1852959006_082-_85K611928mm1-400secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.df5b92f55e3ea4b4c910aabe8883ff80.jpg

    402605709_081-_85K611828mm1-320secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.a8e255eb967b4139e57b32443d578fb4.jpg
     

    intellegibile, pur sempre piacevole, suggestiva
    spine.thumb.jpg.1d525ea842f2d728d12238b28719b758.jpgviola.thumb.jpg.800875deb3210f6261fe89b8962b1e78.jpg

    1720461051_140-_Z6H378428mm1-5000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.36626c09a470cae2686d14dffea7df9b.jpg  il bokeh come vi appare?

    A me variabile verso il bello, più si apra il diaframma  494391718_141-_Z6H378728mm1-500secaf-35MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d941fe9b5fadee73b66dd5fa4a6c2117.jpg

    chiaro che diaframmando compaia anche il resto del mondo...ball.thumb.jpg.4d6bacfc031d65d5ef56d586b74b095e.jpg

    come è giusto che sia con ogni grandangolare che si rispetti, nato anche per raccontare scene ampie e circostanziate, utilizzando diaframmi medi ed oltre

    1260595700_109-_Z6H207028mm1-640secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.118c4c620eaff3bcab7ae742c877604f.jpg

    1488984929_055-_85K598928mm1-400secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.487fd88ee7abc473d4db97d60664afb3.jpg962011699_090-_Z6H189628mm1-200secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.ddd632d7da86be8fcae1978afbb576e0.jpg

    675652658_099-_Z6H198928mm1-25secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.eed8b688a7f8f71b2713035922d48e41.jpg

    2095977846_101-_Z6H199628mm1-250secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.ea2bf397353ab61c2410a8afcfc9147c.jpg

    1218539407_054-_85K597028mm1-200secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.f97be5f60f7824e72c28592f0fe2671e.jpg

    cromaticamente sempre seducendo, anche senza soggetti particolarmente definiti.

    Luminosità elevata: questa è la dote del Sigma Art 28/1,4 che non può passare in secondo piano alle precedenti caratteristiche.

    Quando serve elevare gli ISO con ogni obiettivo spesso si rischia di superare la soglia entro la quale il sensore della fotocamera possa gestire con efficienza e senza artefatti cromatici la luce disponibile.

    797619687_093-_Z6H190828mm1-200secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d65ad8ebf6b629872fd7555fcd28f7db.jpg

    Il limite della Nikon Z6 con la quale ho scattato nella Grotta della Santuzza (Santa Rosalia, Santuario) è molto più in alto dei 2500 ISO around,  ai quali queste foto sono state scattate, ma grazie alla disponibilità dell'obiettivo sono riuscito a scattare non solamente a TA, bensì con diaframmi anche medi, che mi hanno concesso una pdc elevate, rigorosamente a mano libera

    1893353337_097-_Z6H195628mm1-20secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.92603e53bd2c9070e88f9c4e051fa17b.jpg

    1024876938_098-_Z6H196428mm1-13secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.f555471b9c9bc45d9cf04e118a7be764.jpg

    Così come ad una mostra di fotografia di Franco Zecchin, dove dalla difficoltà di bilanciamento cromatico delle luci utilizzate nell'allestimento

    1367100487_035-_Z6H171228mm1-60secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.64d5953eb49c969bf19a911674e18a5d.jpg

    si trae profitto dal fatto che le foto in mostra fossero in bianco e nero...

    1933173672_032-_Z6H170128mm1-400secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c1e05fff84337157cc9258555f87215e.jpg

    utilizzando sensibilità qui davvero spinte e il diaframma di apertura massima

    1953518260_034-_Z6H170528mm1-400secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.7c793c215280d8f0608647e6f4b1d918.jpg

    Il senso dell'angolo di campo, mediowide, di un 28mm consiste principalmente nel consentire visione complessiva, senza eccessivo stiramento prospettico, 2144854679_029-_Z6H169728mm1-100secaf-11MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.97761bd23bb4575f0945ec23c2f4efd9.jpg

    919960339_022-_Z6H167728mm1-800secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.f09550784834187afe7e17f775561b73.jpg

    527956986_017-_Z6H166528mm1-60secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d553d318c9b1755a6903862e8c3862a8.jpg

    019   -_Z6H1671  28 mm  1-10 sec a f - 11  Max Aquila photo (C)_.jpg

    687664540_024-_Z6H168228mm1-1000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.b2a5f33c94e0733e6400f8c7685c1fe2.jpg

    1630924435_025-_Z6H168428mm1-1250secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.8cdc0158c17031ac4a886782f1d06e5c.jpg

    ma inclinando e ingenerando distorsione prospettica, deve continuare a manifestare descrittività, come sua specifica dote,
    nella fotografia di architetture

    1081016700_064-_85K603128mm1-400secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.e49f8aed1f1a6a5ce3c505001a68fd5e.jpg

    232516900_067-_85K604928mm1-200secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.17aece7bb0a252705404299bbfa364f7.jpg

    1303012157_068-_85K605428mm1-1000secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.be013ab1292b1901d4bea0bd55a51547.jpg

    la Luce farà il resto, interpretandola

    1191605384_063-_85K602428mm1-640secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.319778cdfab4fda3cf512a65d1e34d10.jpg

    842771489_072-_85K607428mm1-1250secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.e45788d237f23fb00ef66c695c135b70.jpg

    1712732067_070-_85K606428mm1-125secaf-20MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.f01e063de3d1c16cff803637f2f78510.jpg e gestendo l'inquadratura

    817767004_059-_85K600428mm1-1600secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.6f4041fa0e9dae4e412c444f86c704f8.jpg

    1418644168_084-_85K613128mm1-8000secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.5c49da9688b04a56ecc692e0dadbd786.jpg

    1287873301_087-_85K614628mm1-2500secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9f87057a0a91a6408f71e8db2741945f.jpg girando attorno al soggetto


      1097848971_089-_85K625128mm1-6400secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.c9d9fb8187e9f3a447186ea885d055a7.jpg  

    E in controluce come si comporta questo Sigma Art ?

    2129160507_053-_85K595628mm1-500secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.d7bbd4b077e879986b1684653e2ff4be.jpg

    Qua il sole è nascosto dalla Cicas...

    Se questa è l'inquadratura in luce 1168698355_103-_Z6H200828mm1-2500secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.8be3c0a3b64342613cad1f027befe052.jpg

    1032826208_104-_Z6H201128mm1-500secaf-16MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.e82d6c10562e91186c702fa7d7edfd24.jpg questa è in controluce da tre quarti

    e questa...479191375_107-_Z6H206028mm1-2000secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9ef5e74b021161e1b26da6ed8224a71e.jpg

    Di rado si è visto un obiettivo così luminoso (e ricco di lenti) ma al contempo così corretto e contenuto anche nelle peggiori condizioni di inquadratura,

    871133613_108-_Z6H206828mm1-2500secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.ecf5a0aac26df1da0ccc185a24251c3d.jpg 
    nitido, nonostante emissioni UV di questo livello

    1047685754_117-_Z6H363428mm1-800secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.5fcb1ba37cd15f57ffc0ecf5b5a174e6.jpg e facile da correggere anche in presenza di contrasti elevati

    tanto quanto capace di reggere anche bassi livelli di contrasto 1183723681_135-_Z6H375828mm1-400secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.ca25814d6230602124c96dde4df6324e.jpg

    859509558_118-_Z6H363928mm1-20secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.1f0634e444841cd2b0e52cf3e8eaf7c4.jpg 


     946767435_119-_Z6H364128mm1-400secaf-80MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.3c575037bc2c388c08dde9b7303ec1d5.jpg

     

    1707600503_114-_Z6H358328mm1-800secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.9c8db1c208fcc8a7a11f85aff44fb056.jpg

    623095476_112-_Z6H356628mm1-80secaf-14MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.0dc0a16f292f7df096afb191729e1f8f.jpg
     

    In fondo direi che a questo Art 28/1,4 sembra proprio che non manchi neppure il segno di Zorro...1025359623_105-_Z6H203828mm1-3200secaf-40MaxAquilaphoto(C)_.thumb.jpg.2af12027b63bf723ad1739e154d4f5a0.jpg

    Questo Sigma 28/1,4 è insieme al recente Nikon di pari focale e luminosità uno dei grandangolari più difficili forse da imporre sul mercato nella logica attuale, che vede privilegiati negli acquisti obiettivi estremi come gli stessi zoom superwide presenti sul catalogo Art e celebrati da tonnellate di parole versate e scritte e wide fissi della stessa luminosità ma dalle focali più ambite come quelle dei 14 e 20mm

    D'altro canto un 28mm è un obiettivo fortemente desiderato da quei fotografi che non possano farne a meno per le abitudini stratificate nel corso della loro attività fotografica: io non sono tra questi e ho su Nikonland più volte esternato come questa focale mi lasci normalmente piuttosto freddo.

    Cio nonostante ho voluto assolutamente mettermi alla prova e abituarmi a pensare in quest'ultimo mese (ecco perchè dall'anteprima all'articolo è passato più tempo del solito) in termini di questo angolo di campo.

    Facile sarebbe mettere in fila i pregi indiscutibili di questa lente: a cominciare dalla nitidezza sempre evidente già da tutta apertura, continuando per la omogeneità di esposizione nonostante questa luminosità e la bassa distorsione, semplicissima da correggere in postproduzione. Oltre alla bassa tendenza a flares e ghosts nelle peggiori inquadrature in controluce diretto.

    Meccanicamente impeccabile, come tutta la gamma Art ed altrettanto ineccepibile il silenziosissimo ed efficiente motore AF HSM. Pesante ma maneggevole, dotato di paraluce che, finalmente, non si sblocca mai da solo. (peccato attiri la polvere...😋)

    Il fatto è che alla fine dei conti, possedere questo obiettivo è un privilegio irrinunciabile per chi ami questa focale: in casa Nikon ha un concorrente fortissimo nell'analogo wide... ed è una bella competizione, che non può basarsi unicamente sulla differenza di prezzo di mille euro a suo vantaggio:

    sono due obiettivi diversi per prestazioni, entrambi all'apice delle rispettive potenzialità.

    Ho riscontrato la stessa differenza interpretativa tra i 105/1,4 delle due Case.

    E' una bella lotta ed è bello che si possa tenere: ci fa sentire in forma !!! 😍

    Grazie ancora a logo_mamiya.jpg.96106911ef56e7835f8235b89561cc8b.jpg che ci ha dato opportunità di utilizzarlo.

     

     

    Max Aquila photo (C) per Nikonland 2019

    134   -_Z6H3716  28 mm  1-400 sec a f - 11  Max Aquila photo (C)_.jpg



    User Feedback

    Recommended Comments

    "Spacchettato" questa mattina, a mezzogiorno (di fuoco!)! Che sia in grado di far riprendere, alla mia 5 DS-R, "persino" fotografie? Mah! G.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Belle immagini Max! Il mio 28 l'ho fatto microregolare (a/f) c/o A.D. Service, ed ora è un rasoio (porto d'armi per portarlo in giro!)! Ciao. G.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Grazie Max per il bel test! Se ti "scappassero" due parole sulle differenze verso il Nikon che, tu stesso, definisci "diversi nelle prestazioni, ma all'apice nelle rispettive potenzialità" soddisferesti certamente una curiosità non solo mia, credo! A presto! G.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites
    9 minuti fa, giannidl dice:

    Grazie Max per il bel test! Se ti "scappassero" due parole sulle differenze verso il Nikon che, tu stesso, definisci "diversi nelle prestazioni, ma all'apice nelle rispettive potenzialità" soddisferesti certamente una curiosità non solo mia, credo! A presto! G.

    Non voglio farlo derivando le mie impressioni da momenti diversi e fotocamere ancora più differenti da quelle sulle quali ho utilizzato questo 28 Art.

    Mi pare di aver individuato sul 28 Nikon sensazione di un'aura diversa dalla precisione che invece il Sigma Art può vantare.

    Ma andrebbero riprovati insieme per sostenerlo...

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites

    Grazie Max! In effetti ho sempre definito un pò "chirurgici" i Sigma ART (i Nik. non li conosco: sono "Canonaro" - o "Cannoniere"?-)! Ciao.G.

    Share this comment


    Link to comment
    Share on other sites


    Join the conversation

    You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

    Guest
    Add a comment...

    ×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

      Only 75 emoji are allowed.

    ×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

    ×   Your previous content has been restored.   Clear editor

    ×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...